Indesit, ora è braccio di ferro: in libertà gli operai di Fabriano

A causa degli scioperi di Melano e Albacina, è impossibile approvvigionare le linee produttive: l'Indesit mette in libertà gli operai. Sindacati sul piede di guerra

Protesta dei lavoratori Indesit davanti agli uffici di Fabriano

"A causa degli scioperi di Melano e Albacina, è impossibile approvvigionare correttamente le linee produttive". È per questo motivo che la Indesit ha messo in libertà i lavoratori delle due fabbriche fino a questa sera dichiarando il fermo produttivo. L’attività lavorativa riprenderà regolarmente mertedì prossimo. "È un comportamento antisindacale", hanno replicato i sindacati che si riservano di denunciare l’azienda. Subvito dopo gli operai sono scesi in strada.

Una mossa a sorpresa dopo gli scioperi indetti dai sindacati contro il piano di ristrutturazione dell’azienda. Una mossa che però ha scatenato l'ira degli operai. "La sospensione della produzione e la messa in libertà dei lavoratori degli stabilimento di Albacina e Melano è una provocazione - ha spiegato Fabrizio Bassotti della Fiom Cgil di Fabriano - l’Indesit sta buttando altra benzina sul fuoco di una situazione già molto tesa". Subito dopo i sindacati si sono riuniti in assemblea con gli operai davanti ai due siti per decidere come rispondere.

Commenti
Ritratto di _alb_

_alb_

Ven, 28/06/2013 - 13:35

Inutile che scioperano, peggiorano solo le cose. Ormai fare impresa in itaGlia è da suicidi e chi può scappa. A che pro continuare a sopportare tasse a livello di strozzinaggio, burocrazia asfissiante e magistratura e sindacati ostili? Indesit si è adeguata e sposta sempre più impianti produttivi all'estero e il processo è irreversibile, finché non cambieranno drasticamente le cose. Continuare a dargli contro non fa altro che accelerare l'inevitabile.

brunicione

Ven, 28/06/2013 - 14:01

E' l'ennesima dimostrazione della STUPIDITA' sindacale, l'azienda rischia di chiudere, e i sindacati fanno di tutto perché ciò si avveri, ed al più presto possibile.

cgf

Ven, 28/06/2013 - 14:10

se non arrivano gl'approvvigionamenti che gli fanno fare agl'operai? Comportamento antisindacale? NOOOOO comportamento lesivo agl'interessi dei lavoratori, iscritti e non, esattamente l'opposto di ciò che dovrebbe essere un sindacato. E fu così che i Merloni seguirono la strada di Electrolux, produzione all'estero...

Cinghiale

Ven, 28/06/2013 - 14:20

I sindacati sono il cancro del mondo del lavoro. Se i dipendenti non lo capiscono saranno i primi a rimetterci il posto. Continuate pure con gli scioperi, e quando l'Indesit avrà chiuso vivete d'aria.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 28/06/2013 - 14:32

devono chiudere tutte le aziende in italia basta lavorare per le tasse che li assuma lo Stato tutti i disoccupati tanto li può pagare con BOT e titoli di Stato che i babbei comprano ogni volta.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 28/06/2013 - 14:42

...Quanto tempo dovrà ancora trascorrere affinché l'operaio capisca di essere oggetto di strumentalizzazione da parte di alcune organizzazioni sindacali che hanno interesse a "produrre" disoccupazione, si da avere a disposizione più operai da portare in piazza a protestare!

Ettore41

Ven, 28/06/2013 - 14:49

Non arrivano gli approvvigionamenti, manca quindi il prodotto da lavorare. E cosa dovrebbe fare l'azienda secondo i soloni del sindacato? Se non c'e' il prodotto non si puo' lavorare, ma se non si puo' lavorare io ti metto in liberta'. Vai a prendere il sole al mare. E questo sarebbe un atteggiamento antisindacale? Insieme ai politici i sindacati hanno messo l'Italia in ginocchio.

gneo58

Ven, 28/06/2013 - 14:59

fossi il Signor Indesit chiuderei tutto e me ne andrei altrove e poi vogli vedere i sindacati contro cosa o chi scioperano. Hanno rovinato l'Italia e non hanno perso il vizio neppure ora che sarebbe ora di pensare a come uscire da tutti sti casini che abbiamo ma si sa quelli vedono a senso unico

Azzurro Azzurro

Ven, 28/06/2013 - 15:17

i sindacati vanno aboliti per legge danneggiano solo i lavoratori

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 28/06/2013 - 15:49

Meglio sarebbe licenziarli tutti .Come alternativa potrebbero andare a lavorare in Cina.

Ritratto di gattafelly

gattafelly

Ven, 28/06/2013 - 16:22

Ma quando si combatteranno sul serio le bandiere rosse ed il "suo" sindacato : "Diritti" e "tutto subito"?

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Ven, 28/06/2013 - 16:42

E fanno bene a chiudere la baracca e gettare le chiavi. Che vadano a mangiare dai sindacati. Imbecilli. Con la crisi di lavoro che abbiamo questi tamarri si mettono pure a scioperare.

blues188

Ven, 28/06/2013 - 17:48

Bartuldin, purtoppo i sindacati sono ancora seguiti da troppa gente. Non li vede lei i cappellini rossi e le maglie rosse che urlano al cielo?

maurizio50

Ven, 28/06/2013 - 17:57

Bene cari lavoratori della Indesit! Adesso fatevi stipendiare dalla CGIL!!

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 28/06/2013 - 18:05

Situazione Kafkiana! Sono loro stessi che si danno a vicenda la zappa sui piedi e se la prendono con chi non c'entra, invece di fare il mea culpa! Addirittura il loro sindacato entra in scipoero perchè altri sono entrati in sciopero spinti dagli stessi sindacati! e S'incazz.. pure! Mi chiedo dove stia mai il buon senso di costoro!

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 28/06/2013 - 18:09

fino a che i sindacati credono fi governare il sistema con le bandiere rosse, si andrà sempre peggio. Si devono mettere in testa che un industriale non può produrre solo per far lavorare l'operaio, prima bisogna vendere il prodotto e secondo il prodotto deve essere competitivo sul mercato. In Italia è sbagliato il sistema e questo sono causa i fottuti POLITICI.

vittorio.rm.41

Ven, 28/06/2013 - 18:12

evviva, grande vittoria sindacale dei comunisti: gli operai della indesit hanno conquistato la libertà e sono finalmente liberi dalla schiavitù.

puntopresa10

Ven, 28/06/2013 - 18:53

cari operai se andate dietro ai sindacati vi aspetta questo e altro

papeppe

Ven, 28/06/2013 - 19:29

In Finlandia quado un sindacato indice lo sciopero paga ai lavoratori una buona parte del salario perso per lo sciopero. Credo che con una regola del genere in Italia verrebbero indetti pochi scioperi.

vince50

Ven, 28/06/2013 - 20:56

Quando anzichè sventolarle le bandiere rosse ne farete un uso più "igienico",sarete più rispettati e credibili.Quando lo capirete che i sindacati sono la causa della fine del lavoro in Italia.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 29/06/2013 - 01:38

La posizione dei sindacati si rivela sempre più assurda e dannosa per il paese. Se siamo in piena crisi con un pauroso calo dei consumi, loro vorrebbero che si continuasse a produrre. COSA DOVREMMO FARE DELLA PRODUZIONE IN ECCESSO? BUTTARLA IN MARE PER FARE BARRIERE CORALLINE? SE NON E' STOLTEZZA QUESTA COME CHIAMARLA?

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 29/06/2013 - 06:44

ANCORA UNA VOLTA GRAZIE AI SINDACATI. DA OLTRE 50 ANNI ROVINANO L'ITALIA.

elio2

Sab, 29/06/2013 - 09:13

Quando interviene la stupidità, la dabbenaggine e l'idiozia sindacale la situazione diventa un incentivo per le aziende a chiudere a andare dove i sindacati non seguono le direttive del partito, per proteggere gli interessi dei vari parassiti e amici di ideologia che hanno infiltrato, ma mediano fra gli interessi e i bisogni delle aziende e quelli degli operai, di quegli operai che lavorano, non di quelli capaci solo di sventolare bandiere rosse a comando.