Milano, modella rapita ​e messa all'asta online

Una modella 20enne inglese è stata rapita e sequestrata da un polacco che l'ha messa in vendita online con una base d'asta di 300mila euro in bitcoin

Rapita, sequestrata e messa all'asta online per un minimo di 300mila euro. L'assurda storia arriva da milano, dove una modella inglese di 20 anni sarebbe stata attirata in un finto set fotografico vicino alla Stazione Centrale, poi drogata e imprigionata nel bagagliaio di un'auto.

Il rapitore - un polacco residente nel Regno unito - l'ha poi rinchusa per giorni in una stanza in una baita del Torinese e fotografata per poi offrirla in in vendita sul web con una base d'asta di 300mila euro in moneta elettronica bitcoin. È stata liberata solo il 17 luglio dopo sette giorni di prigionia perché madre di un bambino, condizione contraria alle regole dell'organizzazione e - pare - dietro promessa di pagamento di un riscatto da 50mila euro.

Il 18 luglio, così, la polizia di Milano, con il coordinamento del procuratore aggiunto Ilda Boccassini e del sostituto Paolo Storari, è riuscita a fermare il sequestratore, Lukasz Pawel Herba, nato a Szczecin (Polonia) il 6 luglio 1987.

"È un soggetto pericoloso che presenta aspetti di mitomania" ha detto Storari parlando stamattina dell'indagine, "Con ragionevole certezza si è trattato di un vero sequestro di persona. Il soggetto si riteneva appartente al gruppo Black Death (Morte Nera), che si presume attivo sul deep web, su cui esiste un rapporto Europol, la cui esistenza non è però confermata".

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 05/08/2017 - 11:40

Vabbèh una tiratina d'orecchi e poi fuori,così funziona in questo logoro paese.

blackbird

Sab, 05/08/2017 - 11:58

Sarà il solito psicolabile. Un paio di giorni in neurodeliri, forse un TSO e poi, viaaa! Di nuovo in strada, magari con un foglio di via in tasca, tanto per far vedere che qualcosa facciamo.

Siciliano1

Sab, 05/08/2017 - 12:02

Teniamolo in giro, mi raccomando.

Dordolio

Sab, 05/08/2017 - 12:58

Fatemi capire: si tratta dell'iniziativa di una mente malata o esistono effettivamente organizzazioni come quella di cui si parla e di cui trattano oggi altre testate con maggiori dettagli? Ma in che mondo fantascientifico stiamo vivendo? Da certe statistiche (di cui si parla poco pur essendo pubbliche e note) si apprende che c'è una quantità di gente che SPARISCE letteralmente. Anni fa capitò ad un mio amico (mai trovato e penso mai cercato veramente, pure). Che fine fanno queste persone?

Brutio63

Sab, 05/08/2017 - 15:23

Dura lex, sed lex Ma in Italia la dura lex è solo contro Berlusconi ed il centrodestra a scopi politici e contro i cittadini a scopi fiscali tramite gli uffici usurai tipo Equitalia​. Tutti gli altri fanno come gli pare e troveranno sempre un pm od un giudice comprensivo Povera Italia, svenduta e devastata Occorre tornare ai sacri valori del Piave: Non passa lo straniero !!!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 05/08/2017 - 15:31

Tranquillo il polacco, qui non rischia quasi nulla. Sara incapace di intendere e volere, due pillole, e via libero come il vento.

Popi46

Sab, 05/08/2017 - 15:32

Se c'è un'asta,c'è qualcuno che compra. Non so chi sia peggio tra venditore ed acquirente, nel caso specifico

cir

Sab, 05/08/2017 - 17:13

si popi46 , ma il problema sta nel prezzo ,,, quanto vale al kg, una modella ?