Quel brutto sospetto su Conte: ha venduto Salvini agli 007 Usa

Il premier avrebbe aiutato Trump e ottenuto l'audio di Mosca che inguaia il leghista. E pure Renzi è indebolito

Un gioco da maestro: nel pasticcio delle indagini che i nostri servizi segreti hanno svolto prima contro Trump e poi a favore di Trump, Matteo Renzi concentra il tiro su quanto accaduto questa estate, quando a Palazzo Chigi sedeva Giuseppe Conte. Renzi chiede a Conte di spiegare pubblicamente i suoi contatti con gli americani, e lo rimprovera per essersi tenuto la delega al controllo dei servizi segreti. In questo modo sposta l'attenzione da quanto accadde all'epoca in cui tutto il pasticcio è iniziato, il capo del governo era lui medesimo e il delegato all'intelligence Marco Minniti; e dimentica che il suo successore e compagno di partito, Paolo Gentiloni, si tenne anche lui stretto il controllo degli 007. Quegli 007 che all'epoca pare abbiano aiutato la Cia a montare un trappolone a Trump per conto dell'amministrazione Obama.

Per capirci qualcosa, bisogna aspettare che Conte vada a riferire in Parlamento davanti al Copasir, la commissione di controllo. Ma Conte non ci va perché il Copasir non ha ancora un presidente. Conte dice in giro di essere pronto a parlare sia di quanto accaduto quest'estate, sia di quanto accadde nel 2016, quando però alla guida dell'Aise c'era il generale Alberto Manenti, e l'attuale capo Luciano Carta era il vice (ma senza la delega al controspionaggio). La vera verità la sanno quindi Renzi, Minniti e Manenti: ma qualche carta potrebbe essere rimasta in circolazione, e il premier potrebbe usarla a sostegno della sua versione.

Conte si mostra tranquillo. Anzi, smentisce: «La ricostruzione riportata da alcuni giornali - hanno fatto sapere fonti di Palazzo Chigi - sull'incontro tra il ministro Barr e i vertici dell'intelligence italiana, secondo cui alla base ci sarebbe la richiesta di informazioni da parte di questi ultimi alle autorità americane sui Servizi italiani, è totalmente priva di fondamento». Conte sa bene che su di lui grava il sospetto di avere utilizzato l'estate scorsa l'appoggio americano per isolare il suo vicepremier dell'epoca, Matteo Salvini, fino a poco prima titolare di un asse preferenziale con Donald Trump. Il quale invece il 27 agosto scende in campo con un tweet-benedizione a Conte, «un uomo molto talentuoso che spero resti primo ministro». Cosa abbia fatto cambiare bruscamente idea a Trump non si sa. Ma in queste ore vengono messi in fila alcuni segnali d'allarme risuonati Oltreoceano già prima del micidiale tweet: una sibillina dichiarazione del 7 agosto di Steve Bannon sulla fine imminente del governo Conte 1, e ancora di più, il 10 luglio, l'audio che scatena l'indagine sui contatti di Salvini in Russia, pubblicato sul sito americano Buzzfeed, ben introdotto nella Washington che conta.

Conte, insomma, utilizza l'appoggio Usa per fare terra bruciata intorno a Salvini: questa è la lettura che anche in ambienti vicini al leader leghista sta prendendo piede. In questa operazione, un ruolo decisivo lo avrebbero garantito i nostri 007, che hanno fornito agli americani l'aiuto che Conte aveva promesso loro, stavolta per indagare a difesa di Trump. Questo scenario (che spiegherebbe perché Salvini a Ferragosto gioca d'anticipo, aprendo lui la crisi prima che la tenaglia gli si stringa del tutto addosso) si appoggia, oltre che sui segnali d'allarme dell'estate scorsa, su un dato di fatto: Conte ha saputo, nei sedici mesi trascorsi a Palazzo Chigi, stabilire rapporti di fiducia con buona parte dei servizi segreti. Quando Renzi gli dà in sostanza del dilettante, rimproverandolo per essersi tenuto la delega all'intelligence, in realtà mostra il suo disappunto per come il premier ha saputo portare dalla sua parte i piani alti delle «barbe finte», quelli che - nell'avvicendarsi fin troppo intenso dei direttori - costituiscono la vera ossatura delle due agenzie. Così si spiega l'attivismo americano di Renzi, le visite in Usa dell'estate scorsa: l'ex segretario del Pd coglie l'asse che si sta creando tra Conte, servizi e Casa Bianca e cerca di riaccreditarsi. Per ora, si dice, senza grande successo. Così adesso Renzi punta il dito contro Conte anche per evitare di dover rendere conto di quanto avvenne sotto la sua amministrazione, quando a Roma intorno all'università Link Campus si muovevano liberamente spie e orchestratori di trame. Tra cui Jospeh Mifsud, ora scomparso, che (come rivela ieri il Foglio) fu l'artefice degli accordi tra Link e università russe, insieme all'ex ministro degli Esteri Franco Frattini.

Commenti

Lugar

Mer, 09/10/2019 - 18:18

Conte non si rende conte che ha tradito milioni di elettori non solo Salvini. Se ne renderà conte presto.

ginobernard

Mer, 09/10/2019 - 18:19

ma se era un sostenitore di Trump ... secondo me i media stanno facendo del caos perchè qualcuno ha una paura fottuta che insorgano i nazionalisti. I media sono schiavi del potere finanziario ... basta guardare chi li possiede per capire tanti articoli anche diffamatori. Io credo che tra Salvini e Trump ci sia assoluta sintonia. Non scherziamo ...

killkoms

Mer, 09/10/2019 - 18:41

le ha pensate tutte!

DRAGONI

Mer, 09/10/2019 - 18:58

Ma si sarebbe allora venduto prima lui a TRUMP e in cambio del Giuseppi o altro ? Qualora dimostrato potrebbe essere processato per rilevamento di atti di ufficio e tradimento ovvero per spergiuro.

Happy1937

Mer, 09/10/2019 - 18:58

Conte: le volpi finiscono sempre in pellicceria.

Ernestinho

Mer, 09/10/2019 - 19:04

Ma quante fesserie!

Klotz1960

Mer, 09/10/2019 - 19:12

Articolo interamente basato su sentito dire, ipotesi e speculazioni non verificabili, cioe' sul nulla. Vi sfido a tradurlo in inglese e ad inviarlo a lettori anglosassoni.

Massimo Bernieri

Mer, 09/10/2019 - 19:12

Abbiamo firmato l'8 Settembre una resa incondizionata agli U.S.A. altrimenti avrebbero raso al suolo Milano,Torino ecc forse non Roma per il Vaticano e pertanto ci sono accordi segreti che dobbiamo rispettare e non fare il doppio gioco con nemici U.S.A.Il P.C.I. e tutte le sinistre chiedevano di uscire dalla NATO e poi una volta al governo..perché non lo hanno fatto?Purtroppo o per fortuna questa è la realtà.Se fossero arrivati nel 1943 i russi,avremmo fatto la fine dei paese del ex blocco sovietico.

SpellStone

Mer, 09/10/2019 - 19:14

Appero!

Godric_Gryffindor

Mer, 09/10/2019 - 19:17

Dott. Fazzo, lei dice che Josep Midsuf, (che, per chi non lo sapesse, è il personaggio che aveva contribuito a creare la montatura del Russiagate per conto del clan Clinton al fine di far fuori Trump) è scomparso. Ma scomparso nel senso che si è dato alla latitanza o nel senso che è andato a tenere compagnia a Vincee Foster e Seth Rich?

maurizio-macold

Mer, 09/10/2019 - 19:21

LA verita' venga fuori e venga fuori tutta e subito. E chi deve andare in galera ci vada.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 09/10/2019 - 19:25

Se questo è vero, "QUESTO È PURO TRADIMENTO, e conte deve rispondere al parlamento.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 09/10/2019 - 19:27

Non credo alle balle inventate da Conte in funzione anti Salvini. Il pericolo per la democrazia sta a sinistra.

ginobernard

Mer, 09/10/2019 - 19:31

veramente è da tempo che salvini è con Trump addirittura dalla corsa presidenziale

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mer, 09/10/2019 - 19:35

Si è svenduto da solo il 7 agosto

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 09/10/2019 - 19:37

Balle inventate dai vertici di M5S in funzione anti Salvini.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 09/10/2019 - 19:39

Notizia interessante, ma non ci credo! Fatti concreti, non chiacchiere al vento!

leopard73

Mer, 09/10/2019 - 20:10

Per il momento!!!!

manente

Mer, 09/10/2019 - 20:11

In altre parole Conte avrebbe venduto Salvini sul falso dossier dei rapporti Lega/Russia, per salvare Gentiloni, Renzie e Minniti sul dossier vero che riguarda le trame di costoro a danno di Trump ed a favore di Obama. Se le cose stanno veramente così, dubito molto che Trump ed i suoi emissari a Roma si facciano infinocchiare una seconda volta da Pinocchio Conte e dai suoi degni sodali della entità pidiota con lui al governo!!!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mer, 09/10/2019 - 20:21

Mah

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 09/10/2019 - 20:40

Se questo sospetto dovesse sul serio prender forma e trovare conferme, a mio avviso sarebbe di una gravità inusitata. Usare i servizi per proprie personali finalità ("non sopporto i prepotenti") è fuori da ogni logica, dimostra un voler giocare "sporco", nonchè rancore e velleitarismo da parte del p.d.c.: come dire che "il fine (ambizioso del potere) giustifica i mezzi". Neanche per idea!

Mr Blonde

Mer, 09/10/2019 - 20:52

ripetiamo x coloro che si fossero messi in onda ora: il felpato si è fatto fuori da solo, tutta questa importanza non gliel'ha data mai nessuno, soprattutto in campo internazionale

Cosean

Mer, 09/10/2019 - 21:10

Se sono indeboliti chi ha ottenuto l'audio chissà come erano deboli i Democratici quando hanno scoperto il Watergate.

hellas

Mer, 09/10/2019 - 21:18

Chi sia realmente questo Conte lo capiremo tra qualche tempo.... E' sicuramente un personaggio poco chiaro ed inquietante...mon ci si improvvisa , dal nulla, presidente del consiglio...c'è evidentemente un disegno e qualcuno che tira i fili... Ma col tempo le cose si chiariranno e capiremo...

Alfa2020

Mer, 09/10/2019 - 21:39

Su questo non ci scommetterei niente su Conte e tutto possibile

rokko

Mer, 09/10/2019 - 21:52

L'ipotesi complottista non regge. Primo, gli Usa non prenderebbero Salvini nemmeno gratis, secondo il governo l'ha fatto cadere Salvini, terzo quando è caduto il governo Conte non poteva certo prevedere che si sarebbe formata una nuova maggioranza in parlamento.

oracolodidelfo

Mer, 09/10/2019 - 22:27

Fosse vero, Conte sta giocando col fuoco.....

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 10/10/2019 - 00:13

Beh ! Tipicamente Italiano.Traditori sempre in campo. Vermi di letame sempre pronti a vendersi. Feccia dell'umanita! Ma non dimentichiamo i poteri finanziari che comandano l'Europa e gli USA che hanno interesse ad avere Italiani servi.

mila

Gio, 10/10/2019 - 07:22

Altra dimostrazione che non c'e' da fidarsi degli Americani

glasnost

Gio, 10/10/2019 - 08:16

Non posso proprio credere che Trump abbia appoggiato un governo del PD in Italia. Qualcosa di sicuro non quadra.

Badwolf

Gio, 10/10/2019 - 09:45

conte....uno scaltro opportunista, servo dei potenti. Questo è

Cosean

Gio, 10/10/2019 - 09:52

Cacchio centra Trump con il Governo? A Trump, Salvini serviva per destabilizzare L'Europa. Se ha fatto cadere Salvini lo sostituisce benissimo con i Dazi. Ma credo che dobbiate riflettere di più sul farlo cadere! Se davvero ammettete che ha la possibilità di farlo cadere, significa che ammettete che Salvini l'ha fatta grossa. Cosa ha fatto Salvini che non possiamo sapere? Tutt'ora non sappiamo perche ha fatto cadere il Governo. Una cosa è certa! La registrazione a Savoini in Russia è stata fatta solo da dei servizi segreti. E non certo Italiani.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 10/10/2019 - 10:03

Mi sembra una azione stupida e controproducente di Trump, e non a lungo raggio, anche se per disinnescare il russiangate farebbe qualsiasi cosa, visto che siamo in elezioni..

milano1954

Gio, 10/10/2019 - 10:34

E FI cosa fa? Vota contro (di fatto) il candidato Lega-FI al Copasir! Servi sciocchi del pd fino all'ultimo...

donzaucker

Gio, 10/10/2019 - 10:48

Articolo pieno di teorie strampalate che sembrano buttate lì a caso, tutto per aizzare i vostri lettori. La verità? E' stato ampiamente dimostrato che la Russia ha influenzato (o almeno tentato di influenzare) le elezioni USA, del resto che interlocutore credete preferisca avere Putin, Trump o la Clinton? Inoltre, mi dispiace voi fan del Capitanfregnaccia, la seconda verità che vi rifiutate di vedere è che Salvini a livello internazionale non conta nulla ed è stato scaricato da tutti (Trump, Orban, Putin non lo ha mai neanche calcolato), forse la Le Pen lo considera ancora, ma tanto non conta nulla pure lei. Dovrebbe lasciare la segreteria della Lega per manifesta incapacità.

gianfran41

Gio, 10/10/2019 - 10:52

Io ho sempre stimato questa persona (Conte); ma se è vero quanto riporta l'articolo, sfido chiunque a capirci qualcosa (di politica italiana intendo).

Altoviti

Gio, 10/10/2019 - 14:21

Trump si è affidato al diavolo, Conte è uno del PD, è uno che osteggia Trump. Come al solito l'americano si è fatto abbindolare.

oracolodidelfo

Gio, 10/10/2019 - 18:19

eaglerider 00,13 - illustre, moderi i termini o glieli faccio moderare io nelle sedi opportune!