Omicidio Noemi, il ragazzo spacca un'auto

La vicenda della scomparsa di Noemi Durini si è chiusa in un modo tragico. E il ragazzo di Noemi reagisce così dopo aver appreso di essere sospettato

La vicenda della scomparsa di Noemi Durini si è chiusa in un modo tragico. I carabinieri hanno trovato il corpo in campagna nella periferia di Castrignano del Capo nei pressi di Lecce. A condurre gli inquirenti sul posto è stato proprio il fidanzato 17enne di Noemi che era già indagato per sequestro di persona. E il ragazzo era fortemente sospettato di omicidio già nelle scorse ore. La sua reazione dopo aver saputo dell'iscrizione nel registro degli indagati è emblematica. Come mostrano le immagini di Quarto Grado, il 17enne colpisce ripetutamente un'auto quando apprende di essere tra i sospettati. Il ragazzo nel corso di un interrogatorio nella mattinata avrebbe confessato le sue responsabilità e avrebbe immediatamente indicato il luogo dove aveva nascosto il cadavere dopo l'omicidio. A quanto pare la ragazza sarebbe stata uccisa a colpi di pietra. Nell'indagine sarebbe conivolto anche il padre del ragazzo. Ma in questo momento non è ancora chiaro quale sia stato il suo ruolo nell'omicidio.

Commenti

il sorpasso

Mer, 13/09/2017 - 16:42

Chissà come sarà contento il proprietario di questa autovettura? Chi pagherà? Nessuno prevedo.