Ius soli, scontri tra forze dell'ordine e CasaPound

CasaPound contro lo ius soli, travolta da idranti e manganelli delle forze dell'ordine, schierate in assetto anti-sommossa per impedire che la manifestazione arrivasse sotto Palazzo Madama. Due ragazzi sono rimasti feriti

Manganelli, idranti e sangue. Che sgorga dalle teste di alcuni dei manifestanti che, stamattina, si sono riuniti sotto l’egida della “tartaruga frecciata”, alias CasaPound Italia, per protestare contro lo ius soli. “Una legge infame – sostengono gli attivisti – contro la nazione e contro l’Italia”, approdata oggi a Palazzo Madama.

“Siamo pronti ad entrare al Senato per dare battaglia”, aveva annunciato il numero due di Cp, Simone Di Stefano, pochi attimi prima che l’asticella della tensione si innalzasse più del dovuto. Così, verso le 10 di questa mattina, i militanti di via Napoleone III si sono confrontati con le forze dell’ordine, schierate in assetto anti-sommossa per impedire che la manifestazione arrivasse fin sotto Palazzo Madama.

“Sono intervenute anche con idranti e manganelli, ferendo due manifestanti”, denunciano gli attivisti, diffondendo le immagini dei feriti. Dopo qualche minuto di scontri, documentati in diretta sulla pagina Facebook di Cp, la situazione sembra esser tornata alla normalità. E, ora, il sit contro il disegno di legge che concede la cittadinanza ai figli di immigrati nati o cresciuti in Italia, prosegue. È ancora in corso, in piazza delle Cinque Lune dove i militanti, un pò ammaccati, hanno ripreso ad intonare: “No ius soli che uccide la nazione, CasaPound Italia per la rivoluzione”.

Commenti

manfredog

Gio, 15/06/2017 - 12:03

..adesso i sinistri diranno che queste, di forze dell'ordine, non sono 'fasciste', perché i fascisti sono gli altri..e lo scriveranno, come sempre, su Almanacco paperino.. mg.

ORCHIDEABLU

Gio, 15/06/2017 - 12:08

MA SE NASCONO IN ITALIA,DOVE DOVREBBERO PRENDERE LA RESIDENZA?,E COME DIRE CHE UN ITALIANO CHE NASCE IN AMERICA,DOVRA' VENIRE IN ITALIA A CHIEDERE LA RESIDENZA.

hornblower

Gio, 15/06/2017 - 12:56

Ha diritto alla cittadinanza, solo chi viene in Italia perché ama il nostro Paese, vuole condividerne gli usi e costumi, ne apprezza la Storia, la cultura, lo stile di vita, la lingua e in sostanza vuole assumerne l'identità, per sentirsi italiano a tutti gli effetti. Per cui solo i figli di costoro possono diventare cittadini italiani. Altra cosa è la residenza che non ha nulla a che fare con la cittadinanza.

ruggerobarretti

Gio, 15/06/2017 - 13:28

infatti residenza e cittadinanza sono due cose ben diverse. Con il catzvolo che un canadese o australiano o americano o britannico residente in Italia rinuncia alla propria cittadinanza originaria a favore di quella italiana.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 15/06/2017 - 14:04

Vergogna polizia....siete i primi ad essere sempre trattati a pesci in faccia dai politici...

Juniovalerio

Gio, 15/06/2017 - 14:28

ocaidea@ se nascono da genitori marocchini la chiederanno in marocco, semplice no?

risorgimento2015

Gio, 15/06/2017 - 15:32

Alle forze dell'ordine....allora non vi lamentate quando I clandestini che girano per tutta italia e vi menano (come leggo tutti I giorni sul giornale).

lupo1963

Gio, 15/06/2017 - 16:17

Casapound la caricano, i delinquenti negri ed arabi non si azzardano neanche a sfiorarli ... Che schifo di paese.

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 15/06/2017 - 17:44

lupo1963 veramente schifosi

Anonimo (non verificato)