Montano telecamere anti-ladri E il governo multa i due sindaci

A Villorba e Preganziol montate telecamere per sistemi di videosorveglianza. Il ministero li considera "privati" e multa i Comuni

Potrò sembrare assurdo, ma il Ministero per lo Sviluppo Economico ha multato con 600 euro di sanzione i sindaci di Villorba e Preganziol per aver montato alcune telecamere di videosorveglianza in difesa dei cittadini.

Il motivo? Burocratico, sostanzialmente. Secondo il verbale giunto dal Ministero, infatti, in base al decreto legislativo 259 del 2002 chi installa una "rete di comunicazione elettronica ad uso privato senza aver conseguito l'autorizzazione generale è punito con la sanzione amministrativa". Una multa, insomma, da 300 a 3.000 euro. Ora, vi verrà da chiedervi per quale motivo un Comune che installa videocamere debba essere considerato un "privato", visto che usa risorse economiche pubbliche. Ma tant'è. Lo Stato pretende il pagamento di un canone per l'utilizzo della fibra ottica che serve a collegare le telecamere. E così Marco Serena, sindaco di Villorba in quota Lega Nord, ha spiegato al Corriere che "per lo Stato noi siamo privati. Il Ministero dello Sviluppo economico ci ha chiesto conto del mancato pagamento del canone per le sessanta telecamere che utilizziamo per monitorare il nostro territorio, le piazze e gli edifici pubblici, per la sicurezza dei cittadini, fatto in accordo con la Prefettura dieci anni fa. Ci chiedono di pagare una sanzione per il canone che secondo loro abbiamo evaso, come se la nostra videosorveglianza fosse abusiva o privata, perché non era autorizzata dal Ministero. Pagherò io, in solido, quei 600 euro, ma vado subito in tribunale e tolgo la videosorveglianza alla caserma dei carabinieri".

La norma è vecchia e soprattutto viene applicata sporadicamente. Fa strano che il ministero se ne sia accorto proprio in una zona vessata dalle rapine e dai furti. Non solo. Quando sono state installate le telecamere i Comuni hanno firmato un patto con la Prefettura per la sicurezza pubblica. Eppure nessuno si è accorto del canone da pagare. Il Prefetto fa sapere che spettava agli Uffici Comunali controllare le norme, e non a loro. Resta il fatto che lo Stato dovrebbe garantire sicurezza ai cittadini, non multare chi prova a sopperire ad un lavoro che spetterebbe ai piani alti del governo.

Commenti
Ritratto di wciano

Anonimo (non verificato)

buri

Sab, 03/12/2016 - 11:13

gobrtno fo m...a

Jimisong007

Sab, 03/12/2016 - 11:24

Qualcuno ha l'amica di nascosto?

paolonardi

Sab, 03/12/2016 - 11:35

Le telecamere violano la privacy delle risorse culturalmente diverse che dovremmo assimilare per arrichirci culturalmente. Al termine del percorso di crescita percuotero' donne ed infedeli con la benedizione del presidente della Camera.

vince50

Sab, 03/12/2016 - 11:38

Si insomma lo hanno fatto senza pagare il pizzo allo stato,grave errore e chi sgarra paga

Linucs

Sab, 03/12/2016 - 12:03

L'autorizzzzazzzzione dello stàaaato, ahhh mxxxxxa...

batpas

Sab, 03/12/2016 - 12:09

provate a immaginare cosa succederebbe se vincesse il SI !!!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 03/12/2016 - 12:18

Giusta sanzione. Questi leghisti non sanno più cosa inventarsi per ostacolare il lavoro delle risorse.

blackbird

Sab, 03/12/2016 - 12:20

Sindaco della Lega! E questo la dice lunga sulla multa! Probabilmente hanno inserito anche Preganziol per una sorta di par-condicio. Evidentemente non ha "coperture politiche" adeguate.

cgf

Sab, 03/12/2016 - 12:42

Se è proprio vero che lo Stato siamo noi, altro che canna del gas, lo Stato in mano ai PiDioti tassa anche gli se stesso. Mi sa che qualcuno dovrebbe tornarsene a casa per manifesta incapacità. btw Mr.DelRio mi spiega come mai HERA non paga nulla nonostante faccia passare fibre ottiche nei condotti dedicati all'illuminazione stradale? eppure li, ancor più ha ragione di esistere la concessione governativa visto che quella rete in fibra esiste solo per scopi di lucro.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 03/12/2016 - 13:24

Stato ladro. Tanto ladro che si fregano tra di loro.

serviceguy

Sab, 03/12/2016 - 13:29

quindi se un privato vuole collegare un paiocdi computer in rete magari con alcine webcam strategicamente posizionate intorno alla sua proprieta' deve chidere l'autorizzazione allo stato?

Marcello.Oltolina

Sab, 03/12/2016 - 14:07

Andrebbe sanzionato Il Ministero per lo sviluppo economico non i sindaci in questione che attuano azione concrete di prevenzione.

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 03/12/2016 - 14:29

Oltre ai "Politici ladri" sarà la burocrazia a distruggere lo Stato. Ormai leggi e regolamenti sono una giungla inestricabile dove anche gli addetti ai lavori fanno fatica a capirci qualcosa. Si ha la netta sensazione che tutto questo sia scientemente voluto perchè giova a chi detiene il potere e non consente "repliche".

Una-mattina-mi-...

Sab, 03/12/2016 - 14:30

PARE CHE L'ISTIGAZIONE A DELINQUERE SIA DIVENTATO UN AFFARE DI STATO. LO DIMOSTRANO VARIE disposizioni:1-Le scriteriate depenalizzazioni,2-Le denunce a piede libero anche di pluripregiudicati,che se ne vanno praticamente impuniti,3-Le pene per ladroni-predoni-razziatori violenti che, quando applicate,sono ridicole,4-La soppressione del dissenso, questa sì, perseguita,5-La mancanza di attuazione del promesso piano carceri,6-L'importazione illimitata di vitelloni sconosciuti autocertificati mantenuti per anni ad ufo...e molto altro...

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 03/12/2016 - 14:44

Abbiamo toccato il fondo e, in materia di sicurezza, siamo sempre più vicini al "fai da te".

agosvac

Sab, 03/12/2016 - 14:47

Probabilmente il problema è solo uno: questo sindaco non è del Pd, ma della Lega Nord. Se fosse stato del Pd, gli avrebbero dato un encomio per aver pensato al benessere dei cittadini!!!

titina

Sab, 03/12/2016 - 14:54

Io sono favorevole a installare telecamere dappertutto, tranne negli appartamenti dove deve decidere chi ci abita.ormai sono indispensabili.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 03/12/2016 - 14:58

un'impresa che fece dei lavori di ristrutturazione nella mia casa visto che non avevano lavori per sui rischiavano la disoccupazione, mi chiesero se volessi fare una piscina Ma visto che io oltre alla spesa, che avrei aiutato certamente l'impresa, avrei dovuto pagare una tassa annuale più quelle per l'autorizzazione, ho dovuto rinunciare. Quindi cosa hanno fatto questi cicisbei del Comune e di quelle leggi scellerate, che gli operai sono stati messi in cassa integrazione e quindi lo Stato ha dovuto pagare. Ma molti rinunciano a costruire anche un gabbiotto per non pagare le tasse. Ma vi rendete conto come si ferma il lavoro? Invece di ringraziare che diamo da lavorare ci multano.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 03/12/2016 - 15:02

ora tutti i rom si sentono autorizzati di denunciare tutti quei Paesi ove esistono le telecamere.

Juniovalerio

Sab, 03/12/2016 - 15:31

multato il comune solo perchè amministrato dalla lega nord!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 03/12/2016 - 15:37

Povera PATRIAAAAA!!! Cantava anni fa Battiato!!!!lol lol.

Ernestinho

Sab, 03/12/2016 - 15:53

Cretinate che si vedono solo in italia!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 03/12/2016 - 16:14

Motivo sostanzialmente burocratico? No, le telecamere sono concretamente un ostacolo al regolare svolgimento delle attività lavorative, svolte da risorse di qualunque nazionalità ed etnia, che necessitano di discrezione e privacy. Ricorrono quindi gli estremi sia del lucro cessante che del danno emergente, ed i sindaci vanno severamente puniti. E le risorse risarcite.

Trinky

Sab, 03/12/2016 - 16:29

Alfano dovrebbe multarsi ogni volta che si guarda nello specchio........

carpa1

Sab, 03/12/2016 - 17:21

Un governo centrale di m...a (e non dico stato, perchè lo stato siamo noi) che, per la serie "la miglior difesa è l'attacco", onde evitare di essere additato quale responsabile del mancato controllo sulla sicurezza per i cittadini, cosa che va avanti sempre peggio ormai da anni, si inventano queste cagate solo perchè trattasi di sindaci della lega.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 03/12/2016 - 17:56

------sono paesini piccoli come uno sputo----se ci metti pure na sessantina di telecamere ---la gente come fa ad andare a p.....e???---sono contrario a queste limitazioni della privacy ed a questa società di guardoni---chi le controlla poi ste telecamere ??---i vigili urbani??----quelli che vanno sempre in due perchè uno sa scrivere e l'altro sa leggere???----ma per piacere---hasta

Ritratto di Gio47

Gio47

Sab, 03/12/2016 - 18:52

Sabato 03/12/2016 Porto Alegre Referendum per abolire detto Ministero e invece di pagare lo stato per avere la nostra sicurezza, facciamo tutto NOI con i soldi che adesso paghiamo a detto ministero e il ministro e chi lavora per lui vadano ad imparare l'Italiano, spendere soldi del Comune o Stato non si é privati, non sanno cosa inventarsi i (P)overi (D)ementi, dal Brasile tanti saluti.

nordest

Sab, 03/12/2016 - 19:15

Ma come può un ladro accusare un ladro ;basta andare aRoma e si impara alla perfezione .chi ha orecchie da intendere in tenda.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 03/12/2016 - 19:28

@elkid."sono contrario a queste limitazioni della privacy ed a questa società di guardoni" Ma chi ti guarda, fattele a casa le pugnette e non per strada se questo è il tuo problema. Io le telecamere le voglio in ogni angolo di strada. A me non me ne frega niente che mi guardano, tanto non mi guardano, Le immagini sono memorizzate che in caso di un fatto eccezzionale come una rapina, un incidente, un assassinio, vanno poi a verificare. Credimi a parte della battuta, senza offesa, la privacy è salva.

ziobeppe1951

Sab, 03/12/2016 - 20:15

elkid ...a quanto pare da buon kkkomunista troglodito, tu pi.sci per strada

scorpione2

Sab, 03/12/2016 - 20:18

e' inutile che fate dell'ironia del cxxxo, se e' stabilito per legge che per installarare una telecamera ci vuola l'autorizzazione la si deve chiedere e basta, lo so' che vi hanno abituati male, mi spiace per voi ma le regole si rispettano.