L'imputato parla solo in napoletano: il giudice nomina un interprete

Un imputato di un processo ha dichiarato durante l'udienza di conoscere solo il napoletano e non l'italiano: è stato così nominato un interprete

Una strana decisione è stata presa dal magistrato del tribunale di Macerata Francesca Preziosi. L'imputato, infatti, conosce solamente il napoletano e non l'italiano e per questo motivo è stato nominato un interprete.

Durante il processo l'uomo ha dichiarato di non comprendere l'italiano, così il giudice ha fatto tradurre le sue dichiarazioni all'avvocato Andrea di Buono, originario di Napoli.

Quando si fa un processo a persone di altre nazionalità, i giudici tendono ad affidarsi ai traduttori, che si tratti di imputati o di testimoni. Questa, invece, è la prima volta che accade in un tribunale in cui l'imputato è un italiano.

Probabilmente quest'uomo non conosce bene o quasi per niente la sua lingua e così avere un interprete è stata una scelta obbligata da parte del giudice per poter fare andare avanti il processo. La prossima udienza di terrà lunedì 14 luglio.

Commenti

buri

Mer, 12/07/2017 - 10:43

anche quesyo succede inb Itaòia, da non credere nel 2017

maurizio50

Mer, 12/07/2017 - 10:45

In effetti: tante volte è ben più facile capire il turco che il napoletano!!!

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Mer, 12/07/2017 - 11:02

O forse semplicemente perché l'itagliano NON è la sua lingua, ma lo è il Napoletano!

krgferr

Mer, 12/07/2017 - 11:10

Sono convinto che l'imputato in articolo più che strettamente monolingue sia, piuttosto, un brillante cialtrone ma, nel per caso mi sbagliassi, riterrei opportuno in Italia, prima di votarsi all'integrazione di centinaia di migliaia di cittadini del Mondo, dedicarsi a quella fra gli indigeni. Saluti. Piero

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 12/07/2017 - 11:15

Lingua extraconunitaria??? Impossibile che giudici ed avvocati (vedi cognomi)non la conoscano!!

Una-mattina-mi-...

Mer, 12/07/2017 - 11:30

E LA SINISTRA VORREBBE RIUSCIRE AD INTEGRARE GLI AFRICANI QUANDO NON SIAMO ANCORA RIUSCITI A FARLO CON GLI ITALIANI... AHAHAHAH

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 12/07/2017 - 11:45

maurizio50, noi napoletani non siamo obligato a essere bilingue ,basta la nostra che comunque è capita in tutto il mondo(a differenza dei tuoi suoni gutturali)tu sei uno di acclarata inferiorità culturale , scusami se ho sbagliato quelche congiuntivo , verbo o aggetivo ,io parlo la mia lingua e tre lingue straniere : l'italiano l'inglese e il francese , e nella mia lingua possso sfidare chiunque .

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 12/07/2017 - 12:09

bandog , la risposta data a maurizio5o vale anche per te , solo che tu mi dovresti dimostrare di essere italiano , i cognomi dei giudici e avvocati dimostra la superiorità culturale del sud italia , mentre al nord al massimo potete andare a laurar di pala e piccone .

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 12/07/2017 - 12:10

krgferr , tu si che sei intelligente e hai capito la "manfrina"

pierk

Mer, 12/07/2017 - 12:19

uè guagliò!!! non sono razzista e l'ho già scritto più volte ma... mio caro giovinap...obBligato si scrive con 2 "B" e se è riferito a "noi" ci vuole la "i" finale... si scrive "qualche" e non "quElche" e "aggettivo" vuole due "t"... spero che con francese ed inglese ti vada meglio...senza offesa...e poi... cerca di ricordare qual'è la differenza fra "lingua" e "dialetto"...!!!

VittorioMar

Mer, 12/07/2017 - 12:26

....E' DAL 1861 E DOPO DUE GUERRE MONDIALI E ANCORA SIAMO LONTANI DA SENTIRSI ITALIANI....MA QUESTA E' VOLUTAMENTE UNA PROVOCAZIONE CHE...NON RITENGO SBAGLIATA .. ANZI SE CI RIPRENDESSIMO LE LINGUE LOCALI...QUALCUNO LO HA PORTATO NELLE AULE SCOLASTICHE...NON SAREBBE MALE... SIAMO ANCORA IL PAESE DEI CAMPANILI....!!

cecco61

Mer, 12/07/2017 - 12:30

@ giovinap: più che superiorità culturale direi la scelta per un lavoro strapagato e con zero responsabilità. Delinquenza, mafia, camorra e compagnia bella non sono proprio sintomo di "cultura". Puoi anche continuare a dar la colpa al Nord ma il disastro in cui versa il Mezzogiorno è frutto di amministratori locali, che saranno pure superiori culturalmente, ma totalmente incapaci nel gestire la cosa pubblica, malgrado le valanghe di quattrini ricevuti e pagati dai cittadini del nord. Mi auguro poi che inglese e francese tu li conosca meglio dell'italiano: i cognomi dimostrano, non "dimostra". Quanto a pala e piccone: le nostre case restano in piedi, le vostre crollano.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 12/07/2017 - 12:37

piek , cosa c'entra il razzismo ? tu non sei all'altezza di "razzistare" nessuno , il razzismo è una cosa seria e dunque non è alla tua portata. io ho gia detto che l'italiano per me è una lingua straniera , la differenza tra lingua e dialetto è che il tuo idioma è dialetto mentre il mio napoletano è una lingua.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 12/07/2017 - 12:45

piek , oggi mi sento buono , la voglio buttare sul ridere :io l'italiano non lo so scrivere mentre tu non lo sai leggere ; che bella coppia di carabinieri , potevamo essere , potremmo essere , o saremmo essere ?

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 12/07/2017 - 12:49

giovinap,rileggi meglio..comunque IO SONO DI DISCENDENZA SANNITICA, di molto superiore a te, anche se sono perfettamente integrato al "NORDE"!!

moshe

Mer, 12/07/2017 - 12:55

TOGLIETEGLI LA CITTADINANZA!

pierk

Mer, 12/07/2017 - 13:36

beh, giovinap... magari ci potremmo provare.. pensa: ti ricordi il film "non guardarmi non ti sento?"... io piemontese a duettare con te napoletano...con l'aria che tira magari facciamo successo!!! P.S.: il "razzismo" c'entra in quanto le mie parole non sono dettate da sentimenti antimeridionalisti...mi piacerebbe soltanto che fossimo tutti uniti, anche dalla lingua, nell'interesse di quella che qualcuno osa chiamare ancora "Patria"...(sì bella e perduta)

giottin

Mer, 12/07/2017 - 13:40

Come si fa a non conoscere nemmeno la lingua napoletana e pretendere di fare il giudice...

bobots1

Mer, 12/07/2017 - 13:56

Ha ragione moshe: toglietegli la cittadinanza. Anche perchè è poco credibile: sono convinto che guarda la televisione od ascolta la radio...e lì in genere parlano italiano, spesso male ma italiano.

cgf

Mer, 12/07/2017 - 14:06

Alberto Manzi si starà rivoltando nella tomba.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 12/07/2017 - 14:41

piek , ora siamo in sintonia , se ci fai caso i miei post "duri" sono sempre in risposta di qualche idiota che crede di essere di nobile stirpe,o di razza ariana , i miei post sono "coloriti" mai cattivi perche do sempre delle spiegazione , mentre in certi post sento una stizza degli stitici mentali .

cabass

Mer, 12/07/2017 - 14:42

Che dire allora degli altoatesini che ai posti di blocco fingono di parlare solo tedesco nella speranza di essere lasciati andare in fretta? Un ex poliziotto che ha prestato servizio da quelle parti, mi raccontava che è una pratica diffusa... Diffusa nonostante il fatto che, di norma, nelle pattuglie di due agenti, uno è italofono e l'altro è germanofono!!! Quindi, basta che intervenga l'altro e sono fregati. Ma pare che i buoni tirolesi, dopo anni e anni, non l'abbiano ancora capito! ;-)

maurizio50

Mer, 12/07/2017 - 16:08

giovinap carissimo, chissà perchè ti senti permanentemente in trincea quando le cronache nere, rosa, anche e sopratutto sportive , parlano dei napoletani. O forse è colpa dei "patani" se i napoletani fan sempre parlare di se.' ?? Comunque quando passerò da Napoli mi farai un grandissimo favore se mi farai da interprete.Sai ho girato anch'io un pochetto e non mi pare d'aver trovato in giro per il mondo una conoscenza così diffusa dell'idioma di Pulcinella. A proposito: idiota è un termine che puoi utilizzare con i tuoi compari , familiari e amici di Forcella, non con interlocutori che nemmeno conosci. Saluti!!!