Nei supermercati dilaga l'olio greco e tunisino

L'allarme di Coldiretti: dalla Tunisia le importazioni sono cresciute del 734%, +517% dalla Grecia

Siete sicuri che quello che mangiate è davvero olio extravergine italiano? Sull'aggettivo "extravergine" già sono stati sollevati numerosi dubbi dopo che la procura di Torino ha indagato sette aziende con l'accusa di frode in commercio.

Ora Coldiretti getta un'altra ombra sull'olio venduto sugli scaffali dei supermercati. In Italia solo nei primi sette mesi del 2015 sono aumentate le importazioni di olio dalla Tunisia (+734%) e dalla Grecia (+517%)- "Il risultato è che nel 2015 l'Italia si conferma il principale importatore mondiale di olio di oliva nonostante l'andamento positivo della produzione nazionale", spiega Coldiretti sottolineando che la situazione rischia di peggiorare ulteriormente. La Commissione Europea, infatti, ha annunciato il via libera all'aumento del contingente di importazione agevolato di olio d'oliva dal Paese africano verso l'Unione europea fino al 2017 (ben 35mila tonnellate all'anno in più rispetto alle attuali circa 57mila tonnellate senza dazio già previsti dall'accordo di associazione Ue-Tunisia).

Il rischio concreto è il moltiplicarsi di vere e proprie frodi o l'aumento delle percentuali di oli importati mescolati con quelli nazionali. Miscela spesso non segnalata o segnalata con caratteri decisamente troppo piccoli in etichetta, nonostante l'obbligo di legge imposto dal primo luglio 2009, in base al Regolamento comunitario n.182 del 6 marzo 2009.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mar, 01/12/2015 - 13:17

porcheria l'olio africo-tunisino!!datelo a pontalti. stare attenti alle etichette, lasciare negli scaffali olii dell'unione euroaraba-africana. olii italiani di buona qualità ci sono (preferisco spendere qualche euro in più piuttosto che avere sta porcheria )

ziobeppe1951

Mar, 01/12/2015 - 13:22

Non acquistate mai olii che costano 3-4€ anche in offerta, sono solo delle porcherie, un buon olio italiano costa non meno di 10€

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 01/12/2015 - 14:04

Leggere le etichette e non farsi gabbare da "Olio ottenuto dalle olive" o simile senza indicazione "italiane". Preferisco fare economia, cioè magiarne di meno, ma che sia italiano italiano.

Fradi

Mar, 01/12/2015 - 14:07

ziobeppe, il problema è che ora hanno imparato che anche l'olio tunisino va venduto a 10 euro (altrimenti tu non lo comperi).

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Mar, 01/12/2015 - 14:35

Ma cosa vuoi dilagare...basta continuare a comprare quello ITALIANO! Cribbio.

giovanni951

Mar, 01/12/2015 - 14:37

ecco il perché della xylella

FRANZJOSEFVONOS...

Mar, 01/12/2015 - 14:45

ORA VE NE SIETE ACCORTI? SONO ALMENO 30 ANNI E PENSATE ANCHE AI LEGUMI CHE ARRIVANO DAL NORD AFRICA. AGLI INIZI DEGLI ANNI '80 IMPIEGATI DI DITTE VEDEVANO SCARICHE SACCHI ENORMI NEL MOLO DI UN PORTO SICILIANO DI LEGUMI. L'ITALIA NON HA PIU' PESO POLITICO ECONOMICO FINANZIARIO E MILITARE, FIGURIAMOCI NELLA PRODUZIONE TIPICA ITALIANA. NON VI DOVETE DIMENTICARE CHE UN COMMISSARIO EUROPEO ORIGINARIO DELL'EMILIA ROMAGNA SI ERA INCHIANTO ALLA GERMINA PER BLOCCARE LA PRODUZIONE DI PROSCIUTTO CRUDO PARMIGGIANO E ALTRO, PER FORTUNA E' STATO BLOCCATO POI DA ALEMANNO. E VOI PARLATE DI OLIO CHE VIENE OLTRE DALL'AFRICA DALLA GRECIA ANCHE DALLA SPAGNA.

luciano345

Mar, 01/12/2015 - 14:51

Attenzione alla dicitura "olio da paesi mediterranei". Si cela l'olio africano, che pure mediterraneo lo è!!

gneo58

Mar, 01/12/2015 - 15:06

Quando acquisto olio o altro guardo sempre le etichette e se non e’ 100% Italiano preferisco lasciare sullo scaffale (a meno che non ci sia una scelta obbligata). Se tutti gli Italiani facessero cosi’ andremmo molto meglio

gneo58

Mar, 01/12/2015 - 15:11

Vorrei poter acquistare il piu’ possibile direttamente dal produttore (Italiano). Bisogna che qui in Italia ci si organizzi meglio. Ne staremmo meglio noi consumatori finali e anche i produttori che facendosi il “c..o” 365 giorni all’anno non sarebbero costretti a vendere per pochi centesimi/chilo il loro prodotto

Antonio43

Mar, 01/12/2015 - 15:25

E' anche vero però che i tunisini non ci puntano la pistola per farci comprare il loro olio. Siamo, meglio, sono i soliti furbi nostri connazionali che vanno laggiù a comprarne per poi rifilarcelo a noi con le offerte speciali. Chi si ricorda come recentemente sono state fermate, dalla nostra polizia, numerose cisterne piene di una melma verde proveniente da chissà dove e destinate a diventare olio di oliva extravergine. Ma che ci andiamo a fare a comprare fuori dall'Italia? C'è bisogno di una risposta?

routier

Mar, 01/12/2015 - 15:35

Se non è 100 % 100 italiano, lo lascio sugli scaffali. (sperando che le etichette riportino la verità).

Lucky52

Mar, 01/12/2015 - 15:52

Prima di acquistare l'olio devo leggere " olio prodotto con 100% di olive italiane" altrimenti se lo tengono. Olio di origine comunitaria e olio di origine mediterranea se lo possono tenere. Come frutta e verdura proveniente da Spagna, Marocco ecc......

Rossana Rossi

Mar, 01/12/2015 - 15:56

Avete voluto la tanto acclamata globalizzazione? Ed ora siccome questa povera italietta a targa pd conta come il 2 di picche mangiamo porcherie che gli altri ci refilano.........che pir.la!......

vince50

Mar, 01/12/2015 - 16:21

Non teorizziamo troppo,andiamo al sodo.Chi froda(e chi può lo fa),sa molto bene che se mai venisse beccato non pagherà mai abbastanza,ossia fotto cento pago due.Se tutto questo viene allegramente tollerato perchè non speculare?,e poi le etichette le scrivano pure in aramaico non cambia nulla sono tutte false.

Il padovanino

Mar, 01/12/2015 - 16:37

Ma chi l'ha detto che solo l'olio d'oliva italiano è buono e tutti gli altri sono schifezze? Nel 2015 'importazione di olio è aumentata perchè la produzione italiana del 2014 è stata disastrosa ed assolutamente insufficiente a coprire il fabbisogno nazionale. Se non ci fossero state queste importazioni il prezzo del prodotto italiano sarebbe schizzato ben oltre i 10 euro/litro. PS. Ziobeppe1951: quando acquista si fidi del proprio giudizio olfattivo perchè non sempre ciò che costa caro è migliore.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 01/12/2015 - 16:44

Ma certo, abbiamo il miglior olio del mondo e lo compriamo all'estero. Che porcate! Io è da un pezzo che compro solo roba italiana e dovreste fare così anche voi.

Giorgio Rubiu

Mar, 01/12/2015 - 18:11

Non è detto che se è 100% italiano sia anche extravergine.L'olio,per essere extravergine deve,prima di tutto,essere "extravergine" ovvero ottenuto con precise procedure di spremitura e di lavorazione.E,se dobbiamo basarci sul prezzo,come suggerisce "ziobeppe",invece che sul gusto,niente impedisce al produttore o al commerciante di mettere un prezzo elevato a dell'olio che,pur fatto in Italia,NON è extravergine e,forse,neanche tanto buono.C'è in circolazione,da anni,un "burro ai tartufi" che i tartufi non li ha mai visti;nemmeno con il binocolo! Ma,siccome è di moda,la gente lo compera e lo usa con entusiasmo. Basterebbe che ragionassero sulla quantità di tartufi necessari per insaporire quelle quantità di burro e capirebbero che il sapore del tartufo è ottenuto artificialmente.Mettere un prezzo elevato ad un Rolex taroccato non lo fa diventare un Rolex genuino!

AndreaT50

Mar, 01/12/2015 - 18:45

Personalmente acquisto cose PRODOTTE e CONFEZIONATE nel ns.paese se poi ci imbrogliano...

vincardo

Mar, 01/12/2015 - 19:22

Ieri una cosa, oggi l'olio, domani chissà. La lenta, ma inesorabile distruzione del Made in Italy e dell'economia italiana stà procedendo bene. Se le cose non cambiano, fra pochi anni avremo nove prodotti su dieci, ( in generale ) di provenienza straniera.

potaffo

Mar, 01/12/2015 - 19:44

Un sentito grazie alla UE per aver agevolato dei prodotti extracomunitari a discapito di quello "comunitario", e del tacito consenso del governo del nostro paese per fottere la produzione nazionale.

gbuzziferraris

Mar, 01/12/2015 - 20:59

Io compro solo l'olio di marche Italiane (vivo a New York)ma guardo sempre da dove vengono le olive. Le olive vengono dall'Italia (I), Tunisia (TN),Marocco (MA),Grecia(GR), Spagna (SP). Invitano a guardare sull'etichetta o sul tappo la provenienza. Regolarmente c'e' spessissimo TN,GR,MA,raramente I. E io se non c'e' scritto non solo "made in Italy" ma anche da olive esclusivamente italiane,non lo compro.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 01/12/2015 - 21:37

ho comprato quello greco questa volta devo dire che è ottimo stesso clima ..mario caio perchè quello spagnolo è inferiore all'itAliano?

karlettogd

Mer, 02/12/2015 - 06:02

Mangiate Italiano . OK. Ma guardate che le etichette possono essere stampate come uno voglia. Anche se e' scritto PRODOTTO ITALIANO non vuol dire che lo sia. La truffa e' truffa. ziobeppe1951 Mar, 01/12/2015 - 13:22 Non acquistate mai olii che costano 3-4€ anche in offerta, sono solo delle porcherie, un buon olio italiano costa non meno di 10€ Allora ti vendo una bottiglia do olio taroccata con scritto PRODOTTO IN ITALIA a 10€ ed allora va bene? Purtroppo non ci si puo' fidare di nessuno. Bisogna andare a naso.

Raoul Pontalti

Mer, 02/12/2015 - 15:56

Bananas l'olio greco è comunitario e quindi ha libera circolazione sui mercati europei e quello tunisino è una vita che viene importato sulla base di specifici accordi non essendo comunitario. Sono olii eccellenti, l'unica cosa che si chiede agli importatori è di dichiararlo come tale in etichetta e di non mescolarlo "silenziosamente" con gli oli nazionali.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 01/07/2016 - 22:38

Tra l'altro quello "tunisino" lo importavano già gli antichi romani. E poi l'Italia ha una produzione altamente deficitaria rispetto ai consumi interni! E andatevi anche a guardare la bilancia dei pagamenti proprio con la Tunisia: Mettendo sotto i riflettori, il commercio e la presenza italiana, la bilancia commerciale italiana registra un attivo stabile verso la Tunisia. Nel 2015 le esportazioni italiane hanno superato i 3 miliardi di euro. Volete solo esportare e non importare nulla? Ridicoli!!!!