Legnano, lite al deposito dei bus: un dirigente è in coma

Un dipendente dell'azienda di trasporti di Legnano ha picchiato un dirigente: la vittima è in coma, l'aggressore arrestato

È finito in coma un dirigente della Stie, l’azienda di trasporto locale di Legnano, che è stato aggredito da un collega. La lite è scoppiata nel deposito della ditta, al confine fra la città e il Comune di San Vittore Olona. La vittima, V.G., di 54 anni, è stata colpita più volte al viso dal collega. L'aggressore è a due anni dalla pensione e si occupa della distribuzione dei biglietti ai rivenditori. Non si conosce precisamente il motivo dietro allo scontro, ma si ritiene che si tratti di screzi legati al lavoro. Il 54enne è rimasto a terra, in gravi condizioni e con diverse fratture. Subito è stato lanciato l'allarme ed è intervenuto il 118 e i carabinieri.

L'uomo è stato ricoverato in coma farmacologico all’ospedale di Legnano nel reparto di rianimazione. L’aggressore, inizialmente condotto al pronto soccorso, è stato arrestato dai carabinieri di Legnano, intervenuti con prontezza sul luogo del pestaggio, che ora stanno cercando di fare luce sulle ragioni del pestaggio. I militari stanno passando al setaccio le testimonianze dei dipendenti della Stie, i soli che per il momento potrebbero fornire elementi utili. L’aggressione, tuttavia, è avvenuta nell’orario di punta, quando la gran parte dei mezzi e degli autisti è fuori per servizio.

Commenti
Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 05/09/2017 - 12:41

Come si vede, quelli che picchiano non sono solo immigrati.

nerinaneri

Mar, 05/09/2017 - 12:50

...va beh, fra italiani non vale...

cgf

Mar, 05/09/2017 - 12:56

@liberopensiero77 perché? Lei fa parte degl'hikikomori? in tutto il mondo, a partire da Caino, si sono sempre picchiati, lo fanno anche i PiDioti.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 05/09/2017 - 13:17

@liberopensiero77... Come si vede?? Perchè nell'articolo c'è scritto che l'aggressore era italiano? Oppure basta un caso di cronaca dietro il quale si celano chissà quali precedenti screzi, per poter trovare un'occasione per santificare gli immigrati. Penso che se cercavi di difendere una causa, hai ottenuto l'effetto contrario, sottolineando soltanto mancanza di coerenza, evidenziando che per te (e per quelli come te!) l'immigrazione che sta distruggendo l'Italia è motivo di soddisfazione, felicità, e magari anche profitto; motivazioni per le quali è lecito battersi sempre.

External

Mar, 05/09/2017 - 13:44

liberopensiero77 Mar, 05/09/2017 - 12:41; ahahahahahah, comico sinistro.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 05/09/2017 - 14:02

@Pajasu75, quanta animosità! L'aggressore si chiama Filippo Mazzitelli, di 57 anni, residente a S. Giorgio su Legnano. Penso che sia italiano. Lei ritiene che sia immigrato?? Ho scritto quel primo e brevissimo (e innocente) post, solo per evidenziare, fra una marea di articoli che evidenziano come gli immigrati siano brutti, sporchi e cattivi, che ci sono anche i "cattivi" italiani. La infastidisce più il mio post, o la notizia che ci sia un picchiatore italiano, al punto da chiedersi se non sia anche lui immigrato? Anche per me ci sono troppi immigrati in giro, e penso che bisogna mettere uno stop all'immigrazione selvaggia, che non porta affatto soddisfazione e felicità all'Italia. Però, senza santificarli, non sono neanche uno che fa la "caccia agli immigrati", motivo di tutti i mali d'Italia, per cui bisogna “battersi sempre”, con una lotta militante che rischia di sconfinare nel razzismo.

killerqueen

Mar, 05/09/2017 - 14:05

liberopensiero77: magra consolazione......

Ritratto di Davide911

Davide911

Mar, 05/09/2017 - 14:25

..boh, forse era del PD (il dirigente)

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 05/09/2017 - 14:25

in patania si picchiano ? strano !

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 05/09/2017 - 15:07

@liberopensiero77 Prendo per buoni i dati dell'aggressore anche se nobn presenti nel testo dell'articolo e direi che le cose scritte in questo modo hanno decisamente un aspetto meno integralista e decisamente più condivisibile. Io però insisto nel non accelerare giudizi tipo "picchiatore", visto che ad estremizzare i rapporti tra le persone possono concorrere mille concause che unite alla debolezza umana possono portare a reazioni ingiustificabili e terribili come questa. Paragonare l'episodio a centinaia di casi in cui sono gli immigrati ad aggredire mi sembra fuori luogo...

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 05/09/2017 - 15:36

@Pajasu75, OK, chiudiamola qui. Però, stia pur certo che il rapporto aritmetico fra le violenze perpetrate dagli immigrati, rispetto a quelle compiute dagli italiani, non è di 1/centinaia (Lei ha delle statistiche attendibili al riguardo?), anche se leggendo su questo sito (e chiedo venia ai giornalisti del Forum, che evidentemente seguono una linea editoriale ben precisa), così potrebbe sembrare. I dati del Viminale sono molto diversi.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 05/09/2017 - 15:36

@libero pensiero: un picchiatore che manda in coma un suo simile e per futili motivi é una bestia, indipendentemente dalla sua provenienza. Tu hai voluto solo creare una piccola bufera in una ampolla per precisare polemicamente: pure gli italiani picchiano stigmatizzando il fatto che questa volta, bontá tua, non era profugo. Tu sei uno di quelli del....si ma peró pure gli italiani...ecc.....ogni qualvolta avviene un fatto tragico nel quale vede protagonisti i profughi. Anche per lo stupro di Rimini, in questo forum invece di condannare rotondamente qualcuno ha fatto i conti della serva per dimostrare le percentuali degli stupri maggiore riguardante gli italiani. Poareto. Sei ridicolo.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 05/09/2017 - 16:02

@ottimoabbondante, la informo che non commento affatto ogniqualvolta ci sono articoli che parlano delle violenze degli immigrati. Sarebbe un lavoro impegnativo e a tempo pieno, e non mi paga nessuno! E spesso condanno anche gli immigrati, richiedendone l'espulsione! In futuro cercherò di ridurre ulteriormente i miei interventi a casi ben specifici, così potrete suonarvela e cantarvela a vostro piacimento, battendo sempre sulla stessa nota anti-immigrati. Per me quelli ridicoli sono coloro i quali commentano acriticamente, seguendo sempre il pensiero dominante, che adesso è in maggioranza contro gli immigrati.

venco

Mar, 05/09/2017 - 17:34

giovinap 14,25 e si un caso ogni dieci che capitano nel tuo sud.

nunavut

Mar, 05/09/2017 - 20:23

Certamente chi picchia é,secondo la legge sempre nel torto,ma dovrebbe essere messo sulla bilancia per quanto tempo il dirigente ha bistrattato,approfittando della sua posizione, il subalterno. Pure se sporgi denuncia sai quanto ti costerebbe ? e se non vinci quanto devi sborsare?Delle volte arriva la goccia che fa traboccare il vaso e succede l'irreparabile (SIa al Nord come al Sud egregio GIOVINAP)

umbertoleoni

Mar, 05/09/2017 - 21:07

quello che non riesco a capire perche' si deve proteggere la privacy del picchiatore !!!! Non vedo il suo nome ... se e' sato arrestato, significa che si e' reso colpevole di un misfatto grave (pare un tentato omicidio) ... e allora perché non scrivere nome e cognome ? ... O in questo paese di mer.. si deve proteggere anche la privacy dei delinquenti ?

Anonimo (non verificato)