Nuova protesta al Cie di Roma, Kyenge: "Vanno subito chiusi"

Nuovo blitz al Cie romano di Ponte Galeria. Una protesta che la sinistra già cavalca per smantellare la Bossi-Fini e chiudere i Cie

Mentre il parlamento si prepara a dare il via libera definitivo alla norma del governo che cancella il reato di immigrazione clandestina, è scoppiata una nuova protesta nel Cie romano di Ponte Galeria. Ieri sera tredici marocchini si sono cuciti la bocca, proprio come avevano già fatto altri clandestini qualche settimana fa, per protestare contro "le condizioni e i tempi di permanenza" nel centro. Una protesta che mira a bucare l'opinione pubblica e dare il megafono a quella sinistra che vorrebbe chiudere i Cie e garantire agli extracomunitari più diritti che doveri smantellando, un passo alla volta, la legge Bossi-Fini che regola i flussi migratori.

Il garante dei Detenuti del Lazio, Angiolo Marroni, ha subito cavalcato la protesta del Cie di Ponte Galeria chiedendo alla politica di mantenere le promesse. "È evidente che il tempo della  politica scorre molto più lentamente rispetto a quello di queste persone, passate dal dramma di un’immigrazione difficile a luoghi con pochissima dignità come i Cie", ha spiegato Marroni invitando il parlamento ad approvare "presto le norme necessarie" e a "porre fine a questa vergogna". La protesta delle tredici persone, che ieri sera si sono cucite la bocca, è scattata dopo che queste hanno saputo che altri connazionali, arrivati in Italia con loro, sono stati dismessi dal Cie di Caltanissetta dove si trovavano. In realtà i tredici marocchini, che provengono da Lampedusa, non possono essere dimessi perché richiedenti asilo e ancora in attesa della pronuncia della commissione competente. In nove sono, infatti, sono arrivati dalla Libia sopra a un gommone.

La dinamica della protesta iniziata ieri sera è identica a quella messa in scena pochi giorni prima di Natale. Dei tredici marocchini che si sono cuciti la bocca ben sette lo avevano fatto anche a dicembre. "I marocchini per il protrarsi della loro permanenza nel centro - ha commentato il direttore del Cie di Ponte Galeria, Vincenzo Lutrelli - si lamentano del fatto che da Natale non è cambiato nulla e dicono di aver avuto notizie da altri loro connazionali che si trovano in altri centri di uscite, mentre loro sono ancora qui". A Natale gli immigrati avevano interrotto la protesta in cambio dell’impegno a un miglioramento delle loro condizioni. Al loro caso, che aveva avuto una forte eco e aveva subito coinvolto anche altri Cie, si erano interessati il presidente della Commissione diritti umani del Senato Luigi Manconi e il deputato del Pd Khalid Chaouki. Intanto il ministro all'Integrazione Cecile Kyenge ha già annunciato che chiederà la chiusura del Cie di Gradisca. "Dobbiamo pensare sempre di più a delle politiche di integrazione, che sono lo strumento molto forte per combattere i conflitti sociali", ha commentato la Kyenge nel corso di un incontro con la presidente della Regione Debora Serracchiani. "Non si possono trattenere persone che non hanno commesso alcun reato in strutture degradate e insalubri come i Cie", ha fatto eco il vicesindaco di Roma Luigi Nieri accodandosi alla richiesta di chiudere il centri di prima accoglienza.

Commenti

Triatec

Dom, 26/01/2014 - 12:13

Mi resta difficile parlare della Kyenge. Ho un amico oculista che, quando può, si reca in Africa a fare semplici operazioni di cataratta, restituendo la vista a molte persone. Mi viene un dubbio, la Kyenge non vale molto come oculista, oppure se ne frega del suo popolo? L'unica cosa chiara: lei vive in Italia con un alto reddito a spese nostre e si permette pure di fare la spocchiosa e dire a noi cosa bisogna fare. Roba da delirio!!!

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 26/01/2014 - 12:16

ora come vuole la tradizione avanti tutta col libero insulto.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 26/01/2014 - 12:23

Gli ITALIANI si lasciano ricattare da queste orde di "persone", la Kyenge da buona ex clandestina li tutela e li vuole integrare senza capire, ma forse l'ha capito e non gliene frega un c...., che tra non molto saranno gli ITALIANI a doversi integrare e i komunisti e i buonisti di ogni genere stanno portando l'ITALIA sull'orlo del precipizio. Ricordiamoci di tutto questo alle prossime elezioni perché, va bene essere dei c......i, ma la pazienza non può durare in eterno!!!

antonio54

Dom, 26/01/2014 - 12:26

13 marocchini si sono cuciti la bocca...beh chi se ne frega. Anzi, visto che sono dei clandestini, in un paese normale dovrebbero essere immediatamente espulsi senza tante storie. In questo modo si farebbe rispettare la legalità e noi italiani non ci accolleremmo le spese per mantenere tutti questi cialtroni, che qui hanno trovato il paese di bengodi.

antonio54

Dom, 26/01/2014 - 12:26

13 marocchini si sono cuciti la bocca...beh chi se ne frega. Anzi, visto che sono dei clandestini, in un paese normale dovrebbero essere immediatamente espulsi senza tante storie. In questo modo si farebbe rispettare la legalità e noi italiani non ci accolleremmo le spese per mantenere tutti questi cialtroni, che qui hanno trovato il paese di bengodi.

Anonimo (non verificato)

laura

Dom, 26/01/2014 - 12:29

E perche' mai dei marocchini dovrebbero ottenere asilo politico??? PAGLIACCI LORO E CHI CREDE ALLE LORO PANZANE!!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 26/01/2014 - 12:37

Condivido in pieno la saggia richiesta dell'Eccellentissimo Ministro Cécile KYENGE. -ripr.ris. 12,37 - 26.1.2014

Anonimo (non verificato)

bernaisi

Dom, 26/01/2014 - 12:39

HANNO RAGIONE VANNO MESSI IMMEDIATAMENTE SU UN AEREO E PORTATI IN MAROCCO COSA LI TENIAMO QUI A FARE ?????

pacche

Dom, 26/01/2014 - 12:41

Ho il sospetto che queste proteste vengono organizzate apposta dalla sinistra, per avere il pretesto per chiudere i centri e modificare la Bossi Fini, la legge meno applicata dai giudici rossi. Quando a Lampedusa è venuta fuori la storia del lavaggio in cortile contro la scabbia, c'erano immigrati con cartelli di protesta perfettamente scritti in italiano, loro con non conoscono una sola parola, e questo l'avevo notato anche in altre situazioni analoghe. Avevano un telefonino per riprendere tutto, chi glielo aveva dato? Aggiungo, c'è stata grande indignazione per quei fatti, della solita boldrini e di quella parte politica, poi quando è venuto fuori che il centro era gestito dalle coop rosse, hanno messo tutto a tacere e non se ne è parlato più. Ipocriti e giuda.

agosvac

Dom, 26/01/2014 - 12:42

La signora kienge vorrebbe chiudere i Cie, peraltro creati in tempi non sospetti proprio dal nostro attuale Presidente della Repubblica ma sotto altro nome. Visto che i Cie servono ad identificare gli immigrati che si guardano bene dall'avere con loro dei documenti d'identificazione, ci vorrebbe spiegare la signora kienge un metodo "veloce" d'identificazione??? Tra l'altro se conoscesse un modo per un'identificazione in tempi brevi, ci farebbe risparmiare un bel po' di soldini che in tempi di vacche magre come quelli che stiamo vivendo sarebbero molto più utili agli italiani che agli immigrati clandestini( già, clandestini, perchè anche togliendo il "reato" di clandestinità, purtuttavia sempre clandestini resterebbero) i quali dovrebbero ringraziarci di stare in un posto, magari disagevole, ma in cui bene o male almeno mangiano e dormono al coperto. Una volta fuori dai centri si dovrebbero trovare un posto dove dormire ed i soldi per mangiare, cosa di certo non facile visto che ci sono un bel po' di italiani che non riescono neanche a mangiare ed i più disperati non hanno neanche un posto dove dormire!!!

Tuareg33

Dom, 26/01/2014 - 12:54

Il Marocco non è il Congo. Ha ragione @bernaisi. Metteteli SUBITO su un aereo e rispediteli a casa dove non si troveranno male. Ci costerà decisamente meno che tenerli in Italia.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 26/01/2014 - 12:59

Non ho capito, se l'Italia non vi sta bene tornatevene a casa vostra.

MarcoTullio1

Dom, 26/01/2014 - 13:04

Ersola...la tua sciocca spocchia da benpensante vale quanto un raglio d'asino......

Ritratto di serjoe

serjoe

Dom, 26/01/2014 - 13:07

Se son capaci di tali atti contro se stessi..allora immaginarsi cosa posson fare a danno di altri conviventi.Gheddafi l`ha sperimentato...ed era meglio che non fosse nato.La soluzione piu salutare e` imbarcarli sul primo volo..per un sempiterno non ritorno.

Antonio43

Dom, 26/01/2014 - 13:10

Ma perchè un marocchino vuol venire in Italia da clandestino? Non rilasciano passaporti in quel paese? E poi perchè va fino in Libia per imbarcarsi? La Spagna è lì a tre chilometri, anche meno, forse perchè da quelle parti sparano? C'è qualche Kyenge che si lamenta con la Spagna? O con la Francia? Ma sopratutto come fanno ad avere tutti quei soldi per pagarsi il viaggio? Avrei un po' di comprensione per quelli che vengono da quei paesi come la Somalia, l'Etiopia, la Siria ed altri dove davvero è dura sopravvivere. Ma i paesi del Magreb, per quanto poveri hanno una certa organizzazione statale, con loro si deve trovare un accordo per farli arrivare con almeno una carta d'identità e su un normale traghetto e con un minimo di soldi per assicurarsi la sopravvivenza per i primi mesi, prima di un lavoro e dopo un certo periodo senza risultato, un bel biglietto di ritorno e magari ci potrà riprovare in un momento più favorevole e non starebbero a bighellonare nei CIE, che sarebbero riservati solo ai casi più complicati.

Antonio43

Dom, 26/01/2014 - 13:18

Maggiulli è in brodo di giuggiole, è proprio cotto! Facciamoli incontrare. Una brandina libera in un CIE si può sempre trovare

Bellator

Dom, 26/01/2014 - 13:18

Ma quando si cominciano ad espellere dall'Italia tutti i clandesini,che sono nei Centri di Accoglienza e tutti i detenuti che sono nell Carceri Italiane,che costano milioni per mantenerli,mentre questo danaro dovrebbe essere utilizzato a favore delle famiglie Italiane in grave difficoltà economiche. Ma questi clandeini cosa pretendoo,ma chi li ha cercati ??.Oltre ad espellere questi,dovrebbero essere cacciati dall'Italia,a cominciare dalla gongolese,tutti questi sinistronzi parlamentari,che sono desiderosi di tutta la MONNEZZA che viene da noi.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 26/01/2014 - 13:19

...Ministro Kyenge! Rimpatrio immediato degli extracomunitari e chiusura dei Cie! Sono d'accordo con Lei.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 26/01/2014 - 13:22

Leggo: "Cecile Kyenge ha già annunciato che chiederà la chiusura del Cie di Gradisca". - Dario Maggiulli 12:37 dixit: "Condivido in pieno la saggia richiesta dell'Eccellentissimo Ministro Cécile KYENGE …" - - - Ottimo; ora aspettiamo che Mme C. K. Kashetu, magari tramite il suo affezionato Dario Maggiulli, ci spieghi cosa ne fanno degli ospiti ivi ospitati.

a.zoin

Dom, 26/01/2014 - 13:25

Se non c`è lavoro per gli italiani, cosa vuole questa donna, perchè non ritorna al suo paese, e insegni anzitutti che chi emigra deve per prima cosa farsi capire,(parlare la lingua del paese che lo OSPITA), rispettare la bandiera e i cittadini. ( Come in Svizzera) , SE NON C`È LAVORO, CHE SE NE TORNINO AL LORO PAESE,senza fare tante storie. MEGLIO MANGIARE UN PEZZO DI PANE AL PROPRIO PAESE CHE DORMIRE SOTTO I PONTI ALL`ESTERO. La Kyenge non le conosce queste situazioni ,lei è nata nella bambagia !!!

bernaisi

Dom, 26/01/2014 - 13:27

Ma come fanno i marocchini a chiedere asilo politico che hanno uno stato più democratico del nostro ? eventualmente saremo noi pensionati italiani a chiedere asilo politico in Marocco che così riusciremo a mangiare senza problemi !!!!

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 26/01/2014 - 13:35

Se io fossi entrato in marocco come clandestino e mi fossi cucito la bocca del trattamento antiumano che lo stato farebbe nei miei confronti cosa mi succederebbe? Ve lo dico io : un calcio nel culo con rispedizione ISTANTANEA in Italia e con una raccomandazione: se mi facessi di nuovo vedere da quelle parti sarei fucilato senza se e senza ma!

gian paolo cardelli

Dom, 26/01/2014 - 13:36

Ersola, ma lei cosa ne pensa, nel merito, o sta qui solo per consumare bits ed energia?

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 26/01/2014 - 13:38

''''Non si possono trattenere persone che non hanno commesso alcun reato in strutture degradate e insalubri come i Cie", ha fatto eco il vicesindaco di Roma Luigi Nieri accodandosi alla richiesta di chiudere il centri di prima accoglienza''''. COSA???????? Caro Nieri, si documenti perchè il primo marocchino che si era cucito la bocca il mese scorso è stato arrestato dopo due giorni per violenza e poi si è pure scoperto che nel suo Paese era pregiudicato e ricercato. Naturalmente è venuto in Italia dove poteva fare quello che voleva e noi... anzi e voi, ci cascate. Saluti e buona domenica

torodamonta

Dom, 26/01/2014 - 13:40

Per gli stranieri c'è lavoro,soldi,casa e altro.Per gli Italiani niente.Le associazioni che aiutano gli extracomunitari,perché non aiutano anche noi Italiani? In Italia ci sono più di 7 milioni di poveri.BUFFONI SINISTRI SINISTRATI COMUNISTI PAGLIACCI LADRI PARASSITI VOLETE PENSARE ANCHE A NOI?

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Dom, 26/01/2014 - 13:41

"Non si possono trattenere persone che non hanno commesso alcun reato in strutture degradate e insalubri come i Cie". I CIE sono centri di IDENTIFICAZIONE

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 26/01/2014 - 13:42

Ministra, mi auguro solo che la prossima settimana cada il governo così lei va a fare danni in Europa.... Poichè il 25 maggio vincerà Grillo sarà l'occasione buona per darle un ultimo saluto...comunque non si preoccupi se non avrà vogli di tornare nella sua nazione natìa potrà sempre fare il monistro dell'integrazione in Norvegia o in uno dei Paesi Bassi, se l'accetteranno!

mbotawy'

Dom, 26/01/2014 - 13:47

La soluzione a questa pagliacciata africana,e' di imbarcare tutti i clandestini con la loro rappresntante Kyenge,fino alla loro terra nativa.

Ritratto di Carlo Marra

Carlo Marra

Dom, 26/01/2014 - 13:51

Siete degli sporchi razzisti infami: i "Centri" sono una VERGOGNA NAZIONALE vanno subito chiusi e gli Ospiti devo essere accolti a spese del Comune requisendo le seconde case dei borghesi ! RINGRAZIAMO IL LUNGIMIRANTE PENSIERO POLITICO DELLE NOSTRE DONNE COMPEGNE: tra tutte le brillanti candidate (RosyRosy, Binetti con il Cilicio,Finocchiona Finocchiara, hanno ritenuto che per risolvere i nostri problemi di lavoro,pensioni esodati ci voleva una con le palle. Grazie compagne trinaricciute per la felice scelta. Accogliamoli tutti, anche Papa Francesco elargirà una Particolare benedizione all'eletto popolo italiano. Allegria. VINCEREMO Buon PRANZO!

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Dom, 26/01/2014 - 13:54

"Non si possono trattenere persone che non hanno commesso alcun reato in strutture degradate e insalubri come i Cie". L' acronimo significa "centro di identificazione ed espulsione". Come fa a dire la ministra che non hanno commesso alcun reato? I reati sono tali anche fuori dal ns. paese: molti sono fuggiti dalle prigioni libiche o dai mercenari di GHEDDAFI, autori di chissà quali delitti. Lo sa la ns. incompetente, o ritiene che il ns. paese sia un' immondazzaro?

gi.lit

Dom, 26/01/2014 - 13:58

Questa Kyenge è un prodotto della sinistra comunista, da sempre nemica di questo Paese. Ma non dimentichiamo che si trova dov'è anche per il lassismo del centrodestra.

gi.lit

Dom, 26/01/2014 - 14:02

Laura. La legge sul diritto d'asilo avrebbe dovuto essere emendata in senso restrittivo dai governi a guida berlusconiana. Ma non ne fecero niente. Come tante altre cose che avrebbero dovuto e potuto fare. In compenso il Cav continua a far chiacchiere. Saluti.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 26/01/2014 - 14:03

vanno espulsi subito. Non mantenuti a nostre spese. Subito espulsi...senza tante storie.

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 26/01/2014 - 14:18

No ministra, ne vanno aperti altri... ci sono troppi stranieri che delinquono e che spacciano!

angelomaria

Dom, 26/01/2014 - 14:30

ma non dice rimandiamoli da dove sono venuti IPOCRITA COME SEMPRE ma chi c'ela'messa ed hapagato!!fosse stata la destra sarebbe sotto processo!!!

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 26/01/2014 - 14:51

cardelli io critico la ministra in quanto non ha nessun titolo ne merito per tale carica ma del colore della sua pelle non me ne frega nulla.

unosolo

Dom, 26/01/2014 - 15:01

provengono da altre nazioni e rimandiamoli indietro.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 26/01/2014 - 15:09

smettete di pattugliare il mare e lasciateli al loro destino, pubblicizzando tutto questo ci penseranno bene dall'avventurarsi a morte sicura. Che l'UE mandi i caschi Blu a pattugliare i confini marittimi, quando una carretta riesce a toccare terra vengono arrestati e distribuiti a tutti i Paesi membri UE in rapporto alla loro densità di popolazione. La verità è che ci guadagnano tutti con queste persone dagli scafisti a coloro i quali riforniscono i centri di accoglienza.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 26/01/2014 - 15:22

Kyengeb stai veramente rompendo. Se questi signori che sono venuti in Italia a farsi mantenere, con il chiedere asilo politico e non accettano come sono trattati, possono ritornare ai loro paesi. L'Italia non sa cosa fare di questi personaggi e nemmeno di te e quelli come te che li proteggono.

Raoul Pontalti

Dom, 26/01/2014 - 15:23

Nella massima parte dei casi i cittadini marocchini sono da considerarsi clandestini se privi di documenti (o irregolari), ma vi sono delle eccezioni: i Saharawi dell'ex colonia spagnola del Sahara occidentale annessa dal Marocco nel 1975 (compresa poi dal 1979 la parte già annessa dalla Mauritania) possono anche meritare la qualifica di profughi per la particolare situazione di conflitto colà esistente. Ma un profugo ha tutto l'interesse a farsi riconoscere, anche se privo di documenti (smettetela o bananas col dire che dovrebbero avere il visto i profughi: e chi glielo dà se per averlo regolare devono recarsi all'ambasciata o al consolato del paese UE presente nello Stato di residenza, in Marocco in pratica a Rabat o in città ancora più a nord, ossia a migliaia di km dal sahel, sfidando la polizia marocchina e muniti di un passaporto che non hanno, un po' come Berlusconi, anche se per ragioni diverse...). Chi ostacola l'identificazione, se non ha validi motivi di giustificazione (vedi caso Shalabayeva...), peraltro commette un reato (651 cp) e va conseguentemente sanzionato, non parliamo poi se declina addirittura false generalità. I clandestini vanno identificati ed espulsi in fretta, ma per farlo certi pelandroni a carico del debito pubblico dovrebbero imparare a muovere il culo mettendosi a lavorare.

gamma

Dom, 26/01/2014 - 15:26

Ma la Kyenge si rende conto che nell'ultimo anno i clandestini sono costati allo stato italiano circa 2 miliardi di euro ? Tutti soldi pagati dai contribuenti italiani che sono i più tassati del mondo. Se il PD cercherà di chiudere i CIE si scaverà la fossa con le sue mani e neanche Renzi riuscirà a salvarlo. Su questo argomento anche molti elettori di sinistra sono contrari alla chiusura dei centri e all'abolizione completa del reato di ingresso illegale nel nostro paese. Tutti gli italiani di destra e di sinistra sono stanchi di essere letteralmente invasi da persone che solo in minima parte avrebbero diritto di asilo. La maggior parte di costoro non provengono infatti da zone di guerra. Marocchini, tunisini, algerini perchè dovrebbero essere accolti nel nostro paese come se fossero dei profughi? Milioni di italiani vivono con pensioni di 400 euro al mese mentre lo stato italiano spende giornalmente per ogni clandestino circa 75 euro (lo ha ammesso Letta qualche settimana fa), cioè 2250 euro al mese. Corrispondente a quello che prendono 5 pensionati. Questa non è più una questione di destra o sinistra. Questa è una questione di ingiustizia sociale nei confronti degli italiani che hanno speso la loro vita per l'Italia.

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 26/01/2014 - 15:32

Basta applicare le stesse leggi sull'emigrazione che sono vigenti in CONGO!!! Visto che le nostre non Le vanno bene!

gian paolo cardelli

Dom, 26/01/2014 - 15:47

Ersola, se "critica" il Ministro (parola che non prevede il femminile, a mio sapere), perche' ha scritto l'idiozia sopra riportata? Provi ad essere piu' coerente, invece di dare per scontato che chi vota per il movimento guidato da Berlusconi e' sicuramente un decerebrato...

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 26/01/2014 - 15:52

Italiani .... brava gente, ma anche un po' coglioni: paghiamo una pseudo-ministra per fare gli interessi degli extracomunitari solo perché i "nemici" politici dicono il contrario. Occhio alle prossime elezioni: uno sbaglio sarebbe fatale!

Ritratto di MAURI

MAURI

Dom, 26/01/2014 - 15:58

La prima cosa da chiudere in Italia sarebbe proprio il suo ministero (cosa insensata inutile e costosa) seconda cosa il suo personal sponsor ( barz e letta), terza cosa il quirinale mandando a casa i suoi inquilini tutti. Con i soldi risparmiati da queste semplici mosse ridaremo dignità e un’pò di certezze in più agli ormai sempre più stanchi e sconsolati lavoratori Italiani che dopo tanti anni di sacrifici e di lavoro si potranno godere le tanto vituperate pensioni messe in discussione da politicanti di bassa risma fin qui avuti. Ecco cosa servirebbe secondo me e non solo, fortunatamente, ma non voglio annoiare e non mi dilungo e non la saluto. Rendendole così pan per focaccia alle sue poco educate uscite con relativi comportamenti nei confronti di esponenti politici Italiani (quelli si) a lei poco graditi.

Ritratto di Mariador

Mariador

Dom, 26/01/2014 - 16:07

A tutti i sostenitori della Signora Onorevole Cecile Kyenge: TAFAZZI di tutto il mondo unitevi, un futuro radioso ci attende, l'alba de il sol dell'avvenire è prossima. L'internazionale ci accoglierà tutti ed il paradiso in terra sarà realizzato. Amen!

agronauta

Dom, 26/01/2014 - 16:31

L'equivoco di fondo è che la Kyenge si occupa più degli immigrati che degli italiani. Bisognerebbe ricordare alla suddetta che è un ministro della Repubblica italiana. O forse no?

vince50

Dom, 26/01/2014 - 16:32

Saranno pure immigrati ma certamente non fessi,hanno capito chi siamo e che "possono pretendere"altrimenti non sarebbero mai venuti.Però rappresentano il futuro per i democratici sinistrati e la loro prole,a spese di chi non è rilevante.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 26/01/2014 - 16:32

Avuta la cittadinanza italiana avremo anche il partito di "extracomunitari" della Kienge.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 26/01/2014 - 16:40

La malafede di questi leccafricani di sinistri sta nel fatto che parlando di abolizione della B\finito e della chiusura dei cie non propongono o parlano di procedure piu' veloci per il rimpatrio e CE LO DICELA UE!! Innanzitutto i MAROCCHINI VANNO RISPEDITI AL ITTENTE SEDUTA STANTE..in quanto non fanno parte dei paesi in guerra e in regime tale che produca rifigiati politici..anche perche' hanno fatto azioni da indesiderabili, ma tant'e' abbiamo un ministro congolese..e per i clandestini, che si vuole di piu'?

Ritratto di Mariador

Mariador

Dom, 26/01/2014 - 16:42

Da "Il Manifesto" del 14.09.2007: "Salah, 25 anni, mussulmano, marocchino, omosessuale, ha ottenuto da pochi giorni lo status di rifugiato in Italia ed è in attesa del rilascio del permesso di soggiorno. La Commissione territoriale che valuta le richieste di asilo l'ha ritenuto idoneo, perché nel suo paese l'omosessualità viene punita in quanto tale." Con lo status di rifugiato lo straniero ottiene gli stessi diritti e doveri di cui godono i cittadini italiani, a esclusione dei diritti che presuppongono la cittadinanza italiana, come ad esempio il diritto di voto. Il titolare dello status può anche partecipare ai concorsi pubblici con le stesse modalità e limitazione previste per cittadini dell’Unione europea. Un dubbio lancinante, ma la discriminazione si palesa perché gay o perché mussulmano?

Ritratto di lohengrin08

lohengrin08

Dom, 26/01/2014 - 16:58

Massì diamo retta all'apostola dei diseredati: la Kyenge. Poi però mettiamola a gestire Lampedusa.

Ritratto di lohengrin08

lohengrin08

Dom, 26/01/2014 - 16:59

ersola: sei forse il compagno di Kyenge?

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/01/2014 - 17:10

BENE BENE Tutti voti in più per la LEGA!!!!! Saludos dal Leghista Monzese

Ritratto di Mariador

Mariador

Dom, 26/01/2014 - 17:11

Non gli USA, non la CINA, non l'EU, bensì noi TAFAZZI d'ITALIA, che possiamo vantare il primato della moralità, della bontà, della compassione, della giustizia giusta, salveremo il mondo dalle ingiustizie. L'importante è che si noti, che APPAIA politically corract,... CHE SI OTTENGA CONSENSO. Amen!

Raoul Pontalti

Dom, 26/01/2014 - 17:16

gian paolo cardelli Ti informo che la ligua italiana contempla la parola ministra al femminile proprio per le femmine, come ad es. ci ricorda la ministra del Terz'Ordine Francescano.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/01/2014 - 17:18

CARO ABJ14 è ovvio di cosa ne faranno di quelli che sono nei centri quando li chiuderanno!! Li manderanno TUTTI a casa del MAGGIULLI , dove Lui e la KASSETTUN gli faranno da BADANTI HAHAHA!!!! Saludos

Raoul Pontalti

Dom, 26/01/2014 - 17:18

martello carlo le martellate le prendesti Tu dai Mori sulla testa con tutte le conseguenze: di eventuali reati commessi all'estero non importa nulla all'Italia per il principio della territorialità della legge penale (eccezioni: reati a giurisdizione universale come pirateria, genocidio, etc.). Chi esce da certe galere non è detto sia un delinquente, potrebbe essere un dissidente o un oppositore. E ancora: ha senso detenere, privandola della libertà, una persona per il solo sospetto che possa avere commesso delitti all'estero? Dopo quanto tempo potrebbero, per rogatoria internazionale, pervenire le informazioni al riguardo? ma i bananas sopra al collo tengono sospeso un contenitore di segatura?.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 26/01/2014 - 17:34

Ho ascoltato ieri alle 11 da radioraitre, mentr'ero in macchina, un'intervista fatta ad un insigne filosofo (non Chomski, un altro), che commentava la gravità della considerazione che si ha nei nostri paese europei degli immigrati, ritenuti dei sanguisughe, ingombranti e pericolosi. Quando invece essi devono essere valutati come pregiate risorse economiche, in quanto potenziali soggetti che, reclutati nel sistema lavorativo, alimenterebbero la catena consumistica, contribuendo alla ricchezza delle nazioni, con l'assoggettamento agli oneri fiscali. La circolarità della loro attivazione sociale costituisce l'investimento più proficuo per ogni Paese Europeo. Questo, i buzzurri leghisti che popolano questi siti, non riescono a capirlo. Sembrano usciti dalle grotte subalpine, con istinti cannibaleschi, che si mettono ad urlare se vedono in giro pelli colorate. Così come fanno leggendo questo mio invito a sentirsi la trasmissione in replay. Forza quindi a rigurgitare idiozie volgari. -riproduzione riservata- 17,33-26.1.2014

Anonimo (non verificato)

gian paolo cardelli

Dom, 26/01/2014 - 17:45

Raoul pontalti, ne prendo atto, ma nel merito della faccenda qual e' la sua opinione: il reato di immigrazione clandestina deve esistere oppure no?

babilonia

Dom, 26/01/2014 - 17:54

Se i gentili ospiti marocchini non sono contenti del trattamento che hanno in Italia, possono fare una cosa bellissima, tornare da dove sono venuti, che sicuramente nessuno, dico nessuno li rimpiangerà, poi se si stringono un po' di più, certamente nel viaggio di ritorno troverà posto anche la Kyenge.

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 26/01/2014 - 17:58

Bene, chiudiamo tutto e mandiamoli a dormire tutti sotto i ponti di Roma.

gian paolo cardelli

Dom, 26/01/2014 - 18:06

Raoul Pontalti sempre: "ministro" deriva dal latino "minister", seconda declinazione latina che, con la desinenza "et", prevede solo i generi maschile e neutro. L'abolizione del genere neutro nella lingua italiana porta a storture, ma anche se per semplice gusto estetico linguistico, concepire un femminile per parole italiche derivanti dagli "et" latini mi suona comunque cacofonico. Semplici considerazioni personali senza alcuna pretesa di sostituirmi all'Accademia della Crusca, che dopo l'abolizione di fatto del congiuntivo ormai conta purtroppo come il due di coppe a briscola quando regna denari...

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Dom, 26/01/2014 - 18:16

Non mi risulta che in Marocco ci sia una dittatura, quindi i tredici perseguitati o sono qaedisti o sono dei volgari clandestini. E comunque ci spiega il ministro, magari assieme al Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni - un vecchio e vero comunista che è sulla scena politica romana fin dai tempi di Togliatti -, dove vorrebbe ospitare i gentili ospiti? Magari assegnandogli una casa popolare con precedenza assoluta?

leserin

Dom, 26/01/2014 - 18:17

Invece di affrontare il problema dell'immigrazione incontrollata, la sinistra, Kyenge in testa, pensa di risolverlo chiudendo i CIE, o eliminando il reato di immigrazione clandestina, così come pensa che non esisteranno più i pazzi criminali o i serial killer (Kabobo docet) quando chiuderemo i manicomi giudiziari, e via abolendo. I CIE non saranno villaggi turistici, ma anche perché spesso gli stessi 'ospiti' si fanno in 4 per devastarli. Quindi: o Kyenge & Co. trovano il modo (quale?) per accelerare le identificazioni e le espulsioni, oppure i CIE devono restare. Non capisco perché io devo portarmi appresso i documenti e di me, lo Stato, sa tutto, mentre un clandestino non debba essere neanche identificato.

igiulp

Dom, 26/01/2014 - 18:21

Tutti quelli che qui postano, dando contro alla Kyenge, si sono chiesti come la pensano i partiti che loro votano? E' inutile agitarsi quando poi al voto non si vuole cambiare niente e mantenere chi ci (s)governa e vuole fare entrare tutti e aprire le galere. Solo la LEGA si distingue per una sacrosanta battaglia contro queste situazioni. Si pensi bene quando si voterà! Agitarsi qui e scrivere INUTILMENTE, NON SERVE A NULLA.

villiam

Dom, 26/01/2014 - 18:35

si sono cuciti la bocca ?bene lasciamola cucita!!!!!!!!!!!!!e magari un paio di punti alla congolese!!!!!!!!!!!

Ritratto di stegalas

stegalas

Dom, 26/01/2014 - 18:35

Questa grande nazione accogliente, antirazzista ed equosolidale può ben permettersi di lanciare un grande gioco riservato ai migranti. Il primo che sbarcherà sull'italico suolo con 16 profughi di guerra, 4 bambini orfani, 7 donne incinte, 2 gay perseguitati, 3 gatti migranti e 33 "Lingue di Menelicche" per spernacchiare gli itaglioti, vincerà TUTTA L'ITALIA! Sì, tutto il Bel Paese sarà suo e solo suo e potrà disporne come meglio crede: tenerselo o venderlo a tranci. GUESDA E' IDAGLIA!

fedele50

Dom, 26/01/2014 - 18:37

spero cambi qualcosa , la vedo tragica, questa gentaglia non eletta ci porterà alla guerra , siate maledetti incoscienti traditori , ancor di più un ministro???della repubblica clandestino arrivato ai vertici dello stato, messo li da menti perverse, fedeli a una ideologia criminale , quella nazifascistacomunista si, per sobillarci, vedremo , il popolo no perdona i traditori.ogni nodo avrà un albero.vigliacchi.

carpa1

Dom, 26/01/2014 - 18:43

@ersola. Stendiamo un velo pietoso sulla Kyenge; è ormai un disco rotto come lo sono tanti sinistri. Ersola invece ha tutti i numeri per essere messo al posto della Kyenge dopo la caduta, ormai inevitabile, del governo Letta (sempre che le elezioni vengano vinte dall'ala più anti italiana della sx).

Ritratto di marcotixi

marcotixi

Dom, 26/01/2014 - 18:44

Forse mi sono perso un pezzo, propone di ospitare lei in casa sua a sue spese le persone illegalmente entrate in Italia che devono essere rimandate educatamente nel proprio paese? Se si allora facciamolo!!

unosolo

Dom, 26/01/2014 - 19:11

siamo indebitati oltre l'immaginabile e ancora manteniamo questo spreco di soldi e ci paghiamo anche il nostro mantenimento in Europa senza avere aiuti veri ? ricacciamoli da dove sono venuti .

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 26/01/2014 - 19:16

Banda di pregiudicati, cari alla sinistra e alla nera ministra extracomunitaria, se proprio ci tiene a quella feccia, possono sempre fare tipo "adotta un animale" e se lo portino mantengano a casa loro

maurizio50

Dom, 26/01/2014 - 19:26

La cosa che da più fastidio in questa storia della ministra (mi perdoni il lettore Cardelli) Kyenge, è che suoi compagni di avventura, oltre agli irriducibili buonisti di marca PD, sono pure i cinque ex PDL ora aderenti alla fazione che definisco NuoviCretiniDemocratici. I suddetti quando sono stati votati dagli elettori, si sono presentati con un programma che a chiare lettere diceva che avrebbero impedito l'invasione africana sul territorio italiano. Ora gli stessi non fanno nulla per impedire alla ministra congolese di attirare in Italia a più non posso africani di tutti i tipi , con la certezza che nessuno si frapporrà ad impedirle di proseguire la sua opera devastante nei confronti della nazione Italiana. I cinque idioti NCD che ci fanno al governo?Contribuiscono ad aggravare lo sfacelo di un Paese sotto invasione di centinaia di migliaia di africani, asiatici, sudamericani e chi più ne ha più ne metta!!| Vi ringraziamo e vi aspettiamo uno per uno alle prossime elezioni, cialtroni fedifraghi, traditori della Patria e di chi confidava in Voi!!!

Raoul Pontalti

Dom, 26/01/2014 - 19:26

ancora per gian paolo cardelli: ma chi Te lo ha detto che i termini italiani derivati da quelli della terza declinazione latina e i corrispondenti aggettivi della seconda declinazione debbano avere la sola forma maschile e soprattutto uscire in -o? Casomai in -e, uscita valida anche per il femminile (vedi il giudice e la giudice, ma anche giudicesssa dal tardo latino iudicissa), ma per molti esiste consacrata dall'uso la forma femminile in -a pur in presenza di un maschile in -e (es. consigliera, pastora, etc.). In ogni caso i nomi con l'uscita in -o hanno in genere il femminile in -a (salvo talune impossibilità: es toro che al femminile ha vacca, e mano che è già femminile, etc.). Nel caso specifico di ministro l'italiano deriva il termine dall'accusativo ministrum, tra l'altro con finale -istrum del tutto analogo a magistrum accusativo di magister e alle elementari abbiamo avuto tutti la maestra...Sul reato di clandestinità: sono contrario perché inutile e dannoso, inutile in quanto dalla sua introduzione non ha fermato nessuno, dannoso perché si risolve in un ritardo nelle espulsioni, nell'ingolfamento della giustizia, nei costi dei giudici di pace (retribuiti in base al numero di sentenze) e degli avvocati d'ufficio. Anche in altri settori si è proceduto alla depenalizzazione con migliori risultati perché spesso la sanzione amministrativa è più efficace della sanzione penale. Ti ricordo che la procedura penale è più lenta e onerosa di quella amministrativa, garantendo però un contraddittorio e la pena è inflitta al termine del processo da un giudice terzo rispetto all'imputato e all'accusa, la sanzione amministrativa è inflitta invece da colui che accusa, per levarsela di dosso si deve fare ricorso, altrimenti si paga e nell'argomento che ci interessa per il clandestino viene prevista duplice sanzione: pecuniaria più l'espulsione.

piedilucy

Dom, 26/01/2014 - 19:32

si vanno chiusi tutti i cie e bisogna non permettere nemmeno di sbarcare a sta gente semplicemente gli si gira il barcone e si rispediscono a casa....risparmieremmo un sacco di soldi e potremmo usarlo per GLI ITALIANI

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 26/01/2014 - 19:52

Dario Maggiulli 27/01 17:34 scrive: "… essi devono essere valutati come pregiate risorse economiche, in quanto potenziali soggetti che, reclutati nel sistema lavorativo, alimenterebbero la catena consumistica …" - - - Io avrei aggiunto un inciso, magari tra parentesi, come ad es. "in quanto almeno il 13% italiani disoccupati più quelli sotto o vicino al soglio di povertà non possono o non sanno evidentemente consumare".

piedilucy

Dom, 26/01/2014 - 20:09

Mariador CAVOLO CON QUESTO ORA TUTTE LE RISORSE DIRANNO DI ESSERE GAY E SARANNO COSI POVERI PROFUGHI MANTENUTI DAGLI ITALIANI

NON RASSEGNATO

Dom, 26/01/2014 - 20:10

Portateli a casa tua

NON RASSEGNATO

Dom, 26/01/2014 - 20:12

Si saranno fatti un piercing. Comincerò a dar credito quando vedrò un ponto croce.

moshe

Dom, 26/01/2014 - 20:38

La kyenge va perseguita per incitamento all'ingresso di clandestini in Italia ed anche favoreggiamento alla clandestinità! bisogna cominciare ad usare la magistratura come fa la sinistra.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Dom, 26/01/2014 - 20:55

Ersola, come nella sua migliore tradizione, continua a guardare il dito. - Dalton Russell -

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 26/01/2014 - 21:03

Tutte risorse.....

cgf

Dom, 26/01/2014 - 21:11

forse preferisce il sistema Maltese/Spagnolo, impedire che attracchino a costo di sparare!!

DIAPASON

Dom, 26/01/2014 - 21:17

Chiudere i CIE e ricongiungere africani e extracomunitari vari alle proprie terre natie.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/01/2014 - 21:27

MAGGIULLI 17e34 Spieghi per favore a questo BUZZURRO LEGHISTA uscito da grotte subalpine, come si fa a reclutare nel mondo del lavoro qualcuno , quando il mondo del lavoro da anni STA SOLO LICENZIANDO!!!! VA A CIAPÀ I RATT MAGGIULLI!!! Saludos

MarcoTullio1

Dom, 26/01/2014 - 21:43

Come gli islamici sono i veri artefici delle dimostrazioni a Kiev, la sinistra in Italia alimenta le rivolte nei centri di identificazione e espulsione ( CIE) per supportare la Kienghe e far abolire la legge Bossi_Fini, islamizzare l'Italia e farla diventare un'appendice dell'Africa .....e ho paura che se noi italiani non ci diamo una mossa, un brutto giorno verremo svegliati alle 05 del mattino dal canto proveniente dai minareti della moschee e non più dal dolce tintinnio delle nostre campane...Oriana Fallaci aveva visto giusto..."entro il 2019 l'Europa sarà diventata EURASIA"!!!!

Giunone

Dom, 26/01/2014 - 21:47

Dato che vuole chiudere con tanto di quacquaracquà e politikess, gli porti a casa sua forse inizia a capire che molte delle cose che promueve non hanno senso.

ROBERTSPIERRE

Dom, 26/01/2014 - 22:50

La Kienge se li porti a casa sua i marocchini, se vuole. Le leggi vanno rispettate da tutti, specie da chi è entrato clandestinamente in Italia. Se a questi clandestini non gli va bene, che tornino subito a casa loro. Del resto, nel merito della questione, va detto che il tempo di accertare i requisiti per una eventuale concessione di asilo (quasi sempre le richieste sono una furbata per rimanere qui) ci vuole. Nell'attesa li lasciamo girare per via del Corso ? Suvvia, siamo seri, la detenzione è necessaria.

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Dom, 26/01/2014 - 23:55

No , hanno detto che vanno tutti a casa di Rizzo, quello dei 4500 euro al mese . Perche a lui bastano e avanzano !

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 27/01/2014 - 01:22

L'assurdo è come sti marocchini siano passati dalla richiesta di asilo alla pretesa di averlo. Questo è il risultato dell'istigazione dei fancazzisti dei centri asociali che aiutano i clandestini solo a parole. In realtà se ne servono solo per continuare la loro insulsa lotta alla repressione che alberga solo nei loro cervellini plagiati.

eglanthyne

Lun, 27/01/2014 - 08:03

La sora ministra STRAparla h24!

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 27/01/2014 - 08:35

si sono cuciti la bocca ?bene lasciamola cucita!!!!!

hectorre

Lun, 27/01/2014 - 10:32

ersola,non si tratta di libero insulto ma di libero pensiero....solo i sinistrati col paraocchi non si rendono conto dell'assoluta incapacità di questo ministro....non dobbiamo criticarla in quanto nera??...questo gioco meschino del pd è da voltastomaco....io critico la sua assoluta incompetenza,non il colore della pelle..........non accetto critiche da una persona che arriva da un paese dove la democrazia non è nemmeno menzionata nei dizionari,arrivata da clandestina e che ora vuol dettar legge...in congo servono politici capaci e ancor di più oculisti in gamba....la vera emergenza è la,non certo qui da noi.......

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 27/01/2014 - 10:54

Tre semplici provvedimenti. 1)Revocare la "Mare nostrum" (286 milioni/mese!).2) Restituire questi autentici delinquenti alle patrie galere. 3)Fare sparire dall'orizzonte politico i traditori che stanno distruggendo questa nazione. C'è attualmente un partito che abbia nel suo programma tutto ciò? Si faccia avanti senza ipocrisie e verrà votato dalla maggioranza degli Italiani.