Napoli, sequestrati 250 chili di molluschi adulterati

Si tratta di pesce sia fresco sia congelato ritirato dai carabinieri dei Nas a Pozzuoli. Le forze dell’ordine sono riuscite a risalire all’attività illecita grazie ai controlli degli ultimi giorni, che si sono intensificati in vista delle festività di Capodanno

Sarebbero finiti sulle tavole bandite per il cenone di Capodanno, creando seri danni alla salute. Sono stati sequestrati in tempo, prima che venissero immessi sul mercato, 250 chili di prodotti ittici adulterati. Si tratta di pesce sia fresco sia congelato, ritirato dai carabinieri dei Nas a Pozzuoli, in provincia di Napoli.

I prodotti finiti sotto sequestro sono prevalentemente molluschi: cozze, vongole e telline. Sono infatti stati rilevati 22 illeciti amministrativi per un valore totale di oltre 45mila euro. Erano prodotti contraffatti e pericolosi per la salute dei compratori. I molluschi sono stati immediatamente tolti dal commercio, poiché erano destinati al cenone di San Silvestro.

Le forze dell’ordine sono riuscite a risalire all’attività illecita grazie ai controlli degli ultimi giorni, che si sono intensificati in vista delle festività di fine anno. La mancanza delle informazioni obbligatorie per i prodotti e le frodi commesse nell’esercizio di vendita hanno fatto sì che i venditori venissero smascherati e la loro merce sequestrata.

L’operazione, definita col nome di “Confine Illegale”, era iniziata a fine novembre per il periodo delle feste ed è stata eseguita da un’intelligence investigativa su scala nazionale, che ha portato anche a Napoli a scoprire la partita di prodotti ittici adulterati.

Commenti

Antenna54

Sab, 29/12/2018 - 13:26

Le cozze & C. non sono pesci. Già mi vedo le cozze contraffatte, forse non avevano il marchio CE oppure il mollusco era alloggiato nelle valve di una vongola verace sotto mentite spoglie??!

ziobeppe1951

Sab, 29/12/2018 - 13:42

Dove è successo?

cir

Sab, 29/12/2018 - 15:00

io mangio solo ed esclusivamente cozze Francesi crude Bretoni , del bouchot quando e' stagione e se le trovo . Costano il doppio rendono il triplo , sono piccole e color marroncino . ben pochi italiano sanno cosa siano , specialmente i ristoranti.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 29/12/2018 - 15:32

Buon appetito al cenone di capodanno ... io mi faccio un caffelatte con un biscottino e mi metto sotto le coltre ... e BUON ANNO A TUTTI.

Mogambo

Sab, 29/12/2018 - 16:20

@Cir, le vorrei assaggiare anch'io, dove le trovi? Grazie.

cir

Sab, 29/12/2018 - 17:09

Mogambo : ora non e' stagione. in primavera c'e' una pescheria al mercato che me le procura su ordinazione. sul mercato di Torino arrivano al martedi in confezioni da sei kg. per tre giorno se ben tenute le considero fresche se sono avvolte nelle alghe poi basta sentirne il profumo di mare , di salsedine. Oppure abitando vicino vado a Briancon in Francia e dopo tre ore sono di ritorno con le cozze freschissime , poiche' in stagione hanno due arrivi settimanali. Guarda su google , clicca immagini , e scrivi "moules du bouchot " sono mitili che stanno sei ore in acqua e sei ore all' aria per via delle maree..

Mogambo

Sab, 29/12/2018 - 20:41

Perfetto cir, ora ne so abbastanza.Ti sono molto grato per le tue preziose informazioni.Adesso so come procedere.

Gibulca

Sab, 29/12/2018 - 23:52

A Napoli? Ma che strano! Chissà cosa ha da dire il signor Giovinap, ammesso che voglia ancora rendersi ridicolo

Gibulca

Sab, 29/12/2018 - 23:54

L'importante è non comprare prodotti alimentari della Campania: troppo pericolosi e di scarsa qualità