Legittima difesa, due referendum ​per difendersi davvero dai ladri

Il ladro da domani potrebbe rischiare la galera fino ad un massimo di sei anni

Fino ad oggi difendere la propria casa e i propri familiari dalle aggressioni dei ladri può essere un boomerang: ledere l'incolumità del ladro può tradursi in anni di reclusione e risarcimenti economici alla sua famiglia. L'ultima sentenza, in senso cronologico, che va in questo senso, è quella datata 2014, ed emessa dal giudice bergamasco per eccesso colposo di difesa, che ha portato Franco Birolo, il tabaccacio di Civè di Corezzola, in galera per tre anni e ha riconosciuto un risarcimento alla famiglia del ladro, rimasto ucciso, di 325 mila euro.

Una sentenza che ha riproposto in copia carbone la condanna della cassazione penale del 3 luglio 2014, la n. 28802, a carico di un uomo che difese la propria abitazione dall'intrusione di un ladro, imbracciando un fucile da caccia e uccidendolo. Ma da domani le cose potrebbero cambiare: è infatti possibile firmare fino alla metà al 31 maggio – presso l’ anagrafe del proprio comune di residenza – un referendum di iniziativa popolare sulla legittima difesa della casa e dei beni. La proposta di legge prevede il potenziamento della tutela della persona che difende la propria casa, i propri beni ed i propri cari: il ladro da domani potrebbe rischiare la galera fino ad un massimo di sei anni; inoltre il disegno legislativo negherebbe, a lui e agli eredi, ogni risarcimento danni al ladro per eventuali lesioni riportate. Per firmare serve unicamente la carta d'identità e il certificato di residenza.

A questo referendum di iniziativa popolare, proposto dall'Italia dei Valori, se ne aggiunge uno nato nelle stanze dei Tribunali: un avvocato, Enrico Maria Bozza, ha già messo d'accordo parte dell'avvocatura e della magistratura, sul testo di un progetto di legge, che risolverebbe il problema alla radice: "Quando una persona si difende da un'aggressione – spiega Enrico Maria Bozza – può cadere nell'eccesso colposo di difesa, previsto dal 55 del codice penale. Si tratta – aggiunge – di un limite importante alla difesa, pure prevista dal codice, in caso che una persona venga aggredita, e subisca un reato. La proposta è quella di rimuovere la previsione dell'eccesso colposo dal codice. Ma per approdare in Parlamento, questo disegno di legge dovrà convincere i cittadini a firmare il referendum in Cassazione".

In effetti l'aggressione di chi si introduce notte-tempo dentro un'abitazione, viene percepita dalla gente, non tanto come una minaccia diretta al patrimonio, ma anche alla persona. Per ora il dibattito intorno al disegno proposto da Bozza è rimasto nelle stanze dei Tribunali, convincendo magistrati ordinari, il Presidente Aggiunto della Cosrte di Cassazione, alcuni magistrati del Tar, della Corte dei Conti e del Cosiglio di Stato. Ma la giurisprudenza dell'ultim'ora sta dando ragione al sentire comune: rischia infatti di concludersi con un'archiviazione l'accusa di eccesso colposo di legittima difesa a carico di Ilario D'Appollonio; l'ultra-ottantenne romano che si è trovato nel salone di casa tre rumeni e che ha sparato, uccidendone uno e ferendone un altro. Questa volta il Pm ha richiesto l'archiviazione del caso. A spiegare perchè è uno dei massimi esperti di diritto penale, il Presidente del Tribunale Militare Vincenzo Santoro: "Se un ladro si introduce furtivamente in un'abitazione e, portando via tutti i miei averi di una vita, io non mi posso difendere sparando. Perchè secondo la legge italiana c'è una sproporzione tra la difesa dei beni patrimoniali e il valore della vita umana. La legge ammette dunque la legittima difesa solo di fronte ad un' aggressione verso la vita della vittima. Ma c'è da dire – spiega Santoro – che dal caso Birolo in poi, sul banco degli imputati ci sono saliti i magistrati, perchè il sentire comune è solidale con chi si difende dentro casa sua". Anche Fratelli d'Italia ha presentato una proposta di legge che va nel senso del potenziamento della difesa del cittadino, come spiega la Presidente FDI Giorgia Meloni: "Abbiamo presentato in Parlamento un DDL che ritocca il limite alla legittima difesa. Così domani un ladro che entra dentro casa nostra dovrà mettere in conto che qualcosa potrebbe andare storto. Basta, ad occuparsi solo dei ladri che hanno perso la vita. Pensiamo anche a chi non si è difeso, ed è stato ucciso".

Commenti
Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 18/04/2016 - 16:11

Se dovessero fare questi referndum vediamo se gli Italiani disertano i seggi!!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 18/04/2016 - 16:31

Poi bisognerà verificare come "interpreteranno" eventuali nuove norme sulla legittima difesa. Un fatto è certo: l'eccesso colposo di legittima difesa è una contraddizione in termini... E negare il sacrosanto diritto a difendere la propria persona, la propria famiglia e le proprie cose, è contro natura. Ne vedremo delle belle.

Raoul Pontalti

Lun, 18/04/2016 - 16:50

Il referendum abrogativo (il solo consentito a livello nazionale) è una cosa, l'iniziativa di legge popolare un'altra. Le due iniziative di legge popolare se avranno raccolto il numero di firme necessarie saranno sottoposte all'iter parlamentare come qualsiasi legge: in pratica saranno bocciate già in sede di commissione legislativa. Trattasi di iniziativa pleonastica e propagandistica utile a taluno per farsi pubblicità, posto che analoghe iniziative legislative parlamentari già giacciono agli atti del Parlamento. Da ultimo per firmare non serve il certificato di residenza ma solo il documento di identità e naturalmente l'essere iscritti alle liste elettorali del proprio comune (delinquenti e falliti non hanno diritto di voto e dunque di firma).

killkoms

Lun, 18/04/2016 - 16:53

QUESTO è un referendum da votare..!

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 18/04/2016 - 16:55

Troppo "blande" le proposte, troppe chiacchere. Inoltre bisogna togliere tutte quelle leggi che consentono sconti di pena a chi è abituale delinquente o usa violenza.

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Lun, 18/04/2016 - 17:00

Trovo assurdo e scandaloso che questa notizia non sia stata diffusa come avviene per altre, molto meno importanti, da telegiornali ed altri quotidiani. Magari si, qualcuno ha scritto un trafiletto, ma è necessario scriverlo a caratteri cubitali!! siamo tappezzati di trasmissioni che parlano di politica e nessuno dice niente?! ci avete frantumando i cosiddetti per le trivelle, che per carità avranno la loro importanza, e non ci date questa notizia? nel momento un cui siamo, con la razza di bestie che gira per le strade? Grazie a Sabrina La Stella e ad Il Giornale

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 18/04/2016 - 17:26

A parte che l'eccesso di legittima difesa va abrogato. Stai commettendo un reato? Ti sparano in bocca? Peggio per te. Questa dovrebbe essere la filosofia. Poi resta sempre il problema di compagno giudice su come interpreta le norme.

routier

Lun, 18/04/2016 - 17:30

Sottoscrivo le iniziative tuttavia finché non si limiteranno le ampie discrezionalità di cui godono i magistrati giudicanti, qualsiasi legge troverà sempre "interpretazioni" che faranno strame della norma giuridica. Quando i padri latini dicevano "Summum ius, summa iniuria" sapevano quello che dicevano!

linoalo1

Lun, 18/04/2016 - 17:41

Ormai,miei cari(?) Sinistrati,grazie a voi e solo grazie a voi,noi Italiami cominceremo ad armarci ed a difenderci,visto che nessuno lo fa!!!!E non tirate fuori la cazzata che bisogna affidarsi alle Forze dell'Ordine!!!Per farlo,ci vorrebbe,al minimo,un Poliziotto per Famiglia,24 ore al giorno!!!

gneo58

Lun, 18/04/2016 - 17:45

e' da un po' che circola solo sui social networks (SOLO) !

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Lun, 18/04/2016 - 17:49

Se propongono questo referendum vado a votare anche se dovessi tornare dalle vacanze alle Seychelles.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 18/04/2016 - 17:50

Purtroppo devo dare ragione al Prof, è l'ennesima illusione che giacerà nei cassetti della commisione parlamentare almeno fino a quando questa commissione continuera ad essere a maggioranza BULGARA ROSSA!!! Se vedum.

gianfran41

Lun, 18/04/2016 - 17:55

Se questo referendum si dovesse fare, c'è da scommettere che l'adesione sarebbe plebiscitaria.

Lucky52

Lun, 18/04/2016 - 17:55

Chi si introduce in casa altrui per rubare non deve avere nessun diritto; chi ruba o scippa beni altrui non deve avere nessun diritto: questo dovrebbe essere come in qualsiasi nazione.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Lun, 18/04/2016 - 17:57

Bisogna prima cambiare la legge sul referendum perché al momento è solo abrogativo.

Giovanni2.1

Lun, 18/04/2016 - 18:27

Basta solo votare no al referendum di ottobre, poi le cose si aggiusteranno da sole.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 18/04/2016 - 18:30

Ha ragione Jaspar 44 il REFERENDUM PROPOSITIVO, in Italia non è previsto dall'attuale costituzione, quindi bisogna modificarla. In Svizzera invece SI.VIVA LA SVIZZERA!!!! Se vedum.

flip

Lun, 18/04/2016 - 18:36

qui siamo in uno stato fi guerra effettivo. considerato che tutti i politici e politicanti,la magistratura ed altri girano con la scorta attaccata alle chiappe e quindi se ne fregano altamente se il cittadino viene assalito. derubato. violentato, privato della casa, ucciso, ecc. E' GIUSTUISSIMO CHE IL CITTADINO SI POSSA DIFENDERE AUTONOMAMENTE. In caso contrario i tizi di cui sopra provvedano loro a difendere fisicamente chi li mantiene per tutta la vita nel lusso.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Lun, 18/04/2016 - 18:42

spesso citiamo gli Stati Uniti d'America come una delle democrazie maggiormente consolidate e garantiste. ebbene in questo meraviglioso mondo democratico dove esistono certezze indiscusse, chi viola la proprietà privata di un cittadino, può essere abbattuto con arma da fuoco senza che la magistratura possa intervenire.......perchè non adeguarci?

Ritratto di lokum

lokum

Lun, 18/04/2016 - 19:09

Se gli italiani non sono stolti vanno a firmare in comune al più presto e si recano ai seggi in massa per un referendum del genere.

Ritratto di asso_idefix

asso_idefix

Lun, 18/04/2016 - 19:18

Vi ricordate il referendum per abolire le USSL? le hanno trasformate in ASL.... e quello per abolire la caccia?? si spara ancora dappertutto.... insomma, i referendum abrogativi non servono a una cippa, perchè tanto la legge abrogata viene riproposta immediatamente con altri termini.

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 18/04/2016 - 19:28

ANDIAMO TUTTI A FIRMARE. DIFENDIAMOCI COME I MINUTEMAN AMERICANI CONTRO GLI INGELSE NELLA LORO GUERRA DI INDIPENDENZA. FACCIAMO LA GUERRA DI INDIPENDENZA CONTRO I CLANDESTINI E PREGIUDICATI STRANIERI IN ITALIA. PRENDIAMO LE ARMI IN DIFESA NOSTRA

Happy1937

Lun, 18/04/2016 - 19:34

Spero proprio che qualche cosa di assennato venga fuori. Se ci sarà un Referendum sull'argomento andro' certamente a votare. E' una follia che in Italia sia addirittura proibito di proteggere i muri e le cancellate della propria casa con strumenti dissuasivi ( pezzi di vetro, filo spinato) perché il Signor Ladro, scavalcando abusivamente, potrebbe farsi male.

vince50_19

Lun, 18/04/2016 - 19:39

Sono proposte decisamente accettabili, temo però che non troveranno accoglimento, specie con questo governo. Al limite, se non le casseranno per non indisporre la gente, la tireranno per le lunghe e le stravolgeranno "nottetempo" come son usi fare quando c'è di mezzo certa credibilità politica da non scalfire. Credono loro..

frapito

Lun, 18/04/2016 - 20:21

Ma in quale specie di Stato viviamo.... Altro che banane!!! Per garantire i ladri non c'è stato di bisogno di niente, nessuno ha chiesto una opinione ai cittadini, invece per garantire la tutela dei beni e della sicurezza dei cittadini (e diminuire le tutele ai ladri!!!) occorre raccogliere 500.000 (forse 800.000) firme, indire uno o più referendum, spendere un sacco di soldi e non sapere come potrebbe andare va a finire. E pensare che ancora c'è qualcuno che dice che non siamo nel Far West!

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 18/04/2016 - 20:27

Sarebbe sufficiente che i giornalisti pubblicassero nomi e cognomi dei sig.ri giudici e degli avvocati dei nobilissimi ladri.......

Aleramo

Lun, 18/04/2016 - 20:36

Dove si deve andare per firmare?

giagir36

Lun, 18/04/2016 - 21:02

Si sta facendo una grande confusione. Purtroppo non si tratta di un referendum (per cui sono richieste 500.000 firme e sul quale tutti noi cittadini dovremmo andare a votare), ma di una proposta di legge di iniziativa popolare (per cui bastano 50.000 firme). Questa proposta dovrá poi seguire l’iter che ha ben spiegato Raul Pontalti nel post delle 16.50.

Raoul Pontalti

Lun, 18/04/2016 - 21:15

@Aleramo impara a leggere e capire un buona volta! Per firmare le proposte farlocche di legge popolare di cui all'articolo (e non di referendum) basta recarsi alla segreteria del proprio comune muniti di carta d'identità e dichiarare di voler sottoscrivere i progetti di legge d'iniziativa popolare concernenti la modifica degli articoli 52 e 55 del codice penale. Mi raccomando! Sii chiaro e determinato nel porre la richiesta, altrimenti va a finire che mi firmi la proposta di divieto di somministrazione di vino e salame il venerdì...

forbot

Lun, 18/04/2016 - 21:40

Leggo nell'articolo :..Perchè secondo la legge italiana c'è una sproporzione fra la leggittima difesa e il valore della vita umana..... Quindi la vita di uno sporco ladro vale di più della vita di un onesto lavoratore che ha sudato l'intera vita per portare avanti la famiglia, assicurarsi una decente vecchiaia? Onorare gli impegni, crescere i figli, dargli una educazione. Rispettare le leggi e il vivere civile....Allora se è così, meglio fare il ladro. O forse, tutto questo, l'ho stiamo già subendo ?

Raoul Pontalti

Lun, 18/04/2016 - 22:21

@forbot la vita umana è sacra e ha valore incommensurabile a differenza della roba che ha sempre un valore economico (talvolta anche affettivo), non si può quindi sacrificare una vita umana solo per difendere la roba. La legittima difesa consente in casi estremi di uccidere per salvare la propria vita o quella dei propri cari, non per tutelare la roba. PS sul concetto di roba utilissima la lettura di "Mastro-don Gesualdo" e "La roba" entrambi di Giovanni Verga.

forbot

Mar, 19/04/2016 - 20:31

# Raul Pontalti # Che la vita umana è sacra e inviolabile, condivido in pieno. Sarebbe stato da dire, sin dall'inizio dei tempi, fino ai giorni nostri, a quelli che promuovono guerre, invasioni di massa, distruzioni di interi popoli per i loro personali interessi.

forbot

Mar, 19/04/2016 - 21:15

# Pontalti # Lo sà che se nelle case private non c'è ancora l'assalto alla diligenza, è perchè si pensa che ci sia ancora qualcuno che difenda la propria abitazione e la propria roba anche fregandosene della legge dell'eccesso di difesa? Se dovesse decadere questa ultima difesa, allora si che saremmo freschi. L'uomo ha diritto a sentirsi al sicuro almeno da qualche parte? Se neanche in casa propria, allora dove?

forbot

Mar, 19/04/2016 - 21:41

# Pontalti # Più la leggo, più mi convingo che Lei ha appena finito di leggere " Biancaneve e i Sette Nani " Cappuccetto Rosso o " Pinocchio " e vuole che ci immedesimiamo nella favola. Quello che ha detto l'ho dovrebbe far capire un pò a quelli dell'Isis, tanto per dirgliene uno, provi a sentire quello che le rispondono! Un uomo deve pur aver diritto a sentirsi da qualche parte al sicuro! Dove? Se non in casa propria? O dovremmo avere tutti l'abitazione nella Caserma dei Carabinieri?