L'assurda razionalità dell'esistenza di Dio

Mentre si fa un governo dell'assurdo tornano alla mente le parole credo quia absurdum di Tertulliano, apologeta cristiano che non è considerato padre della chiesa, forse per troppo acuta intelligenza

Tertulliano, da Wikipedia

Dio esiste? Mentre si fa un governo dell'assurdo tornano alla mente le parole credo quia absurdum di Tertulliano, apologeta cristiano che non è considerato padre della chiesa, forse per troppo acuta intelligenza. Infatti Dio non si può intelligere e non si può dimostrare. Si sente e, per chi lo sente, c'è. Una certezza, invece, è l'esistenza della Chiesa, nella quale non si può non credere. È (oltre che dalle vestigia della grandiosa eredità artistica, letteraria, architettonica, musicale) costituita ancora oggi da uomini straordinari e visionari, e spesso anche, nonostante la loro fede nell'assurdo, razionali. Ho avuto il privilegio di conoscere molti valorosi sacerdoti, e anche la parte generalmente più sofisticata di loro, che è rappresentata dai vescovi. E ogni volta stupisco, prima che della loro umanità, della loro dottrina, e spesso anche capacità politica.

Ne ho avuto la conferma incontrando il vescovo di Civita Castellana Romano Rossi, un uomo dotto e saggio che guida non solo la Chiesa intesa come ecclesia, la comunità dei fedeli, ma anche il vivere civile. A lui, attraverso un accordo con la Regione Lazio, si deve il recupero del meraviglioso Palazzo Doebbing, sede vescovile di Sutri, che sarà, tra mostre e opere del territorio diocesano, il più bel museo della Tuscia. Grande lettore di teologia e di varia umanità, immerso in una biblioteca sconfinata, monsignor Rossi «con dottrina e con volere insieme, / con l'ufficio apostolico si mosse/ quasi torrente che alta vena preme», come dice Dante di San Domenico, con parole che anche a lui convengono.

Commenti

stefano751

Mer, 06/06/2018 - 14:22

Dio si è incarnato in Gesù che è figlio di Dio e Dio per il mistero della Trinità. Quando l'apostolo Filippo chiese a Gesù di mostrargli il Padre, Gesù rispose "Filippo chi incontra me incontra il Padre". Quindi non possiamo sondare l'imperscrutabile infinita grandezza di Dio, perchè in Dio tutto è compreso, noi siamo sue creature. Ma attraverso Gesù possiamo entrare nel mistero di Dio. Santa Teresa D'Avila ci insegna (Castello interiore) che tutti possono incontrare e comprendere Dio anche su questa terra.

stefano751

Mer, 06/06/2018 - 14:26

Se io mi mettessi a fare il critico d'arte senza titoli nè parte Sgarbi darebbe su tutte le furie. Anch'io vado su tutte le furie se Sgarbi si mette a fare il teologo senza arte nè parte. Prima di parlare abbia la cortesia di laurearsi in teologia. E' finita l'epoca dei tuttologi.

stefano751

Mer, 06/06/2018 - 14:32

Certo tanti grandi artisti avevano delle conoscenze teologiche eccezionali, erano secoli nei quali la teologia era la regina delle scienze ed occupava il primo posto nello studio. Ma un critico d'arte che non ha mai preso la Bibbia in mano e figlio di un'epoca nella quale la teologia è scomparsa dalle scuole, è meglio che non vada oltre la critica dell'arte.

forzanoi

Mer, 06/06/2018 - 15:14

leggo adesso su un altro articolo che Sgarbi voterà la fiducia al governo. Per me è stato da sempre un simbolo di cultura con un eloquio coinvolgente, ma adesso, se è vero che voterà si, cosa debbo pensare di lui? che dopo tutto il fango che ha sciorinato su di maio e compagnia bella, stai a vedere che fa il cortigiano per un qualcosa?.Che infinita e disgustosa delusione.

Paparella48

Mer, 06/06/2018 - 15:30

Stefano 751 sarai un acculturato , un passionario della teologia, Sgarbi ha solo elogiato il valore e la sapienza di alcuni sacerdoti e vescovi ,non si è autostimato come teologo.La tua sapienza invece da dove viene da una laurea in teologia.

titina

Mer, 06/06/2018 - 16:04

Io spero che Dio esista e spero che non mi mandi più sulla terra, altrimenti mi rivolgo ai sindacati di lassù. Ah, ma l' i sindacati non ci sono: non hanno nulla da guadagnare. :-)

acam

Mer, 06/06/2018 - 17:16

io ho imparato a ascoltare leggere ed apprezzare vittorio, non lo critico perché anche solo l'eloquio è affascinante anche se fosse antitetico. dei tuoi tre post si capisce difficilmente il senso egregio stefano751

ohibò44

Mer, 06/06/2018 - 17:25

Caro Sgarbi, Dio non si può dimostrare ma la scienza ci dice che ‘niente si crea’ perciò o si ha fede in Dio o sia ha fede nell’eternità della materia. Tertium non datur. Dato che neppure l’eternità della materia è dimostrabile niente si può intelligere.

neucrate

Mer, 06/06/2018 - 17:58

Ma si rende conto che Di Maio è ministro, e lei non è niente, non si sente umiliato? Almeno le dessero qualche gabinetto, da li potrebbe benissimo fare il ministro

INGVDI

Mer, 06/06/2018 - 18:39

L'esistenza di Dio è dimostrabile razionalemente, lo hanno fatto filosofi e scienziati. Dio non è conoscibile razionalmente, ma lo può "sentire" chi ne ha le qualità. Illuminante è il pensiero di Einstein su Dio, mentre chiarificatrice dell'atteggiamento dell'uomo nei suoi confronti è quanto afferma lo scienziato Pasteur: "Poca scienza allontana da Dio, molta scienza riconduce a Lui". Nella sostanza il piccolo uomo prigioniero delle ideologie è lontano da Dio.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 06/06/2018 - 18:49

C...u.o - Paparella48, bravissimo. Questo Stefano 751 che proprio non riusciva a trattenersi dall'offendere Sgarbi, senza nemmeno indicare degli errori commessi, è quanto di peggio possa transitare in questi siti. Con tutta la nostra cristiana clemenza. --- titina, sei stata divertentissima. Bravissima. E, bravissimo Vittorio Sgarbi per averci fatto sapere dell'esistenza di questo encomiabile Vescovo della Tuscia, ROMANO ROSSI DI CIVITA CASTELLANA. E' meraviglioso sapere che al mondo esistono anime care come la sua. A noi tanto vicine. -17,27 - 6.6.2018

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 06/06/2018 - 18:59

Si informi signor Sgarbi, il matematico russo Grigori Perelman é arrivato a dimostrare la esistenza di Dio

ohibò44

Mer, 06/06/2018 - 19:33

Io penso che per aver fede nell'eternità della materia occorra molta più irrazionalità che nell'aver fede in Dio. Come è possibile attribuire il termine 'eterno' a qualcosa che non è 'divino'? E' privo di ogni razionalità. La divinità è un'ipotesi scaturita dalla mancanza di risposte a quesiti razionali, l'eternità della materia non è frutto di ragionamento ma esclusivamente di negazione di ciò che non riusciamo a delimitare, è solo un alibi alla nostra ragione limitata mentre la fede in Dio è una risposta esaustiva alla limitatezza della nostra ragione Per questo la fede in Dio è la spiegazione meno ‘irragionevole’ alle nostre domande

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 06/06/2018 - 19:42

Cagaques grazie per la risata che mi hai regalato ahahahaha tu e il matematico ora siete i miei miti ahahahah

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 06/06/2018 - 19:45

Ste asciugati la bava altrimenti rischi di spegnere il moccolo che tieni acceso sul comodino vicino alla statua di padre pio

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 06/06/2018 - 20:30

Nella “Professione di fede di un curato savoiardo”, di Rousseau, il curato, a proposito dell’esistenza di Dio, affermava (cito a memoria; più o meno il senso è questo) che lui credeva in Dio perché lo sentiva con il cuore. E tanto gli bastava. A molti basta, ad altri no. Ma non dimentichiamo neppure cosa disse Apelle ad un ciabattino che aveva criticato un suo dipinto: “Sutor, ne ultra crepidam” (ciabattino, non andare oltre le scarpe). Chi vuole intendere in tenda; gli altri in sacco a pelo.

Una-mattina-mi-...

Mer, 06/06/2018 - 22:56

Io sento che i draghi esistono, per cui ci sono. Meno certo sono dell'esistenza della chiesa, a meno che non ci si riferisca a quell'apparato bolso e ammuffito, che insiste nel profferir cretinate

Agev

Mer, 06/06/2018 - 23:05

Trasmetto questo messaggio a te che ho smosso con il suono della mia voce. Queste parole sono la mia firma. Puoi tenere il tuo dubbio, la tua paura, la tua fede o il tuo coraggio; non importa, perché sarai toccato dal ritmo della mia voce. Essa si muove attraversandoti come un raggio di luce che spazza via-seppur per un attimo- l'oscurità. Io dimoro in una frequenza di luce dove gli esseri finiti non possono scoprirmi. Se mi cercate, fallirete. Io non sono trovato o scoperto. Sono solo compreso nell'essere divenire Uno, nell'Unità e nella Totalità. E' proprio lo stesso essere-Uno che sentite-vivete quando siete interconnessi con tutta la vita, perché io sono questa e questa soltanto: Io sono tutta la vita. Se dovete cercarmi , allora praticate il sentimento della Totalità e dell'Unità. Non c'è supplica che mi scuota, nessuna preghiera che ulteriormente m'inviti nel vostro mondo se non è accompagnata.. Segue.. Gaetano

Ritratto di donat71

donat71

Mer, 06/06/2018 - 23:25

sgarbi io non credo non lo sento e faccio fatica a capire che nel 2018 ce ancora gente che crede a queste cxxxxxe. la vita non l'ha creata nessuno si è creata da sola, essa si crea in qualsiasi luogo basta che ci sia acqua allo stato liquido e il resto viene tutto da se. come è accaduto qui sicuramente anche in tanti altri pianeti irraggiungibili per noi, quindi non è dio che crea le cose, 4 miliardi di anni fa la terra non esisteva e tra 2 massimo 2 e mezzo miliardi di anni non ci sarà piu nulla, ma noi saremo scomparsi già da tanto. abbiamo si e no altri 50.000 anni di tempo e poi addio per sempre, addio terra, addio sole, addio mare, addio a tutti voi

Agev

Gio, 07/06/2018 - 08:40

Durante la progettazione dello strumento umano, fu deciso di creare il sistema di Manipolazione Genetica come mezzo per modificare lo strumento umano nel corso del tempo man mano che evolveva, e assicurarsi che non avrebbe mai raggiunto l'auto-realizzazione o lo stato di coscienza di Sovranità Integrale. Lo stato di Satori nirvana coscienza cosmica illuminazione ed estasi furono tutti nomi diversi dati per gli stati superiori del Complesso-Dio-Spirito-Anima (CDSA)sempre nell'ambito del Sistema Mente Umana(SMU),ma anche atti a tradursi in posti di controllo per innescare l'intervento del Sistema di Manipolazione Genetica. Il vero stato di Sovranità Integrale- anche dopo la morte del corpo fisico- non è mai stato realizzato da nessun membro della famiglia umana,se non di recente,anno 2008. Questo viene chiamato il primo crac.. Il crac umano che come un'onda portante e inarrestabile condurrà al Gran Portale previsto per il 2080.G/no

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 07/06/2018 - 09:34

Non si può dimostrare l’esistenza di qualcosa che appartiene alla sfera del trascendente. Se fosse possibile non si tratterebbe più di trascendenza ma di una realtà materiale. Inoltre, una cosa è ritenere plausibile l’esistenza di un’ Entità che sia sorgente del Tutto, come facevano anche gli antichi filosofi. Altra è credere ai dogmi delle religioni che, non ammettendo né critica né libera ricerca interiore, sono nemici della spiritualità.

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 07/06/2018 - 10:04

Caro Sgarbi, essendo cristiano ma non credente consiglierei di abolire la religione visto che con la sua bontà crea molti danni e molta fame per tutti. Pertanto inviterei tutti a cogliere questo pensiero e a farne un spunto per vedere di uscirne da sto inferno di vita.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 07/06/2018 - 11:07

Errata corrige: "Professione di fede di un VICARIO (non curato) savoiardo". La memoria comincia a fare brutti scherzi; scusate.

Ritratto di ...sandrino...

...sandrino...

Gio, 07/06/2018 - 11:38

magari dio non esiste ed al suo posto allà, albar, c'è manitù o visnù... tutti prima o poi dovete morire, allora chi morirà vedrà

Ritratto di bergat

bergat

Gio, 07/06/2018 - 12:56

Basta interessarsi alla fisica quantistica, per capire che è assudo e presuntuoso poter immaginare Dio come ce lo riporta la religione, la bibbia il corano etc etc. Quelle sono solo storielle fatte per questioni di potere. Se gli scienziati ci hanno dimostrato che dal vuoto per fluttuazioni di energia si crea materia e che tutto l'universo prima del bnig bang era concentrato in un punto adimensionale e exabrupto si è creato tutto l'universo come noi lo conosciamo determinandosi anche lo spazio tempo. Come si puo' pensare che Dio abbia dato le tavole della legge a mosè o che sia venuto suo figlio sulla terra ? La terra che è nulla rispetto alla grandezza dell'universo. Mi sembra che le religioni pecchino di superficialità cognitiva e di estrema presunzione.

steacanessa

Gio, 07/06/2018 - 13:20

donat71: evidentemente la scuola sinistra ha colpito la sua “mente”. Che Lei ignori il “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” di Lavoisiet lo dimostra.

diesonne

Gio, 07/06/2018 - 13:48

diesonne dott.sgarbi approfondisca la summa theoligica di s.tommaso,le 5 vie-è chiaro che l'esistenza di DIO NON SI DIMOSTRA:DIO SIN RIVELA IN CRISTO:A FILIPPO AP.DISSE:CHI VEDE ME VEDE IL PADRE:DIO SI ACCETTA PER FEDE E PER LA RIVELAZIONE CHE NE GESU' CRISTO.

soldellavvenire

Gio, 07/06/2018 - 13:50

...con parole che anche a TE convengono, nel senso moderno del termine

mich123

Gio, 07/06/2018 - 14:07

Dio esiste? Il bello di questa domanda é che la risposta non deve essere dimostrata. Esiste anche La Chiesa e la sua parabola é dimostrabile. Nel corso dei secoli la Chiesa ha opposto al Luteranesimo l'Investitura Divina del Papa e l'Infallibilità della Chiesa. Dal momento che infallibilità e investitura sono cadute alla Chiesa non resta che il folklore (e lo IOR).

frapito

Gio, 07/06/2018 - 14:08

@ohibò44 - secondo vi è una leggera confusione nel pensiero del tuo commento. La verità di fede, per principio, è indimostrabile, pertanto o si accetta così com'è o si rifiuta categoricamente. Nella scienza non esiste la "fede", il tutto deve essere dimostrato oggettivamente ed empiricamente, come è stata dimostrata l'eternità nella trasformazione della materia ed il suo rapporto con l'energia. Nel pensiero scientifico possono esistere al massimo ipotesi o supposizioni di teorie, pronte ad essere smantellate a fronte di fatti oggettivamente dimostrati, cosa che per la "verità di fede" non esiste. Concludendo la verità di "fede" è una irrazionalità "razionalizzata", la verità dei "fatti" è osservazione razionalizzata.

AMOX

Gio, 07/06/2018 - 15:04

AMOX: Chiarissimo Professore, stavolta hai ben controllato l'embolo ed hai fatto centro. SALVINI è un vero POLITICO con ottime radici nella realtà del passato chiara visione del presente e buona intuizione di un futuro possibile. DIO esiste in questo meraviglioso universo reso quasi invivibile dal Nostro cattivo uso del libero arbitrio. Complimenti per la scelta di appoggiare questo Governo, che ha il pregio di proporsi positivamente diverso da quello bocciato nelle urne dal Popolo Sovrano.

AMOX

Gio, 07/06/2018 - 15:15

AMOX: @ frapito Giov. 7/6/2018 14:08 Complimenti per la precisione del commento, onore al tuo merito ed a quello di chi te lo ha consentito.

Antonio43

Gio, 07/06/2018 - 15:29

Ma vedi un po' che putiferio ha scatenato Sgarbi, solo per dir bene di un vescovo! Ma Agev nella vita cosa fa? Quando è al lavoro, nella pausa caffè, a mensa o al bar parla con qualche collega? E lo strarompe con i discorsi sul CDSA e sullo SMU? A casa saranno terrorizzati, nel 2080 ci sarà l'avvento del Gran Portale e buonanotte al genere umano. Ma una partita a scopone con amici mai fatta? Quando era ragazzo è mai andato a rubare nespole nel giardino del vicino? Una bella e procace ragazza l'ha mai avuta fra le braccia? In redazione prendete nota per il 2080, così potrete avvisare un po' tutti, noi da un bel po' il nostro portale lo avremo attraversato da tempo ormai

Griscenko

Gio, 07/06/2018 - 15:42

Se Dio esiste è immenso. Ha ha creato un universo con 100 miliardi di galassie, ciascuna con 100 miliardi di stelle. Non può essere il Dio cristiano. La probabilità che la divinità sia quella della chiesa cattolica è pari allo zero.

ohibò44

Gio, 07/06/2018 - 17:36

Bergat, lei di che gli scienziati hanno dimostrato che “dal vuoto, per fluttuazioni di energia ….” Se c’è energia non è vuoto, non è ‘il nulla’ è qualcosa di diverso da nulla, pertanto o crediamo all’eternità di Dio o all’eternità di ‘qualcosa diverso dal nulla’. Tertium non datur. A meno che gli scienziati dimostrino che dal nulla scaturisce autonomamente l’energia. Ma non è dimostrabile perché comunque e ovunque c’è la forza di gravità.

Agev

Gio, 07/06/2018 - 20:13

Nomi con cui mi sono incarnato . Nei cerchi più interni di scienza conoscenza sanno chi in realtà-Io Sono-. Il Gran Portale non è la fine dell'uomo e dell'umanità.. Semmai il suo opposto .. E la normale evoluzione o salto quantico evolutivo dell'uomo e di tutta l'umanità.. E' solo l'inizio della così a lungo profetizzata ma incompresa e distorta nuova - Età del Oro - . Non è detto che nella sua immediata incarnazione lei stesso faccia parte di questa inimmaginabile e meravigliosa avventura.. Sono le prossime tre generazioni che porteranno a compimento e realizzeranno come realtà sulla il Gran Portale.. Il portale fra i mondi .. La nostra realtà multi-dimensionale .. Finalmente caaaasa. Con Affetto .. Gaetano

AMOX

Gio, 07/06/2018 - 23:13

AMOX:Sé ne avete,veramente, bisogno provate a pregare LA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI. Sé lo meritate potreste avere la prova che esiste un'ESSERE superiore che nonostante il (libero arbitrio concessoci) governa il mondo secondo il DNA della Piramide poggiata sulla base, come indicatoci dai nostri predecessori con enormi costi e sacrifici.

Agev

Ven, 08/06/2018 - 11:52

AMOX.. Il libero arbitrio ( Nel cosmo conosciuta come legge della confusione) è una menzogna dell'uomo irrigidito e corazzato . Con altre parole più morbide: - Se l'entità è frammentata ( irrigidita e corazzata) nelle sue parti componenti, la comprensione del libero arbitrio si limiterebbe a quanto descritto dalla gerarchia. Se l'entità è un collettivo consapevole che riconosce la sua Totalità Sovrana .. Vale a dire un Unità Unicità Totalità di Mente-Corpo-Vita o Spirito .. Il principio del libero arbitrio è/diviene una struttura inutile come un fuoco in piena estate . D.S.V.C. Gaetano

AMOX

Sab, 09/06/2018 - 17:32

AMOX:@ Agev 08/06/2018-11:52. Il libero arbitrio è come la TOLLERANZA un male necessario. Dipende dalla Umanità usarne in quantità ed in modo costruttivo. A piccole dosi anche un veleno può avere effetti benefici. Sbagliare le dosi,può avere effetti mortali

AlessandroZanetti

Dom, 10/06/2018 - 23:31

Se credi e ti fidi di Dio ,Lui si rivela e capisci, se invece vuoi prima capire per poi credere, Lui non si rivela e non capirai mai.

Agev

Lun, 11/06/2018 - 08:41

Fin dall'inizio, la comprensione profonda della Sovranità Integrale è un riflesso dell'era in cui viviamo. Quando i Primi Esseri, le Sovranità, crearono la mente- lo strumento in cui poteva avvenire la separazione- da quel momento nacque l'individualità. Nel corso di miliardi di miliardi di anni, le Sovranità della Mente crearono l'universo come lo conosciamo. Crearono le dimensioni della mente superiore, e questa creazione mentale gradualmente manifestò le creazioni di una mente inferiore. Fu nel campo di vibrazione della mente inferiore che le Sovranità cominciarono a perdere il ricordo della loro esistenza come Primi Esseri. Guardarono il mondo della creazione e si meravigliarono. " Chi ha creato questo universo?". Chi sta dietro questo magnifico e magico mondo?. E non sovvenne mai alle Sovranità che erano state loro a creare l'universo, di cui la Natura stessa è davvero il riflesso. Segue... Gaetano

Agev

Lun, 11/06/2018 - 08:54

E così le Sovranità iniziarono a creare un "Dio"- o il concetto di un Essere Supremo- come di colui che stava dietro la creazione. " Dio " fu il creatore di tutta la Natura in tutto il multi-verso, il potere delle Sovranità si indebolì e anche il loro senso di responsabilità verso la Natura diminuì. Così nacque il concetto di "Dio" separato da noi. Man mano che le Sovranità si dividevano in razze di esseri inter-dimensionali, svilupparono una diversità quasi infinita di creazioni di cui soltanto una minuscola frazione è conosciuta dall'umanità attraverso simboli e frammenti di narrazioni, e la maggior parte di queste, sempre che le si ricordano, non sono più credute perché la mente razionale ha gettato queste storie nel portarifiuti della mitologia. Poi, apparvero i progenitori di Anu.. E con loro ebbe inizio la creazione dello strumento umano. Anche se rozzo comparato agli umani attuali, lo strumento umano.. Segue..Gaetano

Agev

Lun, 11/06/2018 - 09:07

Strumento umano di allora era, non di meno, brillantemente concepito. Quando A nu cominciò a creare l'evoluzione successiva dello strumento umano, capì quanto le Sovranità fossero dimentiche delle loro origini e come avevano attribuito la creazione a un Essere Supremo. Le Sovranità diventate esseri inter-dimensionali noti come Atlantidei furono la scelta perfetta per vivificare gli strumenti umani che Anu stava creando per poter accedere alle ricchezze della Terra che stava sempre più densificandosi, perché gli Atlantidei, nonostante la loro valenza spirituale e oltre, non conoscevano l'inganno. Questo, potrei aggiungere, è un tema degno di nota: coloro che sono focalizzati sulla spiritualità sono spesso quelli più facilmente manipolabili per la loro stessa intrinseca natura e fiducia. Gaetano

Agev

Lun, 11/06/2018 - 10:12

-Dio è morto e sepolto- Colui o chi E' semplicemente E' e non ha bisogno di dichiararsi. Con ciò il "Dio" idiota e negatore figlio e proiezione di - Io Sono - è definitivamente morto e sepolto. Da qui in poi vive-vivrà solo l'eterno Si .. Il Si Afferma Unisce Separa . Afferma la vita/vivente. Unisce l'uomo e l'umanità . Separa per sempre Ciò Che Sembra che Sia - L'illusione della realtà .. La proiezione del concetto " Dio".. La vecchia realtà- .. Da - Ciò Che E' - .. La nuova realtà .. la nostra realtà Multi-Dimensionale... Finalmente caaaasa. Nuove e potentissime realtà , nuovi pensieri e nuove parole vivranno sulla Terra. " Dio " è definitivamente morto e sepolto. Non c'è inizio , non c'è fine. L'universo nel suo eterno espandersi contrarsi evolversi crea sempre sé stesso ma nulla è mai uguale a prima. Così sentiva sente Akhenaton(il Dio Aton).. il Faraone scienziato tacciato di eresia.. Budda e Cristo. Io nasco sempre postumo..Segue..Gaetano

Agev

Lun, 11/06/2018 - 10:31

Io nasco sempre postumo e creo nel ieri/oggi mondi e realtà che sono in divenire. Così è già.. Così sarà . A questo punto andiamo oltre.. Andiamo Al Di La (non nell'aldilà).. Al Di La dove nessun piede a camminato e dove tutta l'umanità è diretta...- Tutto scorre e diviene in un eterno presente. Questo è il luogo deve vive il senza tempo il non tempo e dove il micro e macro cosmo divengono Uno Unità Unicità Totalità. Il sotto come il sopra e viceversa. Lasciamo andare lasciamo scorrere lasciamo divenire lasciamo che sia come sia e il tutto ci condurrà in quei luoghi dove -Ciò Che E'-.. E' veramente Tutto Ciò Che C'è... Divenendo i Vecchi Nuovi Meravigliosi Infiniti dalle Infinite inimmaginabili Possibilità Creatività Gioiosi Festanti Danzanti e Potentissimi Creatori della realtà/mondo . Il Vecchio Nuovo Rinascimento che i nostri padri hanno iniziato e che noi portiamo a termine come realtà sulla Terra. Questo -Io Sono/Noi Siamo-. Segue .. Gaetano

Agev

Lun, 11/06/2018 - 10:41

Voi l'avete semplicemente dimenticato e rimosso. Io sono nel Qui ed Ora a ricordarvelo perché possiate nuovamente divenirne consapevoli.. E vivendo e passando attraverso il processo evolutivo o salto quantico di essere-vivere-divenire delle Sovranità Integrali .. Tutti insieme con Unità Unicità Totalità di Intenti Intenzioni Azioni scogliere per sempre il velo/muro dell'illusione della realtà che tutti voi/noi mantenete inconsciamente vivo e in essere . Così è Già ... Così sarà. Gaetano