Modena, "I nostri figli turbati dal burqa indossato da una mamma fuori da scuola"

Una mamma interamente coperta dal burqa spaventa i bimbi di uba scuola elementare. Così i genitori sono costretti a rivolgersi alla preside

Bambini scossi e genitori che esprimono il proprio malumore alla preside per quella signora, quella madre, che ogni mattina viene a prendere la figlia "completamente coperta dalla testa ai piedi dal burqa". Accade alla scuola elementare Gramsci in strada Albareto a Modena.

"Quella donna col burqa spaventi i bimbi"

Un gruppetto di genitori si sono riuniti e insieme hanno riferito alla presidete dell'istituto il loro dissenso per il per il burqa integrale indossato da una mamma. Ci tengono a chiarire che il malumore non è dettato dal razzismo: "Questa è una realtà abituata alla convivenza tra etnie diverse - spiegano a Il Resto del Carlino - ma più di una volta i nostri bambini sono rimasti scossi nel vedere quella signora arrivare in bicicletta per prendere sua figlia all’uscita di scuola".

Non abbiamo nulla contro la loro cultura e la loro religione, ma quando i nostri figli ci chiedono delle spiegazioni facciamo fatica a dare risposte convincenti, specialmente se davanti a scuola vedono una donna completamente coperta dalla testa ai piedi". Il problema non è razziale, ma la paura di mamme e papà è una sola, sotto quel velo nero, che copre dalla testa ai piedi, "potrebbe esserci chiunque".

Il velo integrale e la sicurezza nella scuola

"Quando si accede ad un istituto scolastico bisogna essere riconoscibili perché è un luogo pubblico" sottolineano uniti i genitori. E aggiungono: "Sarà anche la loro cultura ma le musulmane non sono obbligate ad indossare il burqa integrale, quindi basterebbe scoprire almeno il volto per rassicurare soprattutto i più piccoli".

Un'inquietudine espressa dai bimbi e che ha spinto il gruppo di madri e padri a rivolgersi prima alle maestre e di conseguenza alla preside. L'idea era quella di imbastire un possbile incontro con la famiglia musulmana ma niente da fare: "Avevamo sperato che le cose cambiassero, ma la donna ha continuato a presentarsi con il burqa integrale. La cosa migliore sarebbe confrontarsi e capire se c’è modo di ‘alleggerire’ l’abbigliamento, nel rispetto della loro religione".

Fortuntamente da qualche giorno la mamma in questione è sparita nel nulla. Come spiegano fuori da scuola: "Non sappiamo se la preside li ha contattati ma sono due settimane che non vediamo più la donna e adesso a prendere la bambina viene sempre il marito. Forse sono stati informati delle proteste e hanno deciso di organizzarsi diversamente".

L'unica certezza per i genitori è una: "Tutti sono liberi di vestirsi come vogliono, ma bisogna tenere conto anche delle sensibilità altrui".

Commenti

venco

Mer, 14/12/2016 - 10:08

Niente di male se si spaventano i genitori sinistroidi, da sempre sostenitori dell'immigrazione clandestina.

chiara 2

Mer, 14/12/2016 - 10:39

Anche io quando me la vedo per strada ( una simile ), mi viene ansia. Questo non è giusto! Abbiamo tutti il sacrosanto diritto di vedere in viso chi ci sta davanti.

Fjr

Mer, 14/12/2016 - 10:39

Da piccoli per spaventarci e farci star buoni, ci raccontavano dell'uomo nero, oggi abbiamo la donna in nero versione aggiornata 2.0

gneo58

Mer, 14/12/2016 - 10:42

acqua di rose confronto a cio' che ci aspetta.

Cheyenne

Mer, 14/12/2016 - 10:43

paese di cacca quello che non fa rispettare le leggi

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Mer, 14/12/2016 - 10:50

Fascisti.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 14/12/2016 - 11:02

Un momento....non è che tutti possono fare quello che vogliono......se in pubblico è obbligatorio farsi riconoscere tu il burga non lo indossi....oppure lo indossi ma a casa tua! Sia ben chiaro!

blackwater

Mer, 14/12/2016 - 11:26

in un paese civile qualsiasi cosa che rappresenti la sottomissione o la umilizione della donna andrebbe VIETATO a prescindere e non già come violazione al TULP; e nel dubbio posto da quelle musulmane che si dicono "entusiaste" di conciarsi in quel modo...nel dubbio andrebbe vietato comunque.

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Mer, 14/12/2016 - 11:28

A parte il burqa - che non è consentito, non solo nella scuola ma in qualsiasi luogo pubblico o aperto al pubblico, non è affatto vero che tutti possono vestirsi come vogliono. Non è permesso (ed è reato), p.es. indossare uniformi militari complete (con relative stellette, fregi, gradi, ecc.) di qualunque corpo o arma se non si è militari, da prete, suora, monaco o monaca se non si è ecclesiastici o religiosi, da Adamo ed Eva, specialmente in autunno, o cumunque indossi in pubblico la divisa o i segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico (es. Vigile del Fuoco, usciere ufficio pubblico) o di un Corpo politico, amministrativo (vigile urbano) o giudiziario (es.toga e tocco da magistrato), ovvero di una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato (anche qui ad es. toga e tocco da avvocato) [art. 497 c.p.].

chebarba

Mer, 14/12/2016 - 11:28

hanno perfettamente ragione

restinga84

Mer, 14/12/2016 - 11:46

Viaggio sovente,per il mio lavoro di tecnico,in vari stati africani compresi quelli ove vige,in assoluto,la religione islamica.Conosco perfettamente la lingua araba.Nell`articolo leggo in un passo,..... di alleggerire l`abbigliamento nel rispetto della loro religione... Il Corano indica che,la donna deve vestire sobriamente lasciando scoperti viso e mani.Quindi??? Nei vari paesi di religione islamica le donne che si abbigliano coprendosi il viso.sia burqua che velo, sono tollerate e,in molti casi,anche derise.Purtroppo,nella nostra Italia tutto e`possibile perche`coloro che sono preposti a far rispettare le leggi,che vigono nel nostro Paese, non sono a conoscenza di cio`che il Corano impone ai suoi adepti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 14/12/2016 - 12:12

ma chi ce li ha mandati! Ma chi ce li ha mandati, mi chiedo io. Ma perchè!? Questi sono qui per provocarci. a noi non siamo come loro che si ribellerebbero, noi accettiamo, ci lamentiamo solo, ma non facciamo niente! Siamo quattro gatti che protestiamo, ma finisce tutto lì, come una bolla di sapone. Non abbiamo la forza di quei popoli che se non accettano certe culture, le fanno capire in qualsiasi modo e quando dico qualsiasi modo, avete capito il modo e noi scappiamo, loro no, anzi protestano e pretendono pure.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 14/12/2016 - 12:16

sempre mettere le mani davanti con il dire, non siamo razzisti. Abbiamo una paura di dimostrarlo che ora lo siamo, che ci premuniamo con una giustificazione falsa. Ma siate liberi di parlare! Ma non c'era la libertà di opinione? Sì, ma entro certi termini per noi.

rocky999

Mer, 14/12/2016 - 12:53

Mi par giusto, in Italia devi essere sempre riconoscibile. Se questa donna dovesse rifarsi viva con il burqa, quindi parliamo di una persona recidiva, dovrebbe essere messa in galera qualche settimana per rinfrescarsi le idee e per farle capire che qua sono in vigore le leggi della Repubblica Italiana e non della Sharia. A parte il fatto che nel corano non vi è scritto da nessuna parte che una donna deve avere coperto anche il volto.

MilanoMerano

Mer, 14/12/2016 - 13:42

Perche' le persone civilizzate non si coprono la faccia.

briegel70

Mer, 14/12/2016 - 14:06

Ma scusate: uno di noi può girare (a piedi) indossando un casco integrale o un passamontagna che nasconde interamente il volto ??? Evidentemente NO ! Ognuno di noi deve essere RICONOSCIBILE ! Tanto è vero che coloro che nascondo il volto sono rapinatori, delinquenti e malintenzionati. LA LEGGE PARLA CHIARO ! Allora io dico: PERCHÈ NON VIENE PROIBITO IL VELO INTEGRALE ??? Faccio notare, che il velo che copre solo i capelli, va bene ! È come quello delle suore ! Ma il velo integrale, ASSOLUTAMENTE NO !

lorenzovan

Mer, 14/12/2016 - 14:37

se insiste...biglietto aereo per Ryad di sola andata

Opaline67

Mer, 14/12/2016 - 14:41

SOLO UNO DEI TANTI TENTACOLI PRODOTTI DAL PUTRESCENTE STAGNO MULTIKULTI CHE IN PRATICA SIGNIFICA SOLO ED UNICAMENTE NON CONTRARIARE L’ISLAM:SECONDO LE FEMMINISTE PROGRESSISTE DISPOSTE A TUTTO PUR DI NASCONDERE CIO’ CHE L’ISLAM E’ VERAMENTE TALE ORRENDO SUDARIO DI OPPRESSIONE E MISOGINIA (fra l'altro neppure citato nel Corano) SAREBBE LA VERA LIBERAZIONE DELLA DONNA. NEL TENTATIVO DI SFATARE L’INQUIETANTE LOOK STILE MIETITRICE CON LA FALCE POTREMMO CERCARE DI ROMANZARE TALE ABERRAZIONE DICENDO AI NOSTRI BAMBINI CHE SI TRATTA DI SIGNORE CHE AMANO STARE MASCHERATE DA BUCHE DELLE LETTERE

@ofuts

Mer, 14/12/2016 - 14:43

Qualcuno le dica che se torna a casa è tutto perdonato.

Opaline67

Mer, 14/12/2016 - 14:59

UNO DEI TANTI TENTACOLI PRODOTTI DAL PUTRESCENTE STAGNO MULTIKULTI CHE IN PRATICA SIGNIFICA SOLO ED UNICAMENTE NON CONTRARIARE L’ISLAM:SECONDO LE FEMMINISTE PROGRESSISTE DISPOSTE A TUTTO PUR DI NASCONDERE CIO’ CHE L’ISLAM E’ VERAMENTE TALE ORRENDO SUDARIO DI OPPRESSIONE E MISOGINIA (fra l'altro neppure citato nel Corano) SAREBBE LA VERA LIBERAZIONE DELLA DONNA. NEL TENTATIVO DI SFATARE L’INQUIETANTE LOOK STILE MIETITRICE CON LA FALCE POTREMMO ROMANZARE TALE ABERRAZIONE DICENDO AI NOSTRI BAMBINI CHE SI TRATTA DI SIGNORE CHE AMANO STARE MASCHERATE DA BUCHE DELLE LETTERE

bimbo

Mer, 14/12/2016 - 17:30

Mi piacerebbe poterlo indossare tutti i giorni soprattutto quando vado al lavoro

Ritratto di italiota

italiota

Mer, 14/12/2016 - 17:56

non siamo mica a carnevale

Cianna

Mer, 14/12/2016 - 18:09

Loro cominciano così: proviamo, tentiamo, iniziamo in sordina e vediamo cosa dicono o fanno e piano piano infiltrano le loro usanze, piano piano in sordina fino a sopraffare quelle degli altri. Non lo hanno già fatto in tanti altri posti?

guardiano

Mer, 14/12/2016 - 18:11

Quello che non tollero dei genitori che si sono giustamente lamentati dell'abbigliamento della donna islamica è il doversi quasi scusare puntualizzando di non essere razzisti, i veri razzisti sono coloro che tentano di imporci il loro stile di vita a casa nostra, poi esiste la cosa aberrante che una piccola parte della nostra popolazione unita a certi politici ubriachi di politicamente corretto e traditori si schierino contro i loro stessi cittadini.

chiara 2

Mer, 14/12/2016 - 21:59

Cianna...vero

jeanlage

Mer, 14/12/2016 - 23:10

Tutti sono liberi di vestirsi come vogliono, a casa loro. Tutta la legalità dei PDini vale per tutti o serve solo ad abbattere i loro nemici?

jeanlage

Mer, 14/12/2016 - 23:14

Goffredo di Buglione, Riccardo cuor di Leone, venite a salvarci dai saraceni!

Ritratto di luigin54

luigin54

Gio, 15/12/2016 - 05:40

cacciamola a cas sua così si veste come vuole. Se vuole vivere qua si adegua alla ns cultura altrimenti fuori dalle palle.

0dino

Gio, 15/12/2016 - 07:55

secondo me era la Fedeli in incognito....

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 15/12/2016 - 08:29

Ma non è vietato? E allora cosa si aspetta ad arrestarla?