"Un turco ha fatto spostare mia moglie". Polemica all'ospedale di Imperia

Il turco avrebbe fatto spostare la gestante dalla stanza in cui era ricoverata anche la moglie. "Non voleva che altri uomini la vedessero". Ma l'Asl nega

Imperia - Chiedere al personale ospedaliero di spostare una gestante dalla camera in cui è ricoverata anche la moglie, per evitare che quest'ultima possa essere vista da altri uomini. A Imperia, evidentemente, si può. È quanto accaduto al Reparto di Ostetricia e Ginecologia, dove un immigrato turco avrebbe chiesto e ottenuto il trattamento privilegiato dietro esplicita richiesta.

Utilizziamo il condizionale, in quanto l'Asl, nel confermare lo spostamento della paziente, tuttavia, non conferma anche le ragioni. Anzi, si limita a dichiarare, in una nota, che: "Gli spostamenti in questione sono stati disposti per esclusivi motivi sanitari". Di parere diverso, invece, è la madre della neo mamma che replica: "Ma quali motivi sanitari. Mia figlia è stata spostata, perché il marito della sua compagna di stanza, un turco, non voleva altri uomini e visto che c'era anche mio genero, alla fine l'hanno trasferita - afferma Vittoria S. -. Tutte bugie. Ho saputo da mia figlia e da mio genero, che il turco si era lamentato. E infatti, quando sono tornata in ospedale, nella stanza dov'era ricoverata prima mia figlia, c'erano solo donne col velo e l'abito lungo".

Prosegue il genitore. "È davvero vergognoso quanto accaduto. Se a questa gente non sta bene adeguarsi alle nostre tradizioni, è libera di rivolgersi a una clinica privata. In alternativa può partorire in casa o tornarsene al proprio Paese. Ma non capisco, perché abbiano spostato proprio mia figlia". Conclude Vittoria: "Questo è razzismo al contrario, con l''italiano che, come al solito, deve adeguarsi allo straniero".

A chi credere allora? Sul gruppo "Mugugni di Ineja e du Portu", dove l'imperiese ha "denunciato" l'accaduto, è subito nata una discussione sull'opportunità di concedere, o meno, determinati privilegi a persone che ne facciano richiesta. E poi, per quali motivi: evitare che i parenti della compagna di stanza (questa sembra essere l'interpretazione più plausibile) possano incrociare lo sguardo della moglie. Motivi religiosi? Di gelosia? Poco importa, per l'Asl, intanto, incalzata dalle richieste di spiegazioni - e per questo fatto contrariata - il trasferimento è avvenuto per ragioni sanitarie.

Commenti

lilli58

Ven, 27/01/2017 - 16:19

paese che vai cultura che trovi, sei arrivato qui? allora adattati!

Giorgio5819

Ven, 27/01/2017 - 16:21

Fuori dal territorio italiano queste bestie, subito ! Questo tipo di umanoidi malati NON e' titolare di nessun diritto.

grazia2202

Ven, 27/01/2017 - 16:27

SE FOSSE VERO DIREI DI PORTARE LA GESTANTE TURCA A CASA DEL DIRETTORE SANITARIO COSI' DOPO IL LICENZIAMENTO SAPRA' COSA FARE. GRAZIE BENPENSANTI DI SINISTRA ADESSO CI CACCIANO ANCHE DAGLI OSPEDALI. SE RICOVERANO IN CORSIA UNA MI APARENTE FARO' LO STESSO VOGLIO VEDERE SE FARO' SPAZIO . CHE IPOCRITI

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 27/01/2017 - 16:30

Giorgio5819, INSIEME AGLI ITALIOTI CHE SI SONO MESSI A 90° PER ACCONTENTARLI!!

venco

Ven, 27/01/2017 - 16:31

Fuori questa gente dannosa e con sole pretese.

Ritratto di Valance

Valance

Ven, 27/01/2017 - 16:36

Ma Imperia non era in Italia?

orso bruno

Ven, 27/01/2017 - 16:40

Perché permettiamo loro di avanzare pretese assurde in Italia ?

routier

Ven, 27/01/2017 - 16:46

Spero non sia vero, ma nel caso, i responsabili andrebbero severamente censurati e sottoposti a severe sanzioni disciplinari.

lento

Ven, 27/01/2017 - 16:53

Vanno assecondati :Sono primitivi ignoranti

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/01/2017 - 16:54

E siamo (iete) SOLO agli inizi continuate a IMPORTARE MUSSULMANI e vedrete come finirà!!!! AMEN.

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 27/01/2017 - 17:02

Prima di tutto Italia agli Italiani....secondo se al Turco non va bene la nostra cultura vada in Turchia.

mariod6

Ven, 27/01/2017 - 17:02

Ulteriore dimostrazione di appecoramento da parte di un dirigente statale che per non passare per politicamente scorretto permette una vessazione all'italiana e favorisce una capra. Il turco si porti la sua inguardabile moglie in un ovile e stia di guardia con i cani che non si avvicini nessuno. Lo schifo e la sudditanza aumentano giornalmente.

Aio

Ven, 27/01/2017 - 17:03

Occhio a non contraddire un turco!!!!! Magari gli viene in mente di fare come i suoi antenati medievali: Impalare l'infedele

Totonno58

Ven, 27/01/2017 - 17:05

Sarebbe gravissimo....la pretesa del signore avrebbe avuto una motivazione nella sua fede ed assecondarla avrebbe significato calpestare la laicità dello Stato e, in particolare, quella della assistenza medica.

sbrigati

Ven, 27/01/2017 - 17:15

Che lui chieda, anche se non condivisibile, è plausibile. Che ottenga questo favoritismo è intollerabile. Cosa sarebbe successo se un italiano avesse chiesto lo spostamento di una gestante di colore?

27Adriano

Ven, 27/01/2017 - 17:26

Mi auguro sia soltanto una bufala perchè in caso contrario sarebbe doveroso "decapitare" direttore sanitario e vertici di quell'ASL.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 27/01/2017 - 17:27

La notizia è così assurda che non mi meraviglierei di vederla riportata prossimamente su "Bufale.net". Ma diciamo di volerci credere: in questo caso il torto principale sarebbe del personale ospedaliero reo di aver assecondato una richiesta fuori dal mondo. Sarebbe stato sufficiente un bel NO e, in caso di insistenza, il ricorso ai carabinieri.

VittorioMar

Ven, 27/01/2017 - 17:33

......anche questo è "ESPORTARE CULTURA"!!!! IL PAESE ITALIA NON HA PIU' UNA POSIZIONE GEOGRAFICA DEFINITA :LA TROVI IN CONGO....IN SOMALIA ..IN NIGERIA ...IN SENEGAL...IN MALI..Ecc!... . SIAMO I COLONIZZATORI SENZA VOLERLO!!! LA BANDIERA ITALIANA LA TROVI DA QUELLE PARTI !!!....un piccolo e trascurabile particolare....siamo noi che paghiamo senza avere un ritorno..!!...MA NOI SIAMO SUPERIORI NON SIAMO VENALI !!!

cgf

Ven, 27/01/2017 - 17:41

il contrario, vale dire chiedere di spostare la turka, si sarebbero alzati le grida di razzismo... perché questo cos'è? ah, razzismo al contrario...

Giorgio5819

Ven, 27/01/2017 - 17:42

@bandog, assolutamente si, subito ! Questo governo di trafficanti è responsabile di uno scempio che richiederà decenni per essere bonificato.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 27/01/2017 - 18:04

#Dreamer_66 - 17:27 Io, invece, temo che sia tutto vero. Conosco, per esperienza diretta, l'ipocrisia e l'ignavia delle direzioni sanitarie. Per le quali l'imperativo categorico è: evitare le "grane". Anche a costo di prendere sputi in faccia.

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Ven, 27/01/2017 - 18:04

Maro d 6, bellissimo il tuo commento sull'ovile. La turka avra' telefonato alla Boldrini e subito accontentata. grazie mille

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Ven, 27/01/2017 - 18:05

a qualcuno comincia a stare stretta l'integrazione. pedalare in silenzio.

evuggio

Ven, 27/01/2017 - 18:09

Subito gli ispettori in quell'ospedale; e ai responsabili della decisione, commissione disciplinare!!!!!!!!

honhil

Ven, 27/01/2017 - 18:23

Se ragioni sanitarie ci sono state, l'Asl che le espliciti. L’opinione pubblica lo pretende. E ancora. Il posto letto lasciato libero dalla gestante spostata, chi l’ha occupato? E ancora. La gestante che ha subito il disagio del cambio di stanza e di letto, con chi ha dovuto condividere la stanza?

leo_polemico

Ven, 27/01/2017 - 18:37

Chi ha insegnato a questi nostri ospiti indesiderati che hanno solo diritti e nessun dovere? Che a casa NOSTRA possono fare e pretendere tutto quello che vogliono? Oltre a fornire loro gratuitamente aiuti e prestazioni sanitarie solo sognate al loro paese dobbiamo anche accontentarli praticando un vero "razzismo al contrario": siamo proprio dei "polli"...Se ai nostri ospiti NON piacciono usi e costumi italiani, nessuno li trattiene e possono tornarsene liberamente da dove sono venut, risparmieremmo, scontentando contemporaneamente le varie associazioni e le coop che lucrano su immigrati e clandestini.

montenotte

Ven, 27/01/2017 - 18:54

Ha ragione da vendere Magdi Cristiano Allam che ci ha già avvisati.

perseveranza

Ven, 27/01/2017 - 18:59

L'Italia ormai non é piu' il Paese degli italiani. E andrà sempre peggio. Purtroppo in troppi non lo hanno ancora capito, almeno stando ai sondaggi elettorali che ci vengono raccontati. Mettiamoci dunque il cuore in pace. E' finita.

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 27/01/2017 - 19:10

Con tutte le femmine che ci sono in giro, presuntuoso il turko....

gabryvi

Ven, 27/01/2017 - 19:12

Tranquilli, succede in tutta Italia, ma per non suscitare casini stanno tutti zitti! Loro hanno il diritto di essere presenti anche ad analisi e visite alle quali è sottoposta la moglie, gli italiani no! I medici e l'ospedale non vogliosa problemi, le leggi le applicano agli italiani, per gli stranieri chiudono tutti e due gli occhi! Invece di mandare soldi per costruire moschee, Arabia Saudita e Quatar potrebbe far costruire ospedali per soli musulmani!

Lissa

Ven, 27/01/2017 - 19:15

Loro possono avere queste pretese, il motivo e semplice. La terza carica dello statarello burlo, disse che dobbiamo adattarci ai costumi delle "nuove civiltà" Auguriamoci che un giorno non lontano questi presunti emancipati, trovano posto da qualche mastro fornaio.

Viking

Ven, 27/01/2017 - 19:28

Signori, la soluzione c'è, alle prossime elezioni non votate i soliti partiti che appoggiano tutto questo, basta a lamentarsi italioti.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 27/01/2017 - 19:43

Normale cultura che presto diventerà legge dello Stato. I "migranti" musulmani avranno una stanza singola sempre, i normali malati italioti staranno in stanze da otto o in corridoio. Non è un'esagerazione, accadrà veramente.

moammhedd

Ven, 27/01/2017 - 20:01

mi sembra giusto .accoglienza e poi tu italiano fai il servo a codesti signori

piardasarda

Ven, 27/01/2017 - 20:02

Ecco come avere la camera privata. Prima classe.

Una-mattina-mi-...

Ven, 27/01/2017 - 20:21

SAREBBE MEGLIO SPOSTARE il vitellone turco e consorte in turchia, paese che saprebbe cosa farne

maurizio50

Ven, 27/01/2017 - 20:43

Ma c'è da chiedersi per quale motivo chiunque in Italia svolge un ruolo direttivo nel settore pubblico, debba essere sempre prono alle imposizioni dei musulmani. Gente, riscoprire Lepanto!!!!

levy

Ven, 27/01/2017 - 20:56

Quel turco si deve adattare alla cultura del paese che generosamente lo ospita, altrimenti se ne può andare, i nostri inutili politici se ne guardano bene dal dire una cosa ovvia come questa, anche per questo sono dei traditori del loro paese.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/01/2017 - 22:07

"Caro" Dreamer 17e27, prova ad indovinare da chi è stato SELEZIONATO questo PERSONALE OSPEDALIERO da te citato, in una regione ROSSA da 50 anni??? Se ci riesci hai vinto il TAPIRO DORO, sennò ti aiuto io !!!AMEN.

glucatnt73

Ven, 27/01/2017 - 22:39

Ha ragione l'Asl, era solo un motivo sanitario: la ragazza non poteva stare vicino ad una 'turca'!

altanam48

Ven, 27/01/2017 - 22:42

Spero tanto che non sia vero o che le cose siano andate diversamente, altrimenti ci sarebbe da preoccuparsi sul serio. Questi mussulmani del tubo incominciano a starmi sullo stomaco ogni giorno di più. Loro e la loro religione(intollerante verso ogni altra), visto che non solo non si adeguano agli usi e costumi del Paese ospitante, ma giorno dopo giorno, in tutti i modi possibili, fanno qualche passo avanti per ricreare qul popo' di ambiente in cui sono cresciuti e dal quale.....sono fuggiti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 27/01/2017 - 22:45

Non c'è alcun problma. E' un tuo diritto. Allora prendi la moglie, vai in una clinica privata, pretendi al stanza singola, paga 600€ giornaliere, respingi chiunque voglia entrare. Altrimenti pretendi oltre quello che già ti regalano.

Perlina

Ven, 27/01/2017 - 22:50

E' proprio il caso di dire "cose turche". Da non credere, qui stanno impazzendo tutti.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 27/01/2017 - 23:16

Noooooooooooooo, stiamo su scherzi a parte? vero?

hectorre

Sab, 28/01/2017 - 00:51

un ringraziamento sincero al becero buonismo sinistro che ha distrutto il più bel paese del mondo!!!!!...daranno loro il voto per meschini interessi politici e completeranno l'opera di demolizione

Ritratto di pulicit

pulicit

Sab, 28/01/2017 - 01:06

Pochi anni e siamo all'auto distruzione.Povera Italia.Regards

gigetto50

Sab, 28/01/2017 - 08:46

......forse poteva bastare un paravento durante orario di visita.... Comunque pretenderei stesso trattamento ma al contrario...no in camera con musulmani.....

timoty martin

Sab, 28/01/2017 - 09:01

Turco vada a farsi curare in Turchia e non imponga il proprio dictat. Fuori subito

perseveranza

Sab, 28/01/2017 - 09:23

Solo per rinfrescare la memoria: la sinistra e perfino il signor Berlusconi vogliono la Turchia in Europa. Quindi meglio abituarsi a chinare la testa ed assecondare queste "nuove civiltà". Imparate a votare italiani!