Nel Tarantino arrestati per furto quattro rumeni, uno di loro è minorenne

I quattro avrebbero approfittato della momentanea assenza del proprietario di casa. Hanno messo a soqquadro l’intera abitazione e si sono impossessati della somma contante di oltre 1.300 euro ed un braccialetto in oro

Sono quattro i cittadini di origine rumena arrestati dai carabinieri a Palagianello, un comune in provincia di Taranto. I malviventi sono stati presi in flagranza di reato per furto aggravato in concorso. Uno di loro è anche un minorenne. Hanno 25, 20, 22 e 16 anni. Si tratta di senza fissa dimora, con precedenti di polizia.

I militari, nel corso di un mirato servizio di pattuglia finalizzato alla prevenzione e alla repressione di reati contro il patrimonio, sono intervenuti in un’abitazione di Palagianello dove poco prima era stato perpetrato un furto. I quattro avrebbero approfittato della momentanea assenza del proprietario di casa. Hanno messo a soqquadro l’intera abitazione e si sono impossessati della somma contante di oltre 1.300 euro e di un braccialetto in oro. La rapida attività d’indagine svolta dai militari ha permesso in poco tempo di accertare che i presunti autori del furto, ripresi dalle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, si sono allontanati a bordo di una Volkswagen Passat di colore scuro. Dopo poco l'auto è stata intercettata.

I malviventi alla vista dei carabinieri hanno cercato di far perdere le proprie tracce, ma dopo un inseguimento terminato sulla strada statale 106 jonica i quattro sono stati fermati. A bordo del mezzo è stato trovato il bottino e il materiale da scasso, tra cui una lamina in acciaio utilizzata solitamente per forzare le porte blindate.

I quattro giovani rumeni sono stati tratti in arresto e dopo le formalità di rito, i tre maggiorenni sono stati portati nella casa circondariale di Taranto mentre il minorenne è stato condotto nell’Istituto Penale per Minorenni di Bari, come disposto dalle autorità giudiziarie competenti.

La refurtiva recuperata è stata restituita al legittimo proprietario mentre l’autovettura utilizzata dai quattro malfattori è stata posta sotto sequestro.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 25/03/2019 - 14:13

lavoratori comunitari indefessi in trasferta???