Mare Jonio, il capitano insiste: "Giusto non fermare la nave..."

Il comandante della Mare Jonio ha rotto il silenzio nell'interrogatorio di questo pomeriggio davanti al pm di Agrigento Salvatore Vella

Il comandante della Mare Jonio ha rotto il silenzio nell'interrogatorio di questo pomeriggio davanti al pm di Agrigento Salvatore Vella. Nel corso del colloquio con il pm, Pietro Marrone ha parlato dei motivi che lo hanno spinto a mettersi al comando della nave dell'ong Mediterranea per salvare i migranti in mare: "Mio cugino è morto in mare a Lampedusa, in condizioni simili a quelle affrontate dalla Mare Jonio. La gente in mare che ha bisogno non si può ignorare". Il comandante della nave è indagato in questo momento per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Il comandante ha ignorato di fatto l'alt della Guardia di Finanza. Di fatto Marrone ha rivendicato la sua scelta di "sfondare" il posto di blocco in mare e di proseguire la navigazione verso Lampedusa: "Marrone ha rivendicato l'impossibilità di spegnere i motori al solo scopo di non far rischiare la vita alle persone a bordo. Si deve sempre fare di tutto per dare una mano", ha affermato il suo legale. L'interrogatorio col comandante è durato ben dieci ore. Marra ha dovuto in questo modo spiegare in modo dettagliato le scelte che ha fatto in mare quando ha deciso di fare rotta su Lampedusa.

Domani, il procuratore aggiunto Vella sentirà invece Luca Casarini che di fatto è il capo missione della Mare Jonio. Casarini dovrà spiegare ai magistrati perché la nave ha ignorato l'intervento della Guardia Costiera libica ed ha preferito anticipare l'operazione di salvataggio di fatto sostituendosi all'unità libica che era stata allertata.

Commenti

gio777

Gio, 21/03/2019 - 21:19

be allora se le cose stanno così...... ARCHIVIAMO SUBITO IL TUTTO. Scusi il disturbo.

ziobeppe1951

Gio, 21/03/2019 - 21:27

Marrone ..non fare il furbo...si sente dall’odore che ti stai kakando addosso

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Gio, 21/03/2019 - 21:30

Mettete in galera i negrieri , ed affondate il rimorchiatore.

killkoms

Gio, 21/03/2019 - 21:35

ma taci ipocrita!

blu_ing

Gio, 21/03/2019 - 21:47

anche io ho stuprato mia cugina ne sentivo la necessità lei era infoiata e io no ho potuto fare altro che sfondarla....con piacere per entrambi

perseveranza

Gio, 21/03/2019 - 21:53

Spero che il sequestro sia perenne e che questi fiancheggiatori degli scafisti finiscano in galera.

manfredog

Gio, 21/03/2019 - 22:33

...un altro che vuole portarci in giro..io direi che ora può bastare!! mg.

killkoms

Gio, 21/03/2019 - 22:35

stracciategli la licenza!

il nazionalista

Gio, 21/03/2019 - 23:22

Non si può ignorare la gente in pericolo sul mare!! Benissimo, anche se c’ era una nave libica vicinissima, alla quale competeva il salvataggio. Ma salvare dei naufraghi, anche se VOLONTARI, non significa ASSOLUTAMENTE portarli nel Proprio Paese!! Se degli Italiani sono alla deriva nel Mediterraneo, una volta soccorsi, o tornano in Italia, o vengono portati nello stato verso cui erano diretti - SE È DISPOSTO AD ACCETTARLI - o riportati al porto di partenza!! Se poi vale il principio del porto sicuro più vicino, allora c’ erano Tunisia e Malta: SISTEMATICAMENTE IGNORATE!! Le cortine fumogene sono semplicemente GROTTESCHE!! Quella nave era partita con la volontà deliberata e determinata di imbarcare clandestini da scaricare in Italia!!!

newman

Gio, 21/03/2019 - 23:26

Ma chi voleva salvare? La motovedetta libica era a cinque miglia di distanza e li avrebbe salvati lei benissimo. Anzi, aveva intimato alla nave italiana di non intervenire. L'intervenzione, peró, DOVEVA esserci, altrimenti tutta l'azione anti Salvini che Casarini si era proposto con il salvataggio lampo e lo sbarco in Italia degli illegali alla vigilia del voto in senato avrebbe fatto cilecca. Come di fatti per altre ragioni é successo.

paco51

Gio, 21/03/2019 - 23:28

non sapevo del cugino! adesso che lo so è come prima! anche io ho perso un cugino, forse, e allora?

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 21/03/2019 - 23:41

E allora? Io ho perso mio padre 5 anni fa. E da giovane amava nuotare in mare aperto.

19gig50

Gio, 21/03/2019 - 23:58

Ma di cosa parla questo ebete? Va sbattuto in galera non fatevi impietosire.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 22/03/2019 - 00:10

Verranno mai condannati i mercanti di uomini?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 22/03/2019 - 00:21

Spero di sbagliare, tuttavia sento odor di tarallucci e vino..

brasras2017

Ven, 22/03/2019 - 00:59

TARALLUCCI E VINO ....AL SOLITO

nopolcorrect

Ven, 22/03/2019 - 07:01

Tutte queste navi delle Ong vanno sequestrate e bloccate.

kennedy99

Ven, 22/03/2019 - 07:45

il favoreggiamento all'immigrazione clandestina è lampante. caro marrone non cercare di impietosire i magistrati tanto non serve ha niente. faresti piu bella figura se dicessi la verità. lo già detto ieri mi sa tanto che in questa storia ci sia anche la manina del vecchio soros. chiedetelo ha casarini lui lo sa sicuramente. basta chiedere.

CidCampeador

Ven, 22/03/2019 - 07:55

una sentenza per ogni clandestino trascinato in Italia

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 22/03/2019 - 08:13

Allora il fatto di aver perso un cugino in mare ti darebbe la licenza di svuotare l'Africa e portarceli in Italia.??????

Ritratto di 98NARE

98NARE

Ven, 22/03/2019 - 08:41

per queste ZEKKE, infrangere ed ignorare la LEGGE, nel nome di " devo salvare tutti e tutto il mondo " va bene; Arrestateli TUTTI questi pazzi

01Claude45

Ven, 22/03/2019 - 08:46

Mare Jonio, il capitano insiste: "Giusto non fermare la nave...". Bella idea. Ma per il comandante Pietro Marrone avrei un'altra interessante proposta: che direbbe se "Il NORD D'ITALIA" dicesse: "GIUSTO SMETTERE DI PAGARE PER IL SUD" visto il FALLIMENTO di 75 anni di FORAGGIAMENTO IMPRODUTTIVO oltretutto SBEFFEGGIATO da certi politicanti MERIDIONALI? Personalmente ritengo giustissimo CONDANNARE l'equipaggio per "favoreggiamento dell'immigrazione clandestina" e farlo LAVORARE A VITA per mantenere i 49 clandestini trasportati. Caro comandante, "La tua libertà finisce dove inizia la libertà altrui". Sei adulto e dovresti saperlo.

vasopieno

Ven, 22/03/2019 - 09:11

ma nessuno chiede a questo FURBONE come mai, invece di portarli in Italia non li ha portati in Libia, visto che era più vicina? Domanda troppo facile signori giudici?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 22/03/2019 - 09:49

E perchè è morto tuo cugino in mare, che ti sei fatto 150miglia invece di farne 50 al porto più vicino in Libia o in Tunisia? Bleffatori nati, negano all'evidenza.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 22/03/2019 - 09:52

Ora rimangano a terra e lavorano la terra per mantenere i 49 migranti, visto che li vogliono proprio assistere. Vediamo il loro altruismo.

lappola

Ven, 22/03/2019 - 10:01

Ma non fategli spiegare niente, perdete tempo, tanto lui darà sempre le spiegazioni secondo la sua testa. E poi a noi che ce ne frega di suo cugino, proprio non ce ne frega niente.

carpa1

Ven, 22/03/2019 - 13:30

Questo rompi-marrone dovrebbe essere condannato per due reati: quello di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e della presa per il mulo nei confronti della magistratura (ed anche dei cittadini italiani se volete completare l'opera).