Maltempo, deraglia treno nel Biellese. Albero cade su auto in Calabria

Foto d'archivio

Paura nel Biellese, dove una frana causata dal maltempo ha fatto deragliare un treno. Fortunatamente non ci sono vittime. A causa delle forti piogge delle ultime ore una frana si è abbattuta sui binari della linea Biella-Novara, facendo deragliare il treno regionale 4835 che da Biella viaggiava verso Novara. L'incidente è avvenuto in località Lessona (area della Battiana), poco prima del sottopassaggio della provinciale per Castelletto Cervo.

Illesi i dodici passeggeri, il macchinista e il capotreno che si trovavano a bordo del convoglio. Per la maggior parte si trattava di maestre degli asili del Biellese, dirette a un convegno in programma alla Università Bicocca di Milano.

La frana del terreno a lato del muretto di contenimento, ha provocato il crollo. Le macerie, finite sui binari, sono state travolte dalle due carrozze del treno. La seconda è uscita dai binari appoggiandosi ai resti del muro laterale; la prima carrozza, invece, è rimasta in bilico.

I passeggeri sono stati soccorsi da vigili del fuoco, carabinieri e 118, accorsi sul posto, e accompagnati alla vicina stazione di Cossato. Il personale di Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) si è messo subito al lavoro per recuperare il treno e ripristinare la linea, lungo la quale è stato allestito un servizio bus sostitutivo.

Albero cade su auto in Calabria

Tragedia in provincia di Reggio Calabria a causa del maltempo. Una persona è morta a causa della caduta di un albero sulla sua auto in transito in un tratto di strada tra Candidoni e Laureana di Borrello, nella piana di Gioia Tauro. Sul posto forze dell'ordine e i vigili del fuoco. Si segnalano inoltre diversi tetti scoperchiati e una gru caduta a Reggio Calabria.

Un anziano annega nel Veneto

Il cadavere di un uomo è stato recuperato la scorsa notte dai vigili del fuoco vicino Villa Franca, nel veronese, nelle acque del fiume Tione.

Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Dom, 28/02/2016 - 18:22

Nella terminologia delle ferrovie italiane non esiste l'aggettivo "deragliato" ma SVIATO. Ve lo dico,con certezza, essendo stato macchinista delle FS per 35 anni.