"Non aspettiamo, dateci il cibo". Migranti in rivolta a Ventimiglia

Nel campo profughi scoppia la rivolta all'ora di pranzo. I migranti attaccano gli operatori della Croce rossa e i poliziotti. Almeno cinque feriti

Evidentemente, non gli bastava poter fare colazione, pranzo e cena, a spese dello Stato italiano, ma lo voleva subito, noncurante del fatto di non essere registrato e, per questo motivo, di dover attendere il secondo turno. Quanto? Più o meno mezz'ora, nulla di più. Così un migrante sudanese di circa trent'anni, che attendeva di essere ospitato nel campo profughi del Parco ferroviario del Roja, a Ventimiglia (Imperia), poco lontano dal confine con la Francia, sabato scorso, ha aggredito un operatore della Croce Rossa, scatenando, qualche ora dopo, la rivolta dei suoi connazionali in coda per il pranzo, una cinquantina in tutto, che alla vista degli agenti che volevano identificare il giovane, hanno scatenato il panico.

Il bilancio complessivo è di tre operatori Cri e due poliziotti feriti, in modo per fortuna non grave, che sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche del pronto soccorso. La notizia, però, trapela solo oggi che l'episodio è stato definitivamente ricostruito e che il sudanese, arrestato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, comparirà in tribunale per la "direttissima". Un episodio che avviene a distanza di un giorno (era venerdì) dall'aggressione (anche questa volta in maniera lieve) di un altro operatore della Croce Rossa, per fatti più o meno analoghi. Tutto ha avuto inizio, verso le 8, quando il sudanese che dorme nell'accampamento abusivo esterno al centro autorizzato (in attesa che si liberi un posto), si presenta per la colazione. Il regolamento parla chiaro e al primo turno recita che possono presentarsi soltanto coloro che sono registrati, che insomma hanno dato nome e cognome e via dicendo. Ma lui non ne vuole sapere e, malgrado le ripetute spiegazioni da parte dei volontari, insiste nel voler mangiare subito. Alla fine, scoppia la lite e il sudanese aggredisce un volontario della Croce Rossa.

Passano poche ore - sono circa le 12.30 - e lo stesso profugo si ripresenta al campo, ancora una volta nella coda dei migranti "registrati". Repetita iuvant? Nient'affatto. Il sudanese insiste e con prepotenza vuole pranzare a quell'ora. A quel punto viene chiamata la polizia. Arrivano gli agenti, il sudanese scappa per non farsi identificare e tra gli altri migranti in coda esplode la rivolta: volano insulti e spintoni contro poliziotti e Croce Rossa. Due agenti e altrettanti operatori Cri finiscono in ospedale. Ferite lievi, certo, ma il gesto la racconta lunga sull'atmosfera che si vive nel centro. Il tutto tra l'altro si è consumato sotto gli occhi del Questore di Imperia, Leopoldo Laricchia, in visita istituzionale al campo. Senza dimenticare le continue liti e aggressioni tra profughi o tra profughi e passeur che hanno caratterizzato l'inizio di questa estate, bollente dal punto di vista degli animi più ancora che del clima.

Questa mattina, operai della Docks Lanterna, l'azienda incaricata del servizio di igiene pubblica a Ventimiglia e polizia, hanno ripulito l'accampamento esterno al campo di Parco Roja. Con l'arrivo dei nuovi moduli abitativi - ognuno in grado di ospitare sei migranti - anche i duecento stranieri che per alcune settimane hanno dormito fuori dal centro, ora, dovrebbero trovare ospitalità, ma l'emergenza non è ancora terminata. Nel corso dell'odierna operazione sono stati identificati anche cinque attivisti del collettivo "no border" che ora rischiano il foglio di via obbligatorio dalla città.

Commenti

Poldo51

Lun, 01/08/2016 - 12:49

Cercasi giudice rosso che scarceri subito il sudanese!

Lissa

Lun, 01/08/2016 - 12:55

Arrestare tutti i complici di chi usa violenza. Metterli su un barcone, biglietto (biglietto?) di sola andata.

Zorronero

Lun, 01/08/2016 - 12:57

ahahahahahah sboldrina dove sei?????

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 01/08/2016 - 13:22

Rassistoni, date subito alla linfa vitale quello che gli spetta! Nomi e cognomi non servono, quei dati, insieme al codice fiscale, sono necessari solo agli itagliani per pagare le giuste tasse. Tutti i migranti sono talentuosi doni, altri documenti sono superflui. Avanti coi barconi.

Valex

Lun, 01/08/2016 - 13:29

Volevo scrivere qualcosa... Mi è passata la voglia. L' articolo si commenta da solo.

guardiano

Lun, 01/08/2016 - 13:32

collettivo no border, rischiano il foglio di via obbligatorio dalla citta, questi lazzaroni vanno associati alle patrie galere e messi alavorare per guadagnarsi la pagnotta come fa qualsiasi cittadino.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 01/08/2016 - 13:37

Ssssssssss queste cose non si devono sapere..in fin dei conti sono frateeeli in cerca della felicità e se spaccano la testa a qualche autoctono che volete che sia...vogliamo,forse, disturbare il sogno dei sinistroidi e comunistardi che li vogliono..vicini,vicini'''

silvano45

Lun, 01/08/2016 - 13:41

chissa perchè quella politica arrogante e presuntuosa illecitamente eletta con una legge incostituzionale che rappresenta politicamente un prefisso telefonico chissà perchè invece di andare a spendere non so se lecitamente i soldi in vip class con scorta e corte a vedere un congresso di partito a nostre spese non va a vedere i centri di accoglienza e visto il grande amore per i migranti non ne va a conoscere e aiutare almeno uno di persona ? meglio pontificare che fare vero signora del nulla ed ecco i risultati

roberto zanella

Lun, 01/08/2016 - 13:47

COSA CI DICE IL PREFETTO MORCONE ???? COSA CI DICE IL CAPO DELLA POLIZIA GABRIELLI ????

petra

Lun, 01/08/2016 - 13:47

Ma fare pulire a loro stessi quello che insozzano sarebbe chiedere troppo?

Fossil

Lun, 01/08/2016 - 13:48

Confusione caos e non rispetto delle regole. Incandescenze,botte,pretese e quanto peggio possano fare costoro: perfettamente coerenti con il piano kalergi. Europa nel caos e governi prostrati ai massoni.

venco

Lun, 01/08/2016 - 14:02

Chi entra clandestino va tenuto e mantenuto in campi chiusi, non devono circolare liberamente.

Blueray

Lun, 01/08/2016 - 14:13

Queste notizie mi danno un fastidio fisico, una sorta di allergia. Che passerà solo il giorno in cui i nostri poliziotti saranno autorizzati ai manganelli e al grilletto facile contro questa marmaglia nullafacente, aggressiva e violenta, buona solo a protestare e menar le mani, incurante del fatto che sono dei mantenuti a sbafo e basta in virtù di leggi e trattati scellerati firmati in tempi non sospetti per bisognosi veri.

Keplero17

Lun, 01/08/2016 - 14:16

portateli tutti da papa bergoglio.

honhil

Lun, 01/08/2016 - 14:17

Non passa giorno che, per un motivo o un altro, poliziotti e addetti della Croce Rossa vengono bastonati di mala maniera. Eppure, mai la presidente della Camera fa sentire la sua voce. Però, quelle rare volte in cui gli invasori, oltre a darle, le prendono le botte, lei, la Boldrini, diventa un fiume in piena e punta l’indice accusatore contro gli italiani: forze dell’ordine comprese.

bettym

Lun, 01/08/2016 - 14:22

..e poi presero il sopravvento!! ecco come finirà! e solo perchè gli verrà permesso; il troppo buonismo con molte persone (non dico tutte, ma molte..) porterà alla loro supremazia...e non riesco a capire ancora i motivi che spingono i governi verso questa direzione!!!

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Lun, 01/08/2016 - 14:38

Domandategli ae in Sudan avrebbe subito lo stesso trattamento, dato che sarà subito rilasciato. A proposito, mi sfugge quale guerra stiano combattendo donne, bambini e anziani sudanesi.

gneo58

Lun, 01/08/2016 - 14:38

si sprangano i cancelli, li si lascia 2-3 giorni solo a pane e acqua e poi vediamo se tornano a piu' miti comportamenti - e poi per il giornalista, la prossima volta la prego scrivere non: "a spese dello stato italiano" ma "A SPESE DEIGLI ITALIANI" che e' piu' chiaro." grazie

Ritratto di T1000

T1000

Lun, 01/08/2016 - 15:05

Ma mandare l'esercito e randellare le risorse per mettere un po' d'ordine? Imparate dall'Austria come fanno ste cose.

Tipperary

Lun, 01/08/2016 - 15:17

Subito agli arresti domiciliari ! Subito ! Si , ma dov'è il domicilio?

Una-mattina-mi-...

Lun, 01/08/2016 - 15:50

E' EVIDENTE CHE DI ENERGIA NE HANNO FIN TROPPA: VANNO MESSI A DIGIUNARE, TANTO PER SBOLLIRE GLI ARDORI E CAPIRE ALMENO NON DICO COSA SIA LA FAME, MA ALMENO L'APPETITO. QUELLO STESSO APPETITO CHE PORTA CHI VIENE SFAMATO A RINGRAZIARE RICONOSCENTE E CON EDUCAZIONE

Lucky52

Lun, 01/08/2016 - 16:46

Una bella doccia a tutti con gli idranti al posto della colazione no? Quanti italiani ci sono che non possono permettersi colazione, pranzo e cena? Basta!!!! Siamo stufi di questa gentaglia solo pretese e null'altro. Ma da quale guerra scappano !!

settemillo

Lun, 01/08/2016 - 16:46

Se NON c'è più posto, portateli nella residenza della presidenta sBoldrina che li accoglierà a braccia APERTE.

settemillo

Lun, 01/08/2016 - 16:53

Indovinate un po', chi ci ha ridotti in questo stato? Rispondetemi, per cortesia, sono curioso di sapere nome e cognome di chi ha distrutto il nostro povero paese. Io vi do un aiutino; un KOMUNISTACCIO.

antonio54

Lun, 01/08/2016 - 17:33

Una classe politica senza orgoglio ha portato il nostro paese ad essere lo zimbello dell'intero pianeta. Non hanno capito che con questi clandestini, l'unico rimedio sono le maniere forte. Al momento è l'unico antidoto, non esistono altre cure. Essere ospitali con queste persone non serve a nulla, e solo tempo e denaro sprecato...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 01/08/2016 - 18:06

Per la redazione. Uno spazio vale l'altro per chiedere chiarimenti su un vostro vecchio articolo: http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-occupano-residenza-anziane-1286834.html#comment-6349016 . Successivamente avete pubblicato una rettifica, per quanto poco visibile e probabilmente rimasta sconosciuta ai più. Il sito antibufale Butac pubblica la notizia di tale smentita: http://www.butac.it/le-sbufalate-non-ti-aspetti/ ma lascia velatamente intendere che possa essersi trattato di una sorta di costrizione dovuta ad una qualche minaccia legale da parte della onlus. Dato che siete così solerti ad informare i vostri lettori sarebbe buona cosa specificare che tale rettifica è stata dettata dalla vostra buona fede e non conseguenza di "minacce". Che ne dite?

aldoroma

Lun, 01/08/2016 - 18:06

mentre i nostri poveri pensionati fanno la fame..grazie politici.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 01/08/2016 - 18:17

@antonio54...ha perfettamente ragione: essere ospitali con queste persone,quando tutti gli altri gli sbattono la porta in faccia,soprattutto NON PAGA.Meglio spendere energie e risorse per chi lo merita.

CALISESI MAURO

Lun, 01/08/2016 - 18:28

sulla croce rossa hanno fatto bene.. sulla milizia.. be loro sono obbligati:))

seccatissimo

Lun, 01/08/2016 - 18:34

Chi è entrato come clandestino in Italia ed è quindi pure un ospite indesiderato, se inoltre fa addirittura casino e procura problemi va senza indugio neutralizzato ed eleminato sul posto e possibilmente buttato in una discarica per rifiuti tossici! Se è islamico va cremato e le sue ceneri vanno messe nel pastone di cibo per i maiali come integratore! Ogni altra soluzione è inefficace e ridicola.

Iacobellig

Lun, 01/08/2016 - 18:38

morissero di fame!

@ollel63

Lun, 01/08/2016 - 18:48

sono gli amici di bergoglio, mussulmani buoni tagliatori di teste, che vanno accuratamente e tempestivamente rifocillati e assistiti adeguatamente. Mandateli tutti alla sua villa romana perché li consoli e li sostenga adeguatamente.

@ollel63

Lun, 01/08/2016 - 18:51

pietà signore per papa bergoglio! Ma ti preghiamo: liberaci da lui al più presto!

ziobeppe1951

Lun, 01/08/2016 - 19:00

Settemillo...16.53...incomincia per B e finisce per O...oppure per N e finisce per O ...oppure tutti e due?

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 01/08/2016 - 19:01

Ho postato 3 volte il mio commento in merito e NON lo avete pubblicato!!! In compenso avete pubblicato quello del sognatore66 18e06 che con l'articolo non c'entra una BEATA MAZZA!!! BRAWI!!!!

ces

Lun, 01/08/2016 - 19:03

Saranno contenti quelli della Caritas!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 01/08/2016 - 19:08

@seccatissimo...OHIBO'ha pensato poi che mangiando salsicce e costine di maiale, è come se mi nutrissi di...un islamico?

C.Piasenza

Lun, 01/08/2016 - 20:00

Un paio di calci nelle pxxxe , no ?

nordest

Lun, 01/08/2016 - 20:46

Sparate sono criminali

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Lun, 01/08/2016 - 21:39

date loro legnate a profusione e rispediteli da sove sono venuti dopo averli unti con contiche di maiale

unz

Lun, 01/08/2016 - 22:29

fuori dai coglioni

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 01/08/2016 - 23:27

Inutile prendersela con quei disgraziati profittatori che credono di aver trovato il paese di bengodi, dove basta non essere nati qui per avere il diritto di vivere a sbafo. DOBBIAMO PRENDERCELA CON QUEGLI IGNORANTI IRRESPONSABILI ABUSIVI AL GOVERNO CHE CONTINUANO A FARLI ENTRARE NEL NOSTRO PAESE.

CONDOR53

Mar, 02/08/2016 - 04:54

come siete brutali nei vostri commenti. sono ragazzi e i ragazzi vanno capiti e anche sostenuti. come dice la nostra presidentessa sono le nostre risorse umane ho meglio ancora come dice il pastor nergoglio sono nostri. fratelli. sangue del nostro sangue guindi. non bisogna mai maltrattarli ma assecodarli e soprattutto capirli altrimenti questi nostri poveri ((((fratelli))))) si arrabbiano e poi come si fa a calmarli daltronde sono soli dei ragazzini e x di piu fratelli cosa volete di piu un amaro ..... lucano!!!!!!!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 02/08/2016 - 09:26

hernando45: Ma poverino!!! Non ti hanno pubblicato il post e invece a quel cattivone del sognatore si! Fai una cosa ...prova a chiudere il commento con Mauro Corona da Erto, magari lo pubblicano anche a te. P.S. Tornando all'articolo che non c'entra una mazza, a suo tempo mi consigliasti di informarmi in rete circa la veridicità della notizia. Beh, io l'ho fatto, e tu???

Mobius

Mar, 02/08/2016 - 10:21

Questa è la loro cultura. Non scherzo. Voglio dire che è la loro mancanza di cultura che li ha portati a questo: sono una civiltà arretrata, molto più retrograda del medioevo, non sanno organizzare i loro Paesi in modo funzionale, per vivere (bene) non possono fare altro che sfruttare l'odiato Occidente; e quando il suddetto Occidente non risponde alle loro attese, si sentono persi e quindi è comprensibile che si innervosiscano...

orso bruno

Mar, 02/08/2016 - 11:00

Ogni nazione ha il governo che si merita ! Se alle prossime elezioni milioni di imbecilli cerebrolesi voteranno ancora a sinistra vuol dire che gli italiani sono aspiranti suicidi.

alfonso cucitro

Mar, 02/08/2016 - 11:48

Riportarli indietro subito sulle coste libiche (almeno per queste azioni le navi farebbero un servizio utile) e lasciarli al loro destino di parassiti,prepotenti e sfruttatori.E che si elimini per sempre la possibilità data loro di fare ricorso e così bivaccare sul suolo italiano a spese nostre fino ad un processo farsa.