Luci, tasse e velocità: ecco come cambierà il codice della strada

Il nuovo codice della strada comincia a prendere forma: ecco tutte le proposte di Cinque Stelle e Lega

Il nuovo codice della strada comincia a prendere forma. Il governo gialloverde ha preparato un piano con due disegni di legge che potrebbe radicalmente cambiare il codice della strada. Le proposte dei Cinque Stelle e della Lega di fatto sono più fronti. I pentastellati di fatto hanno proposto l'introduzione dei "parcheggi rosa" riservati alle donne in gravidanza. Stretta forte sulle sanzioni per chi guida sotto l'effetto di stupefacenti e per chi è al volante con la sigaretta.

Su un punto convergono le proposte leghiste e pentastellate: inasprimento delle sanzioni per chi usa il cellulare alla guida. In un articolo poi si prevede nelle zone a traffico limitato (con un limite di velocità uguale o inferiore a 30km/h) la circolazione delle biciclette "anche in senso opposto a quello di marcia". Le novità più interessanti però arrivano dalla sponda leghista del governo: niente più tasse (dall’inizio dell’anno prossimo) per le auto e le moto storiche (dal 2019 è prevista una apposita copertura finanziaria quantificata in 80 milioni di euro annui) e revisione per i veicoli ultraventennali ogni due anni non più ogni quattro. Le novità però non finisco qui. Il limite massimo di velocità sarà elevato a 150 km/h nelle autostrade a tre corsie. Nella proposta della Lega si prevede lo stop alla possibilità degli ausiliari del traffico di comminare multe. Potrebbero anche cambiare le regole per l'uso dei fari quando si è alla guida: al di fuori dei centri abitati l’obbligo di usare le luci di posizione durante il giorno varrà solo per i veicoli "a due ruote ma non - si legge nel testo - per tutti gli altri veicoli, nei quali l’accensione dei proiettori anabbaglianti, comportando un indubbio aumento dell’energia necessaria richiesta al mezzo, determina un maggiore consumo di carburante, nonchè un incremento del livello di emissioni inquinanti".

Commenti
Ritratto di karmine56

karmine56

Ven, 09/11/2018 - 20:08

la circolazione delle biciclette "anche in senso opposto a quello di marcia" Sono anni che lo faccio , quando posso, almeno vedo che intenzione ha chi mi viene difronte.

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Ven, 09/11/2018 - 20:13

Biciclette autorizzate a percorrere le strade in senso opposto a quello di marcia , già ora circolano come vogliono , dove vogliono , non rispettano semafori o divieti di transito , zone pedonali e strisce pedonali , fanno i loro porci comodi ovunque , in barba al codice della strada , non c'è ne uno che si fermi a un semaforo rosso , se ci sono piste ciclabili ai lati della strada non le usano , soldi spesi per nulla. Ma si sà , i ciclisti sono quasi tutti alternativi , votano M5S . Un bel regalo , complimenti Di Maio , continuate così .

tosco1

Ven, 09/11/2018 - 20:22

CSecondo il manuale, a 150 Km H la distanza dovrebbe essere di circa 46 metri.In autostrada multe a iosa per velocita',ma nessuna per la mancata distanza di sicurezza.Chi la controlla.? Per esempio, a 130 Kmh la distanza fra le auto dovrebbe essere di 36 metri.Ha mai visto qualcuno quanti la rispettano in autostrada.?La risposta e' che non la rispetta nessuno! Figuriamoci allora il pericolo a 150 Kmh, con le auto che ti arrivano dietro lanciate , vorrebbero sorpassare,ma non c'e' posto magari nella fila destra, ed allora ti si attaccano al paraurti posteriore lampeggiando, per buttarti fuori strada.Roba da criminali, come se ne incontrano a iosa in autostrada.Una famiglia e' morta in questo modo in questa estate sulla Roma Napoli, tamponata e scaraventata sulla barriera perche' era da ostacolo alla velocita'di un ixxxxxxxe.Ed allora a tutti gli ubriaconi, drogati, paranoici che sono al volante, diamoli anche una pistola di calibro piu' grosso. Ma via.....

porcorosso

Ven, 09/11/2018 - 20:26

Ho sostenuto l'esame per la patente 30 anni fa, come faccio ora ad individuare quello che è un parcheggio "rosa"? Poi penso a quella neomamma (congratulazioni!!!) che fino a due settimane fa aveva una pancia tanta e poteva parcheggiare ed adesso deve fare chilometri con passeggino, biberon e quanto altro, dovendo pure parcheggiare in spazi stretti (imparate dai tedeschi).

porcorosso

Ven, 09/11/2018 - 20:31

Voglio solo dire questo: l'esame della patente richiede che si conoscano le regole del codice della strada, ogni nazione ha il suo... forse all'interno della Disunione Europea, per la libertà di circolazione, si dovrebbe trovare il modo di avere un codice della strada unico.

Una-mattina-mi-...

Ven, 09/11/2018 - 20:38

TUTTE COSE SECONDARIE... INTANTO I SUV, ALIAS TRATTORI DA CORSA, GIRANO SU STRADE OTTOCENTESCHE, CON ALLA GUIDA TANTI RIMBAMBITI CHE TELEFONANO O SI SCACCOLANO. IN ALTERNATIVA, MAMME CHE TRASPORTANO BIMBO/I STITICO/I E MINGHERLINO/I CHE SBATTE/ONO DA UNA PORTIERA ALL'ALTRA...

carpa1

Ven, 09/11/2018 - 22:40

Finalmente qualcuno ci è arrivato a capire che per il principio che "in natura nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma", quella gran vaccata di tenere le luci accese anche col sole risulta solo in un gran spreco di energia ed aumento di inquinamento per produrla. Se vogliamo dirla tutta, sarebbe bene multare poi chi invece non accende i fari con scarsa o nulla visibilità (in galleria, con nebbia, con pioggia battente, di notte o semplicemente anche dopo il tramonto come era una volta). Alla fine sembra tornare di moda l'uso di quel buon senso che tanti idioti, con le loro farneticazioni, hanno fatto perdere alla gente.

STREGHETTA

Sab, 10/11/2018 - 00:15

Parcheggi rosa - Questa idea dei " parcheggi rosa ", palesemente idiota, non poteva che venire dai 5Stelle, sempre tesi alla captatio benevolentiae popolare. Non hanno pensato, questi alfieri degli umili e dei deboli ( anzi oggi si dice " soggetti deboli " )che in parcheggi per sole donne incinte le suddette sarebbero più a rischio che in parcheggi normali e misti? Chi, dei tanti delinquenti che bazzicano oggi, volesse appostarsi per rapina e per stupro, lì avrebbe gioco facile e un vivaio perfetto di persone più impacciate e meno mobili. Quanto ai fari delle auto accesi in pieno giorno, concordo con Carpa1. Non solo sono uno spreco e una palese scempiaggine, ma danno anche fastidio agli occhi di chi li incrocia. Gli abbagli inutili andrebbero aboliti, esattamente come succede anche nelle gallerie autostradali, spesso troppo illuminate,che costringono gli occhi a repentini passaggi dal buio all'eccesso di luce, e viceversa, causando stress oculare.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 10/11/2018 - 00:45

carpa1 22:40 - Stavo per dire le stesse cose; lei mi ha preceduto in modo egregio. - Infatti, come disse il bravo Lavoisier “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”. E non ho mai capito il perché di questo spreco di energia in pieno giorno. - Forse l'insulso che ha avuto questa ideona pensava di aver inventato il moto perpetuo.

Gianni_Mattina

Sab, 10/11/2018 - 02:52

Ma dai “carpa1” , quella del consumo energetico dei fanali valeva quando le lampade erano alogene! Ora a LED il consumo è irrisorio e comunque preferibile alla sicurezza data dalla maggior visibilità!

portuense

Sab, 10/11/2018 - 07:13

le luce devono stare sempre accese, le auto si vedono meglio, ci sono auto con certi colori che in determinate ore e con il sole che si vedono solo se hanno le luci accese....OBBLIGO dei ciclisti ad usare le luci e giubboto giallo in certe ore o con nebbia...

VittorioMar

Sab, 10/11/2018 - 08:04

..anche questo a COSTO ZERO !!

Marguerite

Sab, 10/11/2018 - 08:12

Psrchë VOI avete notato che la gente non superava i 130 sull’autostrada? Vi tocca cambiare occhiali!!! E sulle strade scihifose statale e provincial vanno come matti sorpassando allegramente la linea bianca continua ECLA NESSUNO LI FERMA !!!

VittorioMar

Sab, 10/11/2018 - 08:28

...e sempre PROVVEDIMENTI A COSTO ZERO !!...se qualcuno che si occupa di Giustizia lo imitasse.....!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 10/11/2018 - 08:55

qui in Germania i parcheggi rosa per donne incinte ci sono da anni, una volta parcheggiai su una di questa al supermarket senza saperlo al ritorono trovai un biglietto di ammonimento sul parabrezza.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 10/11/2018 - 09:16

Dico la mia, se me la lasciano dire. Diminuire il bollo auto di un decimo ogni anno oppure ogni 2 anni. Non si può continuare a pagare la stessa cifra per una tassa sulla proprietà quando questa diminuisce di valore e magari di potenza. Poi giusto per le luci, un costo per le sostituzioni delle lampadine oltre per ilresto. Giusto il contromano delle bici sempre che si mettano da una parte se arriva un auto, che non sia da ostacolo. La revisione quella dei 4 anni non l'ho capita, di cosa parla, visto che la faccio sempre ogni 2 anni.Io per esempio faccio 2mila km all'anno mentre altri ne fanno 20mila e più.

Enricolatalpa

Sab, 10/11/2018 - 10:19

Inutile, cari colleghi scrittori, tentare di trovare un accordo su questioni di questo genere in un paese dove ci sono 30 milioni di commissari tecnici della nazionale di calcio! Volendo, basterebbe eliminare l’interruttore manuale degli anabbaglianti ed inserire l’accensione automatica con fotocellula, risolvendo in un sol colpo tutti i problemi sollevati (tecnologia da anni disponibile su auto di fascia medio-alta). Il problema è un’altro: il senso civico di chi guida fa la differenza, siano due, tre o quattro ruote, siano SUV, che non si muovono da soli, o utilitarie! Il codice della strada detta le regole, ma è il buon senso ad applicarle...questa è la vera questione!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 10/11/2018 - 10:58

Marguerite Sab, 10/11/2018 - 08:12,si i autostrada moltissimi superavano i 130...con targa svizzera osterrich o crucca!!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Sab, 10/11/2018 - 11:10

#### ^°©° in Italia, in tutti i campi, non c'è mai il senso della misura, anni fa,quando c'era più tolleranza sulla circolazione stradale, in città molti percorrevano le strade a 70 all'ora o di più ed avvicinandosi alle strisce pedonali acceleravano un po’ per passare prima della scolaresca o della mamma con la carrozzina, ora succede esattamente l'opposto dove i pedoni mostrano un coraggio da leoni buttandosi letteralmente sotto la macchina. Visto che siamo in tema, una cosa che dà fastidio è che quando viaggi, quello dietro ti si incolla a mezzo metro e se ti scappa toccato il freno ti suona il clacson incazzato come a dire, beh insomma stai attento Non vedi che ti sono a mezzo metro di distanza Cosa fai freni di colpo! Voi proprio farti tamponare. Ho esagerato un po' i fatti solo per Rendere meglio l'idea, molto spesso dipingo il quadro a tinte forti e variègate o variegatè.

pardinant

Sab, 10/11/2018 - 13:57

Benissimo togliere quell'imposizione stravagante di accendere i fari di giorno (adottando il concetto della visibilità si potrebbe giungere come estremo a un giro-faro sul tetto molto più visibile). Bene gli spazi per le donne in gravidanza e potrei aggiungere da prolungare al compimento del primo anno del figlio, per loro potrebbe essere dato un permesso simile agli invalidi e utilizzare gli stessi spazi a volte inutilizzati. Bene togliere la tassazione piena ai veicoli di interesse storico tra 20 e 30 anni di età, che era stato un gioioso regalo dell'amorevole attenzione della sinistra.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Sab, 10/11/2018 - 16:31

@Gianni_Mattina Guardi che Carpa1 ha ragione da vendere. Senza farle una lezione di fisica ha mai pedalato con una vecchia bici coi fanali alimentati a dinamo? Quando inserisce la dinamo deve sudare parecchio di più per avanzare, ugualmente il motore sforza, consuma e inquina di più. Vuole incrementare la sicurezza? Se di giorno non è in grado di vedere un veicolo senza luci è ora di revocarle la patente.

Ernestinho

Sab, 10/11/2018 - 16:32

Ci sono anche in città auto che ti superano a destra, specie ai semafori, quando stai nella giusta direzione per poi tagliarti la strada mettendoti in difficoltà. O che ti suonano per superarti, in città, superando di molto il limite di velocità. Ed altro ancora! Anche questi devono essere perseguiti, eccome!

snips

Sab, 10/11/2018 - 16:57

@karmine56 H20.08 di ieri- "anche in senso opposto a quello di marcia" Io, invece, non riesco a vedere le sue intenzioni,che mi viene di fronte..tipo: starà a dx,al centro,o a sx della corsia, oppure nel caso di più ciclisti ognuno sceglierà la propria posizione ed il sottoscritto sarà obbligato quindi a zig-zagare? Me lo dica p.f. ma lo faccia prima di venirmi addosso.Grazie!

bombero76

Sab, 10/11/2018 - 17:27

In autostrada la maggior parte delle auto viaggiano al centro con la corsia di destra quasi sempre libera , allora ok ai 150km e poi per sanare i bilanci multa a chi viaggia al centro e a quelle auto che costringono i camion a sorpassarle quelli in autostrada non devono andare!!!L'anno capita sull'utilità dei fari anche in pieno giorno spero che capiscano presto anche l'inutilità delle marmitte catalitiche o FAP fanno perdere potenza al motore e lo fanno anche consumare di più , esempio pratico sulla persona umana, curi nei minimi particolari il tuo corpo una sana e giusta alimentazione e poi ti TAPPANO con un particolare filtro il Sedere !!!!!!! Quindi ........

Polgab

Sab, 10/11/2018 - 17:33

In Italia di fatto il codice stradale non esiste. Le segnalazioni a terra sono praticamente inesistenti. Quelle verticale fatte malissimo, di nessun aiuto per l'automobilista anzi inducono spesso all'errore. Le limitazione piazzate a casaccio, senza criterio, perché il loro scopo è quello di fare cassa con le multe e non farci viaggiare in sicurezza. Insomma la prima cosa da fare è modernizzare tutta la segnaletica, quando si arriva in Italia sembra di arrivare nel 3° mondo.

ilbelga

Sab, 10/11/2018 - 17:55

ma è na vita che le biciclette vanno in senso opposte e poi aggiungo, ieri sera per un pelo non prendevo sotto un nero che guidava la bicicletta senza fanalino sia davanti che dietro. se lo spianavo arrivavano di sicuro i parenti o qualche giudice a fottermi la casa.

sparviero51

Sab, 10/11/2018 - 18:03

MA CHE VADANO AFFANXULO E PENSINO A TAPPARE LE BUCHE E A MANUTENERE LE STRADE .BUFFONI !!!

mifra77

Sab, 10/11/2018 - 18:08

Streghetta ma dove vivi? I parcheggi rosa, in alcune città esistono già da anni, come già da anni la revisioni in Italia vengono fatte ogni due anni già dalla seconda revisione ed a seguire le successive. Di questo forse i cinque stelle non se ne sono accorti. La revisione per autocarri che superano i trentacinque quintali, sono già annuali. Riformare il cds come descritto nell'articolo ci farà tornare indietro di vent'anni.

Tranvato

Sab, 10/11/2018 - 18:26

Le biciclette devono avere: due specchietti retrovisori, il campanello, il faro anteriore e la luce posteriore, i catarifrangenti. Non avendo la luce dello stop e le frecce, è obbligo del ciclista alzare la mano quando deve fermarsi, indicare con il braccio disteso sul lato l' intenzione di svoltare. Il sellino non è obbligatorio.

il veniero

Sab, 10/11/2018 - 18:27

sarebbe ora di modernizzare il codice della strada . Molte norme risalgono ai tempi delle carrozze ...non parliamo delle norme che riguardano la pubblictà stradale ecc Preistoria .

steacanessa

Sab, 10/11/2018 - 18:44

Questi sono abbelinati. Parlano di risparmio dei consumi ed aumentano la velocità. Nessuno di loro ha percorso strade alberate e tortuose? Non si sono mai trovati davanti un grosso suv nero a luci spente quasi contromano? In Austria nei tratti boscosi vige l’obbligo delle mezze luci anche di giorno e molti le tengono comunque accese. Da noi, in assenza di sanzionatori, è diventato un optional. Tenete le luci accese non per vedere, ma per farvi vedere. A proposito di risparmio, mi sembra di ricordare che l’alternatore è sempre in presa e che il surplus di energia prodotta è disperso dall’interruttore di minima. O no?

Gianni_Mattina

Sab, 10/11/2018 - 18:48

@JSBSW67 mi faccia pure la lezione di fisica, tanto sono ferrato! La tecnologia della dinamo alla bici si è evoluta! Nella mia bici la dinamo è solidale al mozzo (esistono da anni,sono magneti che ruotano QUASI senza toccarsi), non crea resistenza alla pedalata,non fa rumore,non consuma il pneumatico. Le luci a LED hanno un consumo irrisorio rispetto alle vecchie alogene o Xeno e la sicurezza (che lei sembra sottovalutare) vale quei 2cc di carburante “sprecati” ogni 500km! Lo spreco semmai sono le luci per le nuove strumentazioni tablet full screen da 20" che hanno sostituito la classica lancetta !

Gianni_Mattina

Sab, 10/11/2018 - 18:53

Dato che NON sono previsti aumenti delle accise sui carburanti, I 150 km/h servono a far consumare di più e quindi portare maggiori introiti per le casse dello stato. Democratico no? Chi può contribuisce di più!