L'Aquila, si barrica con la benzina in Bankitalia: "I nostri commercianti martoriati dalla crisi"

Il direttore della Confcommercio regionale, chiuso nella filiale della Banca d'Italia, minaccia di darsi fuoco. Dopo un paio d'ore esce da un'uscita secondaria e se ne va

Sale la tensione all'Aquila per la clamorosa protesta di Celso Cioni. Il direttore di Confcommercio si è barricato nella sede della Banca d'Italia con due taniche di benzina per lanciare "un grido di dolore dei piccoli commercianti di questa martoriata città". Annunciando l'inizio dello sciopero della fame e della sete, ha minacciato di darsi fuoco nel caso in cui i carabinieri avessero forzato le porte del bagno. Dopo un paio d'ore, però, ha abbandonato la filiale da una porta secondaria dribblando i giornalisti e senza dare spiegazioni del suo gesto.

Il blitz nella filiale di Bankitalia dell'Aquila è scattato mentre Cioni era impegnato in una riunione con altri suoi colleghi. "Stavamo parlando delle regole bancarie che entrano in vigore a febbraio", ha raccontato il presidente Fida-Confcommercio, Angelo Liberati. Non appena è stato chiaro che le nuove misiure andranno a scapito dei commercianti e delle pmi, Cioni si è alzato e si è chiuso in bagno. Quando i carabinieri hanno cercato di farlo ragionare, come ricostruisce l'edizione online del Messaggero, Cioni si è rifiutato di uscire, ha chiesto "almeno un colloquio telefonico" con il prefetto dell'Aquila Francesco Alecci: "Voglio ottenere qualche iniziativa concreta per uscire da questa situazione. Sono consapevole che rischio l'arresto, ma per un motivo giusto non ho timori. Questa è una giusta causa per migliaia di persone". Quindi, ha invitato i carabinieri ad uscire dall'antibagno: "Altrimenti finisce male...". L'estrema protesta mira a dare un sostegno ai piccoli commercianti della città che, come denuncia lo stesso Cioni, sono stati "costretti dal terremoto a lasciare i proprio negozi senza ottenere alcun sostegno" e, facendo debiti, si sono ricollocati alla meglio. Nella sua denuncia, il direttore della Confcommercio abruzzese non lesina parole durissime alle banche, sotto accusa perché "tengono quotidianamente sotto pressione" i commercianti sull'orlo del fallimento economico. "Molti commercianti sono esasperati e ricorrono a medici e psicologi o a psicofarmaci per sostenere questo stato di cose di cui non hanno colpe", ha continuato ricordando i numerosi casi di suicidio che hanno macchiato la storia del nostro Paese.

Cioni ha chiesto l'impegno del governo Letta per regole straordinarie che diano ossigeno al credito bancario nei confronti negli imprenditori del territorio stremati dalla crisi: "Chiediamo uno status particolare per sostenere il sistema delle piccole imprese". Proprio per questo ha deciso di iniziare lo sciopero della fame e della sete: "Basta con questa situazione che non meritiamo".

Commenti

Miraldo

Lun, 13/01/2014 - 13:02

I soldi sono stati mandati fateveli dare dai partiti di sinistra loro sanno come distribuirli.

palllino.

Lun, 13/01/2014 - 13:07

Ha tutta la mia comprensione e il mio appoggio morale,anche se inutile poiche sono un perfetto sconosciuto. sarebbe ora che tanti prendessero iniziative di questo tipo e che le forze dell'ordine si rifiutassero di difendere,appoggiare e scortare i nostri politici.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 13/01/2014 - 13:08

Possono solo ringraziare i loro amici della sinistra, Berlusconi in breve tempo qualche cosa ha fatto per loro come le new town o come cavolo le si voglia chiamare, i sinistri all'epoca sono insorti mobilitando tutte le loro bande, e anche di più, perfino le carriole..... Ecco quando la sinistra ci mette il naso lo fa solo per motivi di potere politico e null'altro, non sono in grado di fare altro e questi sono i risultati. Auguri aquilani!!!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 13/01/2014 - 13:13

Che coincidenza strana, proprio a L'Aqulila doveva succedere un fatto del genere?

procto

Lun, 13/01/2014 - 13:24

Io questo qui non lo capisco. Silvio aveva già risolto tutti i problemi dell'Aquila anni fa!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 13/01/2014 - 13:32

la sinistra non è capace di ascoltare. se ne frega! hanno aumentato le tasse, non hanno tagliato le spese, e ora pretendono pure che noi dobbiamo star zitti? questi sinistronzi hanno il cervello pieno di cocaina!!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 13/01/2014 - 13:34

La classe politica e tutto l´apparato burocratico pubblico é in Italia la fogna mafiosa puzzolente che appesta il Paese. Solo il coraggio dell´azione militare dei singoli individui puó sovvertire la vile oppressione e dare libertá a un Paese in ginocchio.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 13/01/2014 - 13:34

La classe politica e tutto l´apparato burocratico pubblico é in Italia la fogna mafiosa puzzolente che appesta il Paese. Solo il coraggio dell´azione militare dei singoli individui puó sovvertire la vile oppressione e dare libertá a un Paese in ginocchio.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 13/01/2014 - 13:35

La classe politica e tutto l´apparato burocratico pubblico é in Italia la fogna mafiosa puzzolente che appesta il Paese. Solo il coraggio dell´azione militare dei singoli individui puó sovvertire la vile oppressione e dare libertá a un Paese in ginocchio.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 13/01/2014 - 13:37

La classe politica e tutto l´apparato burocratico pubblico é in Italia la fogna mafiosa puzzolente che appesta il Paese. Solo il coraggio dell´azione militare dei singoli individui puó sovvertire la vile oppressione e dare libertá a un Paese in ginocchio.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 13/01/2014 - 13:41

KOMPAGNO alf-ANO non risulta che lei abbia difeso cosi fervidamente Berlusconi quando una signora esort fece pubblicare le registrazioni. Un vecchio detto:Attenti a non sputare contro vento perchè ti ritorna indietro e così è stato!!!!!.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Lun, 13/01/2014 - 13:43

Quando si mette una croce su una scheda elettorale, bisogna poi portarne la croce. Sono stati loro ad eleggere amministratori per i quali il terremoto era da considerarsi un colpo di fortuna. Se li piangano o li caccino via definitivamente. Altri soldi in mano di costoro sarebbero un nuovo "colpo di fortuna", ma non per le categorie danneggiate.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 13/01/2014 - 13:43

Ma i soldi raccolti per gli interventi dove sono andati a finire????

vince50_19

Lun, 13/01/2014 - 13:45

procto - Evidentemente le cose sono cambiate, in seguito, giusto? Basta rivolgersi a Letta e Saccomanni chè tutto ritornerà a posto: se le tasche erano mezze vuote prima, il tizio se le ritroverà completamente "asciutte", dopo. Poco ma sicuro..

piantagrassa

Lun, 13/01/2014 - 13:46

@procto - Silvio, effettivamente, non ha risolto TUTTI i problemi dell'Aquila ma buona parte sì, era il sindaco Cialente, nominato coordinatore dei lavori per la ristrutturazione, che avrebbe dovuto fare il resto ma evidentemente non aveva le capacità per farlo, né lui né tutti gli altri compagni, infatti se ne è andato!!!Facile così.....

giottin

Lun, 13/01/2014 - 13:59

Sbagliato minacciare di darsi fuoco, il fuoco bisognerebbe darlo ma per davvero ai politici!!!!!

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 13/01/2014 - 14:03

mortimermouse la cocaina la usa il tuo amico ignazio.

ritardo53

Lun, 13/01/2014 - 14:05

COMUNISTI? La peggiore specie parassitaria degli esseri viventi, chissà se un giusto pesticida ce ne liberi.

linoalo1

Lun, 13/01/2014 - 14:12

Pur non conoscendo i veri motivi del gesto e.comunque vada a finire,anche questo gesto è causato dal duo Napolitano-Letta!Ben venga la Class-Action,anche se si sa priori come andrà a finire!Cane non mangia cane!Lino.

egi

Lun, 13/01/2014 - 14:13

mai che si sia suicidato un politico per un fallimento politico, dopo avere spolpato e distrutto l'ITALIA con la complicità della malavita della magistratura e delle sinistre, senza dignità carogne e basta.

francesco de gaetano

Lun, 13/01/2014 - 14:31

Er Sola di nome e di fatto. Certo ha presa una sola votando a sinistra che difficilmente se la scorderà.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 13/01/2014 - 14:31

Basta signoraggio. Lo stato deve stampare denaro ed emetterne abbastanza per il lavoro e i bisogni della gente. Ribadisco lo stato deve! Mica possiamo continuare a comprare banconote...ed epuriamo i politici che ci hanno derubato della sovranità monetaria, evidentemente corrotti o collusi. Fuoco alle banche che tiranneggiano e sofisticano il naturale corso del mercato.

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Lun, 13/01/2014 - 14:31

Paragoniamo l'economia italiana ad una gallina che fa poche uova: se vogliamo che faccia più uova è meglio darle granturco e lasciarla fare, oppure prenderla per il collo e tirare?

ex d.c.

Lun, 13/01/2014 - 14:40

Il PDL aveva fatto dell'Aquila un esempio per il mondo intero. In tre mesi tutti avevano un tetto. Poi, lasciato in mano alla sn è stato smontato tutto, Bertolaso che si era speso in modo indescrivibile è stato indagato. Niente è andato avanti. E noi cosa facciamo? solo proteste sterile se non ridicole mentre ogni giorno il paese crolla per colpa della burocrazia. Smettiamo di pagare le tasse, subito, iniziando dall'IMU, la più assurda e riprendiamoci il paese

angelomaria

Lun, 13/01/2014 - 14:41

prima si mangiano i soldi dei consumatori poi si chide nella banca e vuole darsi fuoco!! chelo'faccia altri l'hanno fatto per meno unaltro assassinato da chi sappiamo !!!tanto se non lofai vai in galera e forse ti convenie

fabiou

Lun, 13/01/2014 - 14:49

fa bene, i politici se ne fregano delle parole, bisogna fare i fatti

peterparker

Lun, 13/01/2014 - 14:52

La gente è disperata ma la sinistra pensa solo a coppie gay e ius soli.

Silvio e me ne vanto

Lun, 13/01/2014 - 14:56

Caro Cioni, quello che Lei non ha compreso è che le risorse ecomiche non servono per sua città martoriata ma a mantenere mensilmente e vita natural durante oltre 950 tra senatori e deputati che fanno, male, quello che in solo 200 farebbero molto meglio. Con buona pace del grilletto "er sola", de nome e de fatto.

claudio faleri

Lun, 13/01/2014 - 14:57

un governo di bastardi non pensa ai suoi sudditi e fa entrare tutta la spazzatura da mantenere

maubol@libero.it

Lun, 13/01/2014 - 14:57

Italia allo sfascio... tutti magnano, la gente crepa di fame! Ho stima in quest'uomo, uno che finalmente si ribella a una massa di inetti, che mangiano alle nostre spalle!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 13/01/2014 - 15:05

Scusate, ma non capisco. La bidonville regalata da berlusconi non aveva fatto rifiorire tutto il territorio?

biricc

Lun, 13/01/2014 - 15:16

ciao peterparker, condivido in pieno il tuo commento.

vince50

Lun, 13/01/2014 - 15:17

Basta mezzi termini,così come le cose fatte a metà in questa sottospecie di nazione.Stramaledetti possano essere per l'eternità TUTTI!!!!! i componenti della classe politica italiana,direttamente responsabili della rovina di un paese.Responsabili ma con tasche piene,dopo essersi arricchiti a dismisura ci abbandoneranno nella "melma"di cui già da tempo ne avvertiamo l'odore.Per quanto fatto(e faranno)meritano senza alcun dubbio la fucilazione,dal responsabile più in alto all'ultimo e più insignificante leccaculo e ruffiano dei politici.

Ritratto di Zio Gianni

Zio Gianni

Lun, 13/01/2014 - 15:22

***Ma cosa cerca codesto signore? Un rappresentante di una categoria (Mosca bianca) che mette in gioco la sua realtà. Robe da matti! Immaginate un rappresentante della Confindustria o delle Coop che fa un gesto simile per difendere i diritti degli associati? Quando mai! Caro Sig. Celso Cioni, in Italia abbiamo problemi molto più importante da affrontare. Ad esempio la "Pederastia", I detenuti da liberare dal carcere per poter continuare il loro mestiere delinquenziale. Sostenere e mantenere tutti gli individui senza arte ne parte che chiedono asilo ed aiuto a noi, tassare e redimere chi in Italia produce anziché agevolare le Imprese per poter assumere nuove leve, tagliare i finanziamenti alla sanità, pagare il ticket per poter accedere o rientrare nella propria abitazione trovandosi nella cerchia dei ladri di korte, finanziare appunto i ladri di korte, nominare senatori e parassiti d'ogni sorta per poter far "avanzare" l'economia, finanziare città e regioni per riparare le loro ruberie (Roma, Regioni meridionali con 20.000 dipendenti parassiti, sanità del sud dove si muore ma si rubano miliardi, forestali migliaia in Calabria, 600 in Lombardia, associazioni dei ladri delle fondazioni, ecc. Un elenco sterminato di miseria umana e di miserabili quali sono tutti gli addetti). Altro che le sue gesta Egregio Signore. La sinistra è il vero Kanker sociale.*

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 13/01/2014 - 15:22

continuate a votare ed osannare i comunisti e massoni e vedrete che che bel futuro di povertà e schiavitù vi aspetta, siete ciechi, stolti e stupidi

Silvio e me ne vanto

Lun, 13/01/2014 - 15:35

Bravo giggino pisolino, te voglio bene quanno cominci così: "Scusate, ma non capisco" Finalmente un trafiletto che dimostra quello che sei e quanto valgono le tue tre lauree. Te canzono prima e te risponno dopo: chiedi notizie al vicesindaco piddì arrestato ieri!

Aristofane etneo

Lun, 13/01/2014 - 15:40

Mi scuso se continuo a ripetere complessivamente il solito mantra: " Commercianti e imprenditori sono alla disperazione, noi classe media siamo tartassati e i papponi delle Istituzioni continuano a guadagnare stipendi vergognosi senza rischiare nulla e senza rinunciare a nessun privilegio, comprese le numerose scorte messe a difesa dei loro glutei. E loro parlano di sistemi elettorali, di candidati e di altre amenità e noi li percepiamo come insopportabili giocatori delle tre carte. Dio abbia pietà di noi Italiani che forse non siamo navigatori, non siamo santi ma manco scemi.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 13/01/2014 - 15:51

SCUSATE PER L'INVIO ERRATO del mio commento delle 13.41, era riferito all'articolo:"Il partito alfaniano alleato "usa e getta" .

Massimo Bocci

Lun, 13/01/2014 - 16:10

A questo Aquilano, pluri truffato dai truffatori comunisti, direi di non sprecare la benzina, per qualche gesto da ESASPERATO ITALIANO, ma sia superiore (anche da rovinato,truffato,morto di fame sempre Italiano) e la ceda alla ONLUS COMUNISTA come cado' per i " miserabile/i carrettiere/i comunali / comunardi.... LADRI!!! (quelli che avevano acquisto a PESO D'ORO??? Cariole per spot anti Bunga Bunga) Oggi ( fortunatamente per gli Aquilani) dimissionari, ora che si son dimesso/i dalla mangiatoia COMUNALE DEL REGIME avranno qualche problemino ad farla pagare (come il resto) da PRASSI ISTITUZIONALE agli Aquilani, dove andranno a RUBARE .....PD.

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Lun, 13/01/2014 - 16:25

Il rappresentate della classe che piu' di tutte raccoglie ladri ed evasori alla fine non ha compiuto l' estremo gesto??? Non so se dispiacermene o sghignazzare...

epesce098

Lun, 13/01/2014 - 16:33

luigipiso - Chiedi scusa per non aver capito, e te ne meravigli? Se i tuoi neuroni non funzionano, nessuna spiegazione potrà fartelo capire.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 13/01/2014 - 16:59

@epesce098 Per questo vivo felice e contento, mentre voi che capite siete caduti in depressione.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 13/01/2014 - 17:02

cartastraccia i veri evasori sono i dipendenti pubblici con il doppio lavoro in nero a cominciare dagli insegnanti e continuare con i ferrovieri e infermieri ne conosco oltre 45 molti di essi prendono il materiale dall'amministrazione pubblica penn, carta , gessetti, siringhe cerotti etc. facendoseli pagare la GF non li vede è + facile colpire il bar per 80 centesimi di caffè

epesce098

Lun, 13/01/2014 - 17:23

luigipiso - Ma allora se vivi felice e contento perchè chiedi di capire? accontentati della tua situazione precaria e vai a postare su giornali che hanno le tue stesse deficienze.

Silvio e me ne vanto

Lun, 13/01/2014 - 17:28

Giggino pisolino buciardo! C'hai tre lauree, anche se nun ce credo, ognuna agli antipodi delle altre due e fai l'usciere statale! Pò esse felice uno come te che riesce a fasse notà solo perchè posta da comunista in un giornale de destra? Sei come uno de pelle nera vicino a cento de pelle bianca! Che se nota? Giggì pe staser m'hai fatto divertì abbastanza, si domani c'ho tempo me te n'artro pò.

MEFEL68

Lun, 13/01/2014 - 17:38

@@@ luigipisolo - Certo che per chiamare bidonville le nuove case fatte in 6 mesi, ci vuole il coraggio dei vigliacchi. Io le ho viste perchè ho alcuni parenti aquilani. A detta loro, mai si sarebbero aspettati una casa così confortevole e accessoriata; più di quanto era la loro (così si sono espressi). Con il cuore sereno, fatti una gita sul posto e poi, se un briciolo di onestà residuale te lo consentirà, sono sicuro che disconoscerai ciò che hai scritto. Ma conoscendo il tipo, ne dubito.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 13/01/2014 - 17:44

@Silvio e me ne vanto. Sei divertente. Fanfarone ma divertente. Dopo che ho letto un post di un vecio leghista nell'articolo di Feltri non ti nascondo che tu sei di oro. :) . Ok ti aspetto domani.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 13/01/2014 - 17:44

@Silvio e me ne vanto. Sei divertente. Fanfarone ma divertente. Dopo che ho letto un post di un vecio leghista nell'articolo di Feltri non ti nascondo che tu sei di oro. :) . Ok ti aspetto domani.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 13/01/2014 - 17:48

@MEFEL68 Rifattela tu una gita sul posto, io ci sono andato e ci vado spesso. La prima settimana di febbraio sarò di nuovo lì.

Silvio e me ne vanto

Lun, 13/01/2014 - 18:45

Giggino pisolino, tu me stuzzichi e io me te magno! La settimana prossima vai all'Aquila a trovà er vicesindaco piddino e sciacallo? Che te deve da' quarche dritta su n'dove ha messo li sordi? Giggino ti voglio dare la buonasera in italiano: sono certo che tu stia costantemente sul Giornale per nascondere inadeguatezza e superficialità dietro inutili e sterili luoghi comuni, tanto che fai quasi tenerezza. Quì vivi i tuoi soli momenti importanti della vita! Rifletti giggì!