L'inchiesta choc sulla Francia: "Tiene metà dei soldi donati all'Africa"

I fondi convertiti in Cfa dalle banche francesi: "Metà vengono trattenuti a titolo di garanzia". 10 miliardi usati per finanziare il debito di Parigi

Vi siete mai chiesti dove finiscono i soldi che, con generose donazioni, gli italiani (e non solo) inviano verso l'Africa subsahariana? "In Francia". È questo il contenuto dell'inchiesta choc condotta da Night Tabloid, il programma della Rai con Annalisa Bruchi affiancata da Aldo Cazzullo, Alessandro Giuli e Claudio Sabelli Fioretti.

In sostanza a Parigi rimarrebbe "la metà" dei fondi versati destinati all'Africa. In che modo? "I soldi arrivano qui - spiega il servizio - per essere convertiti in monete africane, ma la metà di quel denaro viene trattenuto a titolo di garanzia".

Non proprio il massimo. Ogni euro che spediamo verso l'Africa, spiega Mohamed Konare del Movimento Panafricanista, "passa dalla Banca di Francia per forza". Qui viene convertita in Cfa (la moneta africana) e viene poi spedito in Africa. Dove sta l'inghippo? "Quell'euro rimane nella banca francese", spiega Konare.

"Sia le banconote che le monete africane sono stampate in Francia", aggiunge Kako Nubukpo, ex dirigente della Banca centrale africana. Anche gli aiuti umanitari in dollari, sterline e euro. Tutti verrebbero poi trasformati in Cfa. E questo - spiega il programma Rai - "succede per 14 paesi africani, tutte ex colonie francesi e tutte con un sistema monetario messo in piedi e controllato dalla Francia, il Franco Cfa: cambio fisso e valuta forte".

Il fatto è che la Francia "lascia la metà delle divise estere ai Paesi africani, mentre l'altra metà la tiene in un conto a garanzia". A confermalo è Massimo Amato, dell'Università Bocconi. "Su questo conto in questo momento ci sono l'equivalente di 10 miliardi di euro". Non solo. "Sono piazzati in titoli del debito francese e quindi contribuiscono in parte a finanziare il debito francese". Che verrebbe così pagato coi soldi africani.

Ma non è tutto. Il denaro africano, essendo parte del sistema monetario controllato da Parigi, è una valuta forte. Dunque renderebbe "difficili le esportazioni". Inoltre, spiega Night Tabloid, " la difesa del cambio fisso scoraggia gli istituti di credito dal prestare denaro, quindi le imprese non investono, producono poco e pagano meno gli operai. Si fa prima a importare tutto". E spesso per pagare la merce gli africani utilizzano i soldi delle rimesse degli immigrati che arrivano in Europa. E sul caso è intervenuto anche Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d'Italia: "Già a ottobre una delegazione di Fratelli d’Italia andò al confine con la Francia per protestare contro lo sfruttamento delle Nazioni Africane da parte dei francesi. Adesso, dopo quest’ultima clamorosa rivelazione, il governo italiano alzi la voce e pretenda immediate spiegazioni dal presidente Macron, sempre solerte nel bacchettare l’Italia sull’immigrazione. Gli europei dovrebbero cacciare a pedate chi lucra con le donazioni, sfruttando l’Africa e gli africani che poi affamati invadono le nostre Nazioni”.

Commenti

giottin

Gio, 15/11/2018 - 17:50

Almeno la Francia li trattiene per finanziare il debito pubblico, mentre in Italia li tengono per finanziare i sinitrati!

agosvac

Gio, 15/11/2018 - 17:51

Incredibile: una cosa così vergognosa andrebbe verificata e, se vera, dovrebbe causare l'espulsione della Francia da ogni organizzazione internazionale.

Ritratto di mailaico

mailaico

Gio, 15/11/2018 - 17:51

logico. sai quanti regali la vecchia vuole ? stampella, dentiera d'oro, oggettini in lattice, ecc

Reip

Gio, 15/11/2018 - 17:51

La Francia e’ una superpotenza nucleare tanto pericolosa quanto insolente, nemica dell’Italia, che spadroneggia in Europa e in Africa dato il suo passato coloniale. Tuttavia... Comunque se ci sono persone talmente stupide da continuare a fare delle “donazioni” a queste sedicenti associazioni umanitarie piuttosto che a delle ONG come alla Caritas, tutte organizzazioni che palesemente rubano sulle donazioni... Non c’e’ nulla da fare!

vince50

Gio, 15/11/2018 - 17:54

Alcuni sono furbi nonostante appaiano cuori teneri,altri presunti cuori teneri sono in realtà fessi.

papillon50

Gio, 15/11/2018 - 17:54

Che galantuomini questi francesi!

Royfree

Gio, 15/11/2018 - 17:54

La Francia non si smentisce mai. Ora ha anche il presidente giusto. Almeno c'è chi è più na chiavica di noi

dagoleo

Gio, 15/11/2018 - 17:55

In definitiva la povertà dell'Africa in gran parte è causata dalla francia che la sfrutta per mantenere e conservare il suo tenore di vita sulle spalle dell'ex Africa Francese.

kallen1

Gio, 15/11/2018 - 17:56

Da non credere.....ma, trattandosi dei francesi, ci credo eccome! E se lo avessimo fatto noi italiani? Come minimo interveniva l'Onu con condanne a non finire!

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 15/11/2018 - 17:57

Ma servono per rifare il lifting/tagliando alla vecchietta.

Maura S.

Gio, 15/11/2018 - 17:57

Eccovi la francia che vuole distruggere i nostro paese. Siamo proprio dei bamboccioni

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 15/11/2018 - 17:58

Onefirsttwo(detto AK47) dice : Certe cose succedono solo agli italiani !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

gcf48

Gio, 15/11/2018 - 18:14

si sa, e da tempo. Ma non facciamo niente. Perché? ci lasciamo insultare e basta dai francesi. Ma reagiamo una buona volta

al43

Gio, 15/11/2018 - 18:22

Invito tutti, compreso l'estensore dell'articolo, ad andarsi a vedere il blog di Claudio Messora, ByoBlu, dove c'è una lunga disquisizione di Mohamed Konare che spiega tutto questo meccanismo. Sulle conclusioni si potrà non essere pienamente d'accordo perchè alcune cose non convincono, ma c'è materiale per riflettere oltre che sulle condizioni di trattamento degli africani da parte dei francesi anche sulla migrazione e sulle modalità disinvolte di utilizzo di queste monete artificiali (anche l'euro) in economie con particolarità diverse.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 15/11/2018 - 18:25

E questi sarebbero quelli che in TV deridono il popolo italiano??????Ma la mamma non ti ha detto niente ????

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 15/11/2018 - 18:27

Dite ai babbuini comunisti come Pravda, SciacciaRayban, Nick2 e altri beoti sinistrati che questi son quelli che vogliono l'Italia coi conti in ordine perche' son buoni di cuore e non per ridurre l'Italia in cenere, loro.....ahahahaahh Comunistelli decerebrati...LOLOL

killkoms

Gio, 15/11/2018 - 18:28

i furbastri!

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 15/11/2018 - 18:29

Maura S. e se leggi in giro negli articoli qua sul Giornale ci sono anche dei beoti comunisti che pensano che l'Europa e la Francia ci vogliano bene e che ci vogliono aiutare...poveri noi.

Una-mattina-mi-...

Gio, 15/11/2018 - 18:29

ALLA FRANCIA LA MAFIA GLI FA UN BAFFO: L'HANNO ISTITUZIONALIZZATA E LEGALIZZATA

Lorenzi

Gio, 15/11/2018 - 18:30

FORZA NIGHT TABLOID E FORZA A TUTTO LO STAFF CAPITANATO DA ANNALISA BRUCHI. Perchè, a meno che la Nuova Dirigenza Rai, come spero, non Vi dia lo spazio che meritate, LA SETTE di Cairo Vi attende ( Gilletti docet ) !!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 15/11/2018 - 18:31

Prima regola. Non si da un cent a nessuno per nulla. Sono tutte truffe. Se tutti lo facessero la mangiatoia chiude. Detto questo le ong vanno.messe fuorilegge o per lo meno tassate. Si paga su tutto, paghino anche loro.

Franco40

Gio, 15/11/2018 - 18:31

E' sempre stato così. Perché esserne sorpresi?

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 15/11/2018 - 18:32

ah, te pensaci che l'accattonaggio industriale e tutte le organizzazioni onlus ong e blabla servissero per aiutare nxxxi? che se morissero di fame si estinguerebbero invece di aumentar di numero.

gianfran41

Gio, 15/11/2018 - 18:32

Tutto ciò per il signor Maccaron non è vomitevole.

lappola

Gio, 15/11/2018 - 18:35

Complimenti Macron, tu sei l'uomo che affonderebbe l'Italia e ora si scopre stai pagando il tuo debito pubblico con i nostri soldi. Ringrazia il cielo che in Europa più si è ladri, disonesti, malfattori e più si è protetti. Ve le siete proprio aggiustate bene queste leggi, e dormi pure sonni tranquilli perché nessuno muoverà una pedina contro di te.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 15/11/2018 - 18:58

^°©°^ ej franseson ( francesone) spaset (pulisiti) la becà (bocca) e besem (baciami) i maron (Maroni)

Aegnor

Gio, 15/11/2018 - 18:59

Dove ci sono i presunti democratici c'è schifezza e degrado

DRAGONI

Gio, 15/11/2018 - 19:04

Eppure predicano!!

Trinky

Gio, 15/11/2018 - 19:05

Ladri e farabutti.....ovviamente per quei delinquenti dell'UE va tutto bene.........

Fjr

Gio, 15/11/2018 - 19:07

Semmai a qualcuno venisse ancora in mente di fare opere buone qui’ fra Vaticano e francesi....

ILpiciul

Gio, 15/11/2018 - 19:07

Sono tranquillo perché ci penserà DJ45 ad accorciare le creste ai galletti napoleoncini ini ini ini. Sono convinto che se questa notizia è trapelata è perché è funzionale a qualche progetto che coinvolge il napoleoncino ino ino ino.

carlottacharlie

Gio, 15/11/2018 - 19:13

Ce ne sono tante di truffe riguardanti gli aiuti che i cittadini inviano per aiuto ai popoli. Tanti anni fa mi accorsi della truffa di governi ed associazioni e presi la decisione di aiutare personalmente i bisognosi del mio paese. Ogni centesimo ha aiutato sul serio e nessuno ha potuto metter mano "lunga" per arricchire se stesso. Sicuramente ci sarà "l'associazione mosca bianca" o governo corretto, ma vedendo e sapendo di quali bassezze si macchiano, anche quelle che sembrano serie ed internazionali, per guadagno proprio e sperpero per faraonici uffici, senza remore li mando tutti a quel paese.

Gianx

Gio, 15/11/2018 - 19:16

Io NON do una beata mazza all'africa. Piouttosto brucio i soldi!! Ergo i miei soldi i francesi se li acordano....fetidi.

honhil

Gio, 15/11/2018 - 19:16

Se davvero è così, e così è, allora, la Francia, e cioè lo Stato Francese, e più precisamente il suo Presidente pro tempore Macron, oltre a sembrare un ladro patentato e un banchiere disonesto sembra anche un razzista di prima grandezza, per il quale la Corte penale internazionale dovrebbe aprire un dossier. In quanto Jean-Claude Juncker e ad Angela Merkel, che tengono la lente d’ingrandimento sullo Stivale, per bacchettarlo ad ogni minima marachella, che dire se non che sono dei complici consenzienti.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Gio, 15/11/2018 - 19:17

Se vero sarebbe uno scandalo semplicemente schifoso.Anzichè risolvere i problemi degli africani, la Francia mette i soldi in banca, coprendo il proprio debito. Mi chiedo come si possa arrivare a tanto squallore e miseria morale.

mariod6

Gio, 15/11/2018 - 19:19

Ovviamente Juncker e Moscovici non ne sanno nulla !!!! E gli italiani continuano a dare soldi all'Africa per ingrassare la Francia ed i caporioni locali. Nessuno ha mai più chiesto come sia finita la storia dei conti in Svizzera e alle Cayman di Arafat, della Winnie Mandela o dei vari capi di stato africani. Questo non interessa alla UE ma solo il bilancio italiano greco e portoghese sono importanti !!!! Tenere nascosti i fondi neri depositati magari anche in Lussemburgo fa comodo, vero ????

oracolodidelfo

Gio, 15/11/2018 - 19:20

Già scoperto e segnalato da Giorgia Meloni prima delle elezioni del 4 marzo.........

Anonimo (non verificato)

Ritratto di karmine56

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Guido123

Gio, 15/11/2018 - 19:58

ILARIA BIFARINI I COLONI DELL'AUSTERITY

VittorioMar

Gio, 15/11/2018 - 19:58

..se questa STORIA E' VERA,la BCE...il FMI dovrebbero mandare gli ISPETTORI IN FRANCIA E NON IN ITALIA !!....questa E' "PIZZO" ...e poi i MAFIOSI SIAMO NOI !!...si dovrebbero SEQUESTRARE A TITOLO PRECAUZIONALE I LORO PROVENTI ILLECITI !! ESTORTORI !!!

Guido123

Gio, 15/11/2018 - 20:06

In realtà i francesi non tengono solo la metà delle donazioni MA trattengono la metà di TUTTA L'ECONOMIA DI questi stati. Di quello che gli rimane sono costretti a spendere TUTTO in Francia come fornitore unico!

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 15/11/2018 - 20:15

Naturalmente la mafiosa UE, figlia di Germania e Francia, non si porrà il problema di questa vergogna, la vergogna resta per i gonzi che donano ancora !!!!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 15/11/2018 - 20:21

Dunque chi impedisce i rimpatri nei Paesi d'Africa, con cui non si riesce a stringere accordi, non sono i vari tirannelli del Bingo-Bongo, ma Macon... Nessun problema: Anche queste ostilità sono valorizzabili in Euro. Per cui basta scrivere la solita letterina del rimborso spese a piè di lista a Bruxelles, per conoscenza a Parigi, relativa al risarcimento danni e stampiamo Euro Q.B.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Anonimo (non verificato)

Ele53

Gio, 15/11/2018 - 21:04

per evitare donazioni sbagliate si puo sapere quali sono le organizzazioni alle quali ingenuamente doniamo i nostri soldi!!!!?????

Nico_ita

Gio, 15/11/2018 - 21:11

I bravi giornalisti RAI hanno scoperto l'acqua calda, questo sistema va avanti da decenni senza intoppi, mi associo all'invito di al43 a vedere con attenzione le due interviste di Konarè su Byoblu perchè sono molto istruttive e invito soprattutto i sinistroidi e gli ex 68ttini a riflettere sul fatto che la decolonizzazione è stato e rimane anche oggi un pessimo affare per i cittadini molti paesi africani (per Asia e sud America i discorsi sono diversi)che vengono vessati due volte e hanno meno tutele e prospettive di quando erano direttamente governati dagli europei. Meditate gente.....

Tuthankamon

Gio, 15/11/2018 - 22:20

Quale sarebbe la novità. Altrove fanno dei magheggi. In Francia lo hanno solo ... istituzionalizzato!

Emigrante75

Gio, 15/11/2018 - 23:20

Grossa bufala. Tra l'altro, il fondo di garanzia del franco CFA è remunerato mentre il tasso di interesse dei titoli di stato è negativo. In aggiunta, la Francia non trattiene proprio niente e la partecipazione al programma è su base volontaria. Informarsi non è difficile, magari un po' più che dare notizie farlocche.

Abit

Ven, 16/11/2018 - 09:21

Vivo da più di 30 anni in zona "CFA" e le cose non stanno esattamente cosi. Quando il franco CFA fu "legato" all'Euro, gli stati africani "CFA" (Africa Occidentale e Centrale) erano soddisfatti di questa scelta. Se i paesi "Euro" avessero trovato da ridire su questo "agganciamento" avrebbero dovuto reagire immediatamente; cosa che non fu fatta. Ergo : I grandi economisti si svegliano (sempre) un po tardi.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 16/11/2018 - 09:49

e bravi i mangiaranocchie,non si smentiscono mai!!!

lettore316

Ven, 16/11/2018 - 10:15

agosvac: se fosse vera ... e se fosse solo la francia!!

Nico_ita

Ven, 16/11/2018 - 11:02

@Emigrante 75 a me risulta che ciò che è scritto nell'articolo sia vero al 100% della remunerazione non so nulla ma è vero certamente che metà dei fondi rimangono alla banca francese che batte il CFA (secondo me illegalmente poichè una banca dell'eurosistema non può battere alcuna moneta) e che di fatto è la Francia a controllare totalmente moneta e commercio estero di questi paesi , se hai notizie ulteriori perfavore indicami le fonti grazie