L'Italia in pressing sulla Libia: "Recuperate i migranti in mare"

Il governo in contatto con la Guardia Costiera libica: "Metta in sicurezza le persone a bordo del barcone in avaria"

Dopo il naufragio di un gommone con 117 migranti a bordo, un barcone ha lanciato un sos per i soccorsi trovandosi in avaria nel mezzo del Mediterraneo. La richiesta di aiuto, come abbiamo ricordato, è stata raccolta da Alarm Phone, una linea telefonica che si occupa di supportare i natanati in difficoltà in mare.


Barcone in avaria nel Mediterraneo

Alarm Phone ha subito puntato il dito contro la Libia accusandola di aver ignorato la richiesta partita dal barcone che rischia il naufragio: "Finora - si legge su Twitter - non abbiamo ricevuto alcuna reazione dalla guardia costiera di Tripoli". A questo punto è entrata in gioco la sala operativa di Roma che ha tentato di mettersi in contatto con le autorità di Tripoli. Ma finora senza risultati. In questo scenario è interevnuta anche la Sea Watch che fa parte di una ong tedesca. L'equipaggio ha comunicato che si trova a 15 ore di navigazione dal barcone in navaria e che si è già mosso per raggiungerlo.

Il pressing di Palazzo Chigi

Adesso però a chiarire meglio quanto sta succedendo è arrivata una nota di palazzo Chigi: "Dopo vari giorni di mare agitato i trafficanti di esseri umani hanno riapprofittato di questo weekend di mare calmo per agire nuovamente. Attualmente è ancora in mare un gommone con un centinaio di persone in acque territoriali libiche, a circa 60 miglia dalla terraferma. Siamo in continuo contatto con la Guardia costiera libica perché effettui questo ulteriore intervento e metta in sicurezza i migranti che sono a bordo". Di fatto duqnue Roma chiede alla Libia di occuparsi del salvataggio dei migranti che si trovano a bordo dell'imbarcazione. Il governo dunque in queste ore è in pressing su Tripoli perché mandi la propria Guardia Costiera a recuperare i migranti. Tra l'Italia e la Libia è dunque in corso una sorta di braccio di ferro per portare a termine l'operazione. Intanto, secondo quanto segnalato dai migranti che si trovano a bordo del barcone, la temperatura si sta abbassando e il tempo per il salvataggio dunque comincia a stringere...

Commenti

stefi84

Dom, 20/01/2019 - 20:03

Con tutte le motovedette che gli abbiamo dato penso sia doveroso l'intervento della Libia, per di più il barcone è nelle loro acque territoriali e quindi di loro competenza.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 20/01/2019 - 20:16

In Libia che moneta circola? Chi glie la stampa la cartamoneta? É probabile che sia il Macron che delinque come Sarcò. Allora quello che bisogna fare é molto semplice: Stampare in Banca d'Italia i soldi libici. Diversamente la Libia sarà sempre ostili all'Italia. Il rischio é che il Moavero prenda le tangenti per il PD e non faccia niente di niente.

gio777

Dom, 20/01/2019 - 20:27

MA NON FATE PRIMA AD ANDARE A RECUPERARLI E A RIPORTARLI DOVE SONO PARTITI? DAI 1 DAI 2 DAI 3 VOLTE ALLA FINE NON PARTONO PIU'

19gig50

Dom, 20/01/2019 - 20:37

Hanno voluto le nostre motovedette, che le usino per recuperare migranti e non per andarci a pescare a bolentino.

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 20/01/2019 - 20:40

Scusate, ma perchè l'Italia? che se ne occupi la UE ed in particolare il commissario europeo alle migrazioni, Dimitris Avramopoulos, considerato che lo manteniamo per fare un c...o con una valanga di euro ogni mese !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 20/01/2019 - 20:40

Ma il papa se invece di parlare con tutti i soldi che gli vengono regalati,perchè non interviene ad aiutarli invece di blaterare non mette le miriadi di miliardi a disposizione degli invasori visto che dice di vivere in povertà con tutti questi soldi.

ilpassatore

Dom, 20/01/2019 - 20:56

Non avrei mai creduto di vivere un momento dove ci sono italiani contro italiani e per cause non interne.Moralisti da quattro soldi che non sanno riconoscere il valore della nostra bandiera ma sono capaci di sputarci sopra.Abbiamo una stima in Europa prossima allo zero e non abbiamo nemmeno la furbizia di tacere come fanno gli altri.Stupidita' e vergogna.

neucrate

Dom, 20/01/2019 - 21:00

Da simpatizzante leghista merito la pena di morte, per concorso in omicidio di un miliardo di africani. Visto che sono incensurato, spero commutino la pena di morte in ergastolo.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 20/01/2019 - 21:03

Beh, che d'inverno fa freddo lo sapevano anche prima di partire, che i porti italiani sono chiusi anche, che tocca alla Libia di provvedere pure, quindi cosa vogliono da Salvini?

seccatissimo

Dom, 20/01/2019 - 21:07

Se li recuperano bene! Se non li recuperano meglio!

killkoms

Dom, 20/01/2019 - 21:23

le navi le hanno..!

Dordolio

Dom, 20/01/2019 - 21:24

Per molti è un momento magico. Stanno morendo e in particolare pare ci sia un bambino in grave difficoltà. A nessuno in realtà importa nulla di questi disgraziati ma il bimbo morto - specie se "in posa plastica" o con abbigliamento o accessori dell'infanzia strappalacrime - farà la fortuna di fotografi, giornalisti e cineoperatori. Saranno tutti lì, moderni avvoltoi, per lucrarvi sopra. Uno bravo ci spunterebbe un Pulitzer. La leva contro l'attuale nostro governo potrebbe essere formidabile. Il mio non è cinismo: suscita tristezza e dolore quanto accade a dei migranti disinformati, o schiavizzati, o semplicemente derubati e illusi. Ma mi disgusta il fatto che chi in fondo tollera quando non agevola tutto questo riesca alla fine a trarne vantaggio.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Dom, 20/01/2019 - 21:30

ma questi stramaledetti strapagati alti papaveri brusseliani, vogliono alzare le chiappe dal seggiolone che tengono, e incominciare a fare qualcosa?

maricap

Dom, 20/01/2019 - 21:34

Chiunque li raccatti, per non essere accusato di essere un trafficante di esseri umani, li deve riportare sulla terraferma, là dove si erano imbarcati. Come solito, gommone che si incasina a soli 100 chilometri dal punto di partenza. Ahahahah. Tutto programmato, tutto previsto. Anche se qualche volta, per un motivo o per l'altro, il " Salvataggio" sfugge di mano.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 20/01/2019 - 21:46

La colpa dei morti neri annegati é dell'adescatore Bergoglio, che ha la faccia tosta di chiedere: "Pregate per me". Invece san Giovanni evangelista nella sua prima lettera dice di non pregare affatto per chi commette peccati che fanno morire gli altri.

nopolcorrect

Dom, 20/01/2019 - 22:11

I nostri sinistri accusano la Libia di trattare malissimo i "migranti" ma trascurano di dire che gli aspiranti "migranti" in Libia ci sono andati di loro spontanea volontà, nessuno li ha costretti ad andarci. In Libia vengono trattati male? La soluzione è semplice: non vadano in Libia. Come è semplice la soluzione per non affogare: non si imbarchino.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 20/01/2019 - 22:28

Ma i libici non prendono milioni dall'Italia e UE per copntrollare le loro coste? Il naufragio è avvenuto vicino a loro, intervengano loro a recuperare i naufraghi.

Aleramo

Dom, 20/01/2019 - 22:52

Se i libici si dimostrassero davvero così inaffidabili bisognerebbe creare una base sulla costa libica, protetta dal nostro Esercito, dove trasportare i migranti che la nostra Marina a quel punto dovrebbe forse salvare. Poi tagliare tutti i finanziamenti alla Libia e presidiare militarmente i nostri interessi in quel Paese.

federik

Dom, 20/01/2019 - 22:55

BASTA PROFUGHI IN ITALIA, BASTA!!!