Ora la gendarmeria francese chiede i documenti agli italiani

Ancora alta tensione tra Francia e Italia. La gendarmeria francese controlla i documenti dei frontalieri a bordo dei treni al confine

Ancora alta tensione tra Francia e Italia. In queste settimane Roma e Parigi hanno dato vita ad un botta e risposta sull'emergenza immigrazione che ha messo in discussione i rapporti tra il nostro Paese e i cugini transalpini. Ma dopo i continui sconfinamenti da parte della Gendarmeria in terriorio italiano per controllare i confini (l'ultimo caso ad Airole qualche giorno fa), adesso arrivano anche i controlli ai documenti dei transfrontalieri e pendolari che quotidianamente sui treni attraversano il confine. Il Secolo XIX ha raccolto alcune testimonianze su questa vicenda. Di fatto Parigi ha messo da parte Schengen e così i gendarmi alla prima stazione dopo il confine salgono a bordo del treno e chiedono i documenti ai frontalieri. "Al di là dei ritardi per arrivare sul posto di lavoro, una situazione del genere merita approfondimenti da parte delle autorità competenti", afferma qualche frontaliero sempre al Secolo XIX. Va ricordato che la Francia aveva chiesto una deroga dopo gli attentati del 2015, deroga questa che è stata poi rinnovata fino ad oggi. Ma questo strumento doveva servire per prevenire l'ingresso in Francia di jihadisti, non certo per controllare gli italiani che lavorano in Francia.

"Riceviamo continue segnalazioni in questi ultimi giorni sulla richiesta di esibizione dei documenti di riconoscimento a tutti i viaggiatori da parte delle forze dell’ordine francesi alla stazione di Menton Garavan, con conseguenti ritardi per arrivare a destinazione e al lavoro", ha affermato Davide Fettuccini dei "Pendolari del ponente". E adesso anche il sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano viaggerà insieme ai frontalieri per capire in che modo avvengono questi controlli a bordo dei treni.

Commenti

Altoviti

Ven, 22/06/2018 - 22:44

La Francai fa una guerra all'Italia dal 2011, quando Sarkozy ha attacato la Libia che ra in realtà anche un modo nascosto di colpire l'Italia, un paese UE: la Francia e il Regno Unito hanno fatto guerra ad un paese alleato. Chiediamo loro i danni di guerra e processaimo Sarkozy e Cameron.

venco

Ven, 22/06/2018 - 23:04

Ottimo, anche questa è una risorsa dell'accoglienza.

Reip

Ven, 22/06/2018 - 23:35

Sempre peggio questa Europa! Si comincia a identificare il vero volto del governo francese! E dei militari francesi anche! Cosa si aspetta la polizia italiana a controllora i documemti dei francesi che entrano in Italia? Questo dimostra che Salvini sta’ facendo un buon lavoro, che un governo italiano leggittiimo e populista, non di sinistra, non ciecamente filoeuropeista, non piu’ servo di Bruxelles e zerbino della UE non piace al governo francese. E’ intuibile che Macron teme Salvini, il suo partito libero e democratico votato da milioni di italiani non di sinistra! Credevo Macron fosse piu’ intelligente. Cosi facendo non fa altro che aumentare l’antipatia storica e in parte naturale, degli italioti verso la Francia, i francesi e il governo francese, rafforzando proprio quel sentimento nazionalista e conservatore di destra e non soltanto in Italia ma in tutta Europa!

yorick

Sab, 23/06/2018 - 00:15

Quì bisogna tenere la testa fredda. E' evidente che lo scopo è la provocazione con il fine di portare gli italiani a una risposta esaperata.Quindi, sia il sindaco di Ventimiglia che i pendolari facciano quello che viene loro chiesto senza reagire. Lo stesso faccia il Governo. E' certo che in assenza di reazione,saranno i francesi a elevare lo scontro e dovranno essere loro a scoprirsi . A quel punto , di fronte a una inequivoca provocazione costruita ad arte, bisognerà colpire duro ma con la posizione di chi viene ingiustamente offeso.Macron,Sarkozy, siete tutti della stessa pasta!

seccatissimo

Sab, 23/06/2018 - 01:36

x Altoviti Ven, 22/06/2018 - 22:44 Ti ricordo che, a suo tempo, anche l'Italia "vergognosamente vigliacca e e da prassi traditrice" ha partecipato attivamente alla guerra degli imbecilli e dei rincoglioniti contro la Libia di Gheddafi !

Ritratto di pigiferr

pigiferr

Sab, 23/06/2018 - 08:03

Mio nonno (carabiniere, prima del regno e poi della repubblica) quando parlava della Francia era solito appellarla come " la cugina latrina". Probabilmente l'aggiunta della erre non era casuale ed evidentemente la storia si ripete

giovanni951

Sab, 23/06/2018 - 08:41

basta fare il contrario....chiedano i documenti anche ai francesi.

cgf

Sab, 23/06/2018 - 08:55

un poco di bella e sana reciprocità, no? magari controllare anche tutte le persone che entrano/escono da Palazzo Farnese, in fin dei conti l'immobile è proprietà dello Stato Italiano e sulla soglia di esso vi è 'confine'... ancora per 17 anni.

oracolodidelfo

Sab, 23/06/2018 - 09:00

Altoviti 22,44 - I danni a Sarkozy glieli procurerà....madame Carlà.

flip

Sab, 23/06/2018 - 09:11

facciamolo anche noi. poi vediamo.......|

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 23/06/2018 - 09:18

Mah...resta il fatto che un pò di responsabilità è pure nostra. In fin dei conti è l'italieta che ha avuto i confini colabrodo da dove mezza Africa, invitata dai sinistri, ci ha invaso. Ora ne stiamo pagando le conseguenze... speriamo che con Salvini cambi qualcosa altrimenti per l' italieta saranno cavoli amari.

FRATERRA

Sab, 23/06/2018 - 09:31

.....provocazioni, che servono alla franza per; fare cadere il castello delle, spartizioni clandestini....cosi blocca le frontiere ricattando chi, lavora oltralpe.....in parole povere, visto che gli brucia il fondoschiena adotta il ognuno per se...o meglio ancora; si salvi chi può.....l'unica soluzione per l'Italia (prima scrivevo itaglia) è rimpatriare tutti i clandestini sul suolo.....non facendo ovviamente, entrare più clandestini.....e per fare ciò bisogna semplicemente ridurre la "diaria" a 15 euro...e le bande degli "accoglienti" li ricicleranno come soprammobili per comodino........

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 23/06/2018 - 09:52

Dall`entrata dell`euro, l`Italia si è fatta valere con parlamentari ciarlatani e corrotti, il risultato è che i due stati i due stati che credono di essere omnipotenti, stanno approfittando con le loro menzogne, che con molta probabilità, """PORTERANNO LA FINE DELL`UNIONE EUROPEA"""!!! Della generosità di Macron, si risponde con altretanta generosità!!!

Eraitalia

Sab, 23/06/2018 - 10:24

Se i francesi ci "prevaricano" è perché noi lo permettiamo, non perché sono migliori. Speriamo che il nuovo governo reagisca. FORZA SALVINI

michettone

Sab, 23/06/2018 - 10:30

Con quella specie di neo-patentato, non poteva aversi altra ritorsione! Ed è già tanto che si sia trattenuto dal DICHIARARCI GUERRA! I nostri cugini di oltralpe, debbono sapere la Verità! Cerchiamo di fargliela conoscere, poiché raccontata da Macron, è una fregnaccia continua!

Ritratto di blackcat51

blackcat51

Sab, 23/06/2018 - 10:31

a questo punto facciamo saltare i accordi di schengen con la francia.

Duka

Sab, 23/06/2018 - 10:40

Via l'ipocrisia : CHIUDIAMO LE FRONTIERE CON LA FRANCIA MOLTO MOLTO MEGLIO.

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 23/06/2018 - 10:46

La diatriba fra la Francia e l’Italia è come due autisti che litigano per non scontrarsi addossando la colpa l’uno a l’altro in una strada stretta a doppio senso. La colpa in realtà non è di nessuna dei due ma è di chi ha costruito quella strada stretta permettendo i due sensi di marcia. La colpa nel nostro caso è di quelli che hanno lucrato e lucrano aprendo le porte all'Africa. Siccome parliamo di milioni o miliardi di africani l’apocalisse che al momento si illudono di risolvere chiudendo all’Italia toccherà come una valanga inarrestabile anche loro distruggendo tutto e tutti. Tutte le nazioni europee devono sentire proprio questo problema senza egoismi o sarà la fine del nostro continente.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 23/06/2018 - 11:01

Nostra culpa, nostra culpa, nostra maxima culpa! Questa è la reazione francese legata al nostro accoglimento incondizionato della migliore feccia d'Africa. Se stai vicino ad un paziente infetto, mettersi la mascherina è il minimo sindacale.

Luigi Farinelli

Sab, 23/06/2018 - 11:02

Più Europa! Ce lo chiede l'Europa! Dove andremmo senza l'Europa "Unita"?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 23/06/2018 - 11:06

Beh in quanto ai presidenti dei nostri cugini,bisogna dire che:uno va a letto con una statuina di silicone e l'altro colla nonna.Possono ragionare correttamente???Mi sembra di no.

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Sab, 23/06/2018 - 11:07

Non solo i documenti ai fransozzi, ma pure un prelievo, così accertiamo se questi capponcelli invidiosi del "decisionista" Salvini, oltre la "rabbia", c'hanno pure il "bacillo du Micròn", loro presidente impestato.

mcm3

Sab, 23/06/2018 - 11:28

cominciamo a fare la stessa cosa,

cir

Sab, 23/06/2018 - 11:29

saggezza vero quanto dici. ma l' europa e' un progetto dei mercati (leggasi mercanti )ai quali non interessa di che colore siano i sudditi , purche' siano tanti e senza radici , che non si lamentino. E se non producono perche' manca il lavoro in un modo o l'altro sono dei consumatori. interesantissimo su questo tema il libro di Alexande Zinoviev : L' UMANAIO GLOBALE

Emilia65

Sab, 23/06/2018 - 11:39

Con gli amici Francesi non resta che ricambiare il favore.....

Cicaladorata

Sab, 23/06/2018 - 11:42

Sfilate ai francesi ogni contratto economico con la Libia in cambio di un dominio comune del mediterraneo

Abit

Sab, 23/06/2018 - 11:43

Se cosi è, si applichi immediatamente la reciprocità.

amedeov

Sab, 23/06/2018 - 12:48

@ seccatissimo La guerra contro la libia è stata fagocitata da re giorgio, come capo delle forze armate,perchè il governo BERLUSCONI era contrario

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 23/06/2018 - 12:52

Visto che la franza ha di fatto abolito Schengen dobbiamo farlo anche noi nei loro confronti. Tutti i migranti passati in franza non possono più rientrare, controllo documenti a tutti.

luna serra

Sab, 23/06/2018 - 12:56

chiedo a chi è più informato come mai l'Italia non fa le stesse cose che fanno Francia -Germania ed Austria chiude le frontiere per i cittadini di queste Nazioni poi vediamo cosa succede

Malacappa

Sab, 23/06/2018 - 13:32

E voi chiedeteli a loro

Zorro16

Sab, 23/06/2018 - 14:28

Reciprocità: è l'unica soluzione contro questo spocchioso prepotente che continua a insultare l'Italia e il suo popolo.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Sab, 23/06/2018 - 14:43

E' senz'altro l'ultima direttiva dell' 800 grammi rosso e gerontofilo che siede all' eliseo.

cir

Sab, 23/06/2018 - 14:44

i FRANCESI fanno quello che gli italiani non sanno fare.

gigetto50

Sab, 23/06/2018 - 15:02

.......mi é capitato di prendere spesso il treno TER che da Ventimiglia porta in Francia. A Mentone la polizia francese controllava i documenti...ma di tutti i passeggeri. Chiaro che a priori non puo' sapere se io sono clandestino che cerca di entrare illegalmente in Francia o semplice lavoratore italiano. Non vedo dove sia lo scandalo.

Duka

Sab, 23/06/2018 - 15:05

CHIUDIAMO NOI LE FRONTIERE E SUBITO SENZA ASPETTARE CHE SIANO LORO A FARLO PER PRIMI. E' GIA' NELL'ARIA E TEMPO UNA SETTIMANA LE CHIUDERANNO

Marcolux

Sab, 23/06/2018 - 16:14

Salvini deve dare ordine ai nostri carabinieri di arrestare, disarmare e ammanettare le guardie francesi che proveranno a sconfinare in Italia con blitz da autentico banditismo. E' l'ora di farla finita. Se gli americani ci lasceranno soli contro questi predoni, sarà bene chiedere protezione a Putin che non esiterà un solo istante! Il mercato e la protezione russa potrebbe salvarci dalle grinfie dei bastardi europei e americani.

ilrompiballe

Sab, 23/06/2018 - 16:16

E' chiaro che gli accordi di Schengen vanno a farsi benedire, come del resto questa Europa, che appare sempre più scricchiolante mancando il presupposto fondamentale : l'unione politica (che in realtà nessuno vuole). A parte la moneta comune, ognuno tira l'acqua al suo mulino : Francia e Germania in questo sono bravissimi.