Lavoro, in Europa ci sono 3,8 milioni di posti liberi: ecco le competenze più richieste

Secondo una stima Eurostat, in Europa sarebbero 3,8 milioni di posti di lavoro vacanti: urgono però le competenze professionali giuste.

"AAA" lavoro cercasi, ma soprattutto "AAA" competenze professionali cercansi. Secondo una stima dell'Eurostat in Europa ci sarebbero la bellezza di 3,8 milioni di posti di lavoro liberi, ma le aziende continuerebbero a fare fatica nel trovare le figure professionali con le giuste competenze per andare a occupare quei posti vacanti.

Insomma, un paradosso: sempre più giovani cercano lavoro senza trovarlo e sempre più imprese cercando personale da assumere senza trovarlo.

Il record dei posti liberi, come riporta Il Sole 24 Ore, si rileva in Germania, dove ci sarebbero ben 1,2 milioni di ricerche di personale avviate e non ancora concluse nel terzo trimestre del 2018. Dietro, segue a ruota il Regno Unito (851mila), dunque la Repubblica Ceca (271mila), l’Olanda (256mila), la Polonia (156mila) e il Belgio (149mila). Poi ecco l’Austria (126mila), la Spagna (125mila), la Svezia (103mila) e l’Ungheria (87mila).

Ecco, ma quali sono allora le skills più richieste dal mondo del lavoro di oggi e di doani? A rispondere ci pensa Manpower, gigante del recruiting mondiale. Bene, secondo l'analisi dell’agenzia del lavoro internazionale, sono gli operai specializzati (elettricisti, saldatori, meccanici), i rappresentanti di vendita, gli ingegneri, gli autisti e i tecnici, le prime cinque professionalità più difficili da trovare negli ultimi dieci anni.

Commenti

venco

Mer, 20/02/2019 - 17:20

Servono lavoratori?, si fanno arrivare in regola e si pagano in regola, a fine rapporto si rimandano a casa o gli si rinnova il rapporto, assolutamente no immigrati clandestini.

emigrante48

Mer, 20/02/2019 - 18:38

Con il sistema di insegnamento professionale che ci troviamo in Italia, dove il piú preparato difficilmente sa interpretare un disegno tecnico o peggio ancora intervenire manualmente per una riparazione o messa in funzione di un macchinario, com´é che le aziende possono assumere incapaci e pagarli decentemente!! Chi sa fare e lo dimostra, NON si trova disoccupato ne con stipendio da mille euro!! Nella mia zona, aziende meccaniche cercano giovani operai da specializzare e sono costrette ad assumere sloveni o croati, perché i nostri NON vogliono sporcarsi le mani!!

Tommaso_ve

Mer, 20/02/2019 - 19:35

Come no! Botte piena e moglie ubriaca. Sono ingegnere, e non da ieri. Impianti venduti in 32 paesi al mondo, un brevetto internazionale, un ciclo di lezioni ad un master di economia. Ricerchi direttore tecnico nel Triveneto. Risultati zero! Il 90% delle offerte sono stage (per ingegneri), poi si cerca personale direttamente dalla concorrenza (max 35 anni min 5 anni esperienza pari settore)... NESSUNO DICO NESSUNO specifica la paga se netta o lorda. Mediamente 1500-1800 € mese quando in Germania ti pagano più del doppio. Dopo si lamentano delle posizioni vacanti? In USA si dice "If you pay with peanuts you buy monkeys"

cgf

Mer, 20/02/2019 - 19:52

per quei posti di lavoro richiesti occorrono skills che dubito possano essere in possesso da coloro che arrivano col barcone. Non si cominci a menare che servono migranti a tutti i costi.

Ritratto di Civis

Civis

Mer, 20/02/2019 - 20:08

Mancano i 278.000 posti di lavoro vacanti in Italia.