Odio sui social per Beatrice morta sotto il treno a Torino

Beatrice Inguì si è tolta la vita perché "troppo grassa". Troppe anche le prese in giro dei compagni. Sul web però lo scherno non si ferma

La notizia della tragica morte della giovane Beatrice Inguì trasformata in gioco. In scherno. In una risata da farsi con gli amichetti di Facebook. Accade sul gruppo Giente Honesta, seguita da 55mila follower, tutti molto attivi a commentare, come sul caso della ragazzina che si è suicidata perché "troppo grassa".

I commenti choc

La prima a giocare a essere senza pietà è Mia W0, pseudonimo di una frequentatrice del gruppo scrive: "Sono troppo honesta se penso che questa ragazzina abbia avuto dei genitori di m.? Pareri". Inizia così lo scherno. Ma il giochino peggiora quando il profilo personale della ragazzina - uccisa dal Regionale delle 7.05 per Vercelli - diventa una pagina "in memoria", secondo la nuova policy di Facebook e alla volontà dei genitori.

Ma niente ha fermato la cattiveria degli utenti: "Non sapevo che farsi mettere sotto da un treno fosse un metodo rapido di dimagrimento", scrive Andrea B. S., ventenne milanese, come racconta Il Corriere della Sera. E un altro, annche lui studente universitario: "Lei voleva solo farsi assottigliare dall’impatto". Poco meno di un'ora e i commenti si sprecano. Alcuni invocano il rispetto, ma non c'è nulla da fare. Le risate piovono e qualcuno ci sguazza andandoci giù duro: "Questo (incidente, ndr) dimostra che i ciccioni preferiscono morire piuttosto che dimagrire".

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 06/04/2018 - 11:49

Il fatto che sia emersa la crude realtà del suicidio(in un primo momento vissuta/trasmessa come "incidente"...),dovrebbe aver tappato la bocca a tutte queste iene(mi scuso per le iene..),che fra qualche anno,voteranno pure!!(apriti cielo)

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 06/04/2018 - 11:56

È la società che avete creato, società dei valori zero, del tutto si può, del nessuno pagherà mai, ora ve la godete.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 06/04/2018 - 12:15

^°©°^ fa schifo lo sappiamo, ma questo è il vero spirito vigliacco Italico manifesto, non mascherato da educate e civili ipocrisie, non abbiamo più cuore anima sentimenti etica perciò, purtroppo, non possiamo nemmeno lamentarci più di tanto di questi luridi,meschini e vigliacchi fatti.

Ritratto di bassfox

bassfox

Ven, 06/04/2018 - 12:31

questi sono gli italiani di oggi.. questa la loro cultura... d'altra parte perchè stupirsi quando su questo giornale si leggono centinaia di commenti contro i diritti universali dell'uomo, roba creata 2 secoli fa?

Andrea Balzarotti

Ven, 06/04/2018 - 12:34

Cosa pretendete che scrivano questi piccoli idioti ? Avete fatto loro leggere il libro 'Cuore' o li avete foraggiati dall'età di 2 mesi con trasmissioni tv traboccanti violenza, sparatorie, dissezioni, scazzottate, sangue, autopsie e simili ? E allora !

fedeverità

Ven, 06/04/2018 - 12:45

Feccia umana....cattiveria gratuita...spero che vengano segnalati...questi non valgono niente!! Siete il nulla!

Paparella48

Ven, 06/04/2018 - 12:57

Hanno partorito più mostri i social negli ultimi 10 anni che l'universo dalla sua nascita.La paura più grande è quella che i nuovi pseudo politici italiani sono nati da farlocche votazioni e commenti su questi social.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 06/04/2018 - 13:07

Non fanno tanto schifo quelle bestie, ma insopportabili siete voi che vi meravigliate, o fate finta di meravigliarvi, il che è anche peggio, non sapendo che tutto ciò è terribilmente prevedibile e scontato. In un paese in irreversibile declino, l'unica cosa per la quale è lecito meravigliarsi è proprio il fatto stesso che ci si meravigli ancora di qualcosa.

pierk

Ven, 06/04/2018 - 13:32

visto che i "social" che io chiamo "dissocial", visti i risultati sui cervelli di chi li usa, sono manifestamente penetrabili, perché non andare a cercare questi schifosi, e le loro famiglie, e finalmente dare loro una punizione esemplare, non limitandosi alle invettive che lasciano, come sempre il tempo che trovano???

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Ven, 06/04/2018 - 13:45

Sono solo carogne .

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 06/04/2018 - 13:52

^°©°^ Bisognerebbe cominciare con tolleranza, NON ZERO, ma Sottozero, Diciamo meno 18 (-18) , Ma in Italia purtroppo sarebbe pura utopia, visto che la nazione (nazione vabbè dai si fa per dire) è fondata nella più assoluta corruzione, da amici, amici degli amici e amici degli amici degli amici, tutto questo tradotto in soldoni porterebbe a condanne durissime ed esemplari per minchiatelle fatte dai non amici e assoluzioni o pene lievissime per reati mostruosi è molto gravi fatti dagli amici degli amici come del resto avviene tutt'ora. Per farla breve verrebbe rincarata la dose solo ai non amici.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 06/04/2018 - 13:53

I "social" sono la piaga del XXI° secolo.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 06/04/2018 - 14:19

---il bullismo c'è sempre stato--c'è--e ci sarà ---in tutte le latitudini del globo terracqueo---il mio vecchio mi racconta ogni tanto delle sue disavventure giovanili--in tempi pre-social certo--ma non meno dirompenti---i genitori 2mila devono adattarsi in fretta e devono educare e fortificare i propri figli a resistere a queste evenienze---in russia sono stato pesantemente bullizzato pur io---per la mia costituzione slimmy e gracile--ma i miei cugini --piuttosto che lasciarmi piangere addosso--mi hanno trascinato di peso in palestra --mi hanno fortificato nell'animo e nel fisico--ho superato i miei demoni ed oggi sono in grado di aprire la testa in un nanosecondo del bulletto di periferia di turno--questo occorre fare---reagire e non compatire---dasvidania tovarish

Massimo Bernieri

Ven, 06/04/2018 - 14:19

Per tutti quelli che hanno scritto "bisogna rimettere i capi stazione,ci vuole in ogni marciapiede un ferroviere,un agente,più vigilanza.."E' stata una disgazia a cui nessuno avrebbe potuto porre rimedio.In tutti gli altri casi,occorre rispettare leggi e divieti:non passare con il passaggio a livello chiuso,non attraversare i binari senza servisi dei sottopassi e in prossimiità di binari e strade prestare la massima attenzione:almeno a me è quello che mi hanno insegnato.Oggi tutti con lo sguardo al telefonino senza guardare mentre attraversi la strada anche se hai il verde perché magari,sta arrivando una auto con il guidatore anche lui intento a guardare il telefonino senza accorgersi che ha il semaforo rosso.I social poi....sono usati in maggior parte,per insolentire il prossimo.

patrizia52

Ven, 06/04/2018 - 14:24

beh, io mi consolo pensando al famoso HOMO HOMINI LUPUS EST.... Non abbiamo più predatori dato che li abbiamo nella nostra grande intelligenza (!!!?) eliminati tutti o quasi....e allora ce li creiamo....semplice legge della natura ... come ben si sa NATURA ABHORRET A VACUO.....mah!

Yossi0

Ven, 06/04/2018 - 14:49

che tristezza !

Dordolio

Ven, 06/04/2018 - 15:08

Insolitamente, concordo del tutto con elkid. La mia generazione (oggi di pensionati) non era gratificata da omogeneizzati di qualità, valide diete e nemmeno palestre (le scuole che frequentai non le avevano semplicemente e talvolta manco il riscaldamento). E ragazzi fisicamente sfortunati e presi pesantemente in giro (il "ciccio" o "il grissino"...) erano numerosi. Ma perchè NESSUNO si è mai suicidato? Diciamo che si aveva più carattere...o te lo facevi venire. Il mio compagno di banco di due metri e timidissimo ("il pertica") si dedicò al culturismo.... e poi non ce ne fu più per nessuno (ti sollevava a braccio teso da terra e capivi subito la musica....)

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 06/04/2018 - 15:12

Quello che chiamano social sul web è diventata una discarica virtuale dove confluiscono anche tutte le deficienze e cretinerie umane ma anche le vigliaccherie dovute alla certezza della impunità.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 06/04/2018 - 15:31

Faccione giallo il buon inizio del tuo post si ferma parlando del TUO VECCHIO e non vado oltre egregio bamboccio.

Happy1937

Ven, 06/04/2018 - 17:43

Non c'è che un possibile commento: scostumati decerebrati mentali.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 06/04/2018 - 18:25

@elkid, mi complimento con Lei. Io, invece, ho seguito una strada più semplice (o forse, più consona per me): me ne sono infischiato di ogni bulletto e ho proseguito per la mia strada, per quello che ha potuto valere (ma ringrazio i miei che mi hanno incoraggiato a farlo)!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 06/04/2018 - 18:33

@bassfox - tu si che sei avanzato, vero? Prova a rileggere i tuoi scritti, poi dimmi. Anzi no, non dirmi niente, non ci arrivi, troppo scarso.

Ritratto di Lissa

Lissa

Ven, 06/04/2018 - 19:41

Che dire, questa è la buona scola creata dalla sinistra. Tutta la mia solidarietà alla famiglia, alla ragazza gli dico di cuore RIP. A tutti i cialtroni che hanno deriso questa povera ragazza, va il mio più profondo disprezzo.

LorisDalPoz

Ven, 06/04/2018 - 20:47

Tanti giornali, INCLUSO QUESTO, fanno delle frasi d'odio e dello scherno la regola. Povera ragazza.

Divoll

Ven, 06/04/2018 - 21:11

Secondo me, sono commenti-fake fatti da chi vuole la censura del web. Non ci credo che siano commenti veri di persone reali.

rokko

Ven, 06/04/2018 - 22:09

Quando ieri l'altro c'era l'articolo sul giornale, i commenti erano di tutti i colori contro la presunta stupidità della ragazza, oggi che si scopre che su Facebook dicono le stesse cose, quelli sono gli stupidi. Bah

Bisekur1960

Ven, 06/04/2018 - 23:42

@elkid questa mi mancava ... palestra e sei diventato l'uomo roccia !!! Ahahah ah ma vai a cag....

idleproc

Sab, 07/04/2018 - 05:44

Sono i Narciso-Zombies tecnologicamente avanzati nel senso che sono propriamente avavanzi d'umanità. Sono i rappresentanti passivi di un modello culturale che non è il "bullismo che ci è sempre stato "operazione di autoderesponsabilizzazione. Ne saranno anche le vittime nel momento esatto nel quale avranno bisogno dell'altro e troveranno uno di loro. La "madonna" dei "pomeriggi cinque" alla fin fine fa la migliore azione di contrasto di qualsiasi analisi o predicozzo. La censura non serve a nulla su questioni di degrado sistemico che stiamo importando e che sono state gestite, vengono gestite e sono pianificate. La disintegrazione socio-economica è un progetto.

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 07/04/2018 - 11:04

sui social si è Soli, di fronte a una tastiera e ad un monitor che raccoglie il meglio e il peggio di noi stessi. non fa fede ciò che viene scritto sulla rete.. in completo anonimato possiamo essere la bestia che infierisce sulla vittima innocente per soddisfare il nostro Io assetato di sadismo. oppure mantenere un equilibrio e condannare duramente queste uscite. spegnendo il pc torniamo ad essere noi stessi.. beh si spera.