La mamma di Noemi: "No al funerale show, altrimenti grido io"

Imma Rizzo è straziata dal dolore per l'omicidio della figlia 16enne, uccisa dal fidanzato di un anno più grande

Il Paese voleva organizzarle un funerale con la banda, i maxi schermi e la sfilata per la strada principale. Ma la mamma di Noemi Durini, 16enne di Specchia uccisa dal fidanzato, si rifiuta.

Come riporta La Stampa, nel comune pugliese si è formato spontaneamente un comitato per organizzare il funerale di Noemi Durini, la 16enne ammazzata dal fidanzato di un anno più grande e ora indagato per omicidio. I concittadini, sconvolti da quanto successo, hanno pensato di salutare la ragazza con la camera ardente in un locale comunale, feretro che sfila per la strada principale del paese, banda, contorno di motociclisti "perchè Noemi amava tanto le moto". E poi ancora fiori, gigantografia, messa solenne e sembrerebbe anche altoparlanti e i maxi schermi in piazza.

A opporsi a tanto sfarzo per un funerale è però Imma Rizzo, la mamma della 16enne, che nella sala comunale di Specchia ha detto a gran voce: "No a tutto. Non voglio fiori, non voglio sfilate e banda. Voglio solo che mi portino la bara a casa per un ultimo saluto, io e lei, con la nostra famiglia e basta. E poi dritti in chiesa. Dove nessuno deve neppure gridare, perché se no griderò io, con il dolore che provo, ci manca pure che qualcuno faccia lo show". L'unica concessione quella delle moto ma "con il motore spento". In fondo, è diritto della mamma decidere come salutare la figlia per l'ultima volta.

Commenti
Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 15/09/2017 - 12:55

Riusciranno le tv a rispettare quantomeno il dolore di queste persone?E tutti quei malati di televisione concittadini della signora, avranno il senso del pudore di non mettersi in primo piano.Una tragedia rimane una tragedia e non deve diventare il soliti becero avanspettacolo.