Boom di migranti "omosessuali". Iscritti all'Arcigay per avere asilo

Boom di migranti che si dichiarano omosessuali per ottenere lo status di rifugiato. Alcuni si iscrivono anche all'Arcigay. Grimoldi (Ln): "rischiamo che venga riconosciuto lo status di rifugiati a decine di migliaia di immigrati che altrimenti verrebbero espulsi"

Gli immigrati ormai han capito come ottenere lo status di rifugiato. Le commissioni territoriali sono chiamate a "scoprire" tra le persone in fuga dalla guerra quelle che si fingono deportate, perseguitate, condannate a morte. E sono tante. Tantissime. Alcuni mesi fa una mediartice culturale aveva raccontato al Giornale.it che il più delle volte le storie dei migranti si assomigliavano. Spesso inventate di sana pianta: chi diceva di non avere più una famiglia in Patria, chi di essere sotto tiro del governo di turno. Ultimamente però per ottenere lo status di rifugiati in molti si dichiarano gay e dicono di provenire da uno dei tanti Paesi islamici (africani o mediorientali) dove si applica la shaaria che prevede il carcere o addirittura la pena capitale per gli omosessuali.

I migranti dicono di essere gay

L’allarme nei giorni scorsi è stato lanciato dagli operatori delle Marche dove c’è stata un’impennata di ‘outing’: in pratica quasi tutti i richiedenti asilo, nel presentare la domanda, hanno detto di essere omosessuali. Sembra che gli immigrati abbiano ricevuto un’imbeccata, qualcuno vocifera da addetti dell’Unhcr: visto che le loro domande sarebbero state respinte, trattandosi di semplici migranti economici, gli sarebbe stato suggerito di dichiararsi omosessuali. E così hanno fatto. E stanno facendo. Facile prevedere che in questo modo quel misero 5% di domande di asilo accolte con questo escamotage si impennerà, magari arrivando anche al 50%.

La denuncia della Lega Nord

A protestare è la Lega Nord, con il parlamentare lombardo Paolo Grimoldi che annuncia un’interrogazione immediata al ministro Alfano: “A questo punto rischiamo che venga riconosciuto lo status di rifugiati a decine di migliaia di immigrati che altrimenti verrebbero espulsi. Alla ripresa dei lavori parlamentari presenterò al ministro degli Interni un’interrogazione per sapere quanti sono i richiedenti asilo che nel presentare domanda di protezione si sono dichiarati omosessuali. Vogliamo sapere quante sono le domande accolte e se sono state fatte delle verifiche sulla veridicità di queste dichiarazioni.” Ma il Carroccio punta l’indice anche su un’altra questione. “In un’intervista su Repubblica, un immigrato del Gambia diventato rifugiato in quanto gay spiega di essersi iscritto all’Arcigay. Ecco – sottolinea Grimoldi - il fatto che un immigrato dica di essersi subito iscritto all’Arcigay fa già capire che con questo escamotage il Governo ci riempirà di immigrati, facendo la felicità e la ricchezza delle cooperative sue amiche, e il Pd farà pure il pieno di voti. Poi se i vari provvedimenti per velocizzare la concessione della cittadinanza venissero approvati ci ritroveremmo improvvisamente decine di migliaia di ‘nuovi italiani’, iscritti all’Arcigay, ed elettori del Pd. Hanno proprio ragione quelli che sostengono che l’immigrazione è un’opportunità da sfruttare: lo è davvero, ma per il Pd…”

Commenti

venco

Mar, 06/09/2016 - 18:07

Non si deve accogliere nessuno, dichiarano tutti il falso.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 06/09/2016 - 19:40

metteteli dietro a Renzi nudo...

lavieenrose

Mar, 06/09/2016 - 23:47

Ma basta, adesso anche questa. Ma chi gliele suggerisce queste furbate? Io un sospetto ce lo avrei.....

Ritratto di giulio_mantovani

giulio_mantovani

Mer, 07/09/2016 - 00:13

Se non sbaglio tanti anni fa negli Usa avevano trovato il mezzo per stanare chi era accusato di pedofilia.Lo mettevano in una stanza seduto con dei sensori nelle parti intime:a quel punto doveva guardare delle proiezioni di diapositive raffiguranti bambini e bambine nude; se si eccitava era la prova legale per arrestarlo. Si potrebbe fare la stessa cosa con gli emigranti "omosessuali"!

nomen-omen

Mer, 07/09/2016 - 00:14

Vediamo adesso quanto tempo ci metteranno per capire che basta un'unione civile in comune con un vecchietto che soffre di solitudine per ottenere cittadinanza e reversibilità della pensione.

nomen-omen

Mer, 07/09/2016 - 00:18

Sarà contento George Soros che ha finanziato l'Arcigay italiano con 100.000 dollari (come rivelato dai file rubati dagli hacker) oltre che numerose associazioni pro-immigrazione, per imporre un'immigrazione senza limiti ai paesi europei.

Anonimo (non verificato)

Mer, 07/09/2016 - 06:39

in Germania tutti

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 07/09/2016 - 07:01

Tutto, purché si magni

umberto nordio

Mer, 07/09/2016 - 07:17

Ma è naturale.L'appartenenza all'Arcigay è una "garanzia" di onestà, rettitudine e moralità.

Ritratto di camerata.ghigno

camerata.ghigno

Mer, 07/09/2016 - 07:26

Furbetti del quartierino atto secondo.

claudioarmc

Mer, 07/09/2016 - 08:25

Soliti mezzucci disonesti del PCI/PDS/DS/PD.

dondomenico

Mer, 07/09/2016 - 11:41

Proposta:- Chi si dichiara gay dovrà dimostrarlo in senso "pratico". Gli esaminatori saranno scelti fra gli immigrati africani a digiuno sessuale da almeno tre me

Roberto1989

Mer, 07/09/2016 - 17:25

Non capisco come non si provi un senso di umana compassione verso individui che per la disperazione sono costretti a dichiararsi omosessuali. Sono vicino a coloro che oltre al pericolo fisico devono subire l'umiliazione psicologica di mentire sulla propria sessualità per avere un pezzo di pane.