"Italiani primi a stuprare". Ma la sinistra fa male i conti (apposta)

Nelle ultime ore fioccano sui social le condivisioni di un post dove si scrive che gli italiani primeggiano per numero di stupri. Ma in percentuale non è assolutamente vero: per la violenza di un italiano, se ne contano 5 di rumeni e 11 di marocchini

"Prima gli italiani. A stuprare (dati del Viminale)". È un vecchio post pubblicato dalla scrittrice Michela Murgia - e ripreso in queste ore su Facebook - a corredo di una tabella diffusa dal Ministero dell'Interno che suddivide le violenze sessuali commesse in Italia tra il gennaio e il giugno 2017 in base alla nazionalità dello stupratore. In questa classifica l'Italia primeggia a quota 1.638 (65 per cento del totale). Seguono rumeni, marocchini e nigeriani, autori di 173, 140 e 62 stupri. Numeri che secondo molti utenti "de sinistra" dimostrerebbero che il problema degli stupri riguardi più che altro i cittadini italiani. Dimenticando che sono 55 milioni contro 1.168 mila rumeni, 420 mila marocchini e 88 mila nigeriani. Numeri eloquenti sulla "predisposizione" delle varie nazionalità a violentare: per ogni stupro a firma italiana, se ne contano ben 11 marocchini.

I social sono pericolosi. Se usati in un certo modo, si trasformano da luoghi di confronto in strumenti di bieca propaganda. Come sta succedendo nelle ultime ore per una tabella condivisa da molti utenti progressisti. Il post, preso in prestito dalla bacheca della scrittrice Michela Murgia, accusa la "macchina di propaganda" salviniana di diffondere l'idea che le violenze sessuali siano commesse solo da immigrati, quando gli italiani sono in testa alla classifica per numero di stupri. La tabella da loro diffusa - su dati del Viminale - riporta che dei 2.602 stupri commessi sul territorio nazionale nel periodo gennaio-giugno 2007, 1.638 portano la firma di cittadini italiani, pari al 62,95 per cento del totale.

"Vedete? La maggior parte degli stupratori sono italiani". Questa la conclusione che i progressisti traggono dall'analisi di questi dati. Conclusione che fa comodo a chi la pensa in un certo modo. Ma basta ragionare un attimo per rendersi conto come il calcolo sia fatto volutamente male. Per numeri assoluti gli italiani saranno pure al primo posto, peccato che la loro incidenza sul fenomeno sia molto più bassa di quella fatta intuire dagli autori del post. Nel 2017, dati Istat, c'erano 55 milioni e 551 mila italiani contro 500 mila rumeni, 420 mila marocchini e 88 mila nigeriani. Dividendo il numero di italiani per quello degli stupri, viene fuori che la percentuale di italiani stupratori nel periodo considerato è dello 0,0029 per cento. Quella dei rumeni? 0,0148 per cento: cinque volte tanto. I marocchini, in media stuprano 11 volte tanto (0,0333 per cento), mentre per ogni violentatore italiano se ne contano addirittura 25 nigeriani, come spiega bene la pagina Facebook Cose Politiche.

Commenti

Yossi0

Mer, 05/09/2018 - 18:18

anche se osse vero, serviva farne venire altri ? proprio pdioti anzi sempre di più pdioti ma per fortuna vi state esaurendo da soli

caste1

Mer, 05/09/2018 - 18:22

Non penso che lo facciano apposta, sono sicuro, invece, che i nostri cosiddetti intellettuali siano molto, ma molto ignoranti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 05/09/2018 - 18:25

Lo stupido che non è in grado di capire la differente "proporzionalità" delle varie etnie,rimane tale,ed anche il suo voto,rimarrà tale.Il 50% di "italiani" purtroppo è affetto da questa patologia,trasmissibile geneticamente!

sparviero51

Mer, 05/09/2018 - 18:43

NON C'È PEGGIOR "0" DI CHI NON VUOLE (O FA FINTA) CAPIRE . LE PROPORZIONI SI STUDIANO ALLE ELEMENTARI , SOMARI !!!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 05/09/2018 - 18:46

i sinistrati fanno male i conti????E DA QUANDO HANNO IMPARATO A CONTARE????XD

valerie1972

Mer, 05/09/2018 - 18:55

Michela Murgia ha già dimostrato in qualche altra occasione di essere un'idiota patentata che crede di non poter essere considerata idiota perché ha scritto dei libri di successo: una razza che nel terreno della sinistra pullula e prolifica senza ostacoli che tengano.

baronemanfredri...

Mer, 05/09/2018 - 18:59

SI SA CHE LA SINISTRA E' BRAVA NEL CALUNNIARE E NELL'IMBROGLIO. ECCO ALTRO ESEMPIO.

VittorioMar

Mer, 05/09/2018 - 19:11

...la stupidità come la vigliaccheria...non ha Nazionalità...ma selezionare e fare le statistiche su atti criminali,se italiani o stranieri, è criminale anche chi le fa'!!..che bel VANTO non c'è che dire ...!!

Algenor

Mer, 05/09/2018 - 19:12

I sinistri sono stupidi, ignoranti e disonesti: lo sono sempre stati e sempre lo saranno perché é connaturato alla loro natura di fanatici ideologizzati e psicopatici che devono ossessivamente piegare la realtà alle loro convinzioni ideologiche.

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 05/09/2018 - 19:19

La sinistra non è mai stata brava in matematica salvo quando si tratta di intascare, allora sì che sanno fare i conti

Ritratto di Alleaf55

Alleaf55

Mer, 05/09/2018 - 19:59

Michela Murgia, scrittrice (e va be'……), nata a CABRAS. Infatti in matematica è proprio una CAPRA, CAPRA, CAPRA. Imparare le proporzioni, no? Hahahahahaha. Prrrrrrrrrr.

Algenor

Mer, 05/09/2018 - 20:03

Un altro dettaglio che i tardosinistri non considerano (oltre alla proporzionalità) é che quel dato si riferisce al totale delle denunce per violenza sessuale, ovvero un grande contenitore che include tutto dalla pacca sul sedere alla violenza carnale in branco, dalla violenza coniugale alla violenza di strada da parte di aggressori sconosciuti alle vittime. Sarebbe interessante conoscere i dati relativi alle sole violenze carnali (i veri e propri e stupri) e alle violenze commesse da aggressori sconosciuti alla vittima (in strada ed in casa) che rientrano nella criminalitá che il governo può preventivamente combattere (al contrario di quelle che avvengono in ambito privato): a giudicare dalle cronache, sospetto che questo genere di crimini sia commesso prevalentemente da stranieri anche in valore assoluto.

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 05/09/2018 - 20:34

ok, pero' gli italiani che vivono a bali stuprano meno di quelli che rimangono in patria.....e questo pero' i sinistrati (nel cervello sopratutto) come la Murgia non lo dicono!

Trinky

Mer, 05/09/2018 - 22:07

Abbiate pazienza, gli idoli della boldrina sono già considerati italiani........

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 05/09/2018 - 23:01

Commessi nel periodo Gennaio Giugno 2007!!!! Ma che cacchio di statistiche sono!!! Buenas noches Italianos che ancora credete a BABBO NATALEEEE!!!!

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 06/09/2018 - 01:19

----il giornalista vuole fare il fenomeno per impressionare i semplici destricoli e ci dice che occorre fare le proporzioni---grazie al cavolo---certo che occorre fare le proporzioni----ma quello che il giornalista non vi dirà mai--neppure sotto tortura è che l'istat questi dati li prende dai casi di stupro denunciati---ma l'istat è andata oltre --attraverso complicatissimi calcoli desunti dall'interpellare servizi sociali--clero--associazioni di volontariato--telefoni rosa -gialli- a pois- e chi più ne ha più ne metta---è riuscita a stabilire che i casi di stupri denunciati rappresentano appena il 10 per cento del totale---ossia vi è un 90 per cento di sommerso e di donne che non denunciano---secondo voi queste marea di donne che non denuncia da chi viene stuprata?---da uno straniero o non piuttosto da un componente della cerchia familiare italica?--quindi tutti zitti e salviamo le apparenze?--

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 06/09/2018 - 06:40

Non è che Murgia non abbia capito che ciò che conta è la percentuale di chi commette i reati; finge di non capirlo, perché sa bene che nella mente di chi legge resta impressa quella tabella; nessuno va a fare i conti e verificare la percentuale di italiani e di stranieri. E' malafede allo stato puro. Specialità nella quale la sinistra è imbattibile.

vince50

Gio, 06/09/2018 - 06:58

Quindi per i debosciati di sinistra se noi siamo stupratori,forse non lo siamo abbastanza e quindi abbiamo bisogno di importarne.Non cambieranno mai,quando si nasce impediti non è possibile.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 06/09/2018 - 08:31

I pidioti stuprano quotidianamente la nazione e l'intelligenza con la loro sola esistenza.

Cicaladorata

Gio, 06/09/2018 - 08:51

E' sempre fastidioso spiegare ad una mente di sinistra dei concetti basici di comportamenti umani. Per un migrante in un Paese nuovo, La prima strategia di sopravvivenza è rivolgersi alle femmine dell'etnia dominante nel territorio, ingravidarne il più possibile, primo per conquistare stabilmente il territorio mettendo radici genetiche, secondo, in Italia, grazie alla sinistra, chi ingravida una femmina ha diritto di rimanere nel suolo italiano. Non è necessario l'assenso della femmina all'atto sessuale che porterà all'ingravidamento, è un atto maschio tribale, una sfida ai maschi del''etnia dominante nel territorio e poi, magari, alla femmina piace e potrebbe starci per sempre, Quando iniziano il viaggio dal cuore dell'Africa chi li spinge gli dice che loro ce l'hanno più lungo e alle femmine...In Senegal, 7% di crescita annua del PIL , debito pubblico 61% del PIL, stanno costruendo una stupenda, enorme città futuristica...

Manux

Gio, 06/09/2018 - 08:54

I fascisti di sinistra, razzisti della propria stessa razza, hanno fatto degli italiani un popolo di stupratori. Vergogna!

electric

Gio, 06/09/2018 - 09:44

La cosa brutta è che qualche allocco ci crede a quello che dicono i sinistri