Ora il Papa pensa di ordinare preti gli uomini già sposati

Il cardinale Claudio Hummes chiede al Pontefice un voto sulla modifica della disciplina del celibato ecclesiastico a partire dall'Amazzonia

Ritorna prepotentemente d'attualità, nel dibattito interno alla Chiesa cattolica, di ordinare preti uomini già sposati.

A riproporre l'argomento alle cronache è la mossa del cardinale Claudio Hummes, presidente della Commissione episcopale per l'Amazzonia: il porporato avrebbe chiesto a Papa Francesco di considerare questa eventualità per supplire alla mancanza di vocazioni che da tempo affliggerebbe le comunità cattoliche più isolate all'interno della foresta vergine.

Il tema, che sarà discusso e posto ai voti dai vescovi del Paese sudamericano, era del resto già stato oggetto delle attenzioni del Santo Padre, che a marzo aveva parlato esplicitamente della possibilità di modificare la disciplina del celibato ecclesiastico, ammettendo all'ordine sacro anche i Viri probati (uomini di provata fede, ndr) già sposati. "Bisogna determinare - disse allora il Pontefice - quali compiti possano essere loro affidati, soprattutto nelle comunità più remote."

Importante poi ricordare che per la Chiesa cattolica il celibato dei preti non è un dogma ma una disciplina e non è considerato dunque una verità rivelata per Fede, come del resto è anche dimostrato dal fatto che per tanti secoli i sacerdoti hanno potuto sposarsi ed avere figli.

Il tema è particolarmente scottante in America Meridionale che da grande bacino di fedeli cattolici negli ultimi decenni si è trasformata in terra di conquista per le arrembanti comunità evangeliche, che anno dopo anno raggiungono sempre più persone. In Amazzonia si conta appena un prete ogni 10mila fedeli: una proporzione inquietante.

Attualmente gli unici ministri del culto cattolici a cui è consentito essere sposati sono gli ex pastori anglicani convertiti e i preti copti e di alcuni riti orientali specifici. Ma dal 2019, quando si riunirà il Sinodo per la regione Panamazzonica, tutto potrebbe cambiare.

Commenti

cgf

Ven, 03/11/2017 - 12:20

i Viri probati già esistono in Asia ed Pacifico, di sicuro da quando c'era ancora Wojtyła

Libero 38

Ven, 03/11/2017 - 13:00

Un vero peccato che il kompagno bergoglio e' fatto vecchio altrimenti si sarebbe sposato anche lui.

piazzapulita52

Ven, 03/11/2017 - 13:10

Ci pensa??? Questa è bella!!! AH AH AH AH AH!!!

rossini

Ven, 03/11/2017 - 13:28

Togliete l'8 × 1000 alla Chiesa Cattolica di Bergoglio. Il digiuno fa rinsavire. Ciascuno ne convinca un altro. Passate parola.

Holmert

Ven, 03/11/2017 - 13:54

Ed i matrimoni tra preti gay? Questo seppellirà la chiesa cattolica e cristiana. E poi chi li chiamerà padre? Solo i figli o tutti i fedeli?

venco

Ven, 03/11/2017 - 15:00

Sappiate che Bergoglio ha riabilitato e santificato Lutero, e questo per liquidare la Chiesa cattolica e farla diventare protestante, così dopo i preti sposati si apre al divorzio, ai matrimoni gay, preti gay e preti donne, come nelle migliaia di chiese protestanti che ognuna naviga per proprio conto.

Ritratto di ..fraTassioDaVelletri..

..fraTassioDaVe...

Ven, 03/11/2017 - 15:01

e già che ci siamo dopo l'abolizione del celibato aboliamo anche la MONOGAMIA

lorenzovan

Ven, 03/11/2017 - 15:09

e sarebbe una cosa giusta e santa !!! agli albori del cristianesimo e sino al medioevo non esisteva il celibato !!! fu introdotto per evitare che i discendenti dei religiosi si impossessassero delle donazioni fatte alle chiese locali dai ricchi defunti..emantenere e accumulare cosi' la ricchezza delle chiese...un po co0me si faceva con i figli nelle famiglie nobiliare...il primogetito ereditava tutto...gli altri si arrangiassero...il criterio era lo stesso..evitare la dispersione del patrimonio

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 03/11/2017 - 15:18

Togliti dalle scatole e tornatene nelle pampas.

killkoms

Ven, 03/11/2017 - 15:35

una delle poche cose buone che potrebbe fare!

maxfan74

Ven, 03/11/2017 - 16:00

E' il futuro che è già presente.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Ven, 03/11/2017 - 16:25

Io ho molta fiducia in papa Francesco e nel suo modo di operare coinvolgendo tutti i prelati nelle decisioni importanti e che, nel rispetto e osservanza del Vangelo, cercano di liberare la Chiesa da sovrastrutture che possono essere di ostacolo inutile alla Fede e al vivere da Cristiani. Decisioni di questo genere vengono prese dopo anni e anni di riflessioni,dibattiti, studi, osservazioni, suggerimenti. Se verrà presa qualche decisione in proposito lo sarà con l'assistenza dello Spirito Santo e per il bene della Chiesa nella sua attualità temporale.

diesonne

Ven, 03/11/2017 - 16:39

diesonne dalla teologia della liberazione ,alla liberazione del celibato dopo questo che altro? liberazione dal papato e fine del mondo

PaoloPan

Ven, 03/11/2017 - 16:40

bergolio, l'eretico, farà questo ed altro pur di sconquassare quel poco che è rimasto della chiesa cattolica.

poli

Ven, 03/11/2017 - 16:44

e' un eretico

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Ven, 03/11/2017 - 16:55

Perfettamente d'accordo per l'addio al celibato dei sacerdoti. E' ora di cominciare ad essere realisti.

Eraitalia

Ven, 03/11/2017 - 17:42

Cosi finirà la crisi delle vocazioni. pensa quanti non trovando lavoro diventeranno preti.....

Ritratto di Evam

Evam

Sab, 04/11/2017 - 00:03

Certo! Lui prete e lei suora e i loro figli chierichetti. La sacra famiglia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 04/11/2017 - 00:17

Ma è un papa o un antipapa? Sta dicendo tutto il contrario di quanto detto dagli altri papi per 2000 anni. Possibile che siano stati tutti annebbiati di malafede, e questo uno dal Signore? La statistica e il calcolo delle propabilità mi hanno dato un risultato prossimo allo zero.

Totonno58

Sab, 04/11/2017 - 00:20

Vai così, Francesco!

pisopepe

Sab, 04/11/2017 - 06:15

SE SARA' COSI CONVERREBBE FARSI PRETE INVECE DI LAVORARE!!!

FRATERRA

Sab, 04/11/2017 - 07:55

....papa stanlio, ha risolto il problema della disoccupazione giovanile, Alleluia..Alleluia........

tosco1

Sab, 04/11/2017 - 08:46

Quando il mare è in burrasca, tutti i porti sono buoni.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Sab, 04/11/2017 - 11:26

Mi è uscito che non è possibile pubblicare duplicato, ma questo mio non lo è stato mai:". Ho l'impressione che qui qualcuno voglia parlare di religione quando non va mai in chiesa oppure al massimo è fermo a cose che ha imparato da bambino con il cervello di bambino. Come ci si nutre e si continua a studiare e leggere per poter rispondere in modo maturo ai problemi attuali, altrettanto bisogna fare per tutta la vita per la religione. Se serve informarsi andare da chi sa non da chi ne sa meno di noi o parla per partito preso".

Anonimo (non verificato)