Ius soli, la diocesi di Milano non molla e pubblicizza un convegno

Ius soli, la diocesi ambrosiana ha pubblicizzato un evento legato alle "nuove cittadinanze". Ecco chi sono gli organizzatori

Ius soli: la diocesi di Milano non sembra intenzionata a mollare la presa sull'argomento. Nonostante il progetto di legge sulle cosiddette "nuove cittadinanze" sia stato affossato dal Parlamento italiano poche settimane fa, infatti, il Pime, l’Università Cattolica e l’Ucsi Lombardia hanno annunciato l'organizzazione di un convegno intitolato "Di cosa parliamo quando parliamo di ius soli?". L'evento avrà luogo il prossimo 26 di febbraio, quindi a ridosso delle elezioni politiche, all'interno del Centro Pime della città meneghina (via Mosè Bianchi 94).

"La questione della cittadinanza – non solo in termini legislativi – interpella le istituzioni, ma anche l’intera società, il mondo della scuola, la Chiesa - si legge sul sito della diocesi interessata -. E ancora: "È lo specchio di un Paese molto più plurale e dinamico di come spesso viene rappresentato. E mette di fronte a una grande sfida per il futuro del nostro vivere insieme, fatta di rischi, ma anche di nuove potenzialità". Queste ultime, insomma, deriverebbero dalla sfida che porta con sè il multiculturalismo.

L'incontro inizierà analizzando nei dettagli la Carta di Roma e lo stato della legislazione delle nazioni occidentali in materia, compresa l'Italia. Poi gli interventi elencati sempre sul portale citato: "Il progetto di legge in Italia. Come funziona negli altri Paesi" (Alberto Fossati, docente di Diritto pubblico all’Università Cattolica di Milano, responsabile dell’Ufficio studi Acli milanesi); "Chi sono e come sono cambiate le seconde generazioni negli ultimi trent’anni" (Laura Zanfrini, docente di Sociologia delle migrazioni e della convivenza interetnica all’Università Cattolica di Milano); "Nuovi italiani in classe: la cittadinanza di fatto nelle nostre scuole" (Anna Granata, ricercatrice di Pedagogia all’Università degli Studi di Torino, autrice di Sono qui da una vita – Carocci); "Chiesa, migranti e nuovi cittadini" (monsignor Luca Bressan, vicario per la cultura, carità, missione e azione sociale dell’arcidiocesi di Milano, presidente della Commissione di coordinamento per il Sinodo minore "Chiesa dalle genti"); "Media e migranti. Cosa dice la Carta di Roma" (Anna Pozzi, giornalista, autrice del libro Mercanti di Schiavi). L'evento si concluderà con la testimonianza di due ragazze ancora "in attesa di cittadinanza".

La conferenza, che è accreditata per la formazione permanente degli insegnati e dei giornalisti, è promossa in particolare dall'ufficio alla mondialità del centro missionario Pime, cioè il Pontificio Istituto Missioni Estere. Il progetto educativo di questa istituzione prevede il "sogno" di "vedere crescere nuovi cittadini del mondo". Una parte del mondo cattolico, insomma, continua a spingere per l'approvazione dello Ius soli.

Commenti

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 14/02/2018 - 16:04

anche la chiesa chiede a gran voce l'introduzione del corano come base delle leggi dello stato!Per ottenere questo nobile risultato nobili ed altolocate eccellenze cattoliche sono evidentemente decise a subentrare nella sfera politica per dettare leggi inconfutabili ai cittadini italiani di religione cattolica ,: per raggiungere tale risultato occorre fornire ai mussulmani la cittadinanza italiana perche siano nel giro di trent'anni in grado di ottenere una silenziosa maggioranza parlamentare: certo , in grado di imporre il corano quale unica legge!

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 14/02/2018 - 16:06

I preti sarebbe ora che non rompessero i maroni...

daniel66

Mer, 14/02/2018 - 16:07

LA DIOCESI è A CAPO DEL RACKET

maurizio50

Mer, 14/02/2018 - 16:09

Visto che alla Diocesi di Milano sono così bravi, intelligenti, avanzati e più comunisti dei comunisti, perchè non si danno da fare per far avere a tutti i loro amici immigrati la cittadinanza Vaticana o magari quella Argentina, invece di rompere i ...Santissimi al Popolo Italiano????

ginobernard

Mer, 14/02/2018 - 16:12

ormai la chiesa non ha più niente a che vedere con l'Italia. Voitila ha iniziato un processo di de-romanizzazione della chiesa nominando molti cardinali stranieri. Il risultato è che la chiesa è sempre meno romana e quindi italiana. Per loro un africano vale tanto quanto un italiano, con la differenza importante che l'italiano mantiene anche l'africano.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 14/02/2018 - 16:16

io insegno matematica alle scuole superiori. posso garantirvi che i nordafricani maschi non hanno voglia di studiare, sono prepotenti ed aggressivi e vengono bocciati. le femmine hanno da 2 a 4 neuroni, ovviamente vengono bocciate, ma stanno zitte e buone in attesa di marito. sugli altri gruppi etnici potrei tenere delle conferenze. è evidente che la gerarchia ecclesiastica è allo sbando

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Mer, 14/02/2018 - 16:19

Non mi sono ancora potuto dedicare e voglio fare un'attenta disamina dei personaggi, ma sto cercando la chiesa ortodossa. Voglio riprendermi la dignità di cristiano !

Trinky

Mer, 14/02/2018 - 16:28

A Milano il nuovo arcivescovo ha già contribuito molto allo svuotamento delle chiese.... Persino a Natale il Duomo non era pieno come gli altri anni..... dovrebbero meditarci su un pochino!

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Mer, 14/02/2018 - 16:39

Sugli eventi che possono promuovere all'interno dei loro spazi, sono scelte individuali di tutto rispetto. Per quanto riguarda la propaganda pro ius soli, mainstream delle sinistre liberali europee, azione che va ben oltre il loro perimetro, questa faccenda sta assumendo una connotazione invadente, schizofrenica e faziosa, una sorta di ipnosi collettiva capace di fare alchimie su chi attecchisce: rendere il futile in doppiamente inutile, con l'aggravante di cagionare peccati mortali non assolvibili con l'acqua benedetta.

petra

Mer, 14/02/2018 - 16:49

La legge sulla cittadinanza c'è già e va bene così com'è. Togliere invece la doppia cittadinanz, come accade in altri stati europei. Bisogna scegliere, o l'una o l'altra.

VittorioMar

Mer, 14/02/2018 - 16:49

...MENO 14 GIORNI !!..LA DIOCESI MILANESE NON E' CATTOLICA !!..LA NOSTRA CULTURA RIMANE GRECA-LATINA-CRISTIANA !! NON SI POSSONO INTEGRARE...E' COME RINUNCIARE AL CRISTIANESIMO !!...AL VOSTRO PARTITO POLITICO DEVE BASTARE IL 2x1000 !!...W BENEDETTO XVI IL SOLO E UNICO PAPA AL MOMENTO !!

fifaus

Mer, 14/02/2018 - 16:51

ginobernard: la Chiesa è uno dei nemici più pericolosi per l'Italia, nemici anche interni perché li abbiamo sul nostro territorio e li manteniamo: BASTA!

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 14/02/2018 - 16:52

La diocesi vada a quel paese:gli italiani NON vogliono lo jus soli.

Ritratto di nordest

nordest

Mer, 14/02/2018 - 16:56

Lo sappiamo che i preti hanno un debole per i bambini.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 14/02/2018 - 17:02

@dr Strange.....bel post,soprattutto "illuminante". Grazie.

DRAGONI

Mer, 14/02/2018 - 17:06

LA "CURIA DI MILANO" DI CUI LA DIOCESI E' PARTE, INSIEME CON LE ALTRE CURIE SPARSE IN ITALIA NON E' ALTRO CHE UN ORGANISMO CHE, SORTO IN ESITO ALL'EDITTO DI COSTANTINO, HA PERPATUATO FINO AI GIORNI NOSTRI L'ORGANIZZAZIONE PER AMMINISTRARE L'ITALIA!!IL VATICANO E' LA SEDE DEL GOVERNO CENTRALE!!NEI SECOLI SI SONO SOLAMENTE E SEMPLICEMENTE "ADEGUATI" AGLI EVENTI CHE SI SONO VERIFICATI DALLA CADUTA DELL'IMPERO ROMANO D'0RIENTE CON IMPERATORE COSTANTINO!!L'ADEGUAMENTO STRATEGICO PER LA SOPRAVVIVENZA CONTINUA ANCORA OGGI ED AVVIENE AVENDO VALUTATO CHE IL LORO FUTURO E' NELLA SOCIETA' METTICCIA!!IL PESO SECOLARE DI TALE POLITICA E' SEMPRE CADUTO SULLA NOSTRA POVERA ITALIA E LA BRACCIA DI PORTA PIA E' STATA ASSORBITA E CONTIUA IL LORO GOVERNO PARALLELO DELL'ITALIA.

Singismythe

Mer, 14/02/2018 - 17:07

Ci vorrebbe un presidente del consiglio con le palle che intimi alla Chiesa di non impicciarsi della politica italiana.. poi la Chiesa non esiste più..... dai tempi di Paolo VI ...

pastello

Mer, 14/02/2018 - 17:11

Bene bene, tutta pubblicità gratis per il centrodestra

paco51

Mer, 14/02/2018 - 17:13

dicono che i preti avranno l'olio (e il) santo (manganello!)lo vanno cercando a tutti i costi! Li manderei tutti in Spagna senza Franco!

nopolcorrect

Mer, 14/02/2018 - 17:28

Prima l'Italia e gli Italiani, "Italy first" per dirla col Presidente Trump. Prima gli interessi dell'Italia, poi quelli del Papa che oggi, come ai tempi del Risorgimento, ha interessi opposti a quelli dell'Italia, chiacchiere e retorica buonista a parte.

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Mer, 14/02/2018 - 17:33

"Di cosa parliamo quando parliamo di ius soli?" me lo chiedo anch'io. E' in vigore una buona legge che consente la cittadinanza una volta raggiunta la maggiore età e, con questa, la possibilità di scelta. I nuovi nati e anche quelli appena sbarcati, hanno le stesse tutele fondamentali degli Italiani, senza che i loro antenati abbiano speso una sola goccia di sudore per il Paese. Cosa rivendicano i ragazzi della foto "sono nato qui"? L'Italia è fin troppo generosa.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 14/02/2018 - 17:50

avanti siori e siore, ultimi giorni! Approfittate!

Mauro23

Mer, 14/02/2018 - 17:53

no one ius soli not welcome refugees

Ritratto di Svevus

Svevus

Mer, 14/02/2018 - 18:16

La Chiesa Cattolica è riuscita a suicidarsi ! Chiese vuote !

leopard73

Mer, 14/02/2018 - 18:26

Perché LA CHIESA NON SI FA GLI AFFARI SUOI?? LAZZARONI ANDATE A LAVORARE MANTENUTI!!!!

aldoroma

Mer, 14/02/2018 - 18:28

preti portateli a casa vostra avete rotto

Holmert

Mer, 14/02/2018 - 18:31

Certi diocesani andrebbero trattati come loro trattarono Giordano Bruno. Loro e le sinistre dette progressiste,sono la rovina della nazione che una volta si chiamava Italia. Ora si chiama Itafrica.

giancristi

Mer, 14/02/2018 - 18:44

Smettano di occuparsi di politica questi ciarlatani. Il problema dello ius soli è un problema politico che potrà essere deciso dal prossimo Parlamento. Certo, se vinceranno Berlusconi e Salvini, questi signori andranno a zappare la terra: uno dei pochi mestieri che sono in grado di fare. Certo il Corano l'hanno solo sfogliato e non ci hanno capito niente.

Ritratto di DVX70

DVX70

Mer, 14/02/2018 - 18:47

Campagna elettorale per il cdx...

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 14/02/2018 - 19:54

dovete capirla,gli occidentali si sono fatti furbi e devono trovare altra carne fresca da pastrugnare..ops convertire