"Se voti Lega qui non puoi stare". Leghista denuncia: "Discriminata in Croce Rossa".

La denuncia della consigliera della Lega Eleonora Ferri: "Sono stata discriminata perché leghista". Grimoldi: "Evitare che la CRI si trasformi in una succursale del PD o di Leu". Il presidente della Cri: "Sarà mia personale cura attivare tutte le procedure utili e necessarie ad approfondire la segnalazione"

Non solo il caso della calciatrice salviniana, messa fuori rosa dall’AfroNapoli perché candidata alle elezioni insieme alla Lega. Ora un caso di “razzismo al contrario” arriverebbe da Lodi, città al centro delle polemiche per la questione mense scolastiche per i bimbi stranieri.

Qui, infatti, una volontaria della Croce Rossa locale, Eleonora Ferri, si sarebbe sentita dire da una sua istruttrice che “chi vota Lega qui dentro non ci può stare”. È stata lei stessa, consigliera comunale del Carroccio, a denunciarlo in una lettera aperta indirizzata al presidente della Cri e ai responsabili regionali e provinciali.

“Gentili Presidenti - si legge nella missiva - vi scrivo per denunciare un fatto che mi ha lasciata davvero senza parole, accaduto giovedì 11 ottobre a Lodi, durante la seconda lezione di formazione del Corso Base per diventare volontario di Croce Rossa Italiana”. E ancora: una istruttrice – spiega la Ferri, come riporta Affaritaliani - "stava tenendo una lezione avente come tema principale l’area Socio Sanitaria. Durante la spiegazione, facendo riferimento alle persone cui la Croce Rossa, presta servizio di assistenza, elenca le cosiddette categorie ‘vulnerabili’: disabili, tossicodipendenti, minori, carcerati, immigrati/rifugiati". Fin qui, tutto normale. Peccato che, secondo quanto denunciato dalla consigliera legista, "entrando nel merito di ogni singola categoria” l’istruttrice sarebbe “arrivata a trattare la voce immigrati e rifugiati”. A quel punto, si legge nella lettera, "la sento affermare: 'Chi vota Lega qui dentro non ci può stare' e ancora 'visto che a Lodi negli ultimi tempi l’aria che si respira è quella che è - immagino l’istruttrice si riferisse all’attuale Sindaco leghista - chi la pensa così e stasera è qui, ha forse sbagliato posto’”.

La vicenda ha fatto scoppiare immediate le polemiche. “Chi parla a vanvera di razzismo e discriminazione continua a predicare bene a suo dire ma nella pratica razzola molto male”, attacca l’on. Paolo Grimoldi, Segretario della Lega Lombarda e deputato della Lega. “A prescindere dal fatto che sondaggi alla mano ormai un terzo dei cittadini italiani vota Lega - per cui presumibilmente anche un terzo dei volontari della Croce Rossa dovrebbe votare Lega e dunque la CRI rischierebbe di perdere un terzo dei suoi volontari stando alle parole della sua istruttrice – sconcerta che in barba a quanto previsto dall’ art. 3 della nostra Costituzione, e dal Codice Etico di Croce Rossa Italiana, che al titolo II paragrafo 6 riporta il principio di imparzialità e parità di trattamento e qualsiasi aspirante volontario, si possa discriminare una persona in base alle sue idee politiche”. Ora il leghista chiede “un pronto intervento a riguardo dei vertici della Croce Rossa, per evitare che la CRI si trasformi in una succursale del PD o di Leu”.

Dal canto suo la consigliera si è detta "ferita" da quanto sentito. "È stato per me a dire poco scioccante ed umiliante", ha scritto nella lettera. "Trovo profondamente scorretto il comportamento dell’istruttrice, che si è permessa di fare politica davanti ad un gruppo nutrito di persone, facendo dichiarazioni discriminatorie che ledono la libertà di pensiero individuale".

Pronta è arrivata la replica del presidente della Croce Rossa Italia, Francesco Rocca: "Nella menzionata lettera aperta la signora Ferri lamenta di essere stata discriminata durante il corso di accesso alla Croce Rossa, in virtù della sua appartenenza ad un partito politico, nello specifico la Lega. Chiunque conosca la storia, i principi, lo statuto e i regolamenti della Croce Rossa è perfettamente a conoscenza del fatto che nessuna discriminazione può essere ammessa o tollerata all'interno della nostra associazione. La Croce Rossa è una organizzazione profondamente radicata nelle comunità locali di tutta Italia e accoglie tra i suoi volontari, più di 160mila, persone provenienti dalle più disparate realtà e dai più differenti percorsi personali, è quindi di tutta evidenza che al suo interno sia naturalmente rappresentata la più ampia pluralità di orientamenti, visioni e opinioni". Rocca poi ha aggiunto: "I nostri associati possono essere giudicati solo in base alla loro dedizione, disponibilità, capacità e piena e incondizionata aderenza ai sette principi fondativi che sono: Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontarietà, Unità, Universalità. Sarà mia personale cura attivare tutte le procedure utili e necessarie ad approfondire la segnalazione della signora Ferri attraverso gli organi interni competenti, come stabilito dallo Statuto e dai regolamenti". E poi ha concluso: "Colgo l'occasione per ribadire che la Croce Rossa Italiana è aperta a tutti coloro i quali vogliano dedicare una parte delle proprie energie e del proprio tempo alla cura e al sostegno nei confronti dei più vulnerabili, senza alcuna discriminazione per chi vuole prestare assistenza, come per chi ne abbia necessità. Oltre a inviare alla Consigliera Ferri le mie personali rassicurazioni, la invito, qualora lo desideri, a scrivere direttamente a me, in quanto presidente della Croce Rossa italiana, per approfondire questo o qualunque altro argomento di mia pertinenza".

Commenti

agosvac

Lun, 15/10/2018 - 13:49

Ma guarda un po'!!! E chi lo doveva dire che la Croce Rossa sarebbe diventata un'organizzazione politica di estrema sinistra?????

Malacappa

Lun, 15/10/2018 - 13:52

Come, no che i razzisti sono i verdi

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 15/10/2018 - 13:54

Per forza che non ci può stare, vanno a salvare più gli stranieri, ed a quanto agli italiani, mio padre è spirato per troppo ritardo e mia madre stava facendo la stessa fine perchè avevano l'organico ridotto e tutti impegnati, da come si sono giustificati. E come mai sono sempre presenti quando arriva una nave con i migranti?

Ritratto di akamai66

akamai66

Lun, 15/10/2018 - 13:54

A onor del vero è una cosa risaputa:se non sei un sinistro non puoi che essere fascista, QUESTI SONO I VERI RAZZISTI POLITICI!!!

carpa1

Lun, 15/10/2018 - 13:55

L'ipocrisia della sinistra ha da tempo invaso, oltre tutte le istituzioni, pure le organizzazioni cosiddette umanitarie e di volontariato. Se c'era bisogno di dimostrarlo, ora, dopo i due episodi odierni relativi alla CRI ed alla squadra femminile di calcio Afronapoli, rimane sotto gli occhi di tutti dove effettivamente si annida il vero razzismo in Italia; quel razzismo della sinistra il cui unico obbiettivo rimane quello di predicare "bene" ma "ruzzolare" male fino a schiantarsi (4 marzo docet).

dagoleo

Lun, 15/10/2018 - 13:55

Ed il Pd cosa dice in merito? Tutto a posto?

ginobernard

Lun, 15/10/2018 - 13:55

beh può sempre fare la volontaria da qualche altra croce meno schizzinosa ... di volontari ce ne sarà sempre più bisogno. Anche per la accoglienza una volta che tagliano i 35 euro sarà un fuggi fuggi generale ... i buonisti se non li paghi diventano bestie.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 15/10/2018 - 13:56

Comunque riconosco il lavoro della degli addetti alla CRI, molto professionali.

Ritratto di hurricane

hurricane

Lun, 15/10/2018 - 14:01

E la boldrina tace... Se invece fosse stato il contrario, apriti cielo !

silvano45

Lun, 15/10/2018 - 14:03

In tutte queste istituzioni pubbliche fondazioni varie la sinistra ha piazzato da anni moltissimi suoi referenti logico quindi questo comportamento altrettanto logico quando per le strade vi chiedano un aiuto rifiutarlo saranno contenti di non ricevere soldi se non sei uno di sinistra .

Morker83

Lun, 15/10/2018 - 14:05

La volontaria non aveva detto niente, non aveva espresso il suo orientamento politico e sembra che lo tenesse separato dalla sua vita lavorativa. Non vedo perché debba essere pertanto discriminata. In caso contrario sono d'accordo... la lega è un partito che semina razzismo e discriminazione, quindi poco si sposa con le associazioni umanitarie.

Maura S.

Lun, 15/10/2018 - 14:06

Tutti ci guadagnano, per cui non possono accettare le nuove condizioni.

routier

Lun, 15/10/2018 - 14:08

Ad essere buoni, questa istruttrice andrebbe cacciata per palese indegnità.

Divoll

Lun, 15/10/2018 - 14:08

Chi discrimina gli ITALIANI a seconda di come votano dev'essere perseguito per legge ancora piu' duramente di chi discrimina gli stranieri.

mariolino50

Lun, 15/10/2018 - 14:16

do-ut-des Che professionali, sono volontari come le misericordie e le pubbliche assistenze, se cè il medico è un professionista per forza.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 15/10/2018 - 14:20

"Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi." (A. Einstein)

Franz Canadese

Lun, 15/10/2018 - 14:23

Capitozzare la sezione CRI in questione. Da quando in qua la CRI e' politicizzata? Vergogna.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Lun, 15/10/2018 - 14:24

Il razzismo tipico degli antirazzisti. Comunque di questo passo la CRI farà la fine dell'ANPI.... nello stesso contenitore: quello degli enti ABROGATI.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 15/10/2018 - 14:24

La magistratura sempre pronta non interviene?

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 15/10/2018 - 14:27

----questa ragazza leghista ha ragione da vendere ---bisogna gridarle con forza nell'aere a squarciagola tutte le forme di razzismo --le diversità di trattamento---in modo che quando ci si trovi di fronte ad una di esse la si riconosca immediatamente-da qualunque parte essa provenga-l'onorevole grimoldi dice a tutti di ripassare l'articolo 3 della costituzione italiana---noi l'articolo ce lo ripassiamo --lo farà pure il sindaco di lodi?--vedremo---vorrei che la croce rossa facesse lavorare questa volontaria moltissimo--anche perchè--e questa è solo una mia curiosità personale per carità--vorrei vedere come ella ragazza si rapporterebbe nei confronti di un carcerato piuttosto che un tossico o addirittura nei confronti di un migrante che avesse bisogno di aiuto da parte della cri--swag

nopolcorrect

Lun, 15/10/2018 - 14:35

Licenziare l'istruttrice anti-Lega. SUBITO.

veromario

Lun, 15/10/2018 - 14:39

cercano tutti di salvarsi il didietro,campano di sussistenza e foraggiamenti statali,il gioco sta per finire sono alla disperazione.

SpellStone

Lun, 15/10/2018 - 14:46

se la crocerossa NON rispetta la costituzione NON puo' stare in italia!

giovanni235

Lun, 15/10/2018 - 14:51

Anche la Croce Rossa si è messa a propagandare il fascismo??? Perchè comportarsi cosi è proprio dei fascisti che danno del fascista agli altri.

SpellStone

Lun, 15/10/2018 - 14:52

il prossimo passo sara per caso chiedere la tessera politica all'infortunato? o bastera' il giuramento di antifascismo?

semelor

Lun, 15/10/2018 - 14:53

Si iscriva ai corsi della Croce Verde che un associazione di VOLONTARIATO APOLITICA dove si fa il vero volontariato senza fondi pubblici ma soprattutto senza supponenza si lavora e basta.

Ritratto di bergat

bergat

Lun, 15/10/2018 - 14:57

Ma la CRI non è una parte dell'ASL? e il ministro della salute che dice nei conrfonti dei dirigenti CRI. Non li rimuove dal loro incarico?

Gianni11

Lun, 15/10/2018 - 15:06

I PDidioti non appartengono alla societa' civile. Sono intolleranti e non vanno tollerati. E le loro attivita' contro l'Italia e gli italiani favoreggiando il crimine di immigrazione clandestina li rendono sovversivi da mettere in galera, dal primo fino all'ultima. Bisogna applicare la Legge. Chi favoreggia l'invasione e la clandestinita' va' denunciato e cacciato da ogni posizione. Favoreggiare la clandestinita' non e' politica; e' un crimine.

mariod6

Lun, 15/10/2018 - 15:13

La CRI da associazione di mantenuti a sbafo è diventata anche bacino elettorale per l'estrema sinistra. E' proprio vero che il PD ha messo i suoi scagnozzi in tutti i posti possibili, ad esempio negli istruttori della CRI, dove oltre che danni non sanno fare altro. Zecche rosse !!!

Ritratto di MANGIOBAMBINI

MANGIOBAMBINI

Lun, 15/10/2018 - 15:17

Non un terzo dei cittadini italiani, bensì un terzo dei votanti che sono circa la metà degli aventi diritto, che sono circa l'80 % dei cittadini, ovvero appena il 12% degli italiani vota Lega. Caro matematico leghista! E di solito, quel 12%, sta assai lontano dalla CRI.

Ritratto di MANGIOBAMBINI

MANGIOBAMBINI

Lun, 15/10/2018 - 15:18

Può fare la volontaria per Casapound!

QuebecAlfa

Lun, 15/10/2018 - 15:18

Ripassare i setti pricìpi fondamentali: UMANITA', UNITA', UNIVERSALITA', IMPARZIALITA', INDIPENDENZA, NEUTRALITA', VOLONTARIATO. Nella vita privata si può essere elettori di qualunque schieramento, ma quando si indossa la divisa con il simbolo di protezione universale si devono rispettare i sette princìpi fondamentali. L'associazione si differenzia da tutte le altre per questi sette princìpi che tutti sono tenuti a rispettare. La Croce rossa svolge centinaia di attività: ogni persona può trovare ciò che è più affine alle proprie attitudini.

CommodoroBerto

Lun, 15/10/2018 - 15:21

Questa istrittuttrice CRI palesa contrasto con i principi etici della Croce Rossa che NON ammettono discriminazioni di sorta. Da accompagnare alla porta.

Vostradamus

Lun, 15/10/2018 - 15:50

Quindi, si deve dubitare che la cri fornisca o meno assistenza in base alle convinzioni politiche? Lei è del tal partito, vada all'ospedale a piedi con la gamba rotta?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 15/10/2018 - 15:52

In Italia la CRI è ormai diventata un associazione come l'ANPI o come un centro (culturale?) sociale di sinistra. Estorcono soldi dallo Stato per fare propaganda politica. Ennesima dimostrazione di come la piovra comunista si sia impadronita di enti per covo di voti mentre dovrebbero aiutare e fare assistenza senza colore di appartenenza.

rudyger

Lun, 15/10/2018 - 15:55

mANGIOBAMBINI - lo sa lei che se una sola persona andasse a votare e votasse per il partito che indica, questo partito vincerebbe le elezioni ? Questo è il cosiddetto sistema democratico. quindi , tragga le conclusioni.

Ritratto di giangino2

giangino2

Lun, 15/10/2018 - 16:09

chi è della lega è mentalmente disturbato quindi non può fare un servizio sociale aperto a tutti.

kitar01

Lun, 15/10/2018 - 16:35

Aspettiamo l'intervento delle più alte autorità dello stato a tutela dei più elementari diritti civili di un terzo dei cittadini italiani

Ritratto di Frank1967

Frank1967

Lun, 15/10/2018 - 16:36

...la scoperta dell'acqua calda, in toscana se non sei rosso non ti tocca nulla.... ma è così dappertutto..

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 15/10/2018 - 16:41

L'ho già scritto tante volte e lo riscrivo: LA CROCE ROSSA DA ME NON PRENDERA' MAI PIU' UN SOLO CENTESIMO, ED INVITO TUTTE LE PERSONE PENSANTI A FARE ALTRETTANTO !!!!!

Trinky

Lun, 15/10/2018 - 16:44

MANGIOBAMBINI...invece lei può fare il volontario nel cesso della boldrini.......

VittorioMar

Lun, 15/10/2018 - 16:52

..per la SIGNORA non è una grande perdita...può sempre farlo negli Ospedali !!..ma la perdita sarà per la CRI non ricevendo AIUTI FINANZIARI da chi non ammette RAZZISMO POLITICO !!...meglio AIUTARE I CENTRI DI RICERCA !!

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Lun, 15/10/2018 - 16:55

Forse la volontaria crocerossina intendeva affermare che, quelli che votano a sinistra, il rosso lo vedono meglio... hanno la vista sintonizzata!

petra

Lun, 15/10/2018 - 16:55

Ma non si puo' fare lo stesso con qualcuno del PD?

Tranvato

Lun, 15/10/2018 - 17:02

La CRI non è come il PD dove chi non si allinea è fascista; se un' istruttrice è razzista, non per questo lo è tutta la CRI. Basta eliminare il pezzo fuorviante e tutto torna alla normalità, come per la Benemerita. Hanno provato ad eliminare i personaggi fuorvianti del PD, ma stanno rimanendo quattro nostalgici a cantare ciao,ciao bambina!

Ritratto di adl

adl

Lun, 15/10/2018 - 17:18

Art. 21 Carta dei diritti fondamentali della UE :"E' vietata qualsiasi forma di discriminazione fondata in particolare sul sesso, la razza....omissis...la religione o le convinzioni personali, le opinioni politiche o di qualsiasi altra natura,..." Ergo denunciare la CRI per comportamento discriminatorio.

baronemanfredri...

Lun, 15/10/2018 - 17:26

MANGIOBAMBINI HA SCRITTO BENE POTREBBE FARE LA VOLONTARIA DI CASA POIUND, ALMENO LORO DIFENDONO L'ITALIA CHE TI HA DATO TUTTO E FORSE ANCHE DI PIU' MI CAPISTI AH?

Silvio B Parodi

Lun, 15/10/2018 - 17:26

Avevo da qualche anno aperto un club italiano,davo lezioni di italiano agli italoamericani, in casa mia e gratis due volte la settimana, io e mia moglie, abbiamo acquistato libri quaderni ecc poi improvvisamente una siriana che voleva imparare l'italiano assieme ad una americana, che adorava l'Italia hanno cominciato asparlare di Trump e di Berlusconi, e di Salvini l'uno sporcaccione. l'altro razzista e Trump un evasore fiscale e farabutto ho chiuso il club ed ho mandato a fan bagno tutti il 90% dei componenti il club era dichiaratamente pro Clinton ora ho saputo che si sono spostati in libreria pubblica che devono pagarsi la sala e il prof di italiano... da 56 iscritti sono restati in 7. ciapa li e porta a ca'

ziobeppe1951

Lun, 15/10/2018 - 17:31

Morker83...14.05....quelle che tu chiami associazioni umanitarie sono solo un branco di mangiapane a tradimento..altrimenti con cosa camperebbero se non con i soldi di pantalone e non con quelli del tuo aprtito

Happy1937

Lun, 15/10/2018 - 17:33

Sarebbe evidentemente l'ora di fare un po' di pulizia nella CRI.

CidCampeador

Lun, 15/10/2018 - 17:41

razzismo ideologico sinistro

caren

Lun, 15/10/2018 - 17:52

Di male in peggio, questa povera Italia. Dove andremo a finire? Il sentiero è segnato?

stefano751

Lun, 15/10/2018 - 18:10

Ma scusate non sapete leggere? C'è scritto Croce ROSSA, cioè comunisti, se siete di destra dovete scegliere la Croce NERA. Ma se uno della lega vuole fare un'offerta per la croce rossa è ben accolto a braccia aperte!!! Ma possibile che nella Croce Rossa vi siano persone così ignoranti sul loro statuto? Tutti possono appartenere alla Croce Rossa e c'è l'obbligo di soccorso dei feriti su entrambi i fronti senza distinzione politica-religiosa. La Croce Rossa è sovvenzionata con i soldi di tutti i cittadini senza distinzione politica. Il colore Rosso indica il sangue non il partito comunista.

stefano751

Lun, 15/10/2018 - 18:12

Vanno subito espulsi dalla Croce Rossa quelli che hanno discriminata una persona che vota per la lega. La Croce Rossa è aperta a tutti senza distinzione politica.

mariod6

Lun, 15/10/2018 - 18:20

La CRI per portarmi a casa dall'ospedale con piede e braccio rotti ha voluto 110 Euro, gentilmente pagati dai miei figli. In compenso i soliti funzionari di Ginevra in visita in West Africa arrivano in elicottero, dormono solo in hotel a 5 stelle e vanno in giro con auto blindate fatte arrivare apposta !!!! Ma che bravi....!!! D'altronde si sa che i comunisti stanno dalla parte del popolo, il loro...!!!

Franz Canadese

Lun, 15/10/2018 - 18:26

MANGIOBAMBINI con la sua falce e martello gialla su sfondo rosso: Vista la sua affinita' per la statistica ma anche la Sua ammissione di cannibalismo infantile, Le assicuro che 100% delle persone perbene hanno un forte senso di profonda ripulsione vedendo il Suo nome e il Suo simbolo.

pardinant

Lun, 15/10/2018 - 18:27

Il brutto non è tanto che si discrimini persino una persona del nostro steso Popolo per le sue idee politiche, ma che alcuni "fedeli" non sono neppure più capaci di distinguere il lavoro o nel caso specifico la disponibilità per un'associazione, dalle idee politiche del soggetto, molto probabilmente misurandosi su se stessi ed il fatto è di una gravità apocalittica.Da ciò consegue che abbiamo individui che variano il comportamento in base a chi comanda, se ha le stesse idee politiche, allora va tutto bene, diversamente diventano partigiani anche nei confronti di buoni fini.

stefano751

Lun, 15/10/2018 - 18:29

MESSAGGIO PER LA REDAZIONE: chiedo alla redazione che controlla questi commenti di rimuovere subito i commenti e il profilo di chi si posta a lettere cubitali come: MANGIOBAMBINI con tanto di bandiera rossa falce e martello.

stefano751

Lun, 15/10/2018 - 18:31

Che commenti ci si può aspettare da chi si definisce nel post più sopra MANGIABAMBINI con tanto di bandiera rossa falce e martello? Lui nella Croce Rossa ci può stare???

Anonimo (non verificato)

krgferr

Lun, 15/10/2018 - 19:07

Se, per ventura o sventura a seconda dei punti di vista, si instaurasse in Italia un governo leghista la CRI che farebbe? Tirerebbe giù la serranda per cui il nostro Paese resterebbe forse l'unico al Mondo senza una tale istituzione? Insomma, povera Svizzera: la creatura migliore prodotta da uno Stato sempre definito da noi con supponenza (siamo o no i creatori della migliore costituzione del mondo?) "razzista", affossata e schifata dal peggior razzismo: quello verso le idee. Saluti. Piero

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 15/10/2018 - 19:09

Quindi secondo quanto scritto nel commento del mortker 14e05, quale Leghista amico del Comandante. Invito chi ha votato Lega ad uscire dal volontariato della croce rossa, per iscriversi a quello della CROCE VERDE!!! AMEN Ciao Beppe.

jaguar

Lun, 15/10/2018 - 19:18

In giro c'è molta gente che non ha ancora digerito il responso delle urne, si facciano vedere da un bravo gastroenterologo.

Ritratto di euklid

euklid

Lun, 15/10/2018 - 20:05

ma questi quali risorse si spartiscono? Forse è il caso di fare qualche controllo. E' ora che tutti incomincino a rendere conto del loro operato e dell'uso dei soldi pubblici che gestiscono. Piano piano, arriveremo anche a loro. LA PACCHIA E' FINITA!!!!!!!"

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 15/10/2018 - 20:24

Questa è vera discriminazione. I responsabili andrebbero rimossi.

GPTalamo

Lun, 15/10/2018 - 20:32

Non ci credo assolutamente che la Croce Rossa abbia dato direttive di discriminare una persona in base al partito. Probabilmente si e' trattato solo di una esternazione personale della istruttrice (o un malinteso, nelle migliori delle ipotesi). Pero' se questo venisse accertato, l'istruttrice dovrebbe essere licenziata, anche se fosse una volontaria: gli atteggiamenti fascisti della sinistra non devono essere piu' tollerati.

Una-mattina-mi-...

Lun, 15/10/2018 - 20:39

LA COSA PIU' ABOMINEVOLE DELLA RECENTE DITTATURA E' LA DISCRIMINAZIONE RAZZIALE DEGLI ITALIANI, INCULCATA NELLE MENTI DEBOLI, IN TANTI SETTORI DELLA SOCIETA'

DanieleQ

Lun, 15/10/2018 - 21:11

Certo che di cxxxxxi ce ne sono ancora in giro, tipo quello con la falce e martello o mangiabambini. O sei un sindacalista oppure ancora peggio un operaio che credi ancora ai tuoi amici rossi. Comunque sia il centro destra te lo sta mettendo in c......

maxxena

Lun, 15/10/2018 - 22:56

gent.mo MANGIOBAMBINI, direi che la signora in una democrazia dovrebbe poter fare la volontaria dove le pare. Certo in un regime dove non venga rispettata la diversità di opinione questo non sarebbe possibile..ma qui non succederà, sarà protetta dal democratico di rispetto delle idee e delle persone. Se fossimo in un paese dove si bruciano le effigi degli avversari politici o si fanno intimidazioni esplosive, sicuramente non sarebbe possibile per la signora scegliere, ma da noi vige il rispetto per le diverse opinioni, non si usano i media per far politica e soprattutto la politica non entra nelle scuole elementari e medie, nelle squadre di calcio, nella magistratura.. Siamo un paese bellissimo dove le forze politiche si confrontano in modo costruttivo e trovano però punto di incontro nel volere il bene del paese e difenderlo da ogni tipo di pressione o ingerenza. Detto questo, vado a verificare con che erba ho fatto il tè..

celuk

Lun, 15/10/2018 - 23:20

ma i dirigenti della CRI tacciono? se fosse stato il contrario! che schifo! pure la CRI hanno occupato, che vergogna!

blackbird

Mar, 16/10/2018 - 01:11

E' un vecchio metodo dei sinistri: biocottare e isolare l'avversario. La mia capogruppo in Consiglio Comunale ha dovuto dimettersi, perché il figlio veniva alontanato dagli altri bambini a scuola! Non la salutavano incontrandola per strada e quando entrava in un negozio scattava il silenzio generale. Se qualcuno si intratteneva con lei subiva la stessa sorte. Adesso lo fanno con la Lega: sputtanano chiunque osi dirsi leghista e dall'alto del loro ruolo (insegnanti, istruttori, allenatori, dirigenti, perfino magistrati) minacciano e isolano fin dove possono. Pian piano la gente chienrà la testa e rientrerà all'ovile.

leopard73

Mar, 16/10/2018 - 01:48

CHE BELLA DEMOCRAZIA DIVULGATE VOI DELLA CROCE ROSSA.!! E si e PROPRIO ROSSA KOMUNISTA siete penosi e fate solo ribrezzo avete almeno il podore di cambiare nome chiamatela CROCE KOMUNISTA e piu assonante alle vostre idee BUFFONI .

Reip

Mar, 16/10/2018 - 05:29

Questo e’ un abuso perpetrato da fetenti sporche zecche comuniste!

Gianx

Mar, 16/10/2018 - 08:37

@giangino2 disturbato mentale sarai tu, pdiota comunista! Se nn ti va bene la solfa, puoi andare ina frica dai tuoi amici e liberarci così della tua sgraditissima presenza!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 16/10/2018 - 11:00

Ma da parecchio la Croce Rossa non è solo rossa ma usa gli stessi sitemi dei sinistri. Conti alla mano quel che gli viene donato per i bisognosi che dicono di aiutare, sembra che il 97% serve per la logistica ed il 3% per i bisognosi. In parole povere, usano i bisognosi per farsi dare soldi che usano quasi esclusivamente per se stessi. Come i sinistri italiani con i migranti. Tutti bravissimi ad allungare le mani. Balordi.