Norcia, dopo l'avviso di garanzia il sindaco Alemanno minaccia di dare le dimissioni

Dopo il colpo duro della magistratura il sindaco d Norcia minaccia di dare le dimssioni. E sul centro polivalente 4.0 sbotta: "Il sequestro colpisce l'intera comunità"

Minaccia di dare le dimissioni ora il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, dopo aver ricevuto ieri un altro avviso di garanzia per sospetti di abusi edilizi. "Mi sto chiedendo se sia bene che io me ne vada e venga qualcuno che sappia fare meglio di noi il durissimo lavoro che ci aspetta. Mi aspetto che la Protezione civile nazionale ci dica cosa dobbiamo fare", ha detto il sindaco.

"Sto valutando possibilità di rimettere mie dimissioni, deciderò nelle prossime ore - ha aggiunto - preferisco essere fautore del futuro della mia comunità piuttosto che stare fermo con le mani in mano. Stiamo tentando di ricostruire non soltanto gli edifici ma una comunità, che ha bisogno di tantissime cose, in primis di un luogo di incontro".

Coinvolto nell'inchiesta anche l'architetto Stefano Boeri che ha progettato il centro polivalento 4.0, ora sotto messo sotto sequestro dai carabinieri. La struttura era stata realizzata grazie alla raccolta fondi organizzata da Corriere della Sera e TgLa7 ed è finita nel mirino degli inquirenti per una motivazione assurda: la non temporaneità.

Stessa cosa è successa al cantiere del centro polivalente di Ancarano, frazione di Norcia, sequestrato a gennaio. Inoltre, la procura contesta la costruzione del centro in assenza delle autorizzazioni necessarie per una zona sottoposta a tutela paesaggistica, perchè all'interno del Parco dei monti Sibillini.

"La comunità è disorientata"

A rimetterci dopo l'ultimo colpo duro della magistratura saranno ancora una volta i cittadini di Norcia. "La comunità è disorientata. La cosa meno comprensibile è il sequestro preventivo di un'opera completata, che utilizziamo da un anno - ha affermato sempre questa mattina il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno . L'avviso di garanzia, infatti, colpisce il sindaco, ma il sequestro "colpisce l'intera comunità"e ora i cittadini non potranno utilizzare una struttura costruita per l'emergenza, "ora che siamo ancora nel pieno dell'emergenza", conclude Alemanno.

Commenti

fifaus

Mer, 14/03/2018 - 14:08

Beh, un sindaco che non rispetta le regole della burocrazia ordinaria e assurdamente retriva, che si aspetta? Comunque, io preferirei che non si dimettesse.

fifaus

Mer, 14/03/2018 - 14:11

Il sindaco non si deve dimettere. Lo Stato dovrebbe invece licenziare magistrati e funzionari legati a una interpretazione burocratica assurdamente restrittiva delle disposizioni.

27Adriano

Mer, 14/03/2018 - 14:26

Il magistrume agisce su ordine della koop komuniste che sono state scavalcate? Non so e non mi interessa il colore o le idee politiche del Sindaco, ma se ha messo al primo posto i Cittadini di Norcia è una Persona di buon senso. Spero che i Cittadini mandino al diavolo le disposizioni di sequestro dei un gruppo di idioti istituzionali, per giunta, e mafiosi fregandosene altamente.

Trinky

Mer, 14/03/2018 - 14:30

Ma questo non era il sindaco che dopo il terremoto di Amatrice aveva dichiarato che a Norcia non sarebbe mai successo perchè erano tutti bravi e intelligenti? Comunque mi piacerebbe sapere la fine di tutti i soldi che sono arrivati a Norcia per la storia del terremoto......