Ora la Francia segue l'Italia: "Presto 11 vaccini obbligatori"

Il nuovo ministro della Salute preoccupato per il ritorno del morbillo, che nel 2008 ha ucciso 10 persone, e per gli effetti letali della meningite

La Francia potrebbe presto seguire l'esempio dell'Italia sulla questione vaccini. Il nuovo ministro della Salute, Agnes Buzyn, sta infatti pensando di introdurre 11 vaccinazioni obbligatorie.

In un'intervista rilasciata a Le Parisien, il ministro, eletto circa un mese fa, ha spiegato che l'attuale situazione nel Paese, con soli tre vaccini obbligatori per legge, ovvero la difterite, il tetano e il polio, e altre otto raccomandate fra cui morbillo, epatite B e pertosse, crea diversi problemi. In particolare a preoccurare Buzyn è la ricomparsa del morbillo: "Non è tollerabile che ci siano dei bambini che ne muoiono", ha detto, precisando che dal 2008 i decessi sono stati 10. Altra questione da risolvere è la meningite: "Abbiamo lo stesso problema - ha continuato - con la meningite. Non è sopportabile che un adolescente di 15 anni possa morire perché non è vaccinato. Stiamo pensando di rendere obbligatori tutti gli 11 vaccini per un tempo limitato, che potrebbe essere 5-10 anni. L'Italia lo ha fatto la settimana scorsa". Dunque, almeno per una volta, il nostro Paese potrebbe diventare un esempio da seguire grazie alla recente legge che prevede l'obbligo di somministrare ai bambini ben 12 vaccini per permettere l'iscrizione a materne e asilo nido. Pena una multa piuttosto salata per i genitori.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 16/06/2017 - 16:40

... la francia segue l'italia... semmai... le colonie seguono big pharma e gli ordini piovuti dall'alto

titina

Ven, 16/06/2017 - 18:26

da noi 12, qual è il vaccino in più?

gianni.g699

Ven, 16/06/2017 - 19:39

Due nazioni un solo padrone ?