L'Italia tra cent'anni? Solo 16 milioni di abitanti concentrati in grandi città

Vaste aree della nostra penisola saranno in uno stato di quasi totale abbandono

Siamo quasi 60 milioni in Italia. Ma, tra cent'anni, la popolazione potrebbe calare a 16 milioni.

Lo dicono alcuni studi, emersi oggi a Treviso, durante il Festival della statistica, come riportato da Dagospia. Gli studiosi hanno inserito in un programma il tasso di fertilità attuale e l'attesa di vita dei bambini, per capire quante persone abiteranno il nostro Paese tra cent'anni. Il risultato? Poco più di 16 milioni. Perché si verifichi lo scenrio degli studiosi "è sufficiente comportarsi come adesso, cioè non fare nulla per favorire la natalità e dare un sostegno alla famiglia".

Quei 16 milioni di abitanti saranno concentrati in alcune grandi città italiane, mentre le altre aree saranno in uno stato di quasi totale abbandono. Secondo gli studiosi che hanno esposto la relazione, il calo demografico è uno dei problemi che non è ancora stato preso in considerazione dalla politica attuale. Ma "nella demografia c'è il destino politico ed economico di un paese". Il tema, risulta di conseguenza di importanza vitale.

Tra le cause della diminuzione della popolazione ci sarebbero non solo i bassi incentivi alla natalità, ma anche l'impossibilità da parte dei giovani di sostenere i costi della vita in Italia, che porta i ragazzi ad emigrare. Per la precisione, "tre sono i fattori che maggiormente i giovani percepiscono come ostacoli al loro inserimento nel mondo del lavoro: invecchiamento degli occupati sul posto di lavoro, innovazione tecnologica che richiede competenze che il Paese non offre, e immigrazione, anche se nel 2017 immigrati e emigrati sono stati in numero pari".

Ma una soluzione al problema si potrebbe trovare: si tratta di operare progetti a lungo termine e di incoraggiare le nuove generazioni a "mantenere alta l'ambizione di cmbiare la realtà, per costruirsi un futuro più in sintonia con i propri desideri e potenzialità".

Commenti

Altoviti

Sab, 22/09/2018 - 18:18

Ci sono più di 80 milioni di persone di origine italiana sparse nel mondo dunque è con loro che l'Italia va ripopolata, non certo cogli africani che hanno già tutto un continente a disposizione.

Cheyenne

Sab, 22/09/2018 - 18:43

MI PARE UN INNO ALL'INVASIONE NxxxA

maricap

Sab, 22/09/2018 - 18:44

Invece di spendere miliardi per mantenere centinaia di migliaia di vitelloni neri, Si diano incentivi alle giovani coppie italiane; arrivando anche a farsi carico completo del loro terzo/quarto figlio, finché frequenta la scuola. Togliere la possibilità a quelle troglodite che vengono in Italy a partorire e farsi mantenere, vita natural durante. Così come interrompere le ricongiunzioni familiari, che permettono l'arrivo anche di vecchi genitori, messi subito a carico del welfare nazionale. L'Italia agli italiani, che solo con i sistemi predetti, possono mantenerne la proprietà.

guardiano

Sab, 22/09/2018 - 18:44

Ma per piacere basta con questi soloni, sto ancora aspettando che finisca il petrolio che secondo questi soloni doveva esaurirsi nel 1985.

24agosto

Sab, 22/09/2018 - 18:53

ma che sxxxxxxxa!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 22/09/2018 - 18:56

MA NOI NON CI SAREMOO NO NON CI SAREMOOO!! Cantavano i Nomadi 50 anni fa. Ma io NON ci credo!!! AMEN.

Reip

Sab, 22/09/2018 - 19:01

Tra cent’anni l’Europa non esistera’ piu’, sara’ diventata Africa!

Oraculus

Sab, 22/09/2018 - 19:03

Per cambiare il futuro??...ritornare al passato!! , ossia togliere i supermercati...un concentrato di idiozia socioeconómica , senza supermercati le citta' si ripopolerebbero , gli agricoltori tornerebbero ad avere benenfici dal raccolto di tutte quelle sostanze agroalimentari che ci pervengono dalla terra e i suoi...collaterali , i lavoratori proveniente da fuori dell'Italia...niente ricongiungimenti famigliari...e dopo 5 anni se ne devono tornare al loro paese...e poi??...e poi??...etcc.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 22/09/2018 - 19:53

Dipende, se ci sarà il far west o la giungla.

rokko

Sab, 22/09/2018 - 20:16

Ma tranquilli, con le politiche pro famiglia della nostra classe politica (= no ai gay), vedrete che ci sarà un esplosione demografica mai vista prima.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 22/09/2018 - 23:28

Il problema non è il calo demografico italico ma la bomba demografica che esplode nel cosiddetto Terzo Mondo che come un fiume in piena travolge il Pianeta sconquassando preesistenti società nel bene e nel male.

hellas

Sab, 22/09/2018 - 23:55

Rokko....si, caro, ci mancano anche le politiche a favore dei gay e poi siamo a posto ! Con la denatalità che abbiamo e le famiglie che non riescono a sopravvivere,,direi che i gay possono aspettare tranquilli il loro turno....

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 23/09/2018 - 00:46

@rokko - quanti milioni di clandestini pensate di portarci ancora qui? Senti chi parla d iesplosione demografica, il solito citrullo comunista.

portuense

Dom, 23/09/2018 - 07:20

tra 100 anni quando i ghiacciai non ci saranno piu' e quindi non vi sarà piu' acqua che scende , non ci saranno piu' fiumi e quindi agricoltura zero, acqua potabile zero, zootecnia zero....il mondo è sovrapopolato, l'umanità sta prosciugando le materie prime a ritmi incredibile e prima o poi i nodi arriveranno al pettine.....

Aegnor

Dom, 23/09/2018 - 10:21

Le basi per risolvere il problema le hanno già messe i sinistrati tramite la cirinnà,appena si sono organizzati, i bambini si comprano al supermercato, i quali, in caso di crisi, applicheranno il "prendi 3, paghi 1"

dagdadedannan

Dom, 23/09/2018 - 11:35

Ricerca ridicola, in quanto non tiene conto delle variabili (economiche, sociopolitiche, geo-climatiche ecc..) che possono verificarsi in un secolo. Una "ricerca" fatta da "esperti" simile equivale a leggere i fondi del caffè, il che va bene alla fiera della Statistica (ricordiamo tutti il pollo di Trilussa) e va bene anche per far guadagnare lo stipendio a Dagospia o al Giornale che lo cita, ma l'utilità e l'attendibilità finiscono lì.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 23/09/2018 - 12:23

con le sinistre al governo coadiuvati dalle chiese,su 16milioni,15 dall'africa

rokko

Dom, 23/09/2018 - 20:42

hellas e Leonida55, i vostri commenti mi fanno ridere, non siete in grado nemmeno di capire 2 righe di testo. Un corso di comprensione no, eh? Per Leonida sarebbe inutile, ci vorrebbe un trapianto di cervello, ma magari hellas ...