Malaysia, scomparso aereo: a bordo anche un italiano

Il Boeing era in volo tra Kuala Lumpur e Pechino. Sarebbe precipitato a largo del Vietnam. L'italiano dato per disperso: "Sono in Thailandia"

Un Boeing 777-200 della Malaysia Airlines con a bordo 239 persone (di cui 12 membri dell'equipaggio) è sparito dai radar ieri sera poco dopo il decollo. Il velivolo era partito dalla capitale malese Kuala Lumpur ed era diretto a Pechino.

Tra i passeggeri non c'era l'italiano Luigi Maraldi, 37 anni, che compariva nella lista diffusa dalla compagnia aerea. L'uomo ha telefonato ai genitori rassicurandoli di star bene e raccontando di essere in Thailandia. Nei mesi scorsi aveva denunciato il furto del suo passaporto avvenuto il 1 agosto scorso mentre si trovava nel paese asiatico. Tornato in Italia ha ottenuto un nuovo documento a Ravenna, dove nel frattempo ha preso la residenza, poi è tornato in Thailandia. Stamattina il personale del commissariato di Cesena si è recato a casa dei genitori, ma sono stati gli stessi genitori a raccontare ai poliziotti che il giovane aveva chiamato poco prima per dire che stava bene ed era in Thailandia. Una delle ipotesi quindi è che risulti sulla lista delle persone imbarcate perché qualcuno è salito a bordo del velivolo usando il suo passaporto rubato.

Secondo la marina vietnamita, il volo MH370 è precipitato in una zona tra il Golfo di Thailandia e il Mar cinese meridionale, a circa 300 km dall’isola vietnamita di Tho Chu, nelle acque tra la Malaysia e il Vietnam. Sul sito del governo di Hanoi, si sostiene, inoltre, che "l’aereo ha perso i contatti nello spazio aereo della provincia di Ca Mau, prima di entrare in contatto con la torre di controllo di Ho Chi Minh City". I media cinesi riportano che due navi della marina di Pechino si stanno dirigendo verso la zona, il che potrebbe sollevare tensioni geopolitiche, dato che la Cina reclama la sovranità su gran parte dell’area del Mar cinese meridionale, contesa con altri Paesi, tra cui il Vietnam.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 08/03/2014 - 09:05

Dovreste vedere le mappe che google pubblica in Cina... la Cina ingloba ridicolmente l'intero mar cinese meridionale..per darvi un'idea... si prendono tutte le isole... fino a pochi km dal Borneo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 08/03/2014 - 09:07

Le pretese cinesi sono un po' troppo arroganti. Trattano i loro vicini come fossero dei pezzenti. Non parliamo poi dell'ostilità al Giappone che è isterismo puro... peggiore di quello polacco coi Russi per intenderci.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 08/03/2014 - 10:29

prendete pure l'aereo,avranno detto i passeggeri prima , ma c'è un incidente su 5 milioni di voli proprio a me deve capitare? Sì.

cgf

Sab, 08/03/2014 - 11:52

ho usato almeno una dozzina volte MAS, tre solo lo scorso anno e sempre B772 come quello disperso, imho è veramante [sempre stata] un'ottima compagnia, tra le migliori con cui abbia mai volato, oltre ad avere ottime tariffe, aerei puliti, notato che le toilette vengono pulite durante il volo, il personale sia a terra che in volo è sempre gentile, non male il cibo [ma deve piacere il gusto ASIATICO] fornito, sempre tutto ok.

RG28

Sab, 08/03/2014 - 11:54

Occhio alla prima pagina dove menzionate "Malaysia, scomparso aereo A bordo 239 passeggeri:non c'era nessun italiano".

lfaccio

Sab, 08/03/2014 - 12:28

considerato che il volo e' frequentato per la maggior parte da cinesi o di origine cinese e che solo pochi giorni fa c'e' stato l'assalto alla stazione dei treni di Kunming, Dio non voglia che i due fatti siano collegati. La reazione cinese sarebbe violenta ed imprevedibile. La sicurezza negli aeroporti del Sudest Asiatico non ė che sia delle migliori, e Malesia e Indonesia hanno delle maggioranze musulmane facilmente infiammabili, e infatti molti dei fomentatori di torbidi sono di casa in quelle zone. Tutto sommato "speriamo" si tratti di un catastrofico guadto meccanico.

cgf

Sab, 08/03/2014 - 14:49

.... La sicurezza negli aeroporti del Sudest Asiatico non ė che sia delle migliori @lfaccio frequento più volte all'anno entrambi i lati del globo ed io sempre trovato SEMPRE più sicurezza li [sopratutto a Kuala Lumpur] che negli USA.

Cirilla

Sab, 08/03/2014 - 14:57

eCirilla e questo e appunto un messaggio. Un occasione felice per avere il libro di cui ve ne parlavo:Biloslavo potrebbe contatare i Cetnik serbi (libro è stato scritto da uno storico serbo) loro sicuramente glielo farebberero avere. Perchè ci tengo tanto? ma perchè anch'io allora ero una cetnika, ma fortunata perchè avendo i nonni in Italia (dopo 45 giorni di galera) sono riuscita ottenere il permesso per andare dai nonni e qui sono rimasta.

lfaccio

Sab, 08/03/2014 - 15:32

@cgf batto parecchio quelle zone anche io, a meno che non facciano controlli mirati basati sulla etnia/religione ho sempre visto molta rilassatezza nei controlli. Ora pare che oltre al presunto passeggero italiano ci sia stato anche un presunto austriaco a bordo, gia' rintracciato sano e salvo e a cui avevano rubato il passaporto in Thailandia qualche tempo prima. Se questo fosse confermato ci sarebbe da inquietarsi parecchio.

lfaccio

Sab, 08/03/2014 - 15:36

comunque confermo quanto detto da @cgf a proposito di Malaysian, un'ottima compagnia con servizio molto superiore a quello dei due sopravvalutati monopolisti dell'Europa continentale

Mario-64

Sab, 08/03/2014 - 16:11

Aneddoto: al ritorno da un viaggio in Thailandia ,arrivato a casa ,non trovo in valigia un coltellino che avevo con me ,con lama di 8-9 cm. Era rimasto nel bagaglio a mano ,cioe'ho passato i controlli di due aeroporti ,Bangkok e Abu Dhabi con un coltello nel bagaglio a mano!!! Questo per dire a che livello sono i controlli negli aeroporti.

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Sab, 08/03/2014 - 16:41

Non c'era nessun italiano? Impossibile continuate a cercare

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 08/03/2014 - 19:59

sì ma in un'epoca in cui l'informazione gira facilissimamente è possibile volare con passaporti falsi? Possibile che non ci sia una lista di passaporti revocati o invalidati?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 09/03/2014 - 10:39

#lfaccio. Sento anch'io puzza d'Islam e delle rituali vergini disponibili allo spupazzamento ultraterreno. E spero che la Cina sappia fare ciò che l'occidente ritiene politicamente scorretto.

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 09/03/2014 - 11:00

Dato che su quell'aereo erano saliti due persone con due passaporti rubati, diventa abbastanza facile dedurre che si sia trattato di attentato terroristico. Considerato anche il fatto che l'aereo è oartito dalla Malaysia, cioè un nazione con molti islamici e la Cina, zona di destinazione, ha un forte contenzioso con una sua regione piena di islamici, fare due più due non è che ci vuole un genio. Sicuramente i due terroristi devono anche avere usufruito dell'aiuto in loco, se non addirittura materiale umano direttamente locale, visto che i Kamikaze sono merce abituale fra di loro.