La Marina ora alza la voce: "Se Girone non è ostaggio che ci fa ancora in India?"

Il Cocer: "Non essendoci alcun capo d’imputazione riteniamo che non si possa limitare la libertà degli individui"

"A Salvatore deve essere consentito di rientrare in Italia. Se non è un ostaggio che ci fa ancora in India?". È quanto afferma il Consiglio Centrale di Rappresentanza (Cocer) della Marina militare a proposito di Salvatore Girone.

"In occasione della 'Giornata della memoria dei marinai scomparsi in mare', mentre ricordiamo tutti gli uomini di mare che hanno sacrificato la loro vita per il Paese - si legge in una nota del Cocer - non possiamo dimenticare le sofferenze di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Nonostante le rassicurazioni tecniche fatte dallo Stato Maggiore della Difesa sullo stato di salute di Girone rimaniamo molto preoccupati - continua il Cocer - perchè come lui dichiara: 'Ad oggi sono ancora ammalato. I valori del mio sangue non sono perfetti come lo erano prima. Avrei bisogno di cure e di convalescenza e riposo psicologico nella mia casa natale, così come spetterebbe ad ogni dipendente statale militare. Ma io non posso visto il mio stato detentivo illegale'. Dopo oltre tre anni di detenzione - prosegue l’organismo di rappresentanza - ci sono altri aspetti di natura medica come quelli psicologici che possono gravemente inficiare la salute di una persona e devono essere sempre tenuti in considerazione; per questo riteniamo che la precisazione dello Stato Maggiore della Difesa sullo stato di salute di Salvatore appare poco opportuna e parziale".

"Con la sospensione dei procedimenti sia in India che in Italia e non essendoci alcun capo d’imputazione riteniamo che non si possa limitare la libertà degli individui in barba alle norme sui diritti dell’uomo. A Salvatore deve essere consentito di rientrare in Italia", ribadisce il Cocer.

Commenti
Ritratto di semovente

semovente

Mar, 08/09/2015 - 14:51

Incazzarsi bisogna.

i-taglianibravagente

Mar, 08/09/2015 - 14:58

Ecco vedi, c'e' ancora qualcuno che non ha capito le regole....Al gioco del "Maro' al gabbio indiano" vale tutto ma sono severamente vietate le domande sensate.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 08/09/2015 - 15:05

Concordo con il cocer della marina. La giurisdizione indiana è stata annullata dal Tribunale di Amburgo, di conseguenza non possono più trattenere Girone, se fanno storie con il passaporto gli si dia una salvaguardia diplomatica e lo si faccia ritornare in Italia.

freud1970

Mar, 08/09/2015 - 15:10

Se non gli viene almeno una paresi, non so per quanto tempo rimarra' in india,

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 08/09/2015 - 15:17

E' vero. Dovrebbe prendere un tassì per l'aeroporto. Se lo fermano, sì che si mettono dalla parte del torto.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 08/09/2015 - 15:26

Anche se i ns. governanti sono squallide persone neppure elette, fanno tutti, nessuno escluso abbastanza schifo.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 08/09/2015 - 15:27

Questi dello stato maggiore usano le motovedette militari della guardia costiera come mezzi di soccorso per gli invasori, e le mandano a raccogliere 'sti migranti disarmate, in balia del primo scafista che usa un kalashnikov. Ora cosa pensate che siano in grado di fare oltre balbettare "rassicurazioni tecniche sullo stato di salute" del marò? La tradizione della nostra marina è sintetizzata in quel libro: "fucilate gli ammiragli"

Cheyenne

Mar, 08/09/2015 - 15:35

Perché abbiamo uno sgoverno senza palle e perché Girone è un marò quindi odiato dai cattocomunisti, ovviamente pronti a farsi scortare da miriadi di carabinieri e poliziotti da usare come servi per fare la spesa o in altre incombenze domestiche

i-taglianibravagente

Mar, 08/09/2015 - 15:44

Se succedera' qualcosa di peggio al maro'...ci tocchera' assistere al solito teatrino.....responsabili 0 (ZERO) ma tutto il cialtroname di stato in parata, con Renzi e gli altri criminali a non fare altro che accusare di SCIACALLAGGIO Salvini.

Ilgenerale

Mar, 08/09/2015 - 15:49

I POLITICI ITALIANI LI IMPICCHEREI TUTTI PER TRADIMENTO!!!

gian paolo cardelli

Mar, 08/09/2015 - 15:56

JSBSW67: la decisione su Girone è politica, e la responsabilità è dei "politici", non degli ammiragli (stesso discorso per l'uso delle nostre navi militari). Voler trovare una colpa a loro significa avere paura di restare senza "politici": è il suo caso?

Imbry

Mar, 08/09/2015 - 16:05

DEVE TORNARE IN ITALIA, SENZA SE E SENZA MA!!!! CAXXO!!!!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 08/09/2015 - 16:15

Zitti buffoni e continuate il vostro "sevizio" raccatta finti profughi, che vi fa aumentare lo stipendio con l'idennita di missione che percepite per ogni ora passata fuori dalle nostre acque territoriali!!! E che PAGHIAMO NOI CON LE NOSTRE TASSE!!! Pace e bene dal Nicaragua FELIX

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mar, 08/09/2015 - 16:32

MILITARI ITALIANI: ALZANO LA VOCE, MA CALANO LA CRESTA E LE BRACHE DAVANTI ALLA POLITICA.

Ritratto di fullac

fullac

Mar, 08/09/2015 - 16:33

capperi si sono svegliati tardino direi !

little hawks

Mar, 08/09/2015 - 16:41

Gli indiani hanno limitato la libertà di movimento del nostro ambasciatore, figuriamoci come si preoccupano di un fuciliere di Marina! Io propongo che l'allora ministro della Difesa chieda di essere inviato in India al posto di Girone per garantire a quest'ultimo la necessaria convalescenza.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 08/09/2015 - 16:51

Marinai, invece di lamentarvi rifiutatevi di soccorrere i clandestini, tra i quali spesso si vedono anche Indiani!

Renee59

Mar, 08/09/2015 - 20:52

Grazie ad un governo fatto di gonnelline cabarettiste.

evuggio

Mer, 09/09/2015 - 09:56

Questa vicenda da subito avrebbe richiesto interventi severissimi degli organi internazionali competenti, sia in materia di difesa degli elementari diritti umani sia a salvaguardia dei diritti di militari incaricati di compiti delicatissimi a difesa della sicurezza internazionale. E' purtroppo sconvolgente il modo con il quale questa situazione è stata gestita sia da parte dei nostri organismi interni "poveri" di carattere, capacità e potere, ma anche di tutti gli organismi internazionali che si sono vergognosamente INCHINATI di fronte ad uno stato che si è fatto forza dei suoi poteri commerciali per STRACCIARE ogni principio di CIVILTA'. Le incapacità di gestione delle criticità stanno creando gravissimi conflitti sociali sulla questione migranti, si vuole arrivare anche a gravi tensioni nei confronti degli indiani ospitati nel nostro paese?