Imponeva velo e corano con le botte: arrestato kosovaro a Siena

Quarto caso in sole due settimane. Minorenni pestate perché non indossano il velo. La Lega: "Non possiamo regalare la cittadinanza a chi non vuole integrarsi"

Pestava a sangue la figlia perché non indossava il velo islamico. Gliele dava così forte da spedirla in ospedale. Poi, quando tornava a casa, le imponeva di leggere il Corano. La furia di un kosovaro di 38 anni, residente nella provincia di Siena, è stata fermata soltanto quando le compagne di classe della minore hanno sporto denuncia e i poliziotti della mobile, diretti dal Commissario Capo Enzo Tarquini, hanno fatto scattare ai suoi polsi le manette dando esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa a suo carico dal gip presso il tribunale di Siena, per il reato di maltrattamenti a danno di minori conviventi.

In appena due settimane si segnalano quattro gravi casi di ragazzine minorenni picchiate, vessate e umiliate dalle rispettive famiglie solo perché vivevano alla occidentale, come tutte le altre ragazze italiane. Si rifiutavano di indossare il velo islamico. L'ultimo caso arriva oggi da Siena dove un kosovaro picchiava la figlia per la sua ribellione a indossare il velo. Esattamente la stessa situazione verificatasi nelle settimane scorse a Bologna e Pavia, con due 14enni, una bengalese rasata a zero e l'altra, una marocchina, picchiata a cinghiate, solo perché volevano vestirsi all'occidentale. Senza, poi, contare il caso ancora più grave della scorsa settimana a Torino dove una 15enne egiziana ha tentato il suicidio perché la famiglia voleva darla in sposa a un uomo che neppure conosceva. "Chi, come la presidente Boldrini, anche oggi invoca l'urgenza di una legge per regalare la cittadinanza italiana a centinaia di migliaia di immigrati - tuona il vice presidente del Senato, Roberto Calderoli - dovrebbe aprire una seria riflessione sul fallimento del loro modello di integrazione, un modello basato sullo su diritti senza doveri, un modello che sta fallendo per un'integrazione non voluta da parte soprattutto delle famiglie di fede islamica".

Nei giorni scorsi la giovane di Siena era stata ricoverata al pronto soccorso dell'ospedale "Le Scotte". Aveva evidenti segni di violenza su tutto il corpo. Non riusciva nemmeno a camminare. Sono state le compagne di scuola e le professoresse a chiamare i soccorsi che hanno poi segnalato le violenze alla polizia. Dagli accertamenti svolti dalla polizia è emerso che la minore viveva "in un contesto familiare isolato ed estraneo alle normali condizioni di socialità, non poteva intrattenere alcun rapporto con i coetanei e doveva seguire le rigide imposizioni del padre, che ha aderito ai precetti più radicali della religione islamica". Al suo rifiuto di sottostare a quanto disposto dal padre, che le imponeva tra l'altro il velo, la lettura del corano e l'apprendimento della lingua araba, veniva picchiata. "Non si può svendere la cittadinanza per favorire un'integrazione che non c'è e che molto spesso gli immigrati rifiutano - tuona ancora Calderoli - prima di pretendere un diritto come la cittadinanza tocca agli immigrati dimostrare di essersi integrati con il nostro modo di vivere".

Commenti

Yossi0

Mar, 11/04/2017 - 16:30

da bravo islamico segue i dettami del Corano c è poco da meravigliarsi

Fjr

Mar, 11/04/2017 - 16:33

Pensiamo a quando grazie ai buonisti ,questi si imporranno sulla nostra civiltà e pretenderanno che le nostre donne girino come se avessero un'ombrellone sulla testa

salvatore40

Mar, 11/04/2017 - 17:51

Entrano in Italia,tutto a posto,tutto semplice. VIVONO CON IL CORPO IN ITALIA; CON LA MENTE A LA MECCA ! Stando in Occidente, dovrebbero leggere VOLTAIRE. In caso di rifiuto, rispediti ove...il sol non luce !

alkhuwarizmi

Mar, 11/04/2017 - 18:16

Purtroppo la nostre istituzioni perseverano nella follia ideologica di non voler guardare l'Islam per quello che è, e che sempre è stato nella storia: una religione violenta ed aggressiva, da cui siamo già largamente travolti.

zen39

Mar, 11/04/2017 - 18:40

Quanto sono c... i nostri governanti ! Sono così inetti che non sono nemmeno capaci di minacciarli di espulsione. Questi vogliono solo occupare il territorio, salvo qualche rara eccezione non si integreranno mai. E c'è gente in Italia che li difende pure!

altanam48

Mar, 11/04/2017 - 18:44

Sarei curioso di sapere quante adolescenti musulmane vengono mutilate con l'infibulazione e cosa accade una volta scoperta. Possibile che di questo argomento non si parli mai?

Luci60

Mar, 11/04/2017 - 18:46

risorse boldriniane

lappola

Mar, 11/04/2017 - 18:47

Ma caro Calderoli, tu hai tuonato come dice l'articolo, però quello che non hai capito delle istituzioni attuali è che il PD non si muove per fare integrare loro nel nostro sistema, al contrario, si muove per fare integrare noi nel sistema loro. Se la vedi così, tutto ti appare chiaro e anche la Boldrini assume un ruolo importante.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 11/04/2017 - 18:48

Cercate di capirlo e di capirli. Il comportamento delle figlie e delle mogli potrebbe inficiare loro il congiungimento con le rispettive settantadue uri. Quando dio rinfaccerà loro di non aver picchiato abbastanza forte e quindi ciccia semprevergini cosa diranno?

grog

Mar, 11/04/2017 - 19:06

Questa feccia islamica che odia l'occidente continua ad ammorbarlo con la sua presenza immonda

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 11/04/2017 - 19:14

Io lo metterei in una colonia penale a lavorare fino al raggiungimento dell'indipendenza economica della figlia. In colonia con detenuti omosessuali...

timoty martin

Mar, 11/04/2017 - 19:16

Che gentaglia questi islamici, non facciamoci illusioni non cambieranno mai! fuori subito dall'Italia

maurizio50

Mar, 11/04/2017 - 19:18

Scherzate?? L'Islam è religione di pace, di misericordia, di gioia. Così dicono i fedeli di Allah: magari poi non mettono in pratica tali concetti!!!!

Giorgio Rubiu

Mar, 11/04/2017 - 19:19

Appena queste donne e ragazze finiscono in Pronto Soccorso o trovano il coraggio di rivolgersi alle forze dell'ordine,bisogna sottrarle,con un vero e proprio rapimento,alle loro famiglie e risistemarle.Non c'è bisogno di farle cambiare la religione;ma meritano di essere aiutate a vivere come meglio credono. Aiutiamo e manteniamo un mucchio di invasori nullafacenti, ci sarà pure qualche istituto in grado di dare vitto e alloggio a queste donne e a garantire alle ragazze la possibilità di continuare a studiare e vivere in pace.Nome e aspetto diversi,luogo di ricollocazione assolutamente segreto.Ci saranno grate e saranno delle buone italiane.

Lissa

Mar, 11/04/2017 - 19:47

Diamola alla Boldrini la cittadinanza islamica, magari sparisce dall'Europa.

Ettore41

Mar, 11/04/2017 - 20:10

Per poter ottenere la cittadinanza Britannica dovetti sostenere, tra l'altro, due esami. Uno di lingua ( e tutto sommato non era poi cosi' difficile), la'tro di Storia delle isole britanniche. Tra le domande ne ricordo distintamente due: "Quanto e' durata l'occupazione romana in inghilterra"? e "Dove si trova il piu' antico ritrovamento archeologico" Per poter superare l'esame si doveva raggiungere il 75% di risposte esatte. E' come se noi chiedessimo agli immigrati che chiedono la cittadinanza: "Cosa e' successo il giorno delle Idi di Marzo"? "Cosa comprendeva la Magna Grecia"?

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 11/04/2017 - 20:15

Dovete smetterla di tentare di bloccare l'educazione muslim. Oltretutto vi insegnano le loro tradizioni e vi portano in dono una religione di pace!!ACCHHH SOOOO!!!

giovanni951

Mar, 11/04/2017 - 20:18

i genitori dovrebbero essere cacciati dall'italia...basta estremisti ( e min solo).

pathos

Mar, 11/04/2017 - 20:19

della faccenda islamica fa specie vedere le loro donne vestite come 3mila anni fa e i mariti sgambettare all'ultima moda con jeans americani magari facendo l'occhiolino alle occidentali osè . l'islam per pochi e per i più furbi.

Tarantasio

Mar, 11/04/2017 - 22:36

quarto caso??? se ci mettiamo quelli che non vengono denunciati, anche di minori, saranno migliaia...

RAGE4EVER

Mar, 11/04/2017 - 22:40

Non chiamateli BUONISTI (che di buono non hanno niente ),ma BESTIE SENZA CERVELLO perché questo è quello che sono