Il Mossad e gli incubi di Dario Argento

Il fantasioso papà di Asia Argento per difendere la figlia ha alzato la posta, drammatizzando i rischi delle sue tardive dichiarazioni che hanno sollevato scalpore ma non stupore

Oggi Asia «ha paura, non esce più di casa per timore degli agenti del Mossad (che sarebbero stati assoldati da Weinstein): questa è gente che spara, che minaccia. Asia teme per la vita sua e dei suoi figli. Ma non si è pentita». Così ha dichiarato Dario Argento. Giancarlo Lehner spiritosamente commenta: «Il Mossad, spazientito dalla gratuita molestia, ha risposto: Asia Argento? E che cos'è?». Ma anche con questo rovesciamento ironico la gigantesca bufala di Dario Argento non sta in piedi. Sapere il padre preoccupato procura tenerezza. Il Mossad non ha neppure esaminato la pratica, e ha indirizzato la sua attenzione a cause ben più impegnative.

Essere ebreo non legittima, se non per la propaganda filopalestinese, un maiale dal quale, come si sa, la religione ebraica prende le distanze. Probabilmente il fantasioso papà di Asia, per difendere la figlia, ha alzato la posta, drammatizzando i rischi delle sue tardive dichiarazioni che hanno sollevato scalpore ma non stupore. A queste storie, infatti, in Israele sono abituati, e non fanno sconti.

L'ex presidente israeliano Moshe Katzav è stato condannato, senza che i temuti agenti del Mossad muovessero un dito, a sette anni di carcere per stupro e molestie ai danni di tre funzionarie. Insomma il Mossad, in casa, non soccorre il presidente e, per Weinstein, minaccia e insegue Asia Argento. Povero Dario, accecato dall'amor paterno.

Commenti
Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 16/11/2017 - 16:28

Comunque, sul tappeto resta questa amabile figliola bisognosa di legittimo conforto. -16,28 - 16.11.2017

giessebi

Gio, 16/11/2017 - 17:22

Chiaramente mitomani

manente

Gio, 16/11/2017 - 17:24

Egregio prof. Sgarbi, lei è troppo intelligente per non valutare il fatto che se Weinstein ed il clan pedofilo-satanista di Obama, Clinton, Podestà sono finalmente indagati negli Usa, vuol dire che il nuovo corso di Trump comincia ad avere i suoi effetti. Se Asia Argento tira in ballo il mossad, è evidente che sa più di quanto dice sul conto di Weinstein, visto peraltro che lo ha frequentato per diversi anni. Se si considera infine che Charlie Chaplin e Woody Allen la hanno sempre fatta franca ed anche Weinstein ha potuto agire indisturbato per decenni, mentre il povero Berlusconi, per molto meno è stato messo sulla gogna dagli stessi poteri che ora sono sul banco degli imputati, si comprende bene di che natura siano le "coperture politiche" di Weinstein & CO. Alla luce di ciò, il "mettere le mani avanti" da parte di Dario Argento, un significato c'è l'ha, eccome!

manente

Gio, 16/11/2017 - 18:12

In doverosa aggiunta a quanto detto sopra, va ricordato il fatto che Asia Argento, al pari di madonna Ciccone, Maryl Streep ed altri simili personaggi "di sinistra" che hanno costruito la loro carriera sulla trasgressione senza limiti e sul dileggio di ogni senso morale, è stata fra coloro che nelle presidenziali americane si sono platealmente schierati a favore della Clinton e contro Trump. Per ironia della sorte, se Asia Argento ha potuto ora denunciare la violenza subita, lei e suo padre devono ringraziare proprio Trump !

tuttoilmondo

Gio, 16/11/2017 - 19:22

Ai può essere più ridicoli? Il Mossad, il migliore servizio segreto del mondo, che s'interessa ad Asia Argento. Faccio fatica a immaginare un tale accostamento.

corivorivo

Gio, 16/11/2017 - 19:23

Non ho mai votato comunista né mai visto un film di Dario Argento. Erano cose che non si facevano: due schifezze! Ora i zombi e le zombe escono dai loculi sperando in una seconda possibilità... Ah...ecco. Giusto come comparse in Thriller del grande Michael

Yossi0

Ven, 17/11/2017 - 07:26

immaginate il mossad che colpisce costei.... chissà perché pensavo, sino a ieri, che avessero cose molto più importanti da fare; costoro per tradizione sinistra sono sempre pronti a colpire Israele che non c entra nulla trattandosi purtroppo di un abuso sessuale e di una signora che pur di lavorare ha pensato bene cedere ad un maiale; chissà quante signore di talento pur di non cedere hanno rinunciato; il resto è cercare scuse ridicole e tipiche cioè è sempre colpa di un altro .

Ritratto di luca_di_sanremo

luca_di_sanremo

Ven, 17/11/2017 - 07:27

se quello che dice Dario Argento fosse vero, il Mossad dovrebbe preoccuparsi più delle millanterie di Weinstein che delle parole di Asia Argento: infatti è palese che un tizio che, per estorcere favori sessuali, millanti collegamenti con un servizio segreto, crei più problemi di quanti possa crearne l'eventuale vittima dell'estorsione.

tonipier

Ven, 17/11/2017 - 09:53

"L'ITALIA DEL FECCIUME" In Italia vi sono ancora schiere di invasati accattoni dalle fisime delle categorie concettuali che alimentano tali pretese od aspirazioni.

Cheyenne

Ven, 17/11/2017 - 11:48

CHE CIALTRONE

chebarba

Ven, 17/11/2017 - 12:09

a certo, ha svelato tali e tanti segreti che il migliore tra i servizi segreti al mondo, che ha dato la caccia ai nazisti, che ha punito gli attentatori di monaco, che si confronta con il terrorismo islamico ogni minuto, altro non ha che da pensare ad Asia argento e alla sua mitomania da protagonismo o a un produttore sessualmente deviato ormai sparito dalla faccia della terra, ma di cosa fa uso dario argento?

chebarba

Ven, 17/11/2017 - 12:12

manente.... asia argento tra poco non sa più neanche dove sta di casa, le è sfuggita di mano la dichiarazione vitimistica fatta per tornare alla ribalta di una cronaca che l'ha seppellita dai tempi del matrimonio con quell'altro ciarlatano di cui non ricordo il nome, stante l'assenza di pregio artistico o fisico (che va per la maggiore sui social e in cronaca cfr bellen) di entrambi

chebarba

Ven, 17/11/2017 - 12:15

luca_di_sanremo ma tu ci credi che w. ha millantato credito? io no ... per ottenere quel che voleva bastava la promessa di una particina o di una foto, ci si vende per poco, quello che mi indigna è che tutto ciò manca di rispetto alle tante tantissime persone, donne, uomini, bambini vittime ogni giorno di ogni tipo di violenza.

chebarba

Ven, 17/11/2017 - 12:27

allo stato tutti questi racconti sono nell'alveo della maldicenza, sembra una gara a chi la spara più grossa, nessuno si è preso l'onere o la responsabilità di una denuncia vera... a sfregio delle vittime quotidiane

chebarba

Ven, 17/11/2017 - 12:33

hanno buttato in caciara danneggiando chi ha problemi veri, danneggiando le donne, le vittime vere come quando sembra di capitale importanza se ti chiami avvocato o avvocata... la professione è una architetto, avvocato, medico, ecc a prescindere dal sesso di chi la esercita, simili discussioni mancano di rispetto alle donne come uno schiaffo, esser prese sul serio dipende dal proprio atteggiamento non dalla femminilazione di un nome, questo ci ridicolizza, insegnate alle ragazze a pensare e sculettare di meno, premiate il merito non il sesso, non siamo una sub specie da tutelare facciamo parte regli esseri umani che come tali vanno rispettati a qualsasi età, sesso, razza, fede, appartengono

Ritratto di cicopico

cicopico

Ven, 17/11/2017 - 12:47

cosa non si fa x essere al centro dell'attenzione,brutta persona asia...

giovanni951

Ven, 17/11/2017 - 13:09

più che accecato direi che sia fuori di testa. Perché tirare in ballo il mossad per una simile questione vuol dire aver perso la ragione.