Ivrea, l'autopsia sul ladro ucciso: "Colpito alle spalle e dall'alto"

Svolta nel caso di Pavone Canavese dopo l'autopsia. Il tabaccaio non avrebbe avuto una colluttazione con i banditi

Forse non avrà un esito rapido l'indagine su quanto successo nei giorni scorsi a Pavone Canavese, in provincia di Ivrea, dove un tabaccaio ha sparato e ucciso un ladro moldavo di 23 anni. Franco Iachi Bonvin è indagato per eccesso colposo di legittima difesa e presto potrebbe essere ascoltato di nuovo dal procuratore Giuseppe Ferrando.

Intanto, trapelano i primi risultati dell'autopsia sul corpo del bandito moldavo, Ion Stavila. Secondo quanto scrive l'Agi, il medico legale Roberto Testi avrebbe confermato quanto già detto dagli inquirenti subito dopo la tragedia. Sul corpo del 23enne sono stati ritrovati due fori: uno d'entra e l'altro d'uscita del proiettile. Il colpo ha raggiunto la parte destra del cuore, permettendo al ladro di fare qualche passo prima di morire. Per questo, ipotizza chi indaga, il moldavo potrebbe essere stato colpito in un posto diverso rispetto a dove è stato trovato esanime.

Ora è da capire quale sia il foro di entrata e quale quello d'uscita. Secondo il Corriere, il bandito sarebbe stato colpito alle spalle. La ferita sul petto, dunque, sarebbe stata provocata dal proiettile in uscita e Bonvin potrebbe aver sparato dall'alto. Se così fosse, la versione dalla famiglia del tabaccaio verrebbe smentita: "Il ladro gli stava andando incontro, allora lui ha reagito, ma sicuramente non cercando di ucciderlo", aveva detto Piera Rore, la moglie, al quotidiano di via Solferino. Secondo l'autopsia, però, Bonvin non sarebbe sceso dall'appartamento e non avrebbe avuto alcuna colluttazione con i ladri.

Il bandito avrebbe avuto con sé un palanchino, ovvero un ferro usato per forzare la saracinesca del negozi. "Uno dei ladri ha cercato di aggredirlo - aveva spiegato la donna - e poi c’erano altri due ladri. Una difesa che uno deve pur avere nella propria casa, quando ci sono delle persone nel tuo cortile, dei ladri". Gli inquirenti stanno cercando di capire se in questo caso è possibile o meno applicare la nuova norma sulla legittima difesa. Salvini nei giorni scorsi aveva espresso la sua solidarietà.

Commenti

faman

Mar, 11/06/2019 - 14:29

il tabaccaio (se è vero) ha fatto male a mentire sullo svolgimento della vicenda, un tentativo di rapina è comunque un trauma grave che produce un grave turbamento, e potrebbe avere giustificato il suo comportamento (sparare ai ladri)e portare al suo completo scagionamento.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Mar, 11/06/2019 - 14:30

Siccome stavano rubando e avevano solo delle spranghe in mano, secondo le nostre leggi l'uomo doveva scendere, informarli che li aveva visti, chiedere di andarsene e, in caso di eventuale attacco, fare un corso istantaneo di Kendo per rispondere con armamento equivalente o iniziare a pregare in attesa dello stato che lo DEVE proteggere, perché questo non è un far west ma uno stato di diritto che tutela i propri cittadini... Cavolo ! Domani mi iscrivo al PD !

schiacciarayban

Mar, 11/06/2019 - 14:32

La cosa importante è capire esattamente cosa sia successo. Se veramente questo ha sparato alle spalle e dall'alto, altro che eccesso di legittima difesa...

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mar, 11/06/2019 - 14:34

Tranquillo. Il Capitone Calabraghe ti scaricherà subito...

lorenzovan

Mar, 11/06/2019 - 14:35

capiwco molto bene il commerciante piu' volte derubato e sempre a dover logttare per recuperare ..sino alla prossima..solo che ,legalmente ha fatto lo sbaglio di sparare loro alle spalle..probabilmente neanche negli USA ti passonpo la legittima difesa..Spero pero' che gli diano tutte le attenuanti del caso..p+ena sospesa e sopratutto CHE NON CI SIANO RISARCIMRENTI ALLA FAMIGLIA DEL LADRO

agosvac

Mar, 11/06/2019 - 14:40

Il problema è sempre lo stesso: se i ladri tentano di derubarti è legittimo sparare anche quando scappano oppure si deve lasciare che fuggano per poi ritentare un'altra volta? Non è facile entrare nella testa di chi si è visto aggredito. Magari senza lo stress di difendersi da chi ti deruba si può essere propensi a lasciarli scappare, ma nell'ansia di chi difende la propria famiglia e la propria proprietà viene spontaneo sparare. Chi decide dovrebbe essere sottoposto allo stesso stress di chi ha subito il furto o il tentativo di furto. Solo in questo caso potrebbe decidere con consapevolezza.

faman

Mar, 11/06/2019 - 14:42

Candidoecurioso-Mar, 11/06/2019 - 14:30: inutile e sciocca ironia, una persona comunque è morta. Anche io ho espresso la mia opinione a favore del tabaccaio (leggi sopra)

cardellino

Mar, 11/06/2019 - 14:48

Se i fatti si fossero realmente svolti così sarebbe illegittima difesa. Ora il felpino tace? Subito senza sapere come si erano svolti i fatto era dalla parte del tabaccaio senza se e senza ma dimenticandosi il suo ruolo e sperando in uno 0,3% in più- Per lui la vita umana non conta nulla. Conta solo il suo potere.

ginobernard

Mar, 11/06/2019 - 14:50

se l'obiettivo era di metterli in fuga almeno un primo colpo in aria no ? da posizione ben protetta ovviamente. Secondo me il più delle volte i ladri scappano perchè hanno paura che arrivi la polizia richiamata dagli spari. E' come quando butti un petardo in mezzo a un gruppo di piccioni che stanno mangiando mais ... scappano a ali levate.

dredd

Mar, 11/06/2019 - 14:51

"Secondo il Corriere, il bandito sarebbe stato colpito alle spalle". In altre parole il Corriere ha capacità divinatorie.

maurizio-macold

Mar, 11/06/2019 - 14:51

Le vicende della vita possono condurti all'esasperazione ed a compiere atti criminosi che non ti appartengono, che non fanno parte della tua indole. Se davvero il tabaccaio ha sparato al ladro dall'alto del suo balcone la legittima difesa non puo' essere impugnata a suo favore ed il tabaccaio va condannato, ma gli vanno riconosciute tutte le attenuanti possibili e non deve fare neanche un giorno di galera ne' pagare eventuali risarcimenti alla famiglia del criminale.

Antibuonisti

Mar, 11/06/2019 - 14:52

chi delinque perde i diritti . non bisognerebbe nemmeno perdere tempo e denari per indagare

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 11/06/2019 - 14:53

@Candidoecurioso Forse non hai capito bene cosa è emerso dai rilievi. Quelli con le spranghe stavano giù e il tabaccaio al piano superiore e avrebbe sparato ai ladri dal balcone di casa mentre questi stavano scappando. Io personalmente spero davvero che le cose non siano andate così perché se già questo poveraccio era vittima tre volte, del tentativo di rapina, del rischio di subire la vendetta dei parenti dell'ucciso e del rimorso di avere ammazzato una persona, adesso lo diventa 4 volte, vittima anche della demagogia e delle fandonie di un buffone che adesso gli fa rischiare pure la libertà personale. Ho cominciato a sentire puzza di bruciato quando ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere e quando ho letto che la moglie ha affermato: «Voleva solo difendersi. Per fortuna con Salvini la legge è cambiata»

aleppiu

Mar, 11/06/2019 - 14:58

candidoecurioso, se li ha colpiti alle spalle e' perché gia' stavano scappando probabilmente quindi il "povero" tabaccaio merita solo il carcere

MOSTARDELLIS

Mar, 11/06/2019 - 15:03

Cioè che se uno sta al piano di sopra i ladri ti possono svaligiare il piano terra e andarsene liberamente?

Ritratto di akamai66

akamai66

Mar, 11/06/2019 - 15:05

Se consideri l’ipotesi di impiegare un’arma da fuoco per difesa domiciliare DEVI possedere le capacità tecniche di usarla al meglio: in poligono sei tu che scegli, sotto attacco è lui che sceglie, per cui: sai valutare situazione e tempi di reazione? Sai rimanere freddo e sai decidere in microsecondi? Se no LASCIA STARE, perché se verrà dimostrato che il tabaccaio gli ha sparato alle spalle è panato!

bernardo47

Mar, 11/06/2019 - 15:08

Salvini ora cosa dice?.....tace.....

Ritratto di wciano

wciano

Mar, 11/06/2019 - 15:10

Per tutti quelli che dicevano che chi spara non deve essere indagato...

schiacciarayban

Mar, 11/06/2019 - 15:13

Diciamo che questo povero tabaccaio è la prima vittima della nuova legge di Salvini. Credendo a Salvini il tabaccaio ha sparato tranquillamente alle spalle e per di più dall'alto, convinto probabilmente che grazie a questa nuova legge avrebbe potuto fare tutto. La legge di fatto cambia poco o niente, c'è sempre l'inerpretazione del giudice. Ennesima bufala di Salvini.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 11/06/2019 - 15:16

Fossi nel tabaccaio chiamerei come responsabile del mio gesto colui che da mesi ripete fino all'ossessione che se uno viola la mia proprietà e io gli sparo quella sarà sempre legittima difesa. Se salgo in camera, apro l'armadio, prendo il fucile, lo carico, prendo la mira, miro alle spalle, sparo e lo faccio secco, ho seri dubbi che possa invocarsi la legittima difesa, nonostante qualcuno per mesi me l'abbia fatto credere. Tuttavia non si può escludere al momento la seconda possibilità, cioè che il colpo sia partito dal tabaccaio a terra, dunque dal basso verso l'alto, all'indirizzo del ladro che veniva verso di lui con la spranga in mano. Lasciamo gl'inquirenti fare il loro lavoro.

schiacciarayban

Mar, 11/06/2019 - 15:23

Ma chiamare il 118 non usa più?

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Mar, 11/06/2019 - 15:28

Entrando nella proprietà altrui in modo illecito ognuno dovrebbe sapere che rischia, tutto, sempre e comunque. La difesa di PERSONE , BENI, PROPRIETA' è sempre legittima. Se, quando va storta, non rischi mooolto più di quel che ci guadagni quando va dritta, non c'è motivo pratico di non delinquere, al di là delle morali e delle etiche personali.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 11/06/2019 - 15:36

@MOSTARDELLIS No, ma se i ladri al piano inferiore, scoperti, se la danno a gambe non gli puoi sparare alle spalle dal balcone di casa, perché se se ne stanno andando non hai più nulla da difendere "legittimamente". Se posso darti un consiglio spassionato nel valutare se sparare o meno lascia perdere la nuova legge e fai riferimento alla vecchia che era scritta molto meglio ed ha sempre garantito l'assoluzione a chi si è veramente difeso (meno a chi si è vendicato). E' realmente minacciata l'incolumità tua o di altri? Spara! Non c'è una minaccia imminente? Non sparare o al massimo spara in alto!

schiacciarayban

Mar, 11/06/2019 - 15:42

La moglie dice:«E meno male che Salvini ha fatto questa legge». Allora vuol dire che qualcuno crede a Salvini!

aleppiu

Mar, 11/06/2019 - 15:42

schiacciarayban anche a leggere i commenti dei legaioli, questi pensano di essere cowboy o snipers che possono freddare le persone dall'alto, per i leghisti gli snipers sono i cecchini!!

corto lirazza

Mar, 11/06/2019 - 15:45

che il Signore protegga il povero tabaccaio.

routier

Mar, 11/06/2019 - 15:46

"Tot capita, tot sententiae" (tante teste, tanti pareri) ma purtroppo la verità è una sola e per ora è difficile da conoscere.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 11/06/2019 - 15:49

@dredd credo che per un anatomo patologo sia abbastanza banale capire qual'è il foro di entrata e qual'è quello di uscita, al pari della traiettoria di ingresso. Se si sono sbilanciati così senza che ancora sia stata depositata la perizia definitiva temo sia perché hanno molto chiara la dinamica degli eventi. Comunque mi sembra di avere visto un post di Salvini su Twitter all'ashtag #Iostavocoltabaccaio

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mar, 11/06/2019 - 15:57

Se così fosse dimostrato, si sarebbe trattato di un omicidio volontario, che con la legittima difesa sembra avere poco in comune.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mar, 11/06/2019 - 16:01

@El Presidente:pienamente d'accordo

Fermi

Mar, 11/06/2019 - 16:06

Proviamo a immaginare l'accaduto. 1) Sento dei rumori di gente che sta scassinando una porta o una finestra della mia proprietà. 2) Non so se sono armati o no. 3) Allora decido di aprire una finestra e sparo in aria 5) immediatamente uno dei ladri/assassini spara verso di me ma non mi colpisce 6) Reagisco e faccio fuori uno del ladri/assassini 7) Gli altri scappano con le armi 8) Non si troveranno mai le prove che mi hanno sparato 8) io finisco in galera 9) ringrazio giudici e PDioti

mzee3

Mar, 11/06/2019 - 16:07

Immagino che il felpatone e tutta la tribù dei felpati solidarizzeranno con il tabaccaio e faranno una colletta per portargli le arance in galera...stando a quello che si legge ...ovviamente!

maxxena

Mar, 11/06/2019 - 16:13

Se questa è la realtà, male ha fatto se ha colpito alle spalle e a distanza, malissimo se ha mentito agli inquirenti.In fondo è pur sempre una persona rapinata e sicuramente turbata anche dai furti precedenti e avrebbe avuto delle attenuanti. L'unica cosa certa è che in questo paese, ladri e delinquenti di ogni genere sono sciamati come cavallette, protetti da una tolleranza al di fuori di uno stato di diritto. Io non credo nella violenza e mi spiace quando muore una persona, ma credo che lo Stato debba rendere il delinquere talmente sconveniente da scoraggiare in partenza chiunque avesse strane intenzioni..pene severissime, niente sconti e magistrati dotati di encefalo funzionante; forse ci sarebbero meno armi e meno banditi.(..e meno morti)

mzee3

Mar, 11/06/2019 - 16:16

La moglie del tabaccaio disse ad un telegiornale…."il ladro avanzava con una spranga in mano!"... La incriminerei per falsa testimonianza e intralcio.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 11/06/2019 - 16:16

In qualsiasi altro paese del mondo il caso sarebbe gia stato CHIUSO con buona pace dei DELINQUENTI, che capirebbero immediatamente che DELINQUERE e rischioso. In Italia INVECE se delinqui manca poco che ti fanno SANTO SUBITO!!!!!jajajajajaja POVERA ITALIAAA NEANCHE Salvini ti SALVERA!!!

schiacciarayban

Mar, 11/06/2019 - 16:20

fermi - si può immaginare di tutto, ma prima sarebbe meglio capire com'è andata...

Giorgio1952

Mar, 11/06/2019 - 16:31

dredd non è il Corriere che ha capacità divinatorie nello scrivere che il ladro è stato colpito alle spalle, ma secondo i primi risultati dell'autopsia, il ladro sarebbe stato ucciso con un colpo sparato dall'alto e alle spalle, quindi non coincide con la versione dei fatti fornita agli inquirenti dal derubato che aveva parlato di una colluttazione in strada.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 11/06/2019 - 16:33

Ma chiamare il 118 non usa più? - Carissimo Schiaccia..., il 118 è il numero del soccorso sanitario per le emergenze. Forse volevi dire 113, oggi 112 (mi pare). Doveroso farlo, ma nel frattempo?

mzee3

Mar, 11/06/2019 - 16:34

schiacciarayban @@ C O R R E T T O ! Ma siccome la mandria dei felpati si scatenano a difesa (senza mai capire quello che leggono o sentono … ignoranti strutturali) a prescindere è giusto far loro capire quanto sono stati raggirati e qualcuno deve passarci sotto le forche caudine...appunto gli ignoranti strutturali.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 11/06/2019 - 16:36

PAROLE SAGGE di El Pres "...se i ladri al piano inferiore, scoperti, se la danno a gambe non gli puoi sparare alle spalle dal balcone di casa, perché se se ne stanno andando non hai più nulla da difendere "legittimamente". Se posso darti un consiglio spassionato nel valutare se sparare o meno lascia perdere la nuova legge e fai riferimento alla vecchia..."

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 11/06/2019 - 16:40

Fermi: no... sia il tabaccaio che la moglie hanno descritto una dinamica dei fatti assai diversa dalla tua ipotesi, dinamica smentita tuttavia dall'autopsia. Fortuna che non sei un avvocato. P.S. Se anche i ladri avessero sparato (ma non lo hanno fatto) ci sarebbe un proiettile conficcato da qualche parte o comunque tracce dell'impatto: i periti le troverebbero. P.S.2: ringrazia invece Selfini il quale ha fatto affidamento sulla dabbenaggine della gente facendo credere loro di poter sparare impunemente ad un ladro in quanto "la difesa è sempre legittima".

bernardo47

Mar, 11/06/2019 - 16:41

la tesi di salvini e' stata smentita si direbbe! tenesse la bocca chiusa, il padano, quanto sarebbe meglio! potremmo essere in presenza di omicidio colposo o meno vedremo....e la grave bugia dello sparatore agli inquirenti, non aiuta....altro che turbamento viene da dire!

bernardo47

Mar, 11/06/2019 - 16:42

salvini ora tace!

ilrompiballe

Mar, 11/06/2019 - 16:46

Salvini o non Salvini, nessuna legge consente di trasformare la difesa da un pericolo diretto, immediato, in un tiro a segno. E questo mi pare sia stato ampiamente sottolineato e chiarito su tutti i giornali, da dx a sx, fronte e fianco. Forse impressionato dai racconti del nonno e di mio padre che in battaglia ci sono stati, non ho mai voluto possedere un'arma, anche se da militare me la cavavo bene. Penso che quel signore stia maledicendo il giorno in cui ha comprato quella pistola. Ai giudici il resto.

Giorgio1952

Mar, 11/06/2019 - 16:56

Che sia questa la legittima difesa di cui parla il Decreto sicurezza bis, per il quale il vice premier Salvini ha fatto alla sera i compiti a casa? L'altro giorno ho letto la dichiarazione del figlio del tabaccaio "Mio padre ha il porto d'armi ma ne avrebbe fatto volentieri a meno. Fino a qualche anno fa autorizzato dalla Questura possedeva anche quello per poter girare armato. Poi lo ha abbandonato perché non gli sembrava appropriato", poi ha chiuso con una frase che gli rende onore “Vorrei evitarlo. Stiamo già attraversando un momento difficile, mi auguro che non diventi un caso politico”. Certo se qualcuno entra in casa mia per rubare non lo accolgo a braccia aperte, cercherei però prima una alternativa alla violenza, oppure reagirei se fosse in pericolo la mia incolumità o quella dei miei famigliari.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 11/06/2019 - 16:58

@Fermi In un caso come il suo ci sarebbero come prove come minimo: il bossolo, le tracce di polvere da sparo sulle mani del delinquente, probabilmente un foro da qualche parte nella sua direzione. Dubito che ladri in fuga da uno che gli spara si fermino a raccogliere il bossolo e a tagliare una mano al compagno solo per farle dispetto ...

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 11/06/2019 - 17:03

Le parole uccidono piu' delle pietre..."Le difesa e' sempre LEGGITTIMA"...qualcuno prende per buone quelle parole e probabilmente va in prigione. "PADANIA PADANIA SECESSIONE SECESSIONE" qualcuno prende per buone quelle parole costruisce un " carrormato e va in prigione...e quel che prima diceva Padania Secessione si mette a dire Prima gli Italiani diventa Capitano....e qualcuno prende un fucile e spara ai non italiani...per non sbagliarsi quelli di colore nero " urlando " " capitano capitano " e finisce in prigione...PS FATE ATTENZIONE ALLE PAROLE E A CHI LE DICE!

indietrotutta

Mar, 11/06/2019 - 17:10

@Fermi - la sua ricostruzione è molto fantasiosa dal momento che l'unico in possesso di un'arma da fuoco era il tabaccaio. L'unica arma dei malviventi era un palanchino (ma se lei se ne sta a secondo piano con una pistola in mano -e spara più volte- dubito che un malvivente provi a difendersi o ad attaccare con un piede di porco)!!

Fermi

Mar, 11/06/2019 - 17:23

@El Presidente, Mar, 11/06/2019 - 16:58. Ma non capisce che a ragionare come fa Lei, la vittima ossia il tabaccaio, deve pensare attentamente alla legge così mal interpretata da gente come Lei invece che a difendersi? Rifletta su questo 1) Se colui che spara al residente fosse in un'automobile e fuggisse allora il bossolo andrebbe via con lui, le tracce di polvere da sparo andrebbero via con le sue mani ed infine se il residente avesse sparato da un balcone laterale, il proiettile del ladro/assassino mancandolo proseguirebbe per molte decine di metri e non verrebbe più trovato. HO UNA PAURA MALEDETTA DI ESSERE GIUDICATO DA PERSONE COSI' POCO RAZIONALI COME VOI E COME LA MAGGIOR PARTE DEI GIUDICI

Gotero66

Mar, 11/06/2019 - 17:34

Beh se è cosi deve essere indagato

faman

Mar, 11/06/2019 - 17:44

hernando45-Mar, 11/06/2019 - 16:16: in un mio post precedente ho commentato tutto sommato a favore del tabaccaio. Però dico anche che, nemmeno in presenza di delinquenti nessuno può emmettere ed eseguire a sangue freddo una sentenza di morte. Le reali circostanze e le eventuali attenuanti saranno comunque accertate dagli inquirenti.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 11/06/2019 - 17:54

X Gotero66 - Mi è saltato tutto. Riprendo. Indagato lo sei quasi sempre, se nei fatti può esistere un reato. Occorre poi vedere se ti indagano soltanto e basta, o se invece ti chiamano in processo giudiziario e magari ti condannano.

Mannik

Mar, 11/06/2019 - 17:59

Salvini:"Io sto col tabbaccaio"... come farà a tirarsene fuori? Con il solito "Guarda un barcone pieno di migranti"?

Mannik

Mar, 11/06/2019 - 18:01

@dredd -Il Corriere a sua volta si appoggia agli esami del patologo...

Zizzigo

Mar, 11/06/2019 - 18:02

Un proiettile di rimbalzo...

Mannik

Mar, 11/06/2019 - 18:05

@Fermi - Se ad avere sparato è il ladro che hai colpito, anche se gli altri sono scappati con le armi, si può appurare se ha sparato con il guanto di parafina.

Mannik

Mar, 11/06/2019 - 18:07

@Fermi - Se non se ne intende, è meglio se evita di commentare. Per il ritrovamento del bossolo dipende dall'arma. Ci sono armi che li espellono.

19gig50

Mar, 11/06/2019 - 18:07

e cosa significa? sempre un bxxxxxxo ladro era o si deve tornare all'enorme ca@@ata dei sinistri che fino ad una certa ora non si può sparare?! Occhio giudici a quello che fate la gente potrebbe prendersela con voi, non fate gli eroi.

roseg

Mar, 11/06/2019 - 18:08

IO NON SONO MAI STATO COLPITO NE DAVANTI NE DI SPALLE E NEPPURE DI FIANCO, E SAPETE PERCHE'...Perchè lavoro tutto il giorno e la sera al massimo vado al ristorante non a svaligiare tabaccai e affini. Sono i rischi che comporta la professione, detto terra terra: SO CAXXI LORO.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 11/06/2019 - 18:11

Innanzitutto desidero ringraziare il CENSORE, per la velocita di pubblicazione odierna dei postati!!! Poi comunico a faman 17e44 quanto segue. Nel 1988 (quando stavo vivendo ancora in Italia) un benzinaio sulla Vallassina, che era stato assaltato piu volte ragion per cui richiese e ottenne il porto d'armi, durante l'ennesima rapina dove i delinquenti puntano un coltello alla gola del figlio, estrae e spara facendone secco uno (uno Slavo) sai quanti anni e quanti processi ci sono voluti (e quanti soldi ha dovuto spendere in avvocati) sto povero cristo!!! Quasi 10,ed e stato costretto a vendere il distributore per pagarsi le spese. Ecco perche ho scritto quello che ho scritto e RISCRIVEREI sempre, alle 16e16!! Saludos

scorpione2

Mar, 11/06/2019 - 18:28

questo e' solo l'inizio, ci saranno tanti giustizieri della notte.

Boxster65

Mar, 11/06/2019 - 18:38

Ottima mira, bravo!

jaguar

Mar, 11/06/2019 - 19:09

Se il moldavo avesse scelto un lavoro onesto, a quest'ora sarebbe vivo e vegeto.

pasquale1058

Mar, 11/06/2019 - 19:22

sti ca.....i ce lo metti l'ITALIANI NUN CE VANNO A RUBBà IN MOLDAVIA.

nunavut

Mar, 11/06/2019 - 19:29

Come mai il Corriere ha già certi i risulati degli esami del patologo ??. Queste continue fughe,quasi sempre, in occasioni specifiche mi illuminano sulle "DISGARAZIE"(FINALMENTE) DELLA MAGISTRATURA.

Anonimo (non verificato)

nunavut

Mar, 11/06/2019 - 19:41

Ammettiamo che il tabaccaio abbia sparato dal balcone verso il gruppo dei ladri,prima d'indagare il tabaccaio sarebbe giusto indagare i ladri.poi informarsi se il detto tabaccaio fosse un esperto nel tiro della pistola,perché sparare con una pistola dall'alto verso il basso ( pure all'orizontale,se non a distanza ravvicinata e in certe occasioni nemmeno in quel frangente (sempre volendo uccidere) non é così facile come nei film, centrare il bersaglio. Cmq. nella mia vita ho dormito con un 30-30 Winchester caricato e con pallottola in canna vicino al letto per difendere la mia famiglia durante una crisi politica violenta,se uno entrava senza annunciarsi lo facevio secco poi avrei subito il processo ma la mia famiglia fu protetta. Pace e bene agli uomini di buona volontà non rompere e io non ti li rompo.Ho una veneranda età.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 11/06/2019 - 19:42

Ben vengano i giustizieri della notte ed i buoni samaritani caro scopone 18e28, cosi che i DELINQUENTI cambino "mestiere" jajajajajaja. PS Non hai risposto ad una mia domanda di 4 settimane fa. Quindi te la ripropongo. Tuo figlio in Australia ci e andato senza documenti e col gommone e lo hanno salvato e mantenuto per 3 anni!!! Saludos.

caren

Mar, 11/06/2019 - 19:47

Eg. faman, nessuno può emettere condanne di morte, come dici tu. Ma mettiti nei panni di quell'uomo per un attimo. Aveva già subito diverse rapine e, vedendo nuovamente altri ladri intenti "a guadagnarsi il pane" a sue spese, avrà avuto un travaso di rabbia tale, da costringerlo a sparare. Dicevano i Latini"Mors tua, vita mea". Cordiali saluti.

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 11/06/2019 - 19:48

un bxxxxxxo in meno !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Fermi

Mar, 11/06/2019 - 19:50

Ho dimostrato con esempi che la legge voluta da SALVINI non è sufficiente a proteggere la VITTIMA ossia l'abitante della casa e del cortile annesso. Non ho intenzione di replicare a chi mi replica in modo irrazionale, con limiti nel ragionamento razionale e nella lettura dei commenti. IO STO DALLA PARTE DEL TABACCAIO, altri dalla parte dei delinquenti

cesare caini

Mar, 11/06/2019 - 19:55

Se il delinquente ladro non fosse andato a rubare in casa altrui sarebbe ancora vivo. Ricordatevi che ci sono ancora due ladri (i complici) in giro pronti a colpire ancora le brave persone e questo non è più tollerabile !

Ritratto di Sniper

Sniper

Mar, 11/06/2019 - 20:07

Discussione sterile. L'unica cosa che conta e` che persino la Legge Salvini non autorizza a sparare alle spalle di chi fugge. Con tutta la comprensione per la rabbia del pluriderubato, ma la legge di diritto esiste proprio per evitare che uno Stato diventi un far west. Chi vuole il far west se ne vada su un'isola ad hoc. Se esiste.

Scirocco

Mar, 11/06/2019 - 20:10

Se il moldavo invece di andare a rubare andava a Rimini A LAVORARE visto che gli albergatori stanno cercando disperatamente personale per l'estate, probabilmente non avrebbe incrociato una pallottola. Ora sta a vedere che al ladro verrà magari dedicata un'aula del senato come a Giuliani.

Ritratto di Sniper

Sniper

Mar, 11/06/2019 - 20:11

Fermi 16:06 - Bella sceneggiatura la sua, ma non e` la versione del tabaccaio. Riprovi.

investigator13

Mar, 11/06/2019 - 20:16

sempre legittima difesa è, se non avesse sparato dall'alto colpendolo alla spalla, i delinquenti sarebbero entrati e lui sarebbe sceso ugualmente perche svegliato dai rumori e contro tre sarebbe stato ucciso lui. Più legittima di difesa di così

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 11/06/2019 - 20:26

Come non è leggittima difesa, ma lo sapete il nono comandamento? Lui voleva difendere la sua roba.

19gig50

Mar, 11/06/2019 - 20:27

La giustizia più assurda l'abbiamo noi. D'ora in avanti si potrà sparare ai delinquenti che tentano di derubarci, oltre dopo una determinata ora, anche chiedendo, gentilmente, se possono voltarsi, affinchè si possa colpirli in mezzo agli occhi. Peccato che i balordi non chiedano il permesso di venirci a rapinare e di romperci le ossa per farlo... verrà il giorno in cui a questi tutori della giustizia sarà presentato il conto!!

0rl4nd0

Mar, 11/06/2019 - 21:10

chi decide di delinquere si prende le sue responsabilità, la Legge non va infranta, se lo fai ne accetti le conseguenze che sono anche quelle di prenderti una pallottola davanti o dietro che sia. Se delinqui stai bene sotto terra e basta.

Anonimo (non verificato)

Ernestinho

Mar, 11/06/2019 - 21:14

Non auguro a nessuno di trovarsi nei panni del tabaccaio, esasperato per essere stato derubato più volte senza essere difeso da nessuno! E può anche darsi che nel buio non si sia accorto che i delinquenti stessero fuggendo!

faman

Mar, 11/06/2019 - 21:55

hernando45-Mar, 11/06/2019 - 18:11: quello della esagerata lungaggine dei processi è un problema annoso che andrebbe urgentemente risolto. Ne beneficerebbero gli eventruali indagati e la giustizia. Il benzinaio del caso citato doveva essere scagionato immediatamente in istruttoria. Questo del tabbacaio, deve convenire che è un caso diverso. Si è complicato la vita mentendo sulle circostanze e precludendosi, forse, il riconoscimento delle attenuanti che lo avrebbero probabilmente scagionato. Però ripeto, nessuno può farsi giustizia da solo, non spetta a noi emettere ed eseguire sentenze di morte; sarebbe il classico far west.

nopolcorrect

Mar, 11/06/2019 - 21:57

Solidarietà assoluta per il tabaccaio. I ladri devono capire che se provano ad entrare in casa altrui rischiano la pelle perché non possono sperare di allontanarsi indisturbati se il furto non riesce.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 11/06/2019 - 22:21

Se ti svegli nel cuore della notte e senti rumori strani nella tua proprietà che fai? Ti precipiti in cucina a preparare il caffè perché se sono i ladri bisogna accoglierli e trattarli con i guanti bianchi in quanto garantiscono la pensione al popolo italiota? Il signor Bonvin già edotto da reiterate rapine al suo esercizio, per di più tartassato, ha cercato di prevenire ulteriori danni alla sua proprietà e alla sua relativa attività, quale titolare di Partita IVA e dipendente in ruolo al Ministero delle Finanze di conseguenza, quei danni che non gli sono stati ristorati dalle precedenti rapine. Dipoi che i ladri abbiano orari notturni è tutto dire: facciano un sindacato per tutelare i loro diritti ... strapagati dai loro clienti "cornutati e mazziati".

Totonno58

Mar, 11/06/2019 - 22:58

Se davvero stanno così le cose è omicidio e basta.

Ritratto di mailaico

mailaico

Mar, 11/06/2019 - 23:01

alle spalle, dall'alto ... E ALLORA ? SEMPRE LADRO E'! HA FATTO BENE! Era in stato di "Grave Turbamento"!

nopolcorrect

Mar, 11/06/2019 - 23:07

I ladri non possono essere sicuri di allontanarsi tranquillamente dopo il colpo o dopo il colpo mancato, devono temere la reazione del derubato spaventato ed esasperato che può benissimo essere indotto a sparare anche alle spalle.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 11/06/2019 - 23:20

schiacciarayban: 113 o 112 ma non 118.

rokko

Mar, 11/06/2019 - 23:45

Questo caso, se la dinamica fosse confermata, dimostra che lo Stato non può "subappaltare" la sicurezza ai suoi cittadini. Salvini dovrebbe prendere questa situazione come una sconfitta dello Stato, non come una vittoria della sua legge. L'approccio giusto non è permettere a chiunque di sparare, ma quello di far fare il carcere per davvero a chi ruba o scassina, modificando le leggi ed introducendo aggravanti per i recidivi.

scorpione2

Mer, 12/06/2019 - 00:10

hernando45, mio figlio e' andato in australia senza documenti e in autostop, esattamente come hai fatto te pr andare sulle ande.jajajaja

uberalles

Mer, 12/06/2019 - 00:31

Se un clandestino aggredisce una persona, per i giudici non è incriminabile, in quanto "gravemente turbato"...Una persona che lavora, paga le tasse ed è stato plurirapinato in casa propria, di notte, si trova di fronte tre, dico tre, malviventi ha diritto di "essere turbato gravemente" oppure no?

seccatissimo

Mer, 12/06/2019 - 01:35

Secondo me al tabaccaio in questione andrebbe data una medaglia al valor civile ed un premio per aver tolto dalla circolazione un rapinatore ed aver fatto così un servizio di cui ne trae vantaggio tutta la società ! Se faceva secchi anche i due complici, premio maggiorato del 100% ! I malavitosi debbono rendersi conto e capire che a delinquere si rischia molto, troppo !

dredd

Mer, 12/06/2019 - 06:08

Presidente: un giornalista che come fonte della sua notizia cita un'altra testata, dimostra solo sudditanza giornalistica. Dà l'impressione che il Giornale non abbia i "contatti" che ha il Corriere e che debba appoggiarsi ad altre testate per reperire le notizie da scrivere. Infatti viene scritto che i rilievi hanno appurato la presenza di un foro di entrata e uno di uscita, e il fatto che sia stato colpito alle spalle sembra che sia una esclusiva del Corriere. Il mio commento non riguarda la cosa in sé ma lo stile dell'articolo. Se fossi il direttore defenestrerei subito chi ha scritto l'articolo citando come fonte una testata concorrente e non contatti diretti.

Raffaello13

Mer, 12/06/2019 - 08:21

Notare che la traiettoria dentro un corpo NON segue quella esterna perchè dipende da eventuali urti interni con ossa od organi o da un bottone o una resistenza degli abiti.

Raffaello13

Mer, 12/06/2019 - 08:25

Il far west non dipende dalla Legittima Difesa dei cittadini, ma da un Paese ove migliaia di delinquenti possono circolare indisturbati, ed eseguire sparatorie in mezzo alla folla, possedere armi CLANDESTINE, ed uscire facilmente di galera.

ludovik

Mer, 12/06/2019 - 08:51

premesso che è sempre un trauma essere derubati, ma se veramente ha sparato dal balcone e poi si è inventato tutto allora il carcere nn glielo leva nessuno perchè nn sarebbe legittima difesa...facciamo prima a mettere la pena di morte per chi ruba...capirai tra i politici ci sarebbe una strage...ma loro nn rubano con il passamontagna ma in giacca e cravatta

gabriella.trasmondi

Mer, 12/06/2019 - 08:58

poverino il ladro …… siamo alle comiche, difendiamo i delinquenti.

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 12/06/2019 - 09:13

E dai chiacchiere su chiacchiere al vento. "Secondo il Corriere..." Fino a che non ci sia il pronunciamento ufficiale degli esperti queste sono tutte chiacchiere e null'altro,

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 12/06/2019 - 09:18

Il ladro era girato sul davanti ma quaando ha premuto il grilletto si è voltato di scatto e non è riuscito a fermare il dito in tempo. L'età fa brutti scherzi.

Ernestinho

Mer, 12/06/2019 - 11:23

A quanti furti sarebbe dovuto arrivare prima di abbozzare una reazione? Cento? Mille? E sarebbe dovuto scendere per affrontarli in faccia?