Lara, la foreign fighter convertita all'islam pronta a fare il jihad in Italia

Lara, 26enne nata a Milano, si converte all'islam, indossa il burqa e va in Siria a combattere. Il marito muore in battaglia. Tornata ad Alessandria, è stata arrestata con l'accusa di terrorismo

In Siria, a combattere con i tagliagole dello Stato islamico, ci era stata già almeno due volte. E stava per tornare laggiù, nell'inferno delle bandiere nere, per combattere il jihad nel nome di Allah. Nella notte del 22 Lara Bombonati, 26enne milanese convertita all'islam, è stata arrestata su richiesta della procura distrettuale di Torino che stava monitorando i suoi spostamenti e, soprattutto, i suoi piani d'attacco da diverso tempo. L'hanno rinchiusa alle Vallette di Torino con l'accusa di terrorismo di matrice islamica (guarda il video).

La conversione all'islam

Tre anni fa, come ricostruisce il Corriere della Sera, Lara Bombonati si converte all'islam, cambia il proprio nome in Khadija e inizia a indossare il velo integrale. Da quel momento taglia i ponti con i genitori, che abitano in una frazione di Garbagna, piccolo borgo in provincia di Alessandria. Al suo fianco c'è il marito Francesco "Muhammad" Cascio, originario di Trapani, anche lui convertito all'islam e oggi probabilmente morto sui campi di battaglia siriani. Prima di raggiungere la Turchia per, poi, valicare il confine siriano e arrivare nelle terre controllato dal Califfato, ai genitori dice che va a "studiare il Corano" insieme al marito. Invece va a combattere. Con utenza "jalyk", Lara era così entrata in contatto con la chat skype delle Sorelle musulmane mentre una delle utenze telefoniche (turca) in uso ai due era stata individuata nell'area del teatro bellico siriano.

L'arresto in Turchia e il ritorno in Italia

Lara Bombonati torna nell'Alessandrino lo scorso inverno dopo essere stata arrestata - per colpa di un imprevisto - in Turchia e da lì espulsa. L'ultima residenza accertata è nel quartiere Fatih di Istanbul, con sé ha documenti d'identità contraffatti. "Dalla Turchia - spiega la procura di Torino nel decreto di fermo - (Lara e Francesco, ndr) erano partiti per trasferirsi nei territori di guerra in Siria". Mentre il marito è morto combattendo, probabilmente durante un'imboscata, la 26enne sarebbe stata usata dal Califfato come "staffettista". Secondo gli inquirenti, infatti, avrebbe "fornito sostegno alle famiglie dei combattenti del gruppo rimasti uccisi e accompagnando il leader della milizia Abu Mounir". Tornata ad Alessandria, dove trova riparo nella casa della sorella, Lara continua a servire il suo "comandante militare" Mounir. Tanto che, secondo gli inquirenti, arriva a partecipare al gruppo terroristica Ha'yat Tahrir Al-Sham ("Organizzazione per la liberazione del Levante") che, il 28 febbraio scorso, rivendica gli attentati contro strutture civili e militari a Homs e Damasco. Non solo. A casa custodisce documenti riservati dell'associazione.

La rete del terrore in Italia

In Siria Lara e Francesco vengono attentamente istruiti a non farsi notare. È per questo che alla Digos ci vogliono diversi anni prima di riuscire a individuarli. Nel dicembre 2016, però, l'utenza telefonica di Lara viene localizzata non lontano del valico frontaliero di Karbeyaz, via di accesso alla regione siriana di Idlib e Aleppo. E lì viene agganciata. Dopo l'arresto in Turchia, come spiega Repubblica, gli uomini della Digos di Alessandria iniziano a starle alle calcagna per "ricostruire la sua rete in Piemonte ed eventuali collegamenti con cellule terroristiche in altre regioni" del Paese. Quando, però, la giovane inizia a programmare un nuovo viaggio in Siria dopo quello fallito sei mesi prima, gli inquirenti si decidono ad arrestarla. Adesso gli inquirenti stanno cercando di capire se Lara ha dei fiancheggiatori che la aiutano a raggiungere la Siria. "È piuttosto difficile - fa notare Repubblica - che una persona da sola riesca a spostarsi agevolmente su un territorio di guerra come quello siriano e che possa essere rientrata, almeno due volte, in Italia senza finire nelle maglie dell'intelligence che monitora tutti gli spostamenti da e verso la Siria". Come ricorda la Stampa, infatti, è la seconda inchiesta per terrorismo internazionale che tocca il Piemonte nel giro di pochi mesi. A fine aprile viene arrestato Mouner El Aoual, 29enne marocchino che si proclama "portavoce ufficiale dello Stato islamico" e rilancia il "notiziario del Califfato" sui social network.

Mappa

Commenti
Ritratto di ateius

ateius

Sab, 24/06/2017 - 10:48

convertirsi all'Islam in questi termini non vuol dire abbracciare una religione, ma subire una regressione a fasi precedenti del nostro sviluppo psichico personale. è l'altra faccia della patologia, arrivati ad una Fissazione infantile o ci si si ammala, o si perseguono perversioni.. o si diventa terroristi.- i fautori della "libertà di culto" dovrebbero tenerne Conto.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 24/06/2017 - 10:49

Da quale barcone erano sbarcati Lara Bombonati e Francesco Cascio? E me le contate le generazioni da cui erano diventati italiani.

Arethusa

Sab, 24/06/2017 - 10:51

O si riaprono le miniere di Carbonia, o meglio ancora, la si manda in una miniera di piombo o di uranio in siberia. Sicuro che da li non va più da nessuna parte.

baio57

Sab, 24/06/2017 - 11:02

Racconto terrificante .

CesareGiulio

Sab, 24/06/2017 - 11:11

Ma se la piantassero una buona volta con queste idee bislacche e fazzoletti vari e invece andassero a divertirsi piuttosto che voler uccidere tutti!!!! Per vivere poi come a mosul? Sotto la santa inquisizione stavano meglio...

Sentry

Sab, 24/06/2017 - 11:18

basterebbe nin farne piu entrare nessuno e se vanno fuori dalle 8alle pagare anche il biglietto di andata senza ritorno , invece che andarli a prendere per portarli tutti qui

baronemanfredri...

Sab, 24/06/2017 - 11:32

PER COLPA DELL'ANTIPAPA DELLA CEI DELLA CARITAS DEI CATTOCOMUNISTI MOZZARELLA MORTADELLA GENTILONI PDS ED ESTREMA SINISTRA NON SI PUO' APPLICARE IL CODICE PENALE MILITARE. ANCHE SE CxxxxxxI BASTARDI HANNO TOLTO LA PENA DI MORTE ANCHE IN TEMPO DI GUERRA. COSI' FAVORENDO ANCHE I TRADITORI CHE POTREBBERO MANDARE ALLO SBARAGLIO TRADENDO MILIONI DI SOLDATI. QUESTA DEVE ESSERE ARRESTATA E DARE L'ERGASTOLO PER REATI GRAVISSIMI OLTRE LA SICUREZZA DELLO STATO. CHE DICE BOLDRINI? E COLORO CHE HANNO SEMPRE AUSPICATO I MATRIMONI MISTI E LE CONVERSIONI CON I PEDOFILI?

baronemanfredri...

Sab, 24/06/2017 - 11:34

STAVAMO IN PENA PERCHE' ANCORA NON LEGGEVAMO LE MINCHIATE DI OMAR EL MUKHTAR. SENTI OMAR QUANDO LA FINISCI DI SPARARE CxxxxxE. SI E' VERO QUESTA SxxxxxA E' ITALIANA, O MEGLIO PER ME EX ITALIANA, PERO' CHE C'ENTRANO I BARCONI. SEMMAI QUESTA SxxxxxA, AL PARI DI ALTRI CxxxxxxI ITALIANI CHE VANNO AD INGROSSARE LE FILE DEGLI ADORATORI DI UN DIO PEDOFILO CHE NON ESISTE, NON C'ENTRANO NUELLA I BARCONI. LA PROSSIMA VOLTA QUANDO VAI AL CESSO GUARDA SE C'E' QUALCHE SOSTANTIVO DENTRO IL TUO CESSO. MAGARI LI CA...VI TUTTI QUANTI.

BeerBante

Sab, 24/06/2017 - 11:36

Lara BOMBonati.... un nome, una garanzia! Scherzi a parte, qui la situazione sta davvero sfuggendo di mano!

stronzio

Sab, 24/06/2017 - 11:37

Ma non si possono condannare le idee, sta poveretta non ha fatto niente. Se poi si farà espodere in mezzo a donne e bambini, solo allora la si potrà mettere in cella per un paio di anni. Prima di fare questo può essere considerata solo una guerrigliera (come sentenziò anni fa la giudice Clementina Forleo) e quindi non imputabile... (Sto interpretando la mentalità dell'intellighenzia garantista europea sul terrorismo che spiega come mai tutti i terroristi erano già conosciuti alle forze dell'ordine ma liberi)

polonio210

Sab, 24/06/2017 - 11:40

E' un vero peccato che non abbia seguito il marito fino in fondo.Avremmo avuto due terroristi in meno,comunque c'è sempre tempo per porre rimedio.Caro Omar el Mukhtar,dato il nome che porti( che e' quello di un noto terrorista libico,per fortuna anche lui mandato a trovare le varie vergini di competenza)non mi aspettavo altro da te...ma se in Italia ti trovi così male,circondato da noi cani infedeli,perchè non prendi su i tuoi quattro stracci e ti trasferisci in Siria o in Iraq,magari anche tu potresti andare a trovare le tue vergini,prima o poi...però spererei prima...molto prima.

Giorgio5819

Sab, 24/06/2017 - 11:42

Questa cagna non doveva nemmeno avere la possibilità di passare la frontiera... ora troverà chi la proteggerà.

baio57

Sab, 24/06/2017 - 11:46

@ O' Mario il Mukkario - Patetico siciliano MUSULMANO di Germania ,NON FAR FINTA DI NON CAPIRE !!!!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 24/06/2017 - 11:47

Una povera mentecatta che dovrebbe restare segregata in galera finche' Dio (il nostro non il suo) vorra'.

PDIsla§

Sab, 24/06/2017 - 11:50

Buttare a mare TUTTI gli El Mukhtar.Ed Estipare la RADICE del MALE x un ITALIA MENO democratik PD come una BASE LOGISTICA di APPOGGIO.

Ritratto di Kjitt

Kjitt

Sab, 24/06/2017 - 11:52

rimandatela in Siria a fare la serva dei talebani.

PDIsla§

Sab, 24/06/2017 - 11:53

stronzio espodere in mezzo a donne e bambini?METTIAMO IN CELLA I SUOI BRANDELLI ?

cgf

Sab, 24/06/2017 - 11:54

@mar El Mukhtar 'loro' il viaggio l'hanno fatto inverso. non sa nemmeno leggere? Ma va riconosciuto che quando vi lavano il cervello, non solo a lei, anche a quei due, lo fanno veramente bene.

florio

Sab, 24/06/2017 - 12:08

Un bel soggiorno a Guantanamo, e poi vediamo se continua ad invocare il suo nuovo dio. Il detto che la mamma degli imbecilli è sempre incinta è pura realtà!

petra

Sab, 24/06/2017 - 12:09

Italiani sempre piu' autodistruttivi, in ogni modo e in ogni forma. Popolo in via di estinzione.

Ritratto di drazen

drazen

Sab, 24/06/2017 - 12:13

Ergastolo e poi buttare subito via la chiave!

effecal

Sab, 24/06/2017 - 12:14

è incredibile un eroina della sinistra radical chic, sono momentacci

steorru

Sab, 24/06/2017 - 12:15

Caro Omar El Mukhtar, essere italiani non significa esssere necessariamente delle brave persone, in ogni caso questa persona ha ripudiato le sue origini, la sua cultura e religione per abbracciarne un'altra che a ha condotta alla guerra. Per cui Islam = Terrorismo , violenza prevaricazione e arretramento culturale di secoli. In questa società è possibile farlo nelle società islamiche è possibile per un uomo o per una donna fare lo stesso?

bobots1

Sab, 24/06/2017 - 12:22

Proibire la religione musulmana, religione violenta e discriminatoria. Non è una religione che può conciliarsi con i valori dell'occidente moderno. Ma quanta ignoranza che c'è nel mondo...e credulità.

Ritratto di TreeOfLife

Anonimo (non verificato)

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 24/06/2017 - 12:34

Loro amano tagliare le gole e quindi proporgli lo stesso servizio.

moshe

Sab, 24/06/2017 - 12:36

La forca, subito !!!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 24/06/2017 - 12:39

È la dimostrazione che non è necessario essere beduini o cammellieri per essere pazzi, terroristi ed assassini. È sufficiente essere musulmani, indipendentemente da razza, origini e cittadinanza.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 24/06/2017 - 12:42

www.nopecoroni.it per comprendere meglio quale progetto più ampio c'è dietro bisogna necessariamente prendere atto che questa in atto è un'invasione, una sostituzione di popolo e cultura. Fare finta che nulla stia accadendo è di fatto un suicidio di massa.

soldellavvenire

Sab, 24/06/2017 - 12:49

l'incremento esponenziale delle conversioni all'islam di italiani ex cristiani fa capire quanto l'ipocrisia della chiesa cattolica sia ormai allo scoperto e si cerchi la coerente follia dell'islam: pane fresco per menti deboli

petra

Sab, 24/06/2017 - 12:52

Si condannano a una vita grama: niente musica, profumi, spiaggia, concerti, partite di calcio... e ti credo che poi vogliono ammazzarsi, sperando di avere VITA migliore al di là, purtroppo ammazzano pure, per invidia.

vottorio

Sab, 24/06/2017 - 13:01

adesso sarebbe più che opportuna una permanenza in carcere adeguata e, cioè, al 41/bis a vita essendo esclusa ogni possibilità di recupero. la soluzione ottimale sarebbe una puntura endovena, ma il governo Gentiloni non vuole.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 24/06/2017 - 13:03

Lara BAMBAnati.

internauta

Sab, 24/06/2017 - 13:07

L'evidenza è che: persino degli italiani autoctoni, convertiti all'islam, possono diventare dei terroristi islamici. Figuriamoci i mezzosangue o più ancora i figli, d'immigrati islamici, a cui si vuol regalare di fatto la cittadinanza con lo ius soli!

Mannik

Sab, 24/06/2017 - 13:11

Rame, solito articolo impreciso. È stata arrestata al rientro in Italia (avvenuto lo scorso anno) o quando stava per tornare in Siria? Perché se l'arresto è dello scorso anno, questa notizia è senza valore. A meno che le serve per tenere alto il livello di odio. Speri che nessuno dei giornalisti escuti dal concorso sia più bravo di lei. Anzi, mi sa che non è neppure difficile...

Mannik

Sab, 24/06/2017 - 13:12

barone, a sinistra della tastiera dovrebbe esserci un tasto per sbloccare le maiusole...

Ritratto di hardcock

hardcock

Sab, 24/06/2017 - 13:14

La domanda che vorrei porre alla vostra intelligence è una sola: Quante di queste bastarde, accompagnate o meno da altri bastardi, sono presenti in Italia????????????????????????? Molice Linyi Shandong China

fargo

Sab, 24/06/2017 - 13:19

Una cosi' non va recuperata dalla folle giustizia italiana con il rischio di trovarla libera di fare attentati tra qualche anno ma deve affogare in una grande vasca di piscio dei maiali.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 24/06/2017 - 13:30

Visto che voleva tornare dai cammelli,perché arrestarla???Si poteva,benissimo avvisare lo Sniper Canadese e quando verrà in ue,dargli l'idirizzo di omar el maccaturo!

MilanoMerano

Sab, 24/06/2017 - 13:38

Chissa' perche' sono sempre i falliti, perdenti e psicopatici che si convertono all'Islam...? Non si legge mai "importantissimo e rispettassimo scienziato/chirurgo si convertisce alla religione della pace". Sono sempre i più' squallidi e patetici parassiti dell'umanità' che sentono il magnetismo islamico.

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Sab, 24/06/2017 - 13:41

per antonio fassano loro sono italiani è vero ma quelli che hanno plagiato questi due stupidotti di sinistra provengono dai barconi

dakia

Sab, 24/06/2017 - 13:43

Certo che gli italiani hanno un gran cervello, peccato che di questi tempi non lo sappiano utilizzare che a loro discapito e del paese, pensa tu a 26 anni questa tale Bombonati che grande carriera ha fatto, sarà il suo cognome che ha inciso sul suo voler soprassalire?

agosvac

Sab, 24/06/2017 - 13:46

Chiunque, in tutta l'Europa, sia andato/a in Siria a combattere a favore dell'isis dovrebbe essere arrestato/a al proprio ritorno in quanto terrorista!!!

agosvac

Sab, 24/06/2017 - 13:53

Egregio omar el mukhtar fasano, Anche lei è di nascita italiano eppure è diventato per manifesta incapacità mentale islamico, anche lei dovrebbe essere messo sotto controllo ma non da noi bensì dalla Germania in cui vive insieme alle sue famiglie! Lei, però, non è mai andato in Siria a combattere a favore dell'isis forse perché troppo anziano o mancante di coraggio. Questi di cui si parla nell'articolo, erano andati in Siria a combattere a favore del terrorismo islamico, pertanto sono delinquenti riconosciuti.

venco

Sab, 24/06/2017 - 14:32

Pare che tanta gente cerchi una spiritualità che non trova più nel cristianesimo cattolico, ormai guidato da un certo clero vaticano che di cristianesimo non ha più niente.

Ritratto di VenderoCaraLaPelle

VenderoCaraLaPelle

Sab, 24/06/2017 - 14:54

FUORI GLI ISLAMICI DALL'EUROPA non mi interessa neanche più come, li voglio solo FUORIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Sab, 24/06/2017 - 16:12

Radical chic femminista. Solo una così può credere in certi individui ed idee.

Il-Discrimine

Sab, 24/06/2017 - 16:16

In Marocco, questi invasati, quando ritornano in patria, tanto per essere sicuri che non combinino danni, li sbattano subito in galere per tre anni, monitorizzano parenti e amici vari, e poi se ne riparla. Polizia italiana: imparate dal Re del Marocco.

Il-Discrimine

Sab, 24/06/2017 - 16:19

Aggiungo: In Marocco hanno proibito la vendita nei negozi del burka. Ed è vietato girare per le strade con il burka. In Marocco! e in Italia dei buonisti segaioli cosa fanno? Sveglia!!!

petra

Sab, 24/06/2017 - 17:04

@Il-Discrimine Hai messo il dito nella piaga. Bravo.

Ritratto di tomari

Anonimo (non verificato)

ceppo

Sab, 24/06/2017 - 18:00

è andata a soddisfare i figli di allah a gratis, ora è tornata per venderla

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 24/06/2017 - 18:14

baronemanfredri...Infatti i barconi non c'entrano una mazza. E allora perché imprecate contro i profughi?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 24/06/2017 - 18:15

polonio210: io non vivo in Italia e non ci ho mai vissuto nel corso degli ultimi 55 anni. Quindi non ti posso accontentare.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Omar El Mukhtar

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 24/06/2017 - 18:21

nazionalista_sardo: dalle tue parti non hanno ancora inventato stampa (per leggere i libri), computer e internet?

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 24/06/2017 - 18:22

Mannik 13:11 – Senta farmacista, rientrata l'altr'anno o quest'anno o l'anno prossimo, fatto sta che si tratta di un'invasata e ne hanno parlato i telegiornali odierni, ovviamente e come dice lei, "per tenere alto il livello di odio". – Detto un tanto e per quanto mi riguarda, non appena l'invasata in questione cerca di partire, la lascerei salire sull'aereo e poi, prima del decollo, le confischerei il passaporto italiano; che se ne faccia fare uno nuovo dalla repubblica dell'ISIS (Idioti Schizofrenici indiscutibilmente Stron2i).

Anticomunista75

Dom, 25/06/2017 - 06:26

Bene, Mukhtar. Ammettendo che "i barconi non c'entrano niente", affermazione peraltro facilmente confutabile dai dati di fatto, c'entrano, e parecchio, i nuovi europei diventati tali per IUS SOLI. Quindi, non occore solo fermare l'immigrazione islamica verso l'Europa, ma è un dovere morale degli italiani usare qualsiasi mezzo, a questo punto, per impedire ai criminali comunisti di far passare questa schifezza. Inoltre, sarà opportuno espellere dal nostro paese tutti, uno ad uno, gli islamici, incompatibili con la nostra civiltà europea.