La modella lascia i social: "Prendevo 1300 euro a post, ma su Instagram è tutto falso"

Essena O'Neill denuncia: "Mi pagavano per indossare vestiti e sembrare spontanea, ma nulla è reale"

Le sue foto su Instagram erano seguitissime e ogni giorno raccoglievano migliaia di like e commenti. Eppure Essena O'Neill ha deciso di abbandonare i suoi oltre 600mila follower denunciando che nel suo account era tutto finto e pagato dagli sponsor.

"Non ho pagato il vestito e ho scattato moltissime foto cercando di sembrare sexy per Instagram", ha scritto la 18enne modella australiana - seguita sui social da quando ne aveva 15 - nella didascalia di una foto.

La ragazza ha cancellato la maggior parte delle foto pubblicate in questi anni e modificato la didascalia di molte delle altre in questi anni, rivelando che nulla è come appare: "Non c'è nulla di reale in questo", scrive, spiegando che ogni posa è studiata per nascondere difetti e attrarre più like possibili. E che per ogni foto pubblicata la pagavano fino a 2mila dollari australiani (circa 1300 euro).

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Mar, 03/11/2015 - 20:02

E c'è ancora chi crede a ciò che passa in rete, ai social network, a Facebook, You tube, Twitter e via bufalando. Ogni tanto se ne scopre una. Questa è solo l'ultima. Di recente ha fatto scalpore la rivelazione di quella ragazza che assicurava di essersi curata un cancro con la dieta, era seguitissima, una star della rete. Poi ha rivelato che era tutta una bufala per ricevere aiuti e donazioni di denaro. Più o meno è lo stesso trucco che usano quelle associazioni umanitarie che nascono come funghi (ogni giorno ne nasce una nuova) e chiedono soldi per i bambini del terzo mondo. Sveglia gente.

zingozongo

Mer, 04/11/2015 - 06:53

per 1300 euro mi travesto da lady gaga e posso postare foto su instagram a 1300 cadauno !!!! e c'e la crisi ??