Inps, Boeri: "Riforma pensioni è a rischio"

Il presidente dell'Inps, Boeri, manda un messaggio al premier: "Senza una riforma chiara dell'istituto, l'uscita anticipata può saltare"

"Ape" in salita per il governo. A frenare il progetto voluto da Palazzo Chigi e dal ministero del Lavoro è l'Inps che mette in guardia l'esecutivo sulle criticità di cassa riguardo all'addio in anticipo all'occupazione. Il piano di uscita anticipata "è un meccanismo complicato, per questo ci vorrà un'importante campagna informativa e il contributo dei sindacati". Così Tito Boeri, presidente Inps, intervistato da la Stampa in merito alla riforma del sistema pensionistico che sarà ancora più difficile senza la riorganizzazione dell'Inps stessa: "L'Inps dovrà essere il centro di una rete fra banche, assicurazioni, imprese e lavoratori. Per noi è una grossa sfida. Abbiamo il dover di informare adeguatamente i contribuenti sulle implicazioni di scelte difficili. Per farlo abbiamo bisogno di più dipendenti preparati sul territorio".

Anche perché Boeri denuncia come "la struttura sia sotto stress: siamo ventottomila ed eroghiamo oltre quattrocento prestazioni diverse. La settimana scorsa ero in Polonia, dove ci sono cinquantamila persone per occuparsi solo di pensioni. Anche in Francia e Germania ci sono molti più dipendenti per euro erogato che da noi". Poi Boeri entra nel merito dei problemi dell'Inps: "La fusione fra Inps, Inpdap ed Enpals è avvenuta a freddo. Da allora non c’è mai stata una vera riorganizzazione. (Tira fuori l’organigramma dell’Inps). Guardi qui: le pare possibile che l’Inps debba avere una direzione “per il coordinamento analisi e monitoraggio soddisfazione dell’utenza per la riduzione del rischio reputazionale”? Per la pubblicazione dei lavori fatti dai ricercatori coinvolti nel programma VisitInps ho dovuto coinvolgere cinque direzioni generali. Glielo ripeto: cinque". Insomma dall'istituto per la previdenza sociale arriva una sorta di ultimatum per il governo: se non cambia la struttura dell'Inps sarà difficile attuare la riforma. E questo è l'ennesimo problema per un governo che da tempo è impegnato in un braccio di ferro con i sindacati per definire i paletti dell'uscita anticipata.

Infine Boeri parla anche del referendum e pone l'accento su un'eventuale riforma del Titolo V: "Avrà effetti potenzialmente importanti. Penso al contrasto alle povertà: oggi se ne occupano Comuni e Regioni a macchia di leopardo, mentre lo Stato contribuisce residualmente con la carta acquisti. Ci vorrebbe un sistema di finanziamento nazionale affiancato da un cofinanziamento locale. Questo responsabilizzerebbe gli enti locali a controllare che i soldi vadano davvero a chi ha bisogno e a spingere chi può a lavorare. Un altro esempio è la riforma degli strumenti per la concessione di assegni di invalidità: oggi la competenza è divisa fra noi e Asl con sovrapposizioni evidenti, lungaggini e contenzioso. Ipotizziamo di affidare tutto all’Inps: oggi è necessario mettere d’accordo tutte le Regioni, se il sì passa lo Stato riavrà il potere di regia".

Commenti

Maura S.

Mer, 12/10/2016 - 10:17

Italiani, votate il si altrimenti non vi daremo la caramella!! Promesse da marinaio.

unosolo

Mer, 12/10/2016 - 10:21

un'altro che spreca soldi dei pensionati che ora scende per riconoscenza in campo per sostegno a chi gli ha fatto guadagnare e guadagna ancora milioni contro i furti fatti ai pensionati , tutti riconoscenti delle nomine lussuosamente assegnate per mantenere il potere nella Nazione , tutti ladri ?o quasi ? pensate come escono dai gusci quando il padrone li chiama a raccolta.

Giulio42

Mer, 12/10/2016 - 10:29

Non capisco cosa centra la riforma delle pensioni con il SI al referendum. Se salta, è un problema delle balle che ci contate continuamente, mancano i soldi per questo e per attuare le varie promesse preelettorali.Invasione incontrollata, corruzione e i soliti privilegiati stanno divorando i soldi che noi siamo costretti a versare.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 12/10/2016 - 11:05

Io vorrei saltassi tu e tutti i tuoi simili (politicamente) IO VOTO NO

giosafat

Mer, 12/10/2016 - 12:07

Se l'Ape salta è solo un gran bene visto che servirebbe solo ad ingrasare ultriormente i suoi amici banchieri. Non osi nemmeno menzionare i pensionati depredati e tartassati oltre ogni limite e pudore, si vergogni. Pensi piuttosto a far ritirare le pensioni generosamente elargite ai clandestini senza che abbiamo mai versato un euro di contributi e che se ne sono tornati a casa a godersi la prebenda. Votate e fate votare NO.

giovauriem

Mer, 12/10/2016 - 12:08

io credo che se vince il no , la tua bella poltrona dorata è a rischio , per che si dovrà andare all'elezioni , e se non viene eletto il tuo referente politico, andrai a casa .

ILpiciul

Mer, 12/10/2016 - 12:35

È, forse, un ricatto? Chi ricatta, solitamente lo fa perché per vie ordinarie non ottiene nulla, perché non ci si fida di lui, perché si teme l'imbroglio.

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Mer, 12/10/2016 - 13:43

Mah...se l'uscita anricipata è quella per cui bisogna fare un mutuo, può benissimo andare sai dove??? PER ME E' NO

guido.blarzino

Mer, 12/10/2016 - 14:05

È solo un problema di soldi. Pinocchio chiede glessibilità alla UE ad ogni pié sospinto e intanto il debito aumenta. Gli investimenti sono in grande calo e certamente non riprenderanno con un Pil stagnante e con un gap medio del 2% annuo rispetto alla Germania. Aumentano i disoccupati e calano i consumi. Tutto il resto chicchiere. Promettere è gravemente disonesto

mainardi2000@gm...

Mer, 12/10/2016 - 14:35

giacomomainardi Votiamo no e ce lo togliamo dalle scatole insieme al suo sponsor conosciuto da noi come il "BOMBA". Di bocconiani ne abbiamo fin sopra i capelli. E' gente che pagando rette da capogiro, ma spesso pur non capendo una mazza si laureano, e poi provenendo dalla prestigiosa Bocconi (sic), vanno a ricoprire posizioni importanti.(SONO DUE NOMINATI non lo dimentichiamo).

Blueray

Mer, 12/10/2016 - 14:56

Salterà per forza l'Ape, ma perché così com'è concepita non se ne avvarrà quasi nessuno, non certo per colpa dei NO. In realtà lui pensa a riformare l'INPS a modo suo e da questa riorganizzazione ne esce che serve tanto più personale, quindi tanti più soldi da buttare in burocrazia e da sottrarre ai pensionati. Ti pareva che la sinistra ha mai semplificato qualcosa, solo creato posti di governo e sottogoverno sulle spalle dei cittadini stratassati.

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Mer, 12/10/2016 - 15:02

Quest'uomo è un incapace firmato Bocconi, come tanti. La vogliamo smettere di incensare pagliacci con titoli accademici che poi non sono riusciti a far valere sul campo, se non al massimo per i propri interessi economici? Basta andare dietro al titolo, le capacità non dipendono da esso ma da come ci si realizza professionalmente. Ci sono sicuramente ragionieri o geometri che saprebbero gestire meglio di lui i conti di un ente come l'INPS.

Ritratto di CINESENERO

CINESENERO

Mer, 12/10/2016 - 15:07

ape maia speriamo che cada cosi non frega nessuno mi spiace per Boeri sembrava NORMALE primaaaaaaaaa

unosolo

Mer, 12/10/2016 - 15:18

l'APE e iri è uno strumento per prendere quei soldi fermi dei lavoratori , la ritenuta IRPEF e la ritenuta sindacale sul TFR di quelli che ne godranno ingrasserà sia i sindacati che il governo che avrebbero subito altri milioni o miliardi da consumare per il loro potere , non soldi che arriveranno per i servizi ma solo per il parassitario creato e ingrassato da questi governanti , esperienza in Firenze usata nella intera Nazione le differenze sono nei totali, entrate e uscite .

MOSTARDELLIS

Mer, 12/10/2016 - 15:55

Un altro attacco gratuito al NO da una istituzione che tutto dovrebbe fare tranne che campagna a favore del SI. Il referendum non c'entra un tubo con le pensioni e soprattutto che la riforma APE è la più grossa fregatura del secolo, per cui se la possono tenere ben stretta. Forza il NO.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 12/10/2016 - 16:19

ARRIDATECE MASTRAPASQUAAAA!!!!

VittorioMar

Mer, 12/10/2016 - 16:26

...nel numero dei sostenitori del "SI" mi mancava...!!!....un bocconiano che passava per caso,ha visto una poltrona e si è seduto!!!...ogni tanto sproloquia ma non lo c...alcola nessuno!!...vengo anch'io NO tu NO!!

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 12/10/2016 - 16:29

COMINCIATE A TAGLIARE LE PENSIONI D'ORO E I SUPER VITALIZI DI POLITICI CHE NON MERITANO QUESTI TRATTAMENTI.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 12/10/2016 - 17:49

Io voto 'NO''....più questi signori parlano e più si rafforza il 'NO'. Voto 'NO' perchè benigni mi è antipatico lui e la sua divina commedia. Voto 'NO' per far ridimensionare renzi e così facendo cerchiamo di farlo tornare con I piedi a terra Voto 'NO' perchè la riforma così concepita nonfa bene al Paese perchè fatta in fretta e furia Voto 'NO' perchè la domanda così come è posta sulla scheda elettorale trae in inganno quindi vuol dire che mi stai fregando. Voto 'NO'perchè la boschi non si è dimessa Voto 'NO' perchè renzi ha promesso di licenzare in 48 ore chi timbrava I renzi dopo due e mezzo non è riuscito a far rientrare I marò. Voto ' NO' perchè a dispetto di quello che dice renzi le mie tasse sono aumentate. Ho dato delle motivazioni perchè voto 'NO'? dai forza smentitemi!

terzino

Mer, 12/10/2016 - 17:57

Siamo al ricatto dei poltronisti messi li dal regime di Renzi.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 12/10/2016 - 18:03

Speriamo che la riforma salti ...la riforma? E' una schifezza di cambiamento. Io voto 'NO'

dakia

Mer, 12/10/2016 - 18:17

Finiscila Boeri che da tempo state grattando sulle pensioni e il governo riavrà la sua sovranità solo quando questa massa di assassini del loro territorio sarà sparita per completo. E' già stato messo in atto un prepensionamento anni fa, ricordo chi vi aderì restò senza i denaro preso in anticipo perché non bastava neppure a pagare i ratei di ciò, e in più attendere per la pensione! Votate NOOO, italiani, questi sono esperimenti già fatti che mandarono in fumo le famiglie.

celuk

Mer, 12/10/2016 - 18:26

renzi ha occupato tutto l'occupabile con i suoi fedelissimi e già siamo in pieno regime prima ancora del referendum! Inps, Istat, Rai, Agenzia delle entrate , giornali ecc...e poi c'è da meravigliarsi se vincerà il si... e questo prima del referendum e ricordiamolo sempre senza essere mai stato votato! alle elezioni politiche (saranno le ultime?) si era presentato Bersani e non certo con il programma di Renzi e con più di cento deputati dichiarati illegittimi dalla Corte Costituzionale: se non è golpe questo! (tutti fanno finta di dimenticarselo)

peppino51

Mer, 12/10/2016 - 18:37

Ma cosa ci serve la riforma delle pensioni? oggi in Italia urge scacciare Renzi, tutto il resto verrà dopo.

bundos

Mer, 12/10/2016 - 19:02

sarebbe ora di denunciare alla magistratura,sperando in un colpo di orgoglio da parte di essa,questi terroristi del governo abusivo italidiota, per falso in atto pubblico con queste dichiarazioni menzognere che se il senato non verrà parzialmente abolito succederà la catastrofe in tutti i settori sociali ,economici,internazionali:ora c'è il senato ed è tutto tranquillo quindi di che stiamo parlando? s....zi

bundos

Mer, 12/10/2016 - 19:04

caro BOERO perchè non ritorni in Africa è ci resti per sempre!!!!!

filder

Mer, 12/10/2016 - 19:12

IL LECCACUL.SMO DI STATO FA MANTENERE LA POLTRONA SICURA MA FA PERDERE LA DIGNITA' E L'ONESTA INTELLETTUALE DI CHI LA PROFESSA.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 12/10/2016 - 19:15

Altro ricattatore. Se non voti si, ti facciamo..., non ti facciamo. Ma che riforma pensioni state facendo? Togliete ancora di più il pane alla gente. Fate due conti, e poi. Ah, scusate, non li sapete fare. L'avevo capito.

dot-benito

Mer, 12/10/2016 - 19:35

speriamo sia vero danno la quattordicesima a chi non ha versato contributi o versato pochi contributi e poi boeri vai a casa anche tu visto che ti hanno messo li questi imbecilli che sono conviti di governare

dot-benito

Mer, 12/10/2016 - 19:40

questa è la dimostrazione che vogliono comprare i voti coi nostri soldi bastardi

ItalicoCenturione

Mer, 12/10/2016 - 20:01

AH, DAVVERO? MI SEMBRA DI RICORDARE CHE UN SUO COLLEGA BOCCONIANO FECE UN MERO LAVORO DI RAGIONERIA UNENDO GLI ISTITUTI PREVIDENZIALI PER FAR QUADRARE I CONTI. IL SISTEMA E' SOTTO STRESS PER TUTTE LE PENSIONI EROGATE SENZA CORRISPONDENZA DEI CONTRIBUTI VERSATI. PER NON PARLARE DEI COSI' DETTI VITALIZI. IL SUO E' UN MALDESTRO VOLO PINDARICO PER CREARE LA CONNESSIONE TRA LE RIFORME COSTITUZIONALE E DELLE PENSIONI. E CHE DIRE DI QUELLE EROGATE AGGRATIS AGLI EXTRACOMUNITARI CON I RICONGIUNGIMENTI FAMILIARI? LE RICORDO CHE LA TERRA PIANGE BRACCIA CHE LA LAVORINO: VADA AD IMPARARE UN MESTIERE ONESTO.

Ritratto di echowindy

echowindy

Mer, 12/10/2016 - 20:11

ARGOMENTO PER NIENTE CONVINCENTE. PIUTTOSTO, CON UN PIZZICO DI CATTIVERIA OSIAMO PENSARE, QUALE CARICA DI PRESTIGIO SIA STATA MAI PROMESSA COME CONTROPARTITA, MAGARI PER UN’ EUROPOLTRONA IN PRIMA FILA NELL’ EUROPARLAMENTO, SOTTOVALUTANDO COME AVVIENE SPESSO, LE COMPETENZE DEL CANDIDATO.