Mestre, arrestate nomadi professioniste dei borseggi sui treni

Due giovani bosniache sono state fermate dalla Polfer di Mestre dopo aver borseggiato una famiglia di turisti coreani. L'accusa per loro è di furto aggravatoe sono state portate nel carcere di Venezia in attesa della convalida dell'arresto

Due donne bosniache, specialiste della criminale arte del borseggio sui treni, sono state arrestate martedì dalla polizia ferroviaria di Mestre dopo un tentativo di furto ai danni di una famiglia coreana.

Le giovani, già note alle forze dell'ordine proprio per numerosi furti compiuti specialmente sulle tratte Mestre- Venezia e Venezia- Padova, hanno pensato di poter continuare nel loro “lavoro” anche in questo periodo di vacanza e così, nel tardo pomeriggio del 7 agosto, sono salite a bordo di un convoglio in partenza da Santa Lucia e diretto a Trieste ed hanno messo in atto una delle loro tecniche di borseggio.

Approfittando della solita confusione presente nella stazione, le nomadi hanno individuato come vittime perfette i componenti di una famiglia coreana che stavano incontrando difficoltà nel trovare i posti a sedere. Subito dopo, le donne sono entrate in contatto con le “prede” mostrandosi gentili e premurose ed offrendo ai disorientati turisti un inatteso, quanto provvidenziale, aiuto.

In questo modo le bosniache sono riuscite a cogliere il momento più propizio per impossessarsi di un portafoglio e di un paio di occhiali da sole di marca. In un primo momento le vittime non si sono accorte di nulla ma si sono insospettite per le insistenti attenzioni mostrate dalle due giovani che, ad un tratto, si sono allontanate velocemente lungo il corridoio della carrozza.

Controllando i bagagli, i coreani si sono accorti della mancanza di alcuni beni e così hanno immediatamente informato il capotreno che, a sua volta, ha chiesto l’intervento della Polizia Ferroviaria. Quando il treno si è fermato alla stazione di Mestre, le due malviventi capendo di essere state scoperte hanno provato a fuggire ma una pattuglia di agenti della Polfer, già in allerta, è riuscita a bloccarle ed a recuperare la refurtiva.

L'accusa per le due nomadi è di furto aggravato ma considerati gli innumerevoli precedenti penali sono state condotte nel carcere di Venezia in attesa della convalida dell'arresto.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 09/08/2018 - 10:48

Niente paura! Saranno tutte e due incinte....

giuromani

Gio, 09/08/2018 - 10:49

Troveranno un giudice che farà loro la ramanzina e, mettendole in libertà, raccomanderà loro di non farlo più?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 09/08/2018 - 10:49

Mi raccomando,non offendete queste zingare...stanno lavorando per voi e le vostre pensioni!XD

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 09/08/2018 - 11:23

Prese(ogni tanto),e subito,con il patrocinio del solito avvocato d'"ufficio",che la "più bella costituzione del mondo" metterà loro a disposizione(gratis per loro,a nostre spese...),con la "visione" della magistratura "stanziale-progressista",di cui alla "più bella costituzione del mondo",verranno subito "dimesse",e...continueranno a fare quello che facevano prima.....

i-taglianibravagente

Gio, 09/08/2018 - 11:35

le fake-news antimmigrati non c'interessano...sradicate piuttosto la piaga dei controllori di biglietti che dicono parolacce. #tispuntaunfioreinbocca (...questa e' per i piu' anziani)

27Adriano

Gio, 09/08/2018 - 11:53

Cosa si potrebbe augurare alle zingare perchè restino in carcere? Borseggiare un alto magistrato o addirittura il capo dello stato?

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 09/08/2018 - 12:11

Manca l'ultima puntata, ovvero il giudice che le dovrà inquisire. Sappiamo tutti come andrà a finire. Mentre chi subisce queste situazioni come la capotreno delle Nord, rischia il posto di lavoro. Come siamo concitati male dopo tutti i governi non eletti PD, e chi vuole riportare il paese alla normalità viene insultato.

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 09/08/2018 - 12:12

Anche loro perseguitate dal "razzismo", inventato dalla sinistra, in fondo svolgevano un lavoro "alternativo".

Ritratto di Akula1955

Akula1955

Gio, 09/08/2018 - 12:17

Bello se ci fosse stato l'annuncio dell'arresto per altoparlante. Scommettiamo gli applausi?

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 09/08/2018 - 13:44

Ovviamente in questo caso quelli che ieri DENIGRAVANO Salvini per la capotreno, se ne stanno TUTTI ZITTI,BUONI e a CUCCIA nelle LORO FOGNE ROSSEEE!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

lorenzovan

Gio, 09/08/2018 - 14:02

27 adriano...non e' piu' facile chiedere al "capitano" un decreto legge che annulli le disposizioni sulla gravidanza e sulla messa in liberta0 provvisoria in questi specifici casi ??? se le leggi sono inadeguate si canbiano..non ci si limita a twittare..quellolo sappiamo fare anche noi da casa

gianfranco9385

Gio, 09/08/2018 - 14:09

chi ama i frutti del proprio orto estirpa le erbacce infestanti e le lascia essiccare al sole, meditate gente..

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 09/08/2018 - 14:17

dovevano essere coreani del Sud, quelli del Nord avrebbero risolto a loro modo la faccenda... un vero peccato.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 09/08/2018 - 14:46

@giuromani Dalla tua sicumera immagino tu sia molto esperto di diritto penale no? No, purtroppo in Italia le leggi le fa il Parlamento il quale ha deciso che se compi il reato "A", anche se lo fai ripetutamente, la pena è "B". Allora succede che se le forze di Polizia beccano un tizio che commette quel reato e lo portano dal giudice, foss'anche un fascist ... un patriota convinto, ciò che il Giudice deve fare (e non può fare altro) è: verificare che è stato commesso il reato "A", prendere atto che per quel reato la pena è "B" e applicarla. Non può applicare la pena "C" o la pena "D" perché gli gira così, ma solo la "B", altrimenti commette un abuso! Pertanto la prossima voltachiediti: "Ma chi è quel cxxxxxo che ha scritto una legge che lo consente?". Perchè il Magistrato, se sulla legge c'è scritto che dalla secondo volta che vieni beccato devi farti 6 mesi senza se e senza ma, può pure avere il poster del "Che" in stanza, ma per forza al gabbio lo deve mandare!

arcierenero

Gio, 09/08/2018 - 15:33

non c'era il ricercatore su quel treno? comunque tranquilli qualche giudice le mettera' fuori alla faccia di noialtri !!!!!!!!!!!

GPTalamo

Gio, 09/08/2018 - 15:44

"i-taglianibravagente", dici belle parole, ma contraddicono la mia esperienza diretta: mio cognato fa il controllore di biglietti. Non dice le parolacce, ed e' stato "pestato" da una nera sensa biglietto, al punto che e' dovuto andare al Pronto Soccorso. E mi ha pure detto che il suo non e' un caso isolato, ma abbastanza comune tra i suoi colleghi. Se vuoi parlare con lui, non avrei problemi a darti il suo numero di telefono, se Il Giornale lo permette.

6077

Gio, 09/08/2018 - 16:48

ma guai a dirlo dal citofono!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 09/08/2018 - 17:02

Ciumbiaaa che esperto di DIRITTO che sei el Presidente 14e46. Quindi facci sapere quale Parlamento, ha varato la legge che estende a 4 gli anni di condanna minimi, per poter essere RINCHIUSO IN GALERA!!! ATTENDIAMO !!!!

i-taglianibravagente

Gio, 09/08/2018 - 17:10

GPTalamo...ma non si era capito il senso?? "la piaga dei controllori che dicono parolacce"...che piaga sarebbe? oltre non posso andare....se te la spiego pure mi rendo piu' ridcolo (ancora).

DRAGONI

Gio, 09/08/2018 - 18:37

...CONVALIDA DELL'ARRESTO E LA IMMEDIATA SUCCESSIVA RIMESSA IN LIBERTA'!!!

Gianx

Gio, 09/08/2018 - 18:47

Come mai non sento comunisti sbraitare?? Questi coreani razzisti che hanno denunciato....non sanno che in itaglia, vige il prelievo social comunista. Ignoranti

ziobeppe1951

Gio, 09/08/2018 - 19:02

Lo stesso esperto di DIRITTO caro Nando (che saluto) ci deve spiegare la differenza tra l’APPLICARE LA LEGGE e INTERPRETARE LA LEGGE

claudioarmc

Gio, 09/08/2018 - 19:17

Già libere in serata, ci scommetto.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 09/08/2018 - 19:32

El Presidente 14:46 – La sua sequela di ABCD non mi è servita a rasserenarmi. Oltre alle leggi idiote sfornate da idioti (lasciamo pure perdere chi-quando-come-perché) aggiungiamo il fatto che i ns solerti magggistrati sistematicamente applicano invece del massimo magari con motivazioni cervellotiche e, ad abundantiam, scontano la pena detentiva in corso a loro discrezione con motivazioni altrettanto cervellotiche del tipo : si è comportato bene, si è pentito e via belinate dicendo.

effecal

Gio, 09/08/2018 - 19:58

i comunistelli sono sconvolti, neppure borseggiare in santa pace, è una vergogna, il vero pericolo sono i rasssssssisti ed i fassssssssssisti

Ritratto di Guido955

Guido955

Gio, 09/08/2018 - 20:31

considerati gli innumerevoli precedenti ecc. ecc. ma che paese è quello che nonostante la conclamata reiterazione di reati continua a rilasciare in libertà questi personaggi. Come si può pensare di riservare fiducia in istituzioni che sono peggio di un colabrodo? Con quale animo i nostri ragazzi in divisa si adoperano ogni giorno per vedersi poi irrisi in tal modo? Ormai ho difficoltà a riconoscermi in questo stato.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 10/08/2018 - 07:12

Quanto tempo staranno dentro? Qualche giorno? Il legislatore ha reso le pene per il furto, un reato più che odioso, molto blande. Se non si mettono in cantiere e nel termine di una legislatura non si costruiscono istituti di pena (finora una legge non scritta non lo ha messo in opera da decenni), riducendo progressivamente sconti et similia, questo paese chiamato Italia sarà per i ladri non solo italiani la mecca del furto. Fatto del tutto indegno!

Happy1937

Ven, 10/08/2018 - 08:52

Ma cosa avete mai fatto? Loro sono sotto la protezione di altissimi personaggi!