Litanie femministe choc, sfregio alla Cattedrale: 'Vulva carnosa, godiamo'

A Perugia il sit-in delle femministe di fronte alla cattedrale. Il video delle litanie blasfeme fa il giro degli smartphone. Irritazione tra i cattolici

Più che "laica", come qualcuno vorrebbe intenderla, si tratta a tutti gli effetti di una finta orazione blasfema. Un affronto alla Chiesa di Perugia e alla sua cattedrale, diventata - suo malgrado - il palcoscenico di una sconsolante manifestazione femminista. Una ventina di donne, ragazze e attiviste disposte in piazza IV Novembre che, con tanto di megafono e ricalcando le sacre litanie, inneggiano alla "vulva" in tutte le sue forme di fronte all'entrata laterale della chiesa.

Il video (guarda) della performace femminista è stato diffuso su WhatsApp e in poche ore ha fatto il giro degli smartphone. Solita storia. Il sit-in delle vulvette risale all'8 marzo. Sulla stupenda fontana Maggiore appare uno striscione. A riprendere la scena un divertito cittadino dalle finestre dei palazzi del centro storico perugino. "Vulva umidissima, godi con noi", urlano le donne mimando con le braccia il triangolo della vagina. Le invocazioni sono le più disparate (e imbarazzanti): "Vulva extralarge, godi con noi; vulva piena di fluidi, godi con noi". E ancora: vulva odorosa, vulva deliziosa, vulva squirtante, vulva pulsante, vulva carnosa, vulva gustosissima, vulva miscredente, vulva risucchiante. Godi con noi.

Potrebbe trattarsi di uno dei punti più bassi toccati dal femminismo. E non solo, o non tanto, perché tutta la Curia e il vescovado si trovano lì di fianco. Ma anche per le reazioni che il filmato sta provocando. Un misto tra imbarazzo e compassione. Chissà se monsignor Gualtiero Bassetti, arcivescovo della città umbra e presidente della Conferenza Episcopale Italiana, era nei suoi alloggi quando le attiviste hanno imbastito il loro siparietto. "Rimango basito e rattristato come cittadino, come cattolico e come politico da questo modo di manifestare che sembra più contro la religione cattolica che in difesa delle donne", dice Sergio De Vincenzi, consigliere regionale umbro. "Mi stupisce che non si riesca a superare un femminismo di maniera, quello del '68, che è ormai obsoleto".

In sordina trapela l'irritazione dell'intero mondo cattolico per quello che a tutti gli effetti sembra un affronto al luogo simbolo della cristianità perugina: la Cattedrale dove è conservato il Sacro Anello, la reliquia dell'anello nuziale di Maria. Vergine madre di Dio. Altro che femministe.

Commenti

dagoleo

Gio, 15/03/2018 - 10:45

Ma si per questa chiesa blasfema a guida Bergoglio, Papa impostore, và benissimo. E' il rituale ideale verso cui stà portando la sua chiesa insulsa, a sua immagine e somiglianza.

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Gio, 15/03/2018 - 10:46

Quattro cessi di presunte donne anagrafiche, vogliose e frustrate.

greg

Gio, 15/03/2018 - 10:57

Certo che a livello di cattivo gusto queste vulve non le batte nessuno!!!

GioZ

Gio, 15/03/2018 - 10:58

Povere pazze.

Ritratto di LadyCassandra

LadyCassandra

Gio, 15/03/2018 - 11:18

Le femministe si sono autoelette rappresentanti delle donne, in realtà rappresentano il globalismo nelle sue forme più deliranti. Non sono neppure donne nel vero senso della parola, sono una sottospecie che dà un ottimo contributo al progressivo degrado della società civile portato avanti dalla sinistra.

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Gio, 15/03/2018 - 11:32

Gent.mo De Lorenzo, le femministe sono divise in 2 fazioni come in politica: una tradizionalista e apolitica che continua quanto intellettualmente lasciato dalle suffragette, autofinanziate e impegnate seriamente nella parità dei sessi, senza pagliacciate in strada. La seconda, evoluzione moderna del '68, è quella che appare in questo articolo, composta da donne aderenti ai centri sociali e stamberghe affini, finanziate da Soros e amici/che, cui unico fine è la propaganda del nulla. Ricordo ai lettori italiani che proprio quest'ultima fazione con il discorso estremizzato delle parità, ha regalato recentemente a tutte le donne norvegesi dai 19 ai 44 anni il servizio di leva obbligatorio suscitando parecchio malcontento e ira non solo tra le ragazze, ma tra gli stessi circoli femministi di Soros che ora ne vorrebbero la revisione (sic! donne contro le donne in quanto il ministro della difesa norvegese è una donna! )

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 15/03/2018 - 12:21

Queste litanie le trovo di cattivo (orribile) gusto, e le litanie "ufficiali" le trovo di aberrante imbecillità.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 15/03/2018 - 12:54

Quattro sceme che trovano spazio solo in un paese mandato a rotoli da principi della sinistra applicati alla più grande stupidità. Ovviamente hanno il beneplacito di una magistratura progressista ed inaccettabile nonché di una squallida chiesa, si quella di Bergoglio il rompiballe.

stefano751

Gio, 15/03/2018 - 13:25

Mi meraviglio che vere donne, quelle che hanno il cervello collegato al corpo non reagiscano, perchè il femminismo produce danni all'immagine della donna ed è propedeutico al femminicidio.

stefano751

Gio, 15/03/2018 - 13:31

Dico a queste pseudo-femministe (che fanno poi capo a partitini politici) non vi è al mondo donna più donna di Maria di Nazareth, che è la Mamma celeste, e il sommo Poeta l'ha definitiva la dispensatrice di ogni grazia. Nessuna più di Maria ha vissuto l'esperienza del dolore provate voi a stare impotenti sotto ad una croce mentre il figlio vi muore torturato, coronato di spine, crocifisso. E poi vale sempre il detto: "Scherzate con i fanti, ma lasciate stare i santi".

stefano751

Gio, 15/03/2018 - 13:39

Per tutte le offese che queste false femministe e tanti commentatori del blog fanno a Maria, la madre di tutti i popoli, la madre che tutti dovrebbero rispettare anche solo in considerazione del dolore che ha dovuto subire nel vedere il figlio Crocifisso, noi diciamo: "Viva Maria". Ed in riparazione diciamo: "Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu sei benedetta fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno: Gesù. Santa Maria, madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte, amen".

greg

Gio, 15/03/2018 - 14:20

OLDPETERJAZZ - Immagino che tu sia un Rapper. Belle le tue di litanie, nauseanti.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 15/03/2018 - 14:24

Ancora dubbi sul l'esistenza delle streghe ?

gneo58

Gio, 15/03/2018 - 14:35

eppero', un articolo intero per 4 cessi di "uome" in astinenza perenne.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 15/03/2018 - 14:46

Ma una doccia di acqua gelata con idrante delle forze dell'ordine non era possibile? In altri tempi sarebbero finite al rogo mentre oggi basterebbe davvero una semplice doccia per farle smammare....

nopolcorrect

Gio, 15/03/2018 - 14:52

Laudato si' mi Signora per nostra sora Vulva corporale la quale est bona...etc, continuate voi la moderna versione del Cantico delle Creature.

Ritratto di stufo

stufo

Gio, 15/03/2018 - 15:11

Sono solo "mone"....

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 15/03/2018 - 15:37

Per una donna veramente evoluta, non certo superficialmente ‘emancipata’, il femminismo ha la stessa funzione che può avere un volutabro per un maiale: un ammasso di sterco, più o meno liquido, in cui sguazzare se non si hanno idee decenti in cui credere.

Luigi Farinelli

Gio, 15/03/2018 - 17:03

No, non è il punto più basso toccato dal femminismo: quello è insuperabile, ossia il genocidio di più di due miliardi di bambini non nati, uccisi nel seno materno con i mezzi più atroci, spaccati da sonde assassine, bruciati da pesticidi umani e se, nonostante tutto nati vivi, lasciati morire sulla tavola dell'ospedale. Spesso usati anche come rifornitori di organi e per i quali le stesse femministe (vedi Hillary Clinton) si sono opposte a dare sepoltura al posto dello smaltimento come rifiuti. Il punto più basso toccato dalla specie umana. Il tutto con la scusa della "salute riproduttiva della donna", la blasfema, ipocrita frase che l'ONU propala per non dire "aborto" attraverso le sue criminali Conferenze Internazionali, ispirate dalla spinta alla de-natalità, allo "sviluppo sostenibile" e alla lotta "contro i cambiamenti climatici" per salvare Gaia.

audace

Gio, 15/03/2018 - 17:15

Perchè, queste cesse di femmine, non lo fanno davanti alle Moschee o alla Mecca, come hanno fatto con il Vaticano? Forse, perchè gli occidentali sono stupidi e insignificanti?

ELZEVIRO47

Gio, 15/03/2018 - 17:29

Donnette inconsistenti specchio della società nichilista.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 15/03/2018 - 18:23

Queste sono Komuniste. Voi Katto non lamentatevi, siete stati un tuttuno per un ventennio. Vi faceva comodo, eh?

baronemanfredri...

Gio, 15/03/2018 - 18:24

IL DIFENSORE DEI CLANDESTINI ANCHE PREGIUDICATI PRESO A PESCI IN FACCIA. POVERINO DON BASSETTI ORA CHE DICI? VEDI CHE QUESTE SONO DI SINISTRA CON TANTO DI AUREOLA DI SINISTRA O PATENTATI DI SINISTRA E LA TUA POLITICA I TUOI DESIDERI DI VEDERE IL CATTOLICESIMO DISTRUTTO DALLA SINISTRA.

corivorivo

Gio, 15/03/2018 - 18:38

speriamo si siano fatte il bidet

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 15/03/2018 - 18:49

Luigi Farinelli, condivido. Il suo commento merita una seria riflessione.

routier

Gio, 15/03/2018 - 19:02

A questo punto, reiterati impacchi di camomilla sulla..."parte in causa", potrebbero sedare le oranti.

Ritratto di cortav

cortav

Gio, 15/03/2018 - 19:36

Scommetto che si tratta perlopiù di insegnanti/statali/parastatali. Da quegli ambienti vengono le peggiori mxxxe.

caren

Gio, 15/03/2018 - 19:44

Le femministe sono sempre state esaltate e basta.

soldellavvenire

Gio, 15/03/2018 - 20:56

proprio non vi va giù che a noi la danno gratis, mentre voi dovete pagare ogni singolo pelo

yulbrynner

Gio, 15/03/2018 - 21:49

vogliono godere bhe accontentiaole dov'e il problema...quanti uomini acidi.... forse che non gli tira più manco l'elastico delle calze ne quello delle mutande? ahahahahahah

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 15/03/2018 - 23:36

Art.404 del CP se é ancora in vigore punisce chi rende oltraggio ad una religione in luogo pubblico. Il sagrato della cattedrale é luogo pubblico. Ma tanto i giudici di perugia faranno 'na beata fava. Stanno pensando come perseguire i nuovi vincitori delle elezioni. 5 stalle e cdx.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Ven, 16/03/2018 - 00:41

Dovreste essere un po' meno proni anche voi al politically correct, per il quale - secondo i dettami di femministe e mezzi uomini che ci ammorbano dalle colonne di certi giornalacci - dei maschi si può fare carne da cannone e delle femmine in termini omologhi non si può parlare. I comportamenti deteriori sono comportamenti deteriori... anche quando vengono dall' "altra metà del cielo"... per cui non è il caso che quando li si evidenzia voi li nascondiate sotto il tappeto... che ne dite ?

Divoll

Ven, 16/03/2018 - 01:05

Solo volgarita' e cattivo gusto. Dalla Ravera in poi.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Ven, 16/03/2018 - 07:54

Queste non sono femministe anzi queste sono la vergogna per noi donne che lavoriamo tutti i giorni, che mandiamo avanti una casa nel miglior modo possibile e che cerchiamo di far quadrare i conti nei momenti più difficili. Le donne, quelle vere, non vanno a perder tempo in piazza a fare i sit-in o nei cortei a dar man forte ai compagni dei centri sociali, non strillano insulti alle forze dell'ordine come quell'insegnante mezza ubriaca e non si squalificano con frasi come quelle di Perugia. Le vere donne sono un'altra cosa e di solito non sono femministe.

stefano_5864

Ven, 16/03/2018 - 08:00

Provino a ripetere questa performance davanti ad una moschea...

CzzC

Ven, 16/03/2018 - 18:13

LITANIE FEMMINISTE? Il termine femministe è troppo nobile (vedi le francesi che si battono per la moratoria dell'utero in affitto) per essere sciupato con le scemenze: se queste FemAntiCrist fossero sincere nel dire che agiscono per più libertà e rispetto della donna, le vedremmo azionarsi più spesso contro le offese islamiste a tali diritti, invece ... continua http://www.xamici.org/j/FemAntiCrist.htm