«Io mi muovo 10 minuti per trenta giorni»

Il suo ultimo libro: «Io mi muovo 10 minuti per 30 giorni» esercizi e ricette per mantenersi in forma (un manuale di benessere dedicato alla salute), è edito da Mondadori. L'autore è Marco Bianchi, divulgatore scientifico dello staff del prof. Umberto Veronesi.

Quali gli ostacoli da superare per sperimentare un nuovo tipo di alimentazione?

«Bisogna accettare tutto quello che è integrale che significa integro, completo... argomento che in genere viene preso in considerazione per errore esclusivamente da chi vuole mettersi a dieta o da chi ha problemi di stitichezza».

Un accorgimento importante da adottare?

«Salare poco o quasi mai».

Il boom di vegetariano e vegano.

«La componente moda conta per il 40% circa, per il resto la gente cambia alimentazione perché ci crede, per stare meglio o perché costretta da motivi di salute».

Quanto è limitante recarsi al ristorante quando si sposa un regime alimentare diverso?

«È sufficiente trovare piccoli escamotage. Io, a esempio, in casa utilizzo esclusivamente cibi non raffinati e in mancanza abbino a quelli raffinati tante verdure».

Come potremmo convincere una persona a testare piatti che escludono la carne o i suoi derivati?

«Sperimentare un pochino e sostituire gli ingredienti può sorprendere anche i commensali più abitudinari. Poi un segreto è la presentazione: l'impatto non è da sottovalutare».

Ingredienti sì e ingredienti no.

«Escludo carne, salumi, insaccati e formaggi che hanno un contenuto di grassi superiore al 35%, cioè quelli stagionati. Mentre non devono mancare i legumi, le mie proteine, tra i quali anche la soia con i suoi derivati, come tofu e seitan, la frutta secca, l'uvetta, i capperi, gli aromi, i cereali integrali, le erbe, le spezie e il pesce».