Svizzera, tornano vignette choc: "Gli italiani sono come i topi"

I partiti nazionalisti svizzeri per vincere il referendum contro i frontalieri italiani hanno ideato ed esposto vignette razziste che dipingono i lavoratori come topi

I frontalieri italiani sono dei sorci, losche figure che si nutrono del formaggio svizzero, delle risorse elvetiche. È questo che rappresentano diverse vignette della propaganda svizzera, messa in atto dai politici nazionalisti (Udc e Lega dei ticinesi in testa) per portare a casa un risultato positivo nel referendum. E non è la prima volta che lo fanno. Le campagne d'odio nei confronti dei "lumbard" vanno in scena da anni.

L'aspro conflitto che si gioca a colpi di spot e campagne pubblicitarie tra Lombardia e Svizzera è arrivato al termine. Il referendum Prima i nostri! promosso dal partito populista di destra Udc è stato accolto dal popolo ticinese con il 58% di voti favorevoli. Ma per arrivare a questo risultato la lotta è stata aspra. Nessun colpo è stato risparmiato, neppure l'ascia della propaganda razzista. (Clicca qui per la gallery)

Sessantacinquemila frontalieri dalle province di Como, Varese, Sondrio e Lecco varcano il confine svizzero tutti i giorni. Andata e ritorno, per lavorare. Loro da lavoratori si sono trasformati (ancora una volta) in topi, in ratti, in quella che è diventata una propaganda razzista, atta a offendere e ridicolizzare i frontalieri italiani. Roditori che mordono e masticano il gustoso formaggio elvetico mentre tutti dormono.

Le vignette che hanno umiliato, e umiliano tutt'ora, i lavoratori italiani hanno avuto effetto. Ma a quale prezzo?

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 27/09/2016 - 16:54

Gli svizzeri saranno anche bravi con la finanza e gli orologi, lasciamogli almeno due vignette, del resto un popolo che la mattina sembra imbalsamato la notte va a mignotte per non dire altro.

Dordolio

Mar, 27/09/2016 - 16:56

Ho familiari e vicini di casa che hanno lavorato in Svizzera. E non mi hanno mai parlato bene della loro esperienza lì. Quel che si dovrebbe sapere comunque è che gli svizzerotti sostanzialmente sbavano dall'invidia. Le paghe lì sono altissime. Ma l'affitto di un appartamentino in periferia può arrivare a 2.000 €. I nostri frontalieri percepiscono paghe molto alte (ma inferiori comunque a quelle degli svizzeri), con le quali VIVENDO IN ITALIA stanno stra-bene (eufemismo...). All'opposto lo svizzero che vive nel suo Paese con le stesse cifre ci campicchia appena....e per questo rifiuta il lavoro. Senza gli Italiani comunque il Ticino (almeno) andrebbe a picco prima di subito.

conviene

Mar, 27/09/2016 - 16:58

Grazie Salvini. sono tre giorni che a parte fare lo scemo su radio uno non dici nulla dei frontalieri e dei tuoi compari della lega ticinese

linoalo1

Mar, 27/09/2016 - 16:58

E questo è niente!!!Se sentissimo i loro commenti sugli Italiani,scoppierebbe una Guerra!!!

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 27/09/2016 - 16:58

ma anche voi de "Il Giornale", c'era bisogno di mettere in prima pagina una notizia così insulsa ?

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Mar, 27/09/2016 - 16:59

Io la vedo diversamente; vedo che è rappresentata un'Europa con benda da furfante. Certo, ci sono anche i topi italiani; ma alla Svizzera dovreste dare una medaglia per essersi presa carico di 65000 lavoratori italiani che stando in Italia... Campa cavallo che trovavano lavoro! Almeno tacete.

PerQuelCheServe

Mar, 27/09/2016 - 17:10

Cerchiamo di capire una cosa: i problemi economici dei Paesi NON si risolvono riversando fette di popolazione in altri Stati. Per esempio, con TUTTO il rispetto per frontalieri ed emigrati nostrani, il problema lavoro IN Italia NON si risolve andando tutti a lavorare in Svizzera o in Germania. L'assioma che gli altri sono più ricchi di noi e quindi ci devono aiutare è lo stesso che porta migliaia di persone da altri continenti a venire in Europa, con le conseguenze che viviamo e conosciamo. (segue)

PerQuelCheServe

Mar, 27/09/2016 - 17:10

PARTE II - Rispetto alla situazione svizzera, tra l'altro, io sospetto che il voto del Ticino sia stato motivato anche dalla paura che i clandestini che stanno da noi si mischino ai frontalieri (paura probabilmente infondata, ma tant'è). E comunque, se noi ci sentiamo in diritto di dare OGNI giorno dell'ignorante, dell'assassino, del caprone a tutti gli altri popoli della terra (e lo si fa anche su questo forum) NON si capisce perché gli altri debbano invece amarci e adorarci come se fossimo il non plus ultra. Cosa che - tra l'altro - siamo ben lontani dall'essere.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 27/09/2016 - 17:12

beh allora da parte nostra si potrebbe ben dire che gli elvetici sono come sanguisughe che campano sul sangue che gronda dal denaro rinchiuso nei loro forzieri.....

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mar, 27/09/2016 - 17:30

non bisogna prendersela con gli svizzeri, ma con renzi, che ha tolto ogni decoro all'italia. votiamo No al referendum e riprendiamoci l'Italia.

epc

Mar, 27/09/2016 - 17:43

Sposo in pieno il commento del lettore PerQuelCheServe. Aggiungo che i lavoratori italiani qualificati (sappiate che ce ne sono molti che sono, semplicemente, PIU' QUALIFICATI dei loro omologhi ticinesi) sono e saranno continuamente apprezzati nel Ticino. Punto.

baio57

Mar, 27/09/2016 - 17:52

@ linoalo1 Dovresti anche sentire cosa diciamo noi "confinanti" degli svizzerotti ticinesi.... O no ?

conviene

Mar, 27/09/2016 - 18:06

xFRANZ58. DATO CHE HA FATTO UNA PRECISA AFFERMAZIONE DANDO LA COPA A RENZI PER IL SI AL REFERENDUM IN CANTO TICINO, CONTRO I FRONTALIERI, PER FAVORE SE HA CERVELLO, LA MOTIVI ALMENO MINIMAMENTE IxxxxxxxE PATENTATO

acam

Mar, 27/09/2016 - 18:12

come sempre i commenti obiettivi non piacciono, ma tant'è...

menesbattoicogl...

Mar, 27/09/2016 - 18:19

E' risaputo che i topi preferiscono la FOGNA!!!!

Ritratto di DuduNakamura

DuduNakamura

Mar, 27/09/2016 - 18:21

Il problema in Ticino è semplice. Per moltissimi lavori non esiste il minimo sindacale come in teoria in italia. Questo comporta che molti frontalieri, vivendo in italia, accettino stipendi molto inferiori a quelli che prenderebbe uno svizzero. La cosa chiaramente irrita non poco i Ticinesi, perchè porta alla svalutazione generale del lavoro e ad un impoverimento progressivo dei lavoratori. E' quello che accade da noi da 20 anni, fra co.co.co, interinali, contratti a progetto ecc..., si è avuta un' enorme erosione dei salari (tranne che nel pubblico) e dei diritti dei lavoratori, ormai considerati carne da cannone. La differenza fra italia e Svizzera è che loro almeno provano a ribellarsi, noi continuiamo con la vaselina.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 27/09/2016 - 18:23

@conviene - ma lei è contenta se 62000 italiani perderanno il posto di lavoro? Solo per far dispetto a Salvini? Se lo perdesse lei, noi dovremmo esultare? Ma si nasconda, per sua fortuna è statale (entrata per raccomandazione?), altrimenti con quella testa raffinata sono curioso di sapere chi avrebbe il coraggio di assumerla.

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Mar, 27/09/2016 - 18:25

Ci sarebbe da ridere se si facesse una legge (esente da tasse ) per riprendersi tutti i soldini portati in Svizzera dai nostri industriali e concittadini "risparmiosi", in quindici giorni fallirebbero come nazione.

ceppo

Mar, 27/09/2016 - 18:27

i ticinesi che andassero a protestare contro chi ASSUME i frontalieri!!! ovvero contro i loro stessi imprenditori ROSSOCROCIATI!! vuoi mettere lo stipendio di 6mila franchi per lo svizzero e 2mila per il frontaliere? ma il punto centrale è che con l'avvento delle norme antiriciclaggio tantissimi si sono ritrovati disoccupati hehehehe ed ecco qua la vendetta a discapito dei frontalieri....si accettano like grazie

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mar, 27/09/2016 - 18:28

Li conosco. Occorre ammetterlo, non è che brillino per grandi eccellenze, nemmeno culturali...

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 27/09/2016 - 18:34

Difendono i loro posti di lavoro, al contrario di noi che facciamo venire cani e porci.

Cheyenne

Mar, 27/09/2016 - 19:02

questi sono i risultati dello sgoverno fonzie-al-fango

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mar, 27/09/2016 - 19:03

conviene: la risposta la trova nel post di oldpeterjazz

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mar, 27/09/2016 - 19:16

conviene: dimenticavo. noto tensione, si rilassi con una sana sxxxxta. il mondo senza renzi le sembrerà più bello.

Linucs

Mar, 27/09/2016 - 19:19

Gli dovremmo mandare 500.000 arabi e negri attraverso il confine, tanto per far assaggiare un boccone di vera immigrazione.

Paul58

Mar, 27/09/2016 - 19:23

certo che sentirsi insultati dagli svizzerotti montanari e' il colmo.... questo insulso popolino,arricchitosi in modo esponenziale dalla quantita'di oro e altro esportati dagli ebrei durante la ll guerra mondiale e mai tornate in loro possesso per le note vicende dei lager,dovrebbero almeno avere il buon gusto di fare meno gli schizzinosi. ma avete mai parlato con uno svizzero?laconico,triste,oscuro,insipido e a letto alle 19.00 di sera.Vitalita' zero,umorismo sotto i tacchi.Pero'presuntuosi e arroganti;un esempio banale?: sullo loro autostrade tutti bravi,ligi e pronti a farti la predicozza.dopo il confine con Como a 200/km h,sulla corsia di destra o sinistra a loro piacimento.E se li beccano tanto non pagano.Popolo di cioccolatai,orologini e ciance.Inutili.

acam

Mar, 27/09/2016 - 19:28

giuseppe zanandrea Mar, 27/09/2016 - 17:12 prima di parlare rifletterei

acam

Mar, 27/09/2016 - 19:33

acam Mar, 27/09/2016 - 18:12 come sempre i commenti obiettivi non piacciono, ma tant'è... prima di ciò avevo scritto come stanno effetivamnte le cose per coloro che scrivono insulsaggini e per quelli che genralizzano, il succo è che qui si entra con regole ben precise che he ne dicano i ticinesi che un referendum simile l'anno già avuto anni fa e non è servito perché hanno bisogno di qualificati e non di nullafacenti come i negri che arrivano da noi

ziobeppe1951

Mar, 27/09/2016 - 19:50

Conviene...capisco la menopausa e mancanza di uccelli paduli, sei pregata di rispondere gentilmente a chi non la pensa come te.....non capisco questo odio e livore tipico dei kkkattokkkomunisti

Ticinese

Mar, 27/09/2016 - 20:06

Io sono Ticinese Doc, ho votato a favore del referendum, ma non mi permetterei mai di insultare un Italiano per vari motivi. 1. Abbiamo molti Italiani che vivono in Ticino con il permesso di soggiorno e lavorano onestamente e duro. Fanno lavori che Svizzeri manco si sognerebbero di fare. 2. Il Ticino parla Italiano perché la storia ci insegna che abbiamo la cultura Italiana e quindi siamo un po` tutti Italiani. Allora perche` ho votato a favore al referendum? Non di certo per razzismo o cattiveria. Ho votato a favore perché i pendolari sono veramente troppi e abbiamo gli Svizzeri che sono costretti a rimanere a casa. Non parlo solo di lavori di poca responsabilità, parlo in generale. Il pendolare lo pagano molto meno che un regolare Svizzero e quindi siamo costretti a lasciare i frontalieri a casa prima che il Ticino FACCIA LA FINE DELL'ITALIA. Forse sarebbe ora CHE LA VOSTRA NAZIONE COMINCI A PREOCCUPARSI DEGLI ITALIANI, andando a votare CONTRO AL REFERENDUM del 4 Dicembre!

nopolcorrect

Mar, 27/09/2016 - 20:20

Il fatto è che, fondamentalmente, ognuno dovrebbe stare a casa propria. Andare a casa degli altri? Si finché si tratta di minoranze abbastanza limitate, altrimenti i locali si incazzano, vedi brexit.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mar, 27/09/2016 - 20:24

certo finché ci sará gentaglia coma la boldrini che definisce noi Italiani razzisti, per gli svizzeri veri naziskin di nascita e facile e senza problemi definirci topi o ratten.

gcf48

Mar, 27/09/2016 - 20:30

mi meraviglio che la direzione del giornale si presti a simili articoli. primo sono una minoranza. 2 è vero che qualche imprenditore si comporta da furbo, ma sono pochissimi e le autorità stanno molto attente 3 i frontalieri sono 63.000, dicasi 63.000 e non resteranno a casa, fate i conti. 4 basta sbeffeggiare la svizzera che, e lo dico da italiano che abita da 20 anni in ch, ha una vera democrazia diretta, uno vero stato sociale, una miriade di fabbriche di alta precisione che esportano in tutto il mondo che noi italiani ce li sogniamo.

Gibulca

Mar, 27/09/2016 - 20:32

Gli svizzeri non sono stupidi e sanno bene la differenza tra le regioni italiane. Nella vignetta di riferiscono ai meridionali, non ai frontalieri padani, che sono tali e quali ai ticinesi.

conviene

Mar, 27/09/2016 - 20:34

Xleonida55. forse mi sono spiegata male o non ha compreso il mio post. Non solo sono dispiaciuta ma costernata. Anche se sono convinta che almeno nell'immediato e medio periodo nulla cambierà e lo spero anche nel lungo dal momento che tutto dipende non dal Canto Ticino ma dal governo centrale. Il mio post si riferiva al silenzio assordante di salvini che va a braccetto con i promotori del referendum con i risultati che vediamo

conviene

Mar, 27/09/2016 - 20:39

Xziobeppe1951.lei è una bestia. Non è in grado di formulare un ragionamento. Comunque in andropausa sarà lei e se avessi bisogno di volatili certamente non verrei ad utilizzare lo straccetto moscio, che le dondola tra le gambe e che con fatica trova per fare pipi facendosela cadere sulle ginocchia stante la nullità della sua virilità

steffff

Mar, 27/09/2016 - 20:51

Ziobeppe: Non capisci l'odio e il livore? e' semplice. Soffrono di sdoppiamento della personalita', una sindrome schizoide, compressi come sono tra posizioni chiaramente e macroscopicamente errate e l'essere costretti a sostenerle perche' cosi' dice il partito. Vorrei vedere te a sostenere idee cosi' peregrine come fanno loro, Ti verrebbe un fegato cosi'.

Arethusa

Mar, 27/09/2016 - 21:19

Roba vecchia di almeno 5 anni.

yulbrynner

Mar, 27/09/2016 - 21:23

sono della stessa risma dei leghisti più facinorosi hahaha

chispas

Mar, 27/09/2016 - 21:28

fanno benissimo e li invidio per essere riusciti ad far valere le loro posizioni. un po' di "Protezionismo" mi sembra sacrosanto, visto che la concorrenza non e' certo leale. si vedra' la applicazione, ma non non significa che licenzino i frontalieri, significa solamente che potranno essere assunti solo in caso di carenza nel mercato interno (con il 3% di disoccupazione sara' probabile). E cosa c'e' di male? Caxxarola, quando ci decideremo a farlo in Italia? siamo tra i pochi cxxxxxi che non fanno altrettanto

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 27/09/2016 - 21:57

@Paul58, hahaha mi hai fatto ricordare quando viaggiavo con un vecchio camper sulle strade statali della Svizzera a 70km/h perchè più non andava. Dietro, una colonna che non superava la riga anche se non c'era nessuno dal lato opposto (in Italia mi avrebbero sorpassato tutti anche con le doppie righe) Quando deviavo in una via secondaria, il putiferio, tutti a suonare il clackson e gridarmi. Alla frontiera sempre con quel camper per un po' di fumo che avrebbe smesso dopo 5 minuti, non ne vollero sapere e mi hanno fatto tornare indietro. Però hanno zingari, drogati ed altra feccia.

dare 54

Mar, 27/09/2016 - 22:45

razzismo! Nessuno apre un fascicolo?

rokko

Mar, 27/09/2016 - 22:57

epc io invece non sono affatto d'accordo con quello che scrive perquelcheserve. Chi ha detto che i problemi di lavoro so risolvono mandando a lavorare fuori la gente?! Nessuno! Qui il problema è un altro, ovvero che a due passi dal Ticino c'è gente disposta a fare lo stesso lavoro dei ticinesi per una paga più bassa, ed i ticinesi anziché risolvere il problema cercando di creare le condizioni per abbassare il loro costo del lavoro, vogliono chiudere le frontiere. Il problema tra l'altro gli svizzeri ce l'hanno anche con i frontalieri tedeschi e francesi, per cui non è strettamente legato all'Italia.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Mar, 27/09/2016 - 23:09

Paul58 19:23 - E l'Italia invece? Un paese esemplare sotto tutti gli aspetti vero? Quello economico (niente debito pubblico, niente tasse, agevolazioni e incentivi di ogni sorta per le imprese, niente disoccupazione, investimenti stranieri che arrivano a frotte); quello amministrativo (niente iter burocratici millenari, nessuna amministrazione corrotta, nessuna bancarotta); quello giudiziario (certezza delle pene, condanne severe, tutela dei cittadini); quello governativo (governi sempre eletti dal popolo, patti con gli elettori rispettati, niente inciuci politici, niente latrocini, niente cariche millenarie, pensioni d'oro e auto blu); quello sociale (niente mafia, camorra e andrangheta (tipici prodotti svizzeri), cittadini sempre onesti, ligi al dovere e rispettosi delle leggi e delle autorità). Non è così? Ah però gli svizzeri, loro vanno a dormire alle 19:00. Questo si che è un problema.

aredo

Mar, 27/09/2016 - 23:15

Senza gli italiani nei bordelli ed altri stranieri nei bordelli a rimpinguare le casse del fisco elvetico nei tre cantoni farebbero la fame !

Ritratto di frank.

frank.

Mar, 27/09/2016 - 23:44

Fino a ieri gli svizzeri erano meravigliosi, il sogno di ogni legaiolo che si rispetti. Oggi sono delle cacche umane...ma si sa, la colpa è dei kattokomunisti!

gcf48

Mar, 27/09/2016 - 23:50

mi meraviglio che la direzione del giornale si presti a simili articoli. 1 sono una piccolissima minoranza. 2 è vero che qualche imprenditore si comporta da furbo, ma sono pochissimi e le autorità stanno molto attente 3 i frontalieri sono 63.000, dicasi 63.000 e non resteranno a casa, fate i conti. 4 basta sbeffeggiare la svizzera che, e lo dico da italiano che abita da 20 anni in ch, ha una vera democrazia diretta, uno vero stato sociale, una miriade di fabbriche di alta precisione che esportano in tutto il mondo che noi italiani ce li sogniamo.

acam

Mer, 28/09/2016 - 01:07

per tutti gli svizzeri hanno sviluppato un sistema bancario valido da tre o quattro cento anni, l'oro degli ebrei lo ha consolidato, le mazzette italiane moltiplicato ogni hanno, dalla fine della guerra, tanto pecunia non olet, ma i soldi non li sprecano accolgono in quantità non masochista con regole precise, fanno i conti ogni giorno, lavorano con diligenza, rispettosi dello stato che li rispetta, le strade sono lisce, gli ospedali puliti, le scuole non crollano, purtroppo son caga punti e narcisisti, ignoranti quanto basta a farsi sopportare, la legge è uguale per tutti...

manfredog

Mer, 28/09/2016 - 01:16

..In Italia 'Per Quel Che Serve' ci vorrebbe un 'Ticinese' Doc !! mg.

zucca100

Mer, 28/09/2016 - 02:20

E salvin i cosa dice? Gli amici della lega ticinese non gli piacciono più?

seccatissimo

Mer, 28/09/2016 - 03:41

A leggere i commenti all'articolo c'è da pensare che veramente noi italiani siamo un popolo di spocchiose, presuntuose ed ignoranti pantegane!

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Mer, 28/09/2016 - 04:30

CONVIENE; sono mesi che fai la scema in questo giornale, e nessuno t'ha mai chiesto nulla dei tuoi compari di merende. Comprati un gatto da compagnia.

lento

Mer, 28/09/2016 - 08:17

Come l'amministratore di un condominio fa gli interessi dei condomini,i governi di uno stato deve fare quelli dei propri cittadini !!!Cosa che in Italia non avviene mai !!

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 28/09/2016 - 08:37

Polemiche inutili, il principio "prima i nostri" è sacrosanto: dovremmo applicarlo anche in Italia anziché fare venire tutti.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 28/09/2016 - 09:29

Signori, se cadete nel linguaggio da caserma per offendere @conviene (che pur signora è) sbagliate. Non c'è necessità di cadere nelle sue provocazioni, se trovate tali i suoi commenti, è sufficiente o ignorarla o rispondere con cose sensate. E per rispondere a @conviene: Salvini non è scemo, la pensa diversamente da chi non fa nulla, e potrebbe, per salvaguardare queste classi di lavoratori. Il referendum non blocca il flusso dei lavoratori di frontiera, il quesito è ben diverso. Ultimo e non da meno, mi sarei aspettato un commento sulla vignetta in difesa dei lavoratori, non su Salvini.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mer, 28/09/2016 - 10:19

Roberto_70: mi deve perdonare. la sig.ra conviene, ha diritto di commentare e criticare ogni post, ma lì si deve fermare. non è mio stile e linguaggio verso una signora. spero che la 'signora' abbia compreso la lezione, commentare si, ma insultare gratuitamente le persone no. quando si insulta, bisogna accettarne anche le conseguenze.