Napoli, preti a festini gay. Un dossier sulla scrivania di Sepe

Un carteggio con nomi, date, incontri e screenshot delle chat inguia alcuni sacerdoti di Napoli. Si parla di incontri a luci rosse con giovani a pagamento

Un dossier che scotta sulla scrivania dell'arcivescovo di Napoli, Crescenzio Sepe. La Curia su quei fogli ci sta lavorando da settimane per decidere cosa fare. Su quei fogli ci sono nomi, dettagli, circostanze ma soprattutto messaggi che narrano una storia torbida, fatta di incontri a luci rosse tra sacerdoti e ragazzini.

L'incartamento a luci rosse

Le pagine hard raccontano una vicenda che comincia nella basilica di Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone, per culminare in un apparmento di un privato nelle zona del centro. Nel carteggio, la lente di ingrandimento indica un sacerdote in particolare accusato di frequentare a pagamento non un solo ragazzo, bensì diversi. A confermare le righe scritte nel dossier uno dei protagonisti: Paolo, 28 anni. Il ragazzo, come riporta Il Mattino, ammette e conferma i rapporti di tipo sessuale avuti con il sacerdote in cambio di denaro.

Ma c'è anche altro. Dagli screenshot delle chat presenti nel carteggio, in quel giro di prostituzione, ci sarebbero anche preti che avrebbero preso parte a incontri hard. Una brutta storia, andata avanti per anni. Il parroco di Santa Maria degli Angeli, don Mario D’Orlando prende le distanze dal dossier, e dichiara di non saperne nulla: "Ma che dite? Incontri con i ragazzi? Mi sembra tutto molto strano. Anzi lo ritengo impossibile. E comunque non ne so niente". Pare però che nessun minore sia coinvolto.

Commenti

ben39

Sab, 18/02/2017 - 13:40

Prima lettera ai Corinzi 7-1 'Quanto poi alle cose di cui mi avete scritto, è cosa buona per l'uomo non toccare donna; 2tuttavia, per il pericolo dell'incontinenza, ciascuno abbia la propria moglie e ogni donna il proprio marito.'

ziobeppe1951

Sab, 18/02/2017 - 14:08

CHI SONO IO PER GIUDICARE!

Totonno58

Sab, 18/02/2017 - 15:04

Tipico esempio dei guasti compiuti dall'obbligo del celibato per i sacerdoti.

Dordolio

Sab, 18/02/2017 - 15:44

Dove è la notizia?

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Sab, 18/02/2017 - 15:59

Bergoglio pensa meno a favorire l' invasione e pensa di più allo schifo che è la chiesa cattolica da te indegnamente comandata.

Una-mattina-mi-...

Sab, 18/02/2017 - 16:13

LA CHIESA E' DURATA MILLENNI GRAZIE ALL'OMERTA' E ALLE TRUFFE, ma ne ha combinate di ogni. EVIDENTEMENTE ANCHE TALE "MURO" E' DESTINATO A SBRICIOLARSI

Ritratto di malatesta

malatesta

Sab, 18/02/2017 - 17:05

Mi sa che questa sia la cima dell'iceberg..se papa francesco concedesse l'outing a tutti quanti i preti, scopriremmo una chiesa incredibile..non dico altro..

venco

Sab, 18/02/2017 - 17:30

Alla Chiesa bastano pochissimi preti ma coerenti alla loro missione. Certamente i preti modernisti sono aperti a tutti i vizi

Zizzigo

Sab, 18/02/2017 - 18:04

The cassock of casso. Una storia hard, zeppa di risvolti e intrighi, senza fine.

nopolcorrect

Sab, 18/02/2017 - 23:41

Siamo alle solite, si sa che quasi tutti i preti hanno una doppia vita alla quale sono costretti dal demenziale voto di castità.

CarloColombo

Dom, 19/02/2017 - 09:45

Come se la classica figura della donna che "aiuta" il parroco, la perpetua, che è sempre esistita non fosse utile anche per quello. La Chiesa Cristiana Cattolica Apostolica è stata fondata sull'ipocrisia e sulla menzogna e temo sia destinata a profondi sconvolgimenti.

Marcobaggio

Dom, 19/02/2017 - 10:31

Ormai i preti fanno la morale agli altri e assolvono se stessi in un batter d'occhi.E' così la nuova rivoluzione globalista vaticana.Fino al prossimo papa,poi si vedrà.