​Mamma aggredisce prof: "Quei voti non vanno bene"

Il professore ha annunciato l’intenzione di querelare gli aggressori

Ad una donna non sono andati giù i voti della figlia. E così invece che dare una lavata di testa alla giovane, ha preferito prendere di mira il professore.

L'incredibile vicenda è avvenuta a Catania, nella scuola media "Giosuè Carducci", in via Suor Maria Mazzarello. La madre e un fratello maggiorenne della ragazza, che erano andati a prenderla per farla uscire prima da scuola, hanno visto il professore in un altra classe, sono entrati e lo hanno aggredito davanti a una decina di studenti, per poi andare via in tutta tranquillità. Immediato l'intervento del 118 che hanno soccorso il malcapitato. L'uomo, poi, è stato portato all'ospedale Garibaldi con una prognosi di tre giorni.

Sul posto sono intervenuti carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale di Catania che hanno avviato le indagini. Il professore ha annunciato l’intenzione di querelare i due aggressori.

Commenti

maurizio50

Ven, 22/04/2016 - 11:13

Un tempo i genitori degli alunni andavano ai colloqui con il cappello in mano; ora nell'Italia del buonismo vanno ai colloqui con il randello in mano!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 22/04/2016 - 11:22

Ha fatto bene!Come si permette il Professore a dare brutti voti a quell'ignorante della figlia?? Non sa che brutti voti a Scuola,carriera politica assicurata???

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 22/04/2016 - 11:37

Altro esempio di italia "al contrario",sempre più "al contrario"!!

linoalo1

Ven, 22/04/2016 - 11:44

Con dei Genitori del genere,come potrebbe crescere un figlio???Se tanto mi da tanto:nella completa mancanza di Educazione Civica!Il che,inevitabilmente,porta all'Anarchia!!E poi,genitori,non lamentatevi se vostro figlio vi si rivolterà contro,magari anche con la forza!!!Pensateci bene:ve lo siete voluto!!!

Beaufou

Ven, 22/04/2016 - 12:05

"Immediato l'intervento del 118 che hanno soccorso il malcapitato." Concordanza di numero a parte, già che c'era, il 118, poteva ammanettare i due violenti e farli processare per direttissima. O forse tre giorni di ospedale sono pochi?

pippofrancoarex...

Ven, 22/04/2016 - 12:18

Bella questa e se la bocciano cosa fanno vanno a picchiare il preside ? mandarini.......per non dire altro.

piardasarda

Ven, 22/04/2016 - 13:13

è dura per certi genitori scoprire che il figlio/a è tutto suo padre e sua madre|||||||||||||||

joecivitanova

Ven, 22/04/2016 - 13:58

..a Catania, mah..strano che non gli abbiano sparato, davvero strano, mah..!! G.

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 22/04/2016 - 14:42

ITALIA DEL VOTO DEL 6 POLITICO ANNO DI DISGRAZIA 1968

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 22/04/2016 - 15:22

@FRANZJOSEFVONOS...:.....già,..e questa è la progenie!!!

roberto.morici

Ven, 22/04/2016 - 15:28

Perché non una strapazzatina alla poco studiosa figliola?

Ritratto di Scassa

Scassa

Ven, 22/04/2016 - 15:36

scassa venerdì 2 aprile 2016 Il Prof. Ha dato brutti voti perché la studentessa ragliava male !!!!!!!scassa.

corto lirazza

Ven, 22/04/2016 - 15:39

essere promossi a squola è un diritto dal 1969

amedeov

Ven, 22/04/2016 - 16:08

Ecco perchè agli esami di stato abbiamo il 99% degli studenti promossi

titina

Ven, 22/04/2016 - 17:39

La disgrazia per certi ragazzi sono proprio i genitori. Poi si lamenteranno se li accoltellano

Ritratto di llull

llull

Ven, 22/04/2016 - 17:49

Sono un genitore all'antica, di quelli che quando a scuola prendevi un scapaccione dalla maestra a casa ne ricevevi altri due. Sia io che mia moglie seguiamo la preparazione dei nostri figli anche con opportune interrogazioni domestiche. L'anno scorso mia figlia in italiano e latino (nonostante fosse pronta) prendeva sempre 3 o 4 perché l'insegnante l'aveva presa di mira. Alla fine, minacciando di ritirarsi dalla scuola le abbiamo fatto cambiare sezione e di conseguenza anche insegnanti; a parità di programma, del metodo di studio, della persona in questione (mia figlia) ed anche della preparazione (che verifichiamo a casa) i voti si sono magicamente trasformati con una media di 8,5 decimi. La ragazza è migliorata anche nell'umore. Che dire? Lungi dal difendere i genitori colpevoli del misfatto descritto, però attenti che l'ignoranza alberga sovrana anche in certi "insegnanti".

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 22/04/2016 - 19:21

Sarà stato un professore comunista che giudicava disdicevole avere in classe una figlia del popolo gretto.

Silvio B Parodi

Ven, 22/04/2016 - 20:36

che genitori deficenti, la figlia e' scema figlia loro, professore va risarcito copiosamente.