L'Aquila, arrestato per un barattolo di Nutella: "Ha violato i domiciliari"

La troppa golosità l'ha fatto finire di fronte a un giudice. I carabinieri l'hanno beccato con il barattolo in mano

Deve avere pensato che i carabinieri non se ne sarebbero resi conto e che in fondo lasciare le quattro mura di casa per un piccolo sfizio era un rischio tollerabile. Ha pensato male un 51enne di Avezzano, in provincia dell'Aquila, ai domiciliari per una rapina, che ha violato i termini cautelari per un barattolo di Nutella.

L'uomo è uscito di casa e si è recato al supermarket senza pensarci su troppo. Al suo ritorno, dopo avere messo le mani sul barattolo di crema alle nocciole di cui non poteva fare a meno, ha trovato i carabinieri ad attenderlo davanti alla sua abitazione.

Il 51enne, preso con le mani "nella Nutella", è finito davanti a un giudice. A nulla sono serviti i suoi tentativi di giustificarsi con i militari.

Commenti
Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 03/03/2016 - 14:25

Lucio non capisco se vuoi fare lo spiritoso , ma chi viola i domiciliari la legge dice che deve essere arrestato. Poi che vada a comprare la NUTELLA o delle patate la legge non lo specifica. Proponi che si possono violare i domiciliari per andarsi a comprare la NUTELLA .